La vasculite sistemica è un gruppo di malattie che si basano sull'infiammazione dei vasi sanguigni. Le principali cause di tale disturbo immunopatico non sono completamente note alla medicina, ma ci sono alcuni suggerimenti che la malattia possa apparire come una complicazione dopo un raffreddore, un'epatite o una malattia ereditaria. Per un lungo periodo di tempo, gli esperti stanno cercando di classificarlo in base a vari criteri.

Classificazione di vasculite

La vasculite sistemica è divisa in primaria e secondaria. Nel primo caso, la malattia si verifica in modo indipendente e nel secondo caso è una complicazione dopo un'altra malattia.

Nella medicina moderna, la vasculite è classificata in base alla dimensione delle lesioni vascolari, localizzazione, progressione.

Vasculite di origine autoimmune, che colpisce vasi di dimensioni diverse:

  • La malattia di Behçet
  • emorragica.
  • artrite reumatoide o lupus eritematoso sistemico con marcata infiammazione vascolare
  • crioglobulinemica essenziale

Vasculite che influenza negativamente la salute e lo stato di vasi medi e piccoli, che sono associati ad anticorpi citoplasmatici anti-neuropilici:

  • Charge Stross Syndrome
  • poliarterite nodosa
  • poliarterite microscopica
  • La granulomatosi di Wegener
  • vasculite crioglobulinemica

Malattia di Kawasaki, questa vasculite colpisce solo vasi di medie dimensioni e si verifica a causa della presenza di anticorpi organo-specifici.

sintomi

I sintomi della vasculite sistemica dipendono dal grado di lesione vascolare e dal tipo di malattia. La malattia si manifesta con un'eruzione emorragica e la morte di alcune parti della pelle. Se la patologia si è diffusa nelle articolazioni e nei muscoli, il dolore si verifica nella zona interessata. Inoltre, la vasculite sistemica può causare:

  • artralgia
  • infarto miocardico
  • corsa
  • polineuropatia
  • menomazione visiva
  • infarto polmonare
  • mononeuropatia
  • infarto renale

I sintomi comuni di vasculite includono:

  • stato febbrile
  • eruzioni cutanee
  • macchie di marmo
  • cianosi (cianosi) degli arti
  • dolori muscolari
  • polinevrite
  • le convulsioni si manifestano spesso a riposo

Vasculite nei bambini

La vasculite infantile manifesta la sindrome di Kawasaki, nel qual caso si osservano i seguenti sintomi:

La patologia colpisce la lingua, le labbra all'interno. Se l'infiammazione va alle arterie coronarie, allora questa forma di vasculite può portare ad un attacco di cuore e aneurismi.

Arterite a cellule giganti

Questo tipo di malattia si manifesta:

  • distruzione delle arterie vertebrali, temporali, carotidi
  • mal di testa
  • gonfiore nell'area del tempio
  • visione alterata
  • manifestare processi neurologici

Angiite allergica

Questo tipo di vasculite si manifesta:

  • polmonite eosinofila
  • asma bronchiale
  • polineuropatia

Questa patologia si manifesta molto spesso in persone con allergie e coloro che amano visitare paesi esotici.

Vasculite di Wegener

In questo caso, la vasculite ha i seguenti sintomi, che si manifestano nel sistema respiratorio:

  • grave tosse
  • problemi respiratori
  • giada

Se la malattia ha colpito i seni, allora puoi osservare:

  • rinite
  • scarico di massa mucosa con sangue e pus
  • ulcere sulle pareti del naso

Quando la malattia è in forma avanzata, appare:

  • dolori al petto
  • mancanza di respiro

Anche con vasculite sistemica c'è il pericolo di sviluppo:

  • trombosi
  • angina pectoris
  • aritmia
  • patologie della circolazione cerebrale

Urtikarnu vasculite sintomi simili con il solito orticaria. A questo proposito, ai primi segni vale la pena contattare uno specialista e sottoporsi a una diagnosi, ciò contribuirà ad evitare gravi conseguenze negative.

diagnostica

Diagnosticare la vasculite sistemica da soli è molto pericoloso. Pertanto, senza una visita dal medico non è sufficiente. Dopo un'ispezione visiva e una revisione dei reclami dei pazienti, vengono eseguiti i seguenti test:

  • ECG
  • conteggio ematico biochimico e completo
  • Analisi delle urine
  • angiografia
  • analisi immunologica
  • ultrasuono
  • MRI
  • biopsia
  • A raggi X

angiografia

L'angiografia è prescritta per l'esame dei vasi sanguigni mediante raggi X. Prima della procedura vengono introdotti farmaci speciali che aiutano a condurre pienamente lo studio.

Questo tipo di diagnosi consente di valutare:

  • condizione vascolare
  • come si trovano?
  • qual è la velocità del flusso sanguigno
  • anomalie congenite
  • zona interessata

Grazie all'angiografia, puoi determinare la condizione:

Per la procedura diagnostica sono preparati come segue:

  1. Non bere bevande alcoliche per due settimane.
  2. 7 giorni prima dell'esame, smettono di prendere tutti i farmaci che fluidificano il sangue.
  3. In pochi giorni per passare tutti i test necessari.
  4. Per due giorni, effettuare un test di compatibilità dell'organismo con un agente di contrasto.
  5. Prima dello studio stesso, gli intestini vengono puliti con supposte di glicerina, clisteri.
  6. Prima della procedura, si lavano accuratamente la sera e alleviare il futuro sito di puntura dai capelli.
  7. Al momento di coricarsi, prendono i farmaci sedativi e antistaminici prescritti dal medico.
  8. Il sondaggio è condotto a stomaco vuoto, cioè la mattina non è consigliabile mangiare e bere.
  9. Prima della procedura, si raccomanda di andare in bagno "per piccoli".

Analisi immunologica

Questa analisi viene effettuata al fine di determinare lo stato delle cellule immunitarie. Per fare questo, prendere il sangue da una vena a stomaco vuoto. Prima che l'analisi non sia raccomandata:

Vasculite sistemica

La vasculite sistemica combina un gruppo di malattie in cui vi è infiammazione e distruzione delle pareti vascolari, che porta all'ischemia di organi e tessuti. vasculite sistemica sono presentati arterite di Takayasu, granulomatosi di Wegener, poliarterite nodosa, sindrome di Behcet, Malattia di Buerger, arterite a cellule giganti, e altri. vasculite sistemica sono gravati lesioni della pelle, reni, cuore, polmoni, le articolazioni, gli occhi e così via. D. La diagnosi è confermata da test di laboratorio, i risultati di biopsia e angiografia viscerale. La terapia con glucocorticoidi, citostatici, farmaci vascolari può ridurre il danno degli organi vitali, ottenere la remissione clinica.

Vasculite sistemica

Le malattie presentate dalla vasculite sistemica primaria si sviluppano indipendentemente e sono caratterizzate da un'infiammazione non specifica delle pareti vascolari. L'insorgenza di vasculite sistemica primaria è associata a ridotta reattività immunitaria, solitamente causata da un agente infettivo. Infiammazione vasculite sistemica colpisce tutti gli strati della parete vascolare: può trasportare natura distruttiva, provocare l'occlusione del vaso, disturbi di microcircolazione e, di conseguenza, i corpi ischemia fino a necrosi e infarti.

vasculite secondario è un elemento altra patologia ed è considerato come sua manifestazione locale opzionale o complicazione (ad esempio, vasculite scarlattina, meningite, tifo, sepsi, psoriasi, tumori e simili. D.). Spesso, la vasculite sistemica colpisce gli uomini di mezza età.

Classificazione della vasculite sistemica

Esistono vasculiti sistemiche con la sconfitta di vasi di piccole, medie e grandi dimensioni.

Il gruppo delle patologie vascolari di piccoli vasi è presentato granulomatosi di Wegener, una sindrome Chardjui-Strauss, poliangioite microscopica, essenziale vasculite cryoglobulinaemic, Schonlein-Henoch. La vasculite sistemica con interessamento di vasi di medio calibro comprende la malattia di Kawasaki e la periarterite nodosa (poliarterite). La vasculite sistemica di grandi vasi comprende la malattia di Takayasu e l'arterite a cellule giganti.

Sintomi di vasculite sistemica

La clinica per la vasculite sistemica comprende vari sintomi comuni non specifici: febbre, perdita di appetito, astenia e perdita di peso. La sindrome della pelle con vasculite sistemica è caratterizzata da eruzione emorragica, ulcerazione, necrosi cutanea. Le lesioni muscolo-articolari si manifestano con mialgia, artralgia, artrite. I cambiamenti nel sistema nervoso periferico nella vasculite sistemica si verificano sotto forma di polineuropatia o mononeuropatia multipla. Una clinica di lesioni viscerali può manifestarsi come ictus, infarto del miocardio, danni agli occhi, ai reni, ai polmoni, ecc.

In aortoarterite non specifica (malattia di Takayasu), l'arco aortico con rami che si estendono da esso è coinvolto nell'infiammazione granulomatosa. La malattia si manifesta con dolore generalizzato, disturbi del microcircolo negli arti superiori, coinvolgimento di vasi mesenterici e polmonari, angina pectoris e insufficienza cardiaca. L'arterite della cellula gigante temporale (malattia di Horton), che è una parte del gruppo di vasculite sistemica, si verifica con l'infiammazione della carotide, temporale, meno comunemente le arterie vertebrali. La clinica delle lesioni arteriose si manifesta con mal di testa, iperestesia e gonfiore della pelle della regione temporale, sintomi oculari e disturbi neurologici.

La malattia di Kawasaki, che si manifesta con la sindrome mucoso-cutanea-ghiandolare, colpisce i bambini. La clinica include febbre, congiuntivite, eruzione maculopapulare diffusa, eritema, edema, desquamazione della pelle. In questa forma di vasculite sistemica, sono evidenziate linfoadenopatia, una lesione della lingua e labbra mucose. Con il coinvolgimento delle arterie coronarie, possono svilupparsi aneurismi e attacchi cardiaci.

La panartrite nodulare (poliarterite, periarterite) è caratterizzata da alterazioni necrotiche nelle arterie di medio e piccolo calibro e segni di lesioni polisistemiche. Contro la sindrome di malessere generale sviluppo del rene (glomerulonefriti, ipertensione maligna, insufficienza renale), artralgia, polineurite, polmonite, coronaritis, mini-ictus.

La malattia di Schönlein-Henoch è una vasculite sistemica che colpisce i piccoli vasi a causa della faringite streptococcica dell'eziologia streptococcica. Di solito si verifica nei bambini; procede con emorragie ben maculate, poliartralgia e poliartrite, sindrome addominale, glomerulonefrite immunocomplesso.

Angiite allergica o sindrome di Churga-Strauss è associata ad infiltrazione eosinofilica delle pareti vascolari; procede con la clinica di asma bronchiale e polmonite eosinofila, polineuropatia. Di solito si sviluppa in individui con una storia allergica, così come visitando paesi tropicali. Nella vasculite sistemica granulomatosa di Wegener, le vie aeree e i vasi renali sono colpiti. La malattia si manifesta con lo sviluppo di sinusite, rinite necrotizzante, tosse, difficoltà respiratoria, emottisi, sintomi di nefrite.

Sindrome di vasculite sistemica iperergica (pelle o vasculite leucocitoclastica) si verifica con l'infiammazione immunocomplessa dei capillari, delle arteriole e delle venule. Tipiche manifestazioni cutanee (porpora, vesciche, ulcerazioni) e poliartrite. Per la poliangite microscopica, lo sviluppo di arterite necrotizzante, glomerulonefrite e capillare del letto polmonare è specifico.

La vasculite sistemica, che si manifesta sotto forma di crioglobulinemia essenziale, è causata da infiammazione e occlusione dei vasi causate dall'esposizione a complessi di crioglobuline. Il complesso del sintomo di risposta si sviluppa dopo il trattamento con penicilline, sulfonamidi e altri farmaci; si manifesta con porpora, orticaria, artrite, artralgia, linfoadenopatia, glomerulonefrite. A rischio di regressione delle manifestazioni dopo l'esclusione di etiofattore.

Diagnosi di vasculite sistemica

Durante la diagnosi di vasculite sistemica, un esame completo del paziente viene eseguito con la consulenza di un reumatologo, un neurologo, un nefrologo e altri specialisti. ECG, ecocardiografia, ecografia dei reni, radiografia dei polmoni, ecc. La crescita di ESR è un segno caratteristico, ma non specifico, di vasculite sistemica. Nel sangue venoso sono determinati anticorpi diretti contro il citoplasma dei neutrofili (ANCA) e il CIC.

Un esame angiografico ha rivelato vasculite di vasi di piccolo e medio diametro. La biopsia dei tessuti affetti e il loro successivo studio morfologico hanno il più grande significato diagnostico per la vasculite sistemica.

Trattamento della vasculite sistemica

Le principali fasi del trattamento della vasculite sistemica consistono nel sopprimere la risposta iperimmune al fine di indurre la remissione clinica e di laboratorio; condurre un corso immunosoppressivo; mantenimento della remissione stabile, correzione dei disturbi d'organo e riabilitazione. La base della farmacoterapia della vasculite sistemica è un corso antinfiammatorio e immunosoppressivo degli ormoni corticosteroidi (prednisolone, desametasone, triamcinolone, betametasone). Effettuare efficacemente la terapia a impulsi con metilprednisolone.

I farmaci cistostatici per la vasculite sistemica sono usati nei casi di generalizzazione e progressione del processo, ipertensione renale maligna, lesioni del SNC e insufficienza della terapia corticosteroidea. L'uso di citostatici (ciclofosfato, metotrexato, azatioprina) consente la soppressione dei meccanismi immunitari dell'infiammazione. I preparati biologici che disattivano il TNF (etanercept, infliximab) eliminano efficacemente e rapidamente l'infiammazione; FANS (ibuprofene, naprossene, diclofenac).

La terapia con anticoagulanti e agenti antipiastrinici (eparina, dipiridamolo, pentossifillina) è indicata per i segni di ipercoagulazione e DIC. I disturbi del microcircolo periferico sono corretti dalla somministrazione di acido nicotinico e dei suoi derivati. Nel trattamento della vasculite sistemica sono stati usati angioprotettori, vasodilatatori, bloccanti dei canali del calcio.

Ulteriori cicli farmacologici in vasculite sistemica visualizzati tenere sessioni hemocorrection extracorporea (krioafereza e cascata plasma filtro), che permette di eliminare dal sangue anticorpi e immunocomplessi circolanti. La terapia per la vasculite sistemica complicata richiede la collaborazione concertata di un reumatologo, nefrologo, pneumologo, otorinolaringoiatra, neurologo, chirurgo, oculista, ecc.

Prognosi e prevenzione della vasculite sistemica

La prospettiva di salute e disabilità nella vasculite sistemica è determinata dalla forma della patologia, dall'età del paziente e dall'efficacia del trattamento. Il trattamento completo e organizzato della vasculite sistemica riduce il numero di esiti fatali e invalidanti.

La prevenzione della vasculite sistemica consiste nell'esclusione dei contatti con agenti infettivi e allergeni, il rifiuto di vaccinazioni ingiustificate e la prescrizione di farmaci.

Tipi di vasculite: classificazione, sintomi, trattamento della malattia

Tutti i tipi esistenti di vasculite (angiite) sono suddivisi in due classi principali: primaria e secondaria. La prima classe comprende malattie in cui l'infiammazione dei vasi sanguigni grandi e piccoli avviene senza prerequisiti, cioè la persona non ha avuto gravi patologie, ha condotto una vita normale, non ha assunto farmaci specifici, ecc. Determinare in modo affidabile la causa della vasculite primaria non è ancora riuscita. La maggior parte delle ipotesi si basa sulla predisposizione genetica dell'organismo.

La seconda classe include patologie derivanti da precedenti cause o condizioni. Ad esempio, può verificarsi una malattia durante o dopo una malattia infettiva, avvelenamento con veleni biologici, surriscaldamento o sovraraffreddamento, danni meccanici o termici alla pelle, interventi chirurgici, esposizione al corpo di sostanze chimiche, inclusi sieri di vaccini e varie medicine.

Tuttavia, la classificazione della vasculite non è limitata solo alle cause dello sviluppo. Esistono molte sottoclassi di questa malattia, diverse per localizzazione, specificità dei sintomi e tipo di vasi colpiti:

  • Arterite: la malattia colpisce le pareti delle grandi arterie
  • Arteriolite - pareti infiammate di piccole arterie (arteriole)
  • Flebite - la membrana di vene e venule è distrutta
  • Capillaritis: la patologia si estende ai capillari
  • Vasculite eosinofila granulomatosa - colpisce vasi di diversi calibri

A seconda della localizzazione, i tipi di vasculite sono suddivisi in:

Nella forma segmentale della malattia, i processi infiammatori sono localizzati in un singolo organo o in una parte specifica del sistema vascolare. La vasculite sistemica è classificata come un gruppo di malattie che colpiscono contemporaneamente diverse parti del corpo. Allo stesso tempo, le pareti dei vasi sanguigni vengono distrutte, a causa della quale l'afflusso di sangue si riduce, si sviluppa l'ischemia, la struttura degli organi cambia e le loro funzioni sono compromesse.

A seconda della classificazione della vasculite, viene selezionato anche il metodo di trattamento. Non esistono tecniche terapeutiche identiche per ogni singolo caso. Ecco perché è impossibile "classificare" e trattare la vasculite da soli a casa, e quando si sospetta per prima una malattia, si dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Vasculite crioglobulinemica essenziale

L'ECV o vasculite crioglobulinemica essenziale è riconosciuta come la forma più misteriosa e pericolosa di infiammazione dei vasi di piccolo calibro (arteriole, capillari, venule) situati nella pelle, nel fegato o nei glomeruli renali. Solo una diagnosi precoce della malattia e adeguate misure terapeutiche forniscono una prognosi favorevole per la vita del paziente.

L'eziologia della vasculite crioglobulinemica non è stata completamente studiata e la patogenesi è caratterizzata dalla formazione nel flusso sanguigno di IgM, IgA o IgC di crioglobuline, che durante la risposta immunitaria si trasformano in depositi insolubili sulle pareti dei vasi sanguigni.

Gli esperti rilevano che speciali composti proteici sono presenti nel sangue di molte persone, ma la vasculite crioglobulinemica non si verifica in generale. E nella maggior parte dei casi di fissare la malattia, l'antigene è il virus dell'epatite C e stimola lo sviluppo di una risposta immunitaria contro i suoi stessi tessuti.

Sintomi di vasculite urticarica

L'infiammazione delle pareti di vasi di piccolo calibro situati nell'epidermide è caratterizzata da vasculite urtikarny. Ha un'eziologia di natura allergica. Tra le fonti provocatorie principali di patologia sono annotati:

  • Malattie infettive acute e croniche;
  • Allergie alimentari;
  • Sensibile ai prodotti chimici;
  • Reazione al farmaco

Se consideriamo i segni della malattia, allora la vasculite orticaria (foto) si manifesta con eruzioni cutanee del tipo di vesciche elevate, che dopo la maturazione scoppiano ed emorragie si formano al loro posto. L'eruzione costantemente ricorrente crea una falsa immagine clinica dell'orticaria. Oltre alle manifestazioni esterne, i sintomi della vasculite orticaria sono espressi in violazioni delle funzioni del tratto gastrointestinale, gonfiore delle articolazioni, in rari casi infiammazioni della mucosa degli occhi e danni al sistema nervoso centrale. Per stabilire una diagnosi accurata, è necessario condurre una diagnosi differenziale al fine di escludere la possibilità di una malattia sistemica.

L'obiettivo principale del trattamento per la vasculite orticaria è il sollievo del processo infiammatorio che si sviluppa nelle pareti dei vasi sanguigni con l'aiuto di corticosteroidi.

Sintomi di vasculite cerebrale

La vasculite cerebrale, che colpisce le vene e le arterie del cervello, è riconosciuta come una forma meno comune di infiammazione dei vasi sanguigni. L'eziologia della grave patologia dell'organo centrale del sistema nervoso non è completamente compresa. La malattia può svilupparsi, sia isolata che sullo sfondo di processi infettivi o allergici nel corpo.

L'infiammazione delle navi comporta un restringimento del lume delle formazioni tubolari del sangue, che porta a una cattiva alimentazione del cervello e alla rottura delle principali funzioni fisiologiche del corpo. Pertanto, i sintomi della vasculite cerebrale si manifestano nei seguenti disturbi delle condizioni del paziente:

  • attacchi di forte mal di testa;
  • disorganizzazione dei comportamenti e psicosi senza base;
  • frequenti convulsioni improvvise e perdita di coscienza.

Vasculite - una malattia autoimmune

Il concetto di vasculite immunocomplesso è spiegato dal meccanismo di sviluppo di questa malattia. L'infiammazione delle pareti vascolari si verifica a causa di una reazione autoimmune. Il processo patologico è la causa della distruzione delle cellule delle strutture vascolari e, di conseguenza, la mancanza di un normale apporto di sangue agli organi umani, che porta alla loro insufficienza funzionale.

Infatti, la vasculite autoimmune non ha agenti causali effettivamente noti, ma nella maggior parte dei casi viene diagnosticata una reazione di ipersensibilità in un paziente. Sotto l'azione di un allergene, inizia la distruzione delle pareti dei vasi sanguigni, dopo di che le strutture del tessuto connettivo sono auto-aggressive da parte del sistema immunitario. L'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni si verifica nelle persone soggette a allergie alimentari o ipersensibilità ai farmaci, nonché a causa di disturbi patologici nel sistema immunitario. La distruzione dei tessuti causa una produzione eccessiva di immunoglobuline E, che è un anticorpo e si lega specificamente agli antigeni.

Vasculite tossica

La sconfitta delle navi di piccolo calibro tessuto sottocutaneo o vasculite tossica si sviluppa a causa dell'intossicazione prolungata del corpo. I disturbi strutturali dei vasi sanguigni sono causati dall'ipersensibilità individuale del corpo a una certa classe di sostanze chimiche o medicinali che si accumulano nella pelle. Spesso questa è una forma cronica della malattia che non richiede un trattamento speciale. È sufficiente escludere il fattore eziologico-allergico-tossico dalla vita quotidiana del paziente.

Vasculite leucocitoclastica

Vene varicose - una terribile "piaga del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da.

L'inizio della patologia, chiamata vasculite leucocitoclastica, è associata ad esperti con sovraraffreddamento del corpo, sofferto di infezioni virali respiratorie acute, allergie alimentari o farmacologiche. Questa malattia cronica con recidiva ricorrente è causata da infiammazione e danni successivi alle pareti dei vasi situati nel derma. Poiché questa forma è caratterizzata da una varietà di focolai morfologici sulla pelle (vesciche, emorragie, pustole, erosione, ulcere e placche), gli esperti la dividono in sottospecie in base ai sintomi e alla localizzazione degli elementi. Ma, in realtà, sono tutte malattie vascolari allergiche della pelle.

Microbid Mischer-Cieco o vasculite leucoclastica era il tipo più comune di lesione vascolare della pelle. Più eruzioni cutanee sotto forma di macchie con emorragie, localizzate principalmente su mani e piedi, meno spesso si diffondono al corpo e influenzano le mucose. Al fine di prevenire frequenti recidive della malattia, è necessario diagnosticare e trattare tempestivamente le infezioni focali croniche.

Vasculite necrotizzante

Nella pratica medica, la vasculite necrotica è riconosciuta come il tipo più pericoloso e grave di infiammazione delle pareti dei vasi situati nell'epidermide. Lo stato patologico del sistema immunitario causa la necrosi di piccole aree della pelle a causa della scarsa disponibilità di sangue.

Il processo infiammatorio nell'endotelio dei capillari causa la trombosi delle arteriole, che a sua volta è irto di una diminuzione del numero di piastrine nel sangue e di una maggiore fragilità vascolare. Al posto delle aree interessate delle formazioni di sangue tubulare sulla pelle compaiono i centri di necrosi - croste nere. I precursori delle croste sono emorragie o vesciche che entrano in uno stadio di ulcera. Di solito, la vasculite necrotizzante si sviluppa in modo acuto, con la comparsa di molteplici elementi patologici negli arti inferiori.

Una diagnosi difficile ha ancora una prognosi favorevole in assenza di un'infezione secondaria nei siti di ulcera. Per evitare l'infezione, al paziente vengono mostrati farmaci antimicrobici. I fattori autoimmuni che lo hanno provocato possono colpire anche i vasi degli organi interni, quindi la malattia può essere fatale. Scoprire la posizione dei vasi sanguigni colpiti aiuterà solo la diagnostica Doppler completa ed è necessario eseguirlo immediatamente.

Vasculite nodulare

I principali sintomi che caratterizzano la vasculite nodulare sono le papule marrone-bluastro che si estendono sopra la pelle, simili a noduli. Dopo un breve periodo, i tessuti del sito di eruzione muoiono e si formano ulcere, che successivamente formano cicatrici ipertrofiche. I noduli si trovano simmetricamente negli arti inferiori e superiori, di solito nella regione delle superfici estensori e attorno alle articolazioni grandi. Il decorso della malattia è protratto, con esordio acuto e remissioni frequenti. I sintomi principali hanno riconosciuto un netto deterioramento delle condizioni generali del corpo: brividi, febbre, dolore alle articolazioni.

Colpisce le formazioni tubulari del tessuto sottocutaneo. La diminuzione locale dell'afflusso di sangue causata dalla malattia porta alla necrosi del tessuto adiposo. Gli esperti ritengono che i complessi immunitari insolubili con la presenza di antigeni batterici svolgano un ruolo chiave nello sviluppo della patologia. I sintomi della malattia sono papule sottocutanee simmetriche nella regione della gamba e lo sviluppo di focolai ulcerati al loro posto.

Vasculite primitiva

L'infiammazione indipendente delle pareti delle formazioni tubolari del sangue è classificata come vasculite primaria. Lo studio e il trattamento della malattia sono principalmente impegnati in medici di reumatologia. Sebbene diversi specialisti diagnostici prendano parte al corso delle attività diagnostiche - dermatologi, cardiologi, neuropatologi e altri.

Attualmente, si distinguono i seguenti tipi di patologia:

  • Sindrome di Takayasu;
  • arterite temporale cellulare gigante;
  • poliarterite nodosa;
  • Sindrome di Churg-Strauss;
  • Sindrome di Kawasaki;
  • vasculite emorragica o malattia di Schönlein-Henoch;
  • La granulomatosi di Wegener;
  • poliarterite microscopica;
  • vasculite crioglobulinemica.

Una caratteristica distintiva di queste forme di infiammazione è il calibro dei vasi sanguigni e il tipo di lesione. A causa di ciò, la patogenesi ha una varietà di segni clinici e una varietà di cambiamenti morfologici nei tessuti e negli organi.

Vasculite di Wegener

Grave malattia - granulomatosi di Wegener o vasculite - colpisce le pareti dei vasi sanguigni di piccole e medie dimensioni, che si trovano negli organi respiratori o nei reni. Cambiamenti infiammatori si verificano sotto l'azione di anticorpi proteici, che reagiscono con i leucociti neutrofili e promuovono il rilascio di sostanze chimiche attive da parte loro. Le sostanze speciali formano granulomi di varie dimensioni e causano danni all'endotelio della parete vascolare. Nelle prime fasi dello sviluppo della patologia, la granulomatosi di Wegener colpisce la laringe e i seni, quindi scende nei polmoni e lo stadio finale della patogenesi è il danno renale.

Schonlein-Henoch Vasculitis

La porpora emorragica allergica o la vasculite Schönlein-Genoch colpisce i vasi sanguigni di piccolo calibro degli organi interni e della pelle. Le articolazioni sono anche fortemente influenzate dall'infiammazione. Fino alla fine, non è possibile scoprire la causa esatta dello sviluppo della malattia. Alcuni esperti associano l'eziologia della sindrome di Shenlein-Genoh a focolai cronici di infezione, altri tendono alla suscettibilità genetica dell'organismo alla patologia autoimmune. L'epidemiologia della malattia è associata con l'infanzia, il più delle volte viene diagnosticata in età prescolare e bambini in età scolare. I sintomi sono caratterizzati da eruzioni cutanee, simili a piccoli foci densi di emorragie sotto la pelle, e sono localizzati simmetricamente sulle gambe. Può diffondersi ai glutei e all'addome. Dopo l'estinzione dell'eruzione, macchie di pigmento rimangono sulla pelle. Il decorso della malattia può essere acuto, protratto e cronico con frequenti ricadute.

La vasculite di Shamburg

La malattia, classificata come vasculite di Shamberg, ha segni esterni simili che caratterizzano la sindrome emorragica di Schönlein-Genoch, vale a dire eruzioni cutanee sotto forma di emorragie puntate. La patologia dei vasi sanguigni del derma e del tessuto sottocutaneo ha una natura autoimmune. Poiché i pazienti non avvertono disagio e non hanno la sindrome del dolore, il più delle volte si rivolgono al medico quando la patologia è passata nella fase cronica. Il processo della pelle in quel momento è accompagnato dalla formazione di sigilli pigmentati. Una rara malattia cronica non costituisce un pericolo per la vita del paziente, ma richiede un trattamento tempestivo, poiché il processo infiammatorio può diffondersi ai vasi sanguigni degli organi interni.

Vasculite Charga-Stross

La sindrome eosinofila o vasculite di Churg-Strauss è il sottotipo più raro della lesione di piccolo calibro con infiammazione granulomatosa delle vie aeree. È quasi impossibile diagnosticare nelle fasi iniziali, quindi fino ad ora gli scienziati hanno studiato intensamente la malattia. Il criterio più comune per diagnosticare la patologia è la presenza di sintomi di asma bronchiale e alti livelli di eosinofili nel sangue.

Spesso la vasculite di Chardz-Stross colpisce anche il tratto gastrointestinale. La sindrome è caratterizzata da sensazioni dolorose, epigastria, diarrea e segni di pancreatite. Questi sintomi indicano l'infiammazione dei vasi intestinali. Sulla parte della pelle in pazienti con eruzioni polimorfiche. La prognosi della malattia sarà favorevole, a condizione di un'adeguata azione terapeutica antinfiammatoria.

Vasculite ANCA-associata

La vasculite ANCA sistemica è un gruppo di malattie caratterizzate dalla presenza di anticorpi citoplasmatici antineutrofili nel sangue. Questi includono:

  • poliangite microscopica;
  • Malattia di Churg-Strauss;
  • La granulomatosi di Wegener.

È molto difficile diagnosticare questi tipi di infiammazione vascolare all'inizio della patogenesi. La vasculite associata provoca la necrosi tissutale, che colpisce i vasi di piccolo calibro, che è particolarmente pericolosa in caso di infiammazione del glomerulo renale. Le basi della terapia in questi casi sono i farmaci anti-tokytonici che non influenzano le funzioni generali del sistema immunitario, ma agiscono direttamente sulla causa della risposta autoimmune acuta. La rapida progressione maligna della malattia senza un adeguato trattamento precoce porta alla morte.

Vasculite infettiva

Una malattia che colpisce vasi di diverso calibro - vasculite infettiva, si sviluppa sullo sfondo di un'infezione cronica nel corpo, provocata da batteri o virus. La risposta immunitaria a un antigene è espressa nella presenza di anticorpi specifici di granuloma nel sangue. A causa della loro dimensione e massa relativamente grandi, si depositano sulle pareti dei vasi sanguigni, provocando il processo infiammatorio con successiva distruzione dell'epitelio. I granulomi sono particolarmente pericolosi per i capillari nefronici (corpuscoli renali), poiché il paziente sviluppa gradualmente insufficienza renale. Per prevenire il verificarsi di patologie, è necessario trattare le infezioni focali nel tempo.

Vasculite Takayasu

Malattia priva di polso o vasculite Takayasu colpisce vasi di grosso calibro, principalmente il processo infiammatorio colpisce l'aorta, le arterie coronarie del cuore e i rami del sangue del tronco polmonare.

Il processo patologico influenza direttamente l'elasticità delle pareti vascolari, porta alla compattazione del rivestimento interno delle formazioni tubolari del sangue, che comporta un restringimento del lume delle arterie. L'atrofia dello strato muscolare della nave si verifica, le sue pareti sono significativamente indebolite e si espandono. In linea di principio, la malattia è un raro tipo di infiammazione vascolare, quindi la sua eziologia non è completamente compresa.

Vasculite granulomatosa

Il concetto di vasculite granulomatosa combina un gruppo di patologie di piccoli vasi sanguigni con la formazione di granulomi sul tessuto epiteliale. La malattia spesso colpisce le arteriole dei glomeruli dei reni, motivo per cui si sviluppa una complicazione: danno bilaterale agli organi.

Nella patogenesi della malattia, gli anticorpi citoplasmatici antineutrofili svolgono un ruolo speciale, ma gli specialisti non riescono ancora a capire la ragione del loro aspetto. Un gruppo di anticorpi attiva il rilascio di vari enzimi dalle cellule che possono avere un effetto devastante sulle pareti vascolari.

Vasculite superficiale

La vasculite superficiale allergica è caratterizzata dalla sindrome delle singole lesioni emorragiche pigmentate sulla pelle, risultanti dall'infiammazione dei capillari e delle arteriole precapillari. Le patologie di questo gruppo includono:

  • porpora eczematosa;
  • Malattia di Mayokki;
  • Sindrome di Guzhero-Blum;
  • prurito porpora;
  • pigmento viola angiodermite e altri.

I tipi clinici di infiammazione dei piccoli vasi possono essere diagnosticati simultaneamente in un paziente e il più delle volte sono solo fasi nel corso del processo patologico che provoca la fragilità dei capillari e delle arteriole. Fondamentalmente, una caratteristica eruzione viola si verifica sugli arti inferiori, e mentre la malattia progredisce, si diffonde in tutto il corpo.

Vasculite secondaria

Nella pratica medica, la vasculite secondaria è classificata come complicazione di infezioni focali o malattie della pelle. In alcuni casi non comuni, l'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni si sviluppa sullo sfondo di un tumore maligno degli organi interni. Pertanto, al fine di prevenire la patologia, i medici raccomandano fortemente che, ai primi segni di esacerbazione di infezioni batteriche o virali, il trattamento venga avviato in tempo per arrestare il processo infiammatorio nel corpo senza attendere la risposta immunitaria. È interessante notare che anche dopo la chemioterapia delle cellule maligne, i sintomi di fondo scompaiono senza una terapia specifica.

Vasculite eosinofila

La vasculite eosinofila sistemica è una reazione autoimmune del corpo che provoca l'infiammazione delle pareti delle arteriole e delle venule e la loro aumentata fragilità. In questa patologia, lo spazio vascolare è impregnato di eosinofili (un tipo speciale di globuli bianchi) e si formano granulomi, che si depositano sulle pareti di piccoli vasi e influenzano i tessuti epiteliali. Questo è preceduto da reazioni allergiche, infezioni batteriche e virali. La patologia è abbastanza rara, ma con un decorso acuto e un'intossicazione pronunciata del corpo.

Vasculite Livedo

Una reazione particolare: la vasculite di Livedo è caratterizzata da un disegno di marmo bluastro sulla pelle, dovuto a disturbi del movimento del sangue nei vasi del derma. La patologia è classificata in una forma idiopatica e sintomatica. Nel primo caso, la rete di marmo si origina indipendentemente dalle lesioni vascolari e il tipo sintomatico della malattia è causato dall'infiammazione e dalla fragilità della parete vascolare. L'eziologia di Livedo angiite non è completamente compresa.

Ksenia Strizhenko: "Come mi sono liberato delle vene varicose sulle mie gambe in 1 settimana? Questo strumento economico fa miracoli, è normale."

vasculite

Vasculite (angiite, arterite) è un nome generico per un gruppo di malattie associate a infiammazione e distruzione delle pareti dei vasi sanguigni. L'infiammazione vascolare può verificarsi in qualsiasi organo.

La malattia con vasculite porta al fatto che i vasi non svolgono più correttamente la loro funzione (fornitura di sangue ai tessuti ed escrezione di prodotti metabolici), quindi gli organi adiacenti ad essi sono interessati.

La vasculite ha diverse classificazioni, può variare a seconda del luogo, dell'eziologia e della gravità del quadro clinico. In alcune vasculiti, solo la pelle è colpita, in altri, gli organi vitali.

La vasculite lasciata senza trattamento può causare serie complicazioni. Emorragie intestinali e polmonari, trombosi, insufficienza renale, insufficienza epatica, infarto - non un elenco completo delle conseguenze pericolose della malattia. La vasculite può portare il paziente alla disabilità e persino alla morte.

Tipi e classificazione della vasculite

La vasculite dei vasi sanguigni è una delle malattie più gravi. Il processo infiammatorio può comprendere sia i piccoli vasi del sistema circolatorio (capillari, arteriole e venule), sia quelli grandi (l'aorta e i suoi rami più grandi). I vasi sanguigni interessati possono essere localizzati poco sotto la pelle, negli organi interni stessi e in qualsiasi cavità.

A seconda della causa della malattia, ci sono 2 tipi di vasculite sistemica:

  • vasculite primaria (si distingue come una malattia indipendente in cui le navi stesse si infiammano);
  • vasculite secondaria (appare a causa di altre malattie o è una reazione del corpo alla comparsa di infezione).

Secondo la classificazione generalmente accettata, la vasculite primaria può essere divisa in tre gruppi, a seconda delle dimensioni dei vasi infiammati:

  • infiammazione dei piccoli vasi (vasculite emorragica (porpora di Schoenlein-Henoch), granulomatosi di Wegener (vasculite), poliangite microscopica, vasculite crioglobulinemica, sindrome di Chardzh-Stross;
  • infiammazione dei vasi intermedi (periarterite nodosa, malattia di Kawasaki);
  • infiammazione di grandi vasi (arterite a cellule giganti (o arterite temporale, malattia di Horton), malattia di Takayasu);

Esistono anche "vasculiti della pelle" isolate, che possono essere una manifestazione delle seguenti malattie:

  • (vasculite allergica ipersensibile, vasculite emorragica di Schönlein-Genoch;
  • eritema nodoso, vasculite nodulare, periarterite nodosa).

Inoltre, la vasculite può colpire vari organi umani:

vasculite del cervello, vasculite dei polmoni, vasculite degli arti inferiori, vasculite dell'occhio. Gli occhi con vasculite possono essere gravemente colpiti (l'infiammazione delle arterie retiniche può portare a emorragie e perdita parziale della vista).

Di solito, le persone che per prime si imbattono in questa malattia sono interessate a sapere se la vasculite sia contagiosa. La vasculite primaria non è contagiosa e non pericolosa per altri, ma la vasculite secondaria (infettiva), che è apparsa sullo sfondo di malattie infettive, come la meningite, può essere un rischio epidemico.

La vasculite durante la gravidanza non solo può provocare un ritardo nello sviluppo del feto, ma può anche portare ad aborto spontaneo.

Sintomi e segni di vasculite

I sintomi della vasculite sono diversi. Essi dipendono dalla natura della lesione, dal tipo di vasculite, dalla localizzazione del processo infiammatorio e dalla gravità della malattia di base.

Nonostante la varietà di opzioni, molti pazienti presentano alcuni degli stessi sintomi: febbre, eruzione cutanea emorragica, debolezza, esaurimento, dolore alle articolazioni e debolezza muscolare, mancanza di appetito, perdita di peso, intorpidimento di alcune parti del corpo.

La tromboangioite obliterante (o malattia di Buerger) è associata principalmente al danno ai vasi sanguigni degli arti, manifestato dal dolore alle gambe e alla comparsa di grandi ulcere sulla pelle (vasculite cutanea sulle gambe).

La malattia di Kawasaki colpisce principalmente i bambini di età inferiore ai cinque anni e presenta segni tipici di vasculite (arrossamento della pelle, febbre, infiammazione degli occhi possibile).

La periarterite nodosa colpisce principalmente i vasi sanguigni medi in varie parti del corpo, compresi i reni, l'intestino, il cuore, il sistema nervoso e muscolare e la pelle. La pelle è pallida, l'eruzione cutanea di questo tipo di vasculite è viola.

La poliangite microscopica colpisce principalmente i piccoli vasi sulla pelle, i polmoni e i reni. Ciò porta a cambiamenti patologici negli organi, a violazioni delle loro funzioni. La malattia è caratterizzata da significative lesioni cutanee, febbre e perdita di peso nei pazienti, presenza di glomerulonefrite (una lesione immunitaria dei glomeruli renali) ed emottisi (vasculite polmonare)

La vasculite cerebrale (o vasculite cerebrale) è una malattia grave che si manifesta con l'infiammazione delle pareti vascolari del cervello. Può causare emorragia, necrosi tessutale. Le cause di questo tipo di vasculite vascolare sono ancora allo studio.

La malattia di Takayasu colpisce le grandi arterie del corpo, compresa l'aorta. A rischio - giovani donne. Segni di questo tipo sono debolezza e dolore alle mani, polso debole, mal di testa e problemi di vista.

Arterite a cellule giganti (malattia di Horton). Il processo riguarda principalmente le arterie della testa. Caratterizzato da mal di testa, ipersensibilità al cuoio capelluto, dolore ai muscoli della mascella durante la masticazione, menomazione visiva o cecità.

La vasculite di Schelein-Henoch (vasculite emorragica) è una malattia che colpisce principalmente i bambini, ma si riscontra anche negli adulti. I primi segni di vasculite emorragica possono manifestarsi entro 1-4 settimane da precedenti malattie infettive quali scarlattina, ARVI, tonsillite, ecc. Porta all'infiammazione dei vasi sanguigni della pelle, delle articolazioni, dell'intestino e dei reni. È caratterizzato da dolore alle articolazioni e all'addome, alla comparsa di sangue nelle urine, arrossamento della pelle sui glutei, gambe e piedi.

La vasculite crioglobulinemica può essere associata a infezione da epatite C. Il paziente manifesta debolezza generale, sviluppa artrite e macchie viola sulle gambe.

La granulomatosi di Wegener causa l'infiammazione dei vasi sanguigni nel naso, nei seni paranasali, nei polmoni e nei reni. I sintomi tipici della malattia sono la congestione nasale, così come frequenti epistassi, infezioni dell'orecchio medio, glomerulonefrite e polmonite.

Cause di vasculite

I medici non possono ancora determinare completamente le cause della vasculite primaria. Si ritiene che questa malattia sia di natura ereditaria ed è associata a malattie autoimmuni (vasculite autoimmune), oltre a fattori esterni negativi e all'infezione da Staphylococcus aureus.

La causa dello sviluppo della vasculite secondaria (infettiva-allergica) negli adulti è un'infezione posticipata.

Tra le altre cause di vasculite sono le seguenti:

  • reazione allergica (a farmaci, polline, polvere di libri, lanugine);
  • malattie autoimmuni (lupus eritematoso sistemico, patologie tiroidee);
  • le vaccinazioni;
  • abuso di prendere il sole;
  • gli effetti delle ferite;
  • reazione negativa del corpo a varie sostanze chimiche, veleni;
  • ipotermia;

Diagnosi di vasculite

Quanto prima è stato effettuato l'esame, è stata stabilita la diagnosi e avviato il trattamento, maggiori sono le possibilità di evitare danni agli organi vitali e la violazione delle loro funzioni.

La diagnosi viene effettuata sulla base di un numero di dati:

Test di vasculite (vedi anche esame reumatologico)

Devi superare i seguenti test:

  • emocromo completo (di solito visto un aumento della VES);
  • analisi biochimiche del sangue (frazioni proteiche, ecc.);
  • test immunologici (gamma globulina, proteina C-reattiva, fattore reumatoide, ANCA, ecc.);
  • sangue su HBsAg per sospetta epatite virale.

Inoltre, i metodi strumentali come possono essere usati:

  • Ecografia Doppler;
  • Raggi X;
  • angiografia (lo studio dei vasi sanguigni che usano sostanze radiopachi);
  • tomografia computerizzata.

Trattamento di vasculite

Vasculitis è curabile? Una domanda frequente posta da un reumatologo. Una prognosi favorevole è possibile solo con un trattamento tempestivo, nelle prime fasi, fino a quando la malattia non è passata nella cosiddetta vasculite cronica.

A seconda del tipo di malattia, il trattamento della vasculite sarà diverso. Inoltre, la malattia principale (se la vasculite è secondaria), l'entità del processo patologico, il coinvolgimento di organi interni e tessuti sono presi in considerazione.

Il compito principale è quello di prevenire le complicanze potenzialmente letali della vasculite.

Per il trattamento della vasculite vengono utilizzate molte tecniche diverse. I seguenti farmaci possono essere prescritti:

  • immunosoppressori che sopprimono l'autoimmunità;
  • citostatici, fermando lo sviluppo dell'infiammazione immunitaria;
  • farmaci che prevengono i coaguli di sangue;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • farmaci ormonali

Le procedure di plasmaferesi possono essere dimostrate per purificare il sangue e tutti gli organi e sistemi del corpo dalle tossine.

Ricorda che la vasculite è una malattia molto grave, il cui trattamento efficace è possibile solo sotto la supervisione di un reumatologo.

Nella clinica multidisciplinare "MediciCity" attribuisce grande importanza al trattamento delle malattie reumatologiche. Sappiamo come aiutare i pazienti con vasculite sistemica, artrite reumatoide, malattia di Sjogren, lupus eritematoso sistemico, malattia di Bechterew, gotta e altre malattie.

Siate sani con MediciCity!

Se avete domande, chiamateci per telefono:

+7 (495) 604-12-12

Gli operatori del contact center ti forniranno le informazioni necessarie su tutte le domande che ti interessano.

È inoltre possibile utilizzare i moduli seguenti per porre una domanda al nostro specialista, fissare un appuntamento presso la clinica o ordinare una richiamata. Fai una domanda o indica un problema con il quale desideri contattarci, e ti contatteremo per chiarire le informazioni il prima possibile.

Una varietà di vasculiti

La vasculite è un'infiammazione delle arterie, delle vene o dei capillari. Il processo patologico nella parete del vaso sanguigno, che si verifica in questo caso, porta alla perdita della sua elasticità e contrazione. La riduzione del lume può progredire fino al blocco completo, il che si traduce in un parziale e completo fallimento dell'organo. La moderna classificazione delle vasculiti prende in considerazione le cause della loro insorgenza, localizzazione (di un organo o tessuto dove prevale la lesione), il tipo di nave coinvolta e le sue dimensioni.

Classificazione dei tipi di infiammazione

La vasculite è un gruppo di malattie relativamente rare, tuttavia, c'è una tendenza ad aumentare la loro prevalenza. Pertanto, negli ultimi anni, i ricercatori hanno aumentato significativamente l'interesse per questa patologia, che ha permesso di migliorare la sua diagnosi, per sviluppare nuovi regimi di trattamento, che hanno migliorato la qualità della vita dei pazienti. Questo, a sua volta, si rifletteva nella classificazione della vasculite sistemica. Sempre di più, prende in considerazione il fattore causale (caratteristiche dei meccanismi immunitari), chiarisce le definizioni delle forme nosologiche.

I seguenti principi per la classificazione della vasculite e i criteri utilizzati nella loro sistematizzazione:

  • Criterio eziologico (causa della patologia). Ad esempio, la causa dell'aortite sifilitica è un'infezione (l'aorta è una grande arteria che, in questa malattia, è direttamente interessata dall'agente causativo della sifilide).

In questa situazione, gli anticorpi rilevati (il loro corpo produce contro i propri vasi sanguigni) sono usati nella classificazione, come, ad esempio, nel caso di vasculite associata all'ANCA. L'abbreviazione "ANCA" indica un'immunoglobulina patologica (un anticorpo degli antigeni del vaso normale) che il sistema immunitario non produce nelle persone sane.

Nel primo esempio, viene usato il termine vasculite secondaria, che implica una reazione diretta a un'infezione nel corpo. Lo stesso può accadere quando esposto a fattori chimici, o quando la vasculite si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia, per esempio, durante un processo oncologico.

Il secondo esempio è una vasculite primaria classica, che è una malattia indipendente, come menzionato sopra, la base del suo sviluppo è la componente immunitaria.

  • In base alla posizione della nave interessata. Ad esempio, secondo la classificazione internazionale dell'OMS della decima revisione (ICD-10), la "vasculite delimitata dal derma" è inclusa nel gruppo di malattie della pelle (il loro codice inizia con la lettera "L"). Il gruppo di lesioni sistemiche del tessuto connettivo (M 30 - M 36) include "vasculopatia necrotica" (sistema vasculite, codice M 30 e M 31). L'arterite / flebite appartiene al gruppo di patologie del sistema cardiovascolare (il codice inizia con la lettera "I"). "Angiite", "arterite", "flebite" sono sinonimi di vasculite, che significa letteralmente "infiammazione nei vasi sanguigni" o "infiammazione nelle arterie".
  • La classificazione della vasculite per lesione del letto vascolare tiene conto del tipo e delle dimensioni della nave coinvolta nel processo infiammatorio. Oltre alla separazione dal tipo della nave interessata (arterite / flebite), come menzionato sopra, la vasculite è divisa in base al loro calibro (più lontano dal cuore si trova il vaso sanguigno, più piccolo è il suo diametro).
  • Secondo il tipo di cellule infiammatorie. La vasculite può essere suddivisa in base a quali cellule prevalgono nel conglomerato infiammatorio.

Quale vasculite è più comune?

Le seguenti sono le vasculiti più comuni, i loro nomi e le loro caratteristiche. Sono suddivisi in base al calibro delle navi coinvolte:

La sconfitta di grandi navi:

  • L'arterite di Takayasu è una lesione predominante dell'aorta e / o dei suoi rami principali. La malattia di solito si verifica nelle donne. I sintomi più frequentemente osservati sono dolore e debolezza nel movimento delle braccia e delle gambe. Altri organi, come l'intestino, possono anche essere coinvolti nel processo, che è accompagnato da fastidio addominale dopo aver mangiato. Se i vasi cardiaci sono affetti, compaiono dolori al petto che si verificano durante l'attività fisica (ad esempio, camminare, correre).

Questa arterite viene solitamente diagnosticata mediante risonanza magnetica (MRI). Altri studi che possono essere utilizzati sono l'angiografia o l'arteriografia.

  • L'arterite a cellule giganti è una lesione dell'aorta e dei suoi rami, di solito le arterie carotidi o vertebrali, e le arterie temporali (anche una sottospecie separata, l'arterite temporale, di solito è coinvolta con le arterie del viso, della pelle, del cuoio capelluto).

Danno delle navi di calibro medio:

  • Poliarterite nodosa - infiammazione delle arterie medie e piccole. Con la sconfitta dei vasi sanguigni della pelle, diventano densi al tatto, alcune persone hanno ulcere. A volte i vasi dei reni, dell'intestino e del cuore sono colpiti, il che porta a danneggiare questi organi. Anche le arterie che forniscono i nervi delle braccia o delle gambe possono essere infiammate.

Questa vasculite viene diagnosticata utilizzando l'arteriografia e anche, di regola, viene prelevata una biopsia (un campione di tessuto dal vaso sanguigno interessato).

  • Malattia di Kawasaki - il più delle volte colpisce le arterie di medio e piccolo calibro della pelle, delle mucose e dei linfonodi. Le arterie coronarie possono essere coinvolte.

Lesione delle piccole navi:

  • La malattia di Behçet - è una malattia infiammatoria che si diffonde a vasi grandi e piccoli, che porta al loro blocco, aneurisma, la formazione di coaguli di sangue. La diagnosi è basata sui sintomi. Sfortunatamente, non esiste un test che possa sicuramente confermare questa malattia. I seguenti sono alcuni segni di vasculite:
  • ulcere in bocca o sui genitali;
  • problemi agli occhi;
  • eruzione cutanea;
  • dolore articolare e gonfiore.
  • Crioglobulinemia - la crioglobulina è un'immunoglobulina (anticorpo), che precipita ad una temperatura inferiore a 37 ° C. Si combinano tra loro a bassa temperatura, i cosiddetti precipitati sono formati. Con l'avvento di questi complessi, aumenta la viscosità del sangue, che porta al blocco dei piccoli vasi sanguigni situati nelle dita delle mani e dei piedi. Questo, a sua volta, durante il periodo freddo provoca la comparsa di una caratteristica eruzione cutanea.

Nella vasculite, possono essere formati diversi tipi di crioglobuline che determinano i sintomi della malattia, ma ci sono sintomi generali per la patologia:

  • dolore muscolare e articolare;
  • stanchezza;
  • rash emorragico (porpora) - sulla pelle compaiono piccoli sigilli di colore rosso, che si trovano simmetricamente sulle gambe, senza prurito.

Una caratteristica è che questi sintomi appaiono o le loro manifestazioni peggiorano con una diminuzione della temperatura ambiente.

  • IgA-vasculite (Schönlein-Henoch). Di solito si ammalano di bambini. Si verificano i seguenti sintomi:
  • crampi addominali e dolori articolari;
  • l'aspetto sulla pelle di un rash particolare costituito da aree piccole, rosse e / o viola, leggermente rialzate;
  • con danno renale, appare un'urina sanguinolenta o scura.

È possibile sospettare la malattia sulla base di sintomi e una caratteristica eruzione cutanea. Una biopsia cutanea o renale conferma la diagnosi.

  • La granulomatosi di Wegener - di solito colpisce il naso, i seni paranasali, i polmoni e i reni. Per confermare la diagnosi, di regola, utilizzare una biopsia.
  • Vasculitis Charga-Stross - si trova quasi esclusivamente in asmatici. La malattia causa spesso gravi danni ai polmoni. Per confermare la diagnosi, il medico prescrive una biopsia del polmone o di un altro organo coinvolto nel processo.

I primi tentativi di creare una classificazione della vasculite furono fatti già negli anni '20 - '30 del secolo scorso, tuttavia, ad oggi, non ci sono criteri di classificazione chiari per questa patologia, la loro sistematizzazione è molto difficile e lascia molto a desiderare. Pertanto, attualmente su scala internazionale, è in corso una ricerca per i fattori fondamentali di differenziare la vasculite tra loro e altre malattie autoimmuni. A tale scopo, sono stati sviluppati nuovi modelli di valutazione di esperti di parametri clinici, immunologici e morfologici per fare una diagnosi di questo gruppo di malattie.

La vasculite emorragica (forma della pelle) si manifesta con eruzioni cutanee e arrossamenti. Più spesso esposti ai bambini. Come trattare e cosa fare?

Se compare la vasculite, il trattamento con i rimedi popolari può rimuovere la sua manifestazione, così come influire sul lavoro di altri organi. Cosa offrirà la fitoterapia?

Se i piccoli vasi sanguigni e capillari sulla pelle si infiammano, questo potrebbe segnalare che la vasculite urtikar è iniziata. Capire correttamente i sintomi aiuterà il medico.

Nella vecchiaia, molte malattie attendono una persona e l'arterite temporale non fa eccezione. La malattia di Horton (il secondo nome per arterite temporale) ha sintomi simili con altre patologie, quindi non è facile identificarla e trattarla.

Una reazione immunitaria acuta a una serie di fattori porta allo sviluppo di vasculite allergica della pelle. Ha un numero di forme: allergico-tossico, infettivo-allergico, emorragico.

Il trattamento della vasculite degli arti inferiori viene effettuato utilizzando la terapia farmacologica standard e i metodi tradizionali. L'effetto combinato aumenta le possibilità di liberazione.

Determinare la vasculite con lupus in quasi il 100% dei casi. Il trattamento consiste in farmaci ormonali che agiscono simultaneamente sul lupus eritematoso e sul lupus vasculite.

Patologia come la vasculite reumatoide è una continuazione di artrite, aggiungendo molti nuovi problemi al paziente. Quali sono i sintomi dell'inizio della patologia? Quale trattamento sarà scelto?

I test per la vasculite sono presi per selezionare il dosaggio dei farmaci e il grado di progressione della malattia. Cosa dirà la diagnosi delle analisi del sangue? Cosa sono i laboratori e gli strumenti per la vasculite emorragica per determinarlo?

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Una panoramica completa delle vene varicose pelviche

Da questo articolo imparerai: perché le vene varicose del bacino sono considerate una malattia separata e non un tipo di vene varicose; chi può avere questa malattia e perché.

Cosa fare se la nave nell'occhio esplode, le cause della patologia

Da questo articolo imparerai: i motivi per i quali hai una nave che irrompe negli occhi, che potrebbe influenzarla. Ho bisogno di cure?

Cosa è pericoloso e quali sono le conseguenze di un ictus con sanguinamento nel cervello

Un ictus con emorragia nel cervello si verifica quando la nave viene rotta, a seguito della quale il suo contenuto viene rilasciato nello spazio intracerebrale, immergendo il tessuto nervoso.

Che cos'è un microstroke, le sue cause, i sintomi, il trattamento e il recupero

Da questo articolo imparerai: cos'è un microstroke, come si differenzia da un tratto esteso, come prevenirlo, identificare i primi segni nel tempo e iniziare il trattamento necessario.

Perché si verifica l'atrofia testicolare e come trattarla?

L'atrofia testicolare è una condizione patologica del sistema riproduttivo maschile, espressa in una diminuzione del tessuto funzionale dei testicoli e conseguente diminuzione delle dimensioni delle ghiandole riproduttive maschili.

Cos'è l'angiografia coronarica, come viene eseguita, quanto tempo ci vuole, tipi, indicazioni, preparazione, conseguenze.

Cos'è l'angiografia coronarica.L'angiografia coronarica è una procedura diagnostica invasiva che viene eseguita per valutare le condizioni del letto coronarico (arterie cardiache).