Il varicocele può non mostrare disagio e dolore significativi, ma a lungo andare questa malattia porta a una serie di complicazioni che influenzano negativamente il lavoro del sistema riproduttivo maschile.

A proposito di ciò che pericoloso varicocele negli uomini, se non funziona sarà discusso in questo articolo.

Effetti fisiologici del varicocele

È pericoloso o no varicocele? Processi stagnanti nei vasi dei testicoli portano ad una diminuzione nell'accesso di ossigeno a loro, e aumentano anche la temperatura dello scroto di 2-3 gradi. Se nelle prime fasi della malattia, l'uovo affetto da varicocele si gonfia e aumenta di dimensioni, quindi in caso di esacerbazione gradualmente atrofizza, si riduce e diminuisce. Ciò è dovuto alla morte e all'essiccazione dei tessuti a causa della carenza di ossigeno.

Che cosa colpisce gli uomini varicocele? Tali processi possono provocare il verificarsi di altre malattie e influenzare il loro corso. I seguenti sono i principali effetti del varicocele negli uomini:

  1. L'idrocele (l'idropisia del testicolo) è caratterizzata dall'accumulo di fluido sieroso nello spazio tra i fogli vaginali. Lo scroto si allarga e assume una forma a pera e la sua superficie diventa liscia.

L'idrocele può essere causato da disturbi circolatori nei testicoli, incluso il varicocele.

  • L'effetto del varicocele sulla ghiandola prostatica dipende dalla scala della malattia. Se la congestione si osserva solo nei vasi di un testicolo, la probabilità di sviluppare prostatite è minima.

    Se due testicoli sono colpiti contemporaneamente per un lungo periodo, allora la probabilità di sviluppare la patologia della ghiandola prostatica aumenta, ma non diventa al cento per cento, poiché lo sviluppo garantito della prostatite è fornito solo da una congestione estesa in tutta la regione pelvica.

  • Teratozoospermia con varicocele si manifesta con un aumento del numero di spermatozoi difettosi rispetto al loro numero totale.

    Tali spermatozoi non sono in grado di completare la fecondazione dell'uovo, quindi la teratozoospermia durante il suo sviluppo porta alla sterilità.

    La carenza di ossigeno causata dal varicocele interrompe la formazione di cellule germinali e aumenta il numero di spermatozoi difettosi.

  • L'orchite è un'infiammazione dei testicoli di natura immunitaria. Con la malattia, il sistema immunitario inizia a percepire le cellule sessuali maschili come ostili e avvia i processi della loro distruzione, che porta alla sterilità.

    Orchite innescata dal varicocele di grado 3.

  • Non è stata stabilita una relazione inequivocabile tra il varicocele e lo sviluppo del cancro ai testicoli (comprese le varietà carcinoidi), ma, come tutte le altre patologie di questo organo, le vene varicose aumentano la probabilità di tumori maligni in presenza di altri fattori patogeni.
  • Informazioni sull'infertilità

    Cosa succede se il varicocele non trattato? Che cosa influenza? Cosa minaccia? In un modo o nell'altro, le vene varicose testicolari successive negli uomini influenzano negativamente la funzione riproduttiva. La perdita di capacità termoregolatoria e l'aumento della temperatura dello scroto creano un ambiente sfavorevole per il funzionamento degli spermatozoi e aumenta la probabilità di cellule germinali difettose.

    Se il varicocele non viene trattato, in futuro si verificheranno malattie come l'orchite e l'idrocele, che hanno anche un effetto negativo sulle funzioni riproduttive.

    Incide negativamente sulla capacità di concepire un bambino e sulla generale mancanza di flusso di nutrienti associati a una ridotta circolazione del sangue con le vene varicose.

    Ma il varicocele non sempre porta alla sterilità. Se gli spermatozoi di un uomo sono intrinsecamente resistenti agli effetti avversi, allora la carenza di ossigeno e il surriscaldamento dello scroto non portano ad una completa perdita della loro capacità di fertilizzare.

    Complicanze postoperatorie

    Sebbene le moderne tecniche chirurgiche siano relativamente indolori, in alcuni casi possono portare a complicanze varicocele:

    1. Durante il periodo di recupero, il tessuto ovarico è vulnerabile alle infezioni infettive, che possono innescare il processo infiammatorio. Per evitare ciò, il paziente deve assumere antibiotici.
    2. Se l'operazione non è stata eseguita con sufficiente precisione, è possibile la formazione di tromboflebite. In questa malattia, le pareti delle vene si infiammano e si forma un trombo.
    3. La presenza di ematoma nell'area della cicatrice e del dolore.
    4. Lo sviluppo di edema e arrossamento dei tessuti nell'area dell'incisione.
    5. In rari casi, dopo varicocele possono verificarsi sintomi come l'idropisia, i testicoli, la febbre e l'atrofia.

    Nel 20% dei casi dopo l'intervento, i sintomi del varicocele ricominciano ad apparire, cioè si verifica una recidiva. Viene calcolata una media del 20%, la probabilità esatta di recidiva varia nelle persone in base all'età e ad altri fattori.

    È possibile vivere con il varicocele? Questa malattia non è una malattia che altera in modo significativo la qualità della vita di un uomo. Ma prima questa malattia inizia a manifestarsi, più le conseguenze negative possono essere previste in futuro.

    Pertanto, il varicocele, che si manifesta in tenera età, richiede necessariamente una pronta eliminazione, mentre le vene varicose testicolari, che si manifestano negli anni maturi, hanno molte meno probabilità di portare a conseguenze negative. Ma anche quelle forme di varicocele che non si preoccupano del dolore e di altri sintomi negativi, se possibile, richiedono misure terapeutiche.

    Video utile

    Nel video qui sotto, uno specialista parlerà degli effetti più comuni del varicocele:

    Quali potrebbero essere le conseguenze del varicocele negli uomini? Quando è necessario operare necessariamente e cosa succederà se non trattato

    Varicocele - dilatazione varicosa (uviforme) del plesso venoso all'interno del cordone spermatico. Può apparire come risultato dell'ipertensione renale venosa d'organo e dell'insufficienza primaria della parete della vena testicolare.

    Oggi i medici non hanno ancora un'opinione unanime sulla necessità di curare il varicocele. Ciò è dovuto al fatto che la malattia raggiunge una fase specifica del suo sviluppo e si ferma.

    Tuttavia, spesso non porta alcun disagio ai pazienti. Ecco perché in alcuni casi, gli esperti lasciano la decisione circa la necessità di un intervento chirurgico per il paziente.

    Oggi parleremo della malattia varicocele: se non tratterai cosa accadrà, cosa è affetto da varicocele negli uomini, i sintomi e le conseguenze della malattia.

    Conseguenze del varicocele in assenza di trattamento

    Spesso la malattia è asintomatica, ma si raccomanda ai bambini e agli adolescenti di sottoporsi a un intervento chirurgico per prevenire l'infertilità e altre complicazioni. Le conseguenze di varicocele se non si dispone di un'operazione includono:

    • Cambiamenti di Hypotrophic nel testicolo fino a che atrofia.
    • La presenza di sindromi dolorose in connessione con lo stiramento del cordone spermatico e il blocco dei vasi sanguigni.
    • Ematoma scrotale o rottura del nodo venoso.
    • Caduta dello scroto.
    • Infiammazione immunitaria del testicolo, ipossia del testicolo, accumulo di radicali liberi su di esso, che danneggia i suoi tessuti.

    Queste conseguenze sono possibili quando la malattia raggiunge le sue fasi finali di sviluppo. A causa del suo lento sviluppo potrebbe richiedere diversi anni. Lo sviluppo di malattie concomitanti del sistema urogenitale del paziente non è escluso.

    Conseguenze al raggiungimento di 3 gradi

    Gli effetti di varicocele 3 gradi possono cambiare notevolmente la vita degli uomini. Ha un dolore doloroso significativo nello scroto. Può essere costante o periodico. In quest'ultimo caso, appare in posizione seduta o in piedi, ma scompare se l'uomo si sdraia. Ha anche un posto dove stare durante il rapporto.

    La forma dello scroto cambia. A causa dell'infiammazione dei tessuti della pelle e dei muscoli, aumenta di dimensioni. Le vene ingrandite sono ben visualizzate. Influenzano negativamente la funzione termoregolatoria dello scroto e circonda il testicolo.

    Come risultato dell'esposizione delle vene, la temperatura nello scroto aumenta ei testicoli non possono produrre liquido seminale. Ciò causa l'infertilità maschile. Si osserva anche l'asimmetria dei testicoli. Diminuiscono di dimensioni La metà interessata si blocca, il che influisce negativamente sulla componente estetica.

    Nel laboratorio e nello studio strumentale è emerso un cambiamento non solo nelle dimensioni ma anche nella consistenza del testicolo. Lo spermogramma mostra che il numero di spermatozoi attivi è significativamente ridotto, così come la loro capacità di fertilizzare l'uovo. In alcuni casi, lo sperma cessa completamente di essere prodotto.

    Il varicocele non è influenzato dalla funzione urinaria. Inoltre, le funzioni erettili rimangono normali.

    La malattia influisce sulla fertilità maschile?

    È stato difficile per i medici rispondere a questa domanda, poiché le coppie senza figli accettano raramente di partecipare a vari tipi di esperimenti. Tuttavia, il risultato dello studio ha mostrato che il 40% degli uomini aveva infertilità a causa del varicocele.

    Il meccanismo dell'effetto di questa malattia sulla fertilità maschile non è stato ancora studiato dai medici. È noto solo che un aumento delle vene causa una violazione della funzione termoregolatoria dello scroto, che impedisce la normale produzione di sperma.

    Inoltre, la malattia riduce i livelli di testosterone.

    Varicocele maschile: effetti dopo l'intervento

    Il più raramente tali conseguenze dopo l'intervento chirurgico varicocele come legatura dell'uretere e delle vene iliache. Le consuete conseguenze chirurgiche comprendono infiammazione, sanguinamento e suppurazione della ferita.

    La prima complicazione possibile dopo l'intervento chirurgico è la linfostasi della metà sinistra dello scroto. Può essere causato da legatura o danni ai vasi linfatici durante l'intervento chirurgico. Già il primo giorno si verifica gonfiore dello scroto. In questo caso, è necessario prendere la stanza di sospensione per 4-5 giorni.

    L'ipotrofia e l'atrofia testicolare sono considerate la complicazione più pericolosa. La possibilità di questo problema dopo l'intervento chirurgico è inferiore allo 0,5%.

    In circa il 10% dei pazienti, il dolore può persistere per diversi mesi dopo l'intervento. Stiamo parlando di dolore doloroso nel testicolo e lungo il cavo spermatico.

    Entro 2 anni dall'intervento, al paziente può essere diagnosticata una malattia idrocele. Il motivo principale per la comparsa di una tale malattia è l'intersezione dei vasi linfatici che accompagnano l'arteria testicolare e la vena, o una violazione del deflusso venoso di sangue dal testicolo. Appare anche a causa della stasi venosa cronica nell'epididimo.

    I bambini spesso ricadono in varicocele. Secondo le statistiche, la corsa è ampia: dal 10 all'87%. Negli adulti, la recidiva di questa malattia è stata osservata nel 9% dei casi.

    C'è un modello: più basso è il costo dell'operazione, più è probabile una ricaduta. Così, in microchirurgia, la possibilità di re-espansione delle vene nello scroto non supera il 2% e, dopo l'intervento di Bernardi, il 5%.

    Quando si utilizzano i metodi endovascolari, il paziente può manifestare una reazione allergica ad un agente di contrasto, dolore nella regione inguinale sinistra, tromboflebite venosa e perforazione delle pareti dei vasi.

    La leucospermia è possibile dopo l'intervento chirurgico con varicocele? La pratica mostra che dopo 3-6 mesi dopo una operazione di successo, la qualità dello sperma migliora notevolmente, il che ha un effetto positivo sulla funzione riproduttiva degli uomini. Pertanto, la leucospermia non può verificarsi.

    Tuttavia, c'è il rischio che si sviluppi in presenza di malattie associate. Il più delle volte si verifica con prostatite, vescicolite, funiculite, ohoepididymitis e alcune altre malattie.

    Le conseguenze del varicocele possono essere molto deplorevoli se non si inizia a trattare la malattia in tempo utile. Tuttavia, dato che l'operazione viene eseguita in anestesia generale, i medici che non hanno un trattamento chirurgico o lasciano la decisione per il paziente, per gli uomini adulti che hanno una famiglia e figli.

    In questo caso, prima di diventare maggiorenne, si raccomanda a tutti i pazienti a cui è stata diagnosticata questa malattia di sottoporsi ad intervento chirurgico per escludere la possibilità di infertilità in futuro.

    Al fine di rilevare il varicocele nel tempo, è necessario esaminare lo scroto una volta ogni sei mesi e sottoporsi a esami preventivi con specialisti una volta all'anno.

    Video utile

    Consultazione con uno specialista sui possibili effetti dei testicoli varicosi negli uomini:

    Varicocele - quando le vene dilatate privano un uomo di fertilità

    Il varicocele è una condizione clinica e patologica diffusa causata dall'espansione delle vene del plesso venoso gravisiforme (lobiforme) del cordone spermatico e del testicolo. Si verifica nei bambini e negli individui di età riproduttiva e vecchiaia. Cosa è pericoloso e quali sono le cause del varicocele?

    Statistiche di morbilità sommarie

    L'incidenza media di varicocele è del 10-30%. La prevalenza della patologia aumenta con l'aumentare dell'età. Nei ragazzi di età inferiore ai 10 anni, si verifica nell'1%, negli adolescenti - nel 15% o più, e negli uomini in età riproduttiva - nel 20%.

    In media e anziani (da 50 a 79 anni), questa percentuale raggiunge il 77-77,5%, a causa di cambiamenti anatomici e fisiologici degli organi interni e del sistema vascolare, nonché del frequente sviluppo di ernie inguinali-scrotali. Inoltre, in molti pazienti, non solo i testicoli e il cordone spermatico, ma anche lo scroto stesso sono rivelati simultaneamente. La frequenza di questa patologia, in accordo con i dati di alcuni autori (Levinger U. e co-autori), aumenta annualmente del 10%.

    Eziologia e patogenesi della malattia

    Nonostante il fatto che le cause del varicocele non siano completamente stabilite, il prerequisito principale è la predisposizione genetica, che si esprime nella patologia vascolare congenita.

    Si basa sullo sviluppo alterato della rete venosa del cordone spermatico e del testicolo durante lo sviluppo embrionale, che consiste nel fatto che invece di formare un singolo vaso si forma una forma libera della struttura delle vene. Questi ultimi differiscono sia nella struttura morfologica che nelle caratteristiche morfometriche.

    Ci sono speculazioni sui cambiamenti sistemici congeniti nella struttura del tessuto connettivo. Il significato di queste teorie è nei cambiamenti di natura degenerativa, che riguardano le fibre muscolari lisce della parete vascolare. Come risultato delle violazioni locali della sintesi delle proteine ​​del collagene, non vi è collagene di tipo IV nelle pareti venose e si formano fibre di collagene con una struttura di collagene di tipo III incompleta.

    Altri motivi sono:

    • assenza congenita di valvole nelle pareti della vena testicolare interna;
    • distruzione delle valvole;
    • l'espansione delle pareti delle vene e il loro indurimento;
    • aumento della pressione locale nella vena testicolare sinistra, che sfocia nella vena renale sinistra, che è associata al suo angolo e compressione eccessivamente acuta tra l'arteria mesenterica sinistra e l'aorta nella posizione eretta del corpo, così come un aumento della pressione venosa nel rene stesso a causa di tumori, cambiamenti cicatriziali fibra intorno alla vena, distopia (dislocamento) del rene, ecc.

    Tutti questi cambiamenti sono stratificati sulle cause congenite della formazione dei vasi sanguigni e sono, a loro volta, la causa:

    • disturbi della coordinazione idrodinamica e motoria venosa;
    • sviluppo di processi compensativi;
    • successiva destabilizzazione dei processi compensativi;
    • la formazione della patologia stessa con alterata microcircolazione del sangue arterioso, la formazione di vie venose collaterali e vie artero-venose (shunt) della scarica arteriosa direttamente nei venuli bypassando la microvascolatura del parenchima testicolare, che viene rilevata in quasi il 75% dei pazienti.

    Gli effetti del varicocele

    La principale conseguenza della malattia è l'infertilità. Ci sono varie teorie che spiegano i meccanismi complessi e diversi per lo sviluppo dell'effetto dannoso di questa patologia sui processi di spermatogenesi e steroidogenesi nei testicoli. Concetti di base:

    • L'aumento di temperatura nello scroto alla temperatura corporea, cioè circa 1,43 °, con prolungato ristagno di sangue venoso.
    • Lo sviluppo dell'ipossia circolatoria e tissutale (ridotto apporto di ossigeno) dei testicoli e, in particolare, dell'epitelio spermatogenico a causa di un aumento della pressione idrostatica nei venule testicolari e del bypass del sangue. L'ipossia prolungata può causare cambiamenti degenerativi irreversibili nell'epitelio spermatogenico e la quasi completa assenza di sperma nello sperma (azoospermia).
    • Espansione delle vene della ghiandola surrenale sinistra dovuta a ipertensione nella corrispondente vena renale. Questo porta allo scarico degli ormoni nel sangue venoso e nelle sostanze vascolari della ghiandola surrenale e del rene direttamente (bypassando il fegato) nelle vene del testicolo. Inoltre, la conseguenza di questo è un aumento del rilascio di corticosteroidi surrenali, che sopprimono la spermatogenesi.
    • L'accumulo di radicali liberi nel tessuto dei testicoli e il suo danno.
    • Deformazione dello sperma e danni al loro DNA a causa dello stress ossidativo. Deriva da un aumento della produzione di forme di ossigeno attivo nelle cellule germinali maschili, dal loro accumulo e da uno squilibrio tra loro e gli antiossidanti.
    • Lo sviluppo di processi autoimmuni e l'emergere di anticorpi antispermato a causa di danni alla barriera tra tubuli seminiferi e vasi sanguigni (barriera sangue-testicolo).

    Quindi, le conseguenze della patologia sono:

    1. Frammentazione più pronunciata del DNA spermatico.
    2. Lo sviluppo dell'astenoteratozoospermia è la presenza di anomali, cioè con una struttura modificata, spermatozoi nell'eiaculato, una diminuzione del numero di cellule germinali maschili attive e complete.
    3. Ipotrofia e diminuzione del volume testicolare, indipendentemente dalla gravità della condizione patologica, se il varicocele viene trascurato, cioè se non trattato e un lungo decorso della malattia
    4. L'impatto negativo sul funzionamento delle cellule di Leydig, accompagnato da disturbi ormonali, in particolare una diminuzione dei livelli di testosterone.
    5. L'impatto negativo sul concepimento - solo circa il 40% dei casi di assenza di bambini nella famiglia sono spiegati dalle vene varicose del testicolo e del cordone spermatico. L'infertilità primaria è registrata nel 40% e secondaria - nell'80% degli uomini con questa patologia, che indica una graduale progressione della malattia nel tempo. Inoltre, questa progressione negli uomini con varicocele, che inizialmente ha determinato i cambiamenti patologici nello sperma, è significativamente più alta rispetto ai pazienti con spermogramma inizialmente normale.
    6. Effetto antiandrogenico degli steroidi surrenali.
    7. Vari disturbi della funzione erettile.

    Il varicocele bilaterale, rispetto a unilaterale, si trova significativamente più spesso e rappresenta un rischio significativamente più alto per tutti gli effetti elencati.

    Clinica e diagnosi di patologia

    I sintomi soggettivi del varicocele sono piuttosto scarsi. Sono espressi in lamentele su una sensazione periodica di pesantezza, diffusione, a volte dolori di carattere tirante nella corrispondente metà dello scroto o in tutto lo scroto (a seconda della posizione della patologia), un aumento della metà dello scroto, tirando dolore nella zona inguinale, a volte diffondendosi alla regione lombare.

    Questi fenomeni non dipendono dal grado della malattia. Possono apparire o aumentare durante una posizione verticale più o meno lunga del corpo (a causa di un aumento della pressione venosa), durante il sollevamento pesi, camminare, correre o altre attività fisiche, durante l'eccitazione sessuale. A volte i pazienti lamentano la presenza di un "fascio di vermi" (le vene allargate) nello scroto, che rilevano durante l'autoesame, e concentrano la loro attenzione su questo, specialmente durante la pubertà. Spesso la malattia è asintomatica e viene diagnosticata durante gli esami sulle denunce di infertilità.

    Secondo la classificazione, questa condizione patologica è caratterizzata in conformità con i seguenti dati di base.

    A seconda del motivo:

    1. Idiopatico, o primario, a causa di anomalie congenite.
    2. Secondario, o sintomatico, cioè a causa di qualsiasi altra condizione patologica (tumore o distopia del rene, compressione della vena renale, ecc.).

    A seconda del lato della lesione:

    1. Lato sinistro (alcuni autori hanno notato come la localizzazione più frequente).
    2. A destra (nel numero totale di circa il 2%).
    3. Bilaterale - da tutti i casi dal 20% all'85% (secondo diversi autori).

    Quando diagnosticato con mezzi fisici, varicocele si distingue come:

    1. Clinica.
    2. Sub-clinico, in cui le manifestazioni clinicamente pronunciate della malattia sono assenti e non determinate dai metodi fisici, ma vengono diagnosticate con ultrasuoni. Le forme subcliniche, di regola, vengono alla luce piuttosto tardi - in maschi adulti. Questo di solito si verifica durante un esame correlato alla sterilità. Pertanto, la diagnosi precoce è molto importante.

    La diagnosi clinica di un vaccinecele si basa su esami visivi e fisici con test funzionali (principalmente in bambini e adolescenti) e ricerca strumentale. L'esame visivo in posizione eretta indica spesso un aumento di una delle metà dello scroto e delle vene varicose del plesso gravisiforme.

    L'esame fisico è effettuato in posizioni verticali e orizzontali. Ciò attira l'attenzione sulla presenza nello scroto di formazioni dense, sul grado di espansione delle vene varicose del testicolo e del cordone spermatico, sull'elasticità e sulla consistenza dei testicoli durante la loro palpazione, sulle dimensioni e sulla differenza relativa delle loro dimensioni.

    Inoltre, l'esame obiettivo comprende l'uso di vari test funzionali che consentono di diagnosticare la patologia in assenza di sintomi clinici. Il test funzionale più comunemente usato Valsalva, che è teso o tossito (test "colpo di tosse") durante la palpazione del cordone spermatico. Nel primo caso, viene determinato il riempimento del plesso uviforme con il sangue durante lo sforzo, nel secondo la sensazione di una spinta in un dito posizionato sull'anello esterno del canale inguinale. La spinta deriva dalla trasmissione di una maggiore pressione intra-addominale quando si tossisce sul plesso dello pterigio. In assenza di patologia, questa spinta non è sentita.

    La determinazione di queste caratteristiche suggerisce la presenza della malattia stessa, la presenza di ipotrofia di uno o di entrambi i testicoli e il suo grado, nonché la presenza di ipertensione persistente o transitoria nella vena renale, che alla fine ci consente di decidere come trattare il varicocele (in modo conservativo o chirurgicamente).

    A seconda della gravità della patologia, si distinguono i seguenti gradi:

    • Varicocele 1 grado: la diagnostica è possibile solo come risultato di un test Valsalva in posizione verticale.
    • Varicocele Grado 2: le vene contorte e piene di sangue sono definite chiaramente, visivamente e in modo palpabile, ma solo in posizione eretta. In posizione orizzontale, cadono e diventano invisibili all'ispezione visiva, ma possono spesso essere palpati. La consistenza e la dimensione dei testicoli non sono cambiati.
    • Varicocele 3 gradi - le vene dilatate convolute del plesso del pterigio sono pronunciate e sporgono chiaramente sopra la superficie della pelle sotto il polo inferiore del testicolo. Allo stesso tempo, la palpazione dello scroto mostra una diminuzione e un cambiamento nella consistenza di uno o di entrambi i testicoli.

    A causa della mancanza di corrispondenza tra il grado di gravità della violazione della spermatogenesi e il grado di varicocele, questa classificazione della malattia in gradi è ora in qualche modo persa nel suo significato.

    Dei metodi di esame strumentale, la misurazione della dimensione testicolare viene talvolta utilizzata per mezzo del orchidometro di Prader (metro di prova), che è un insieme di modelli testicoli di forma ellissoidale, il cui volume aumenta da 1 a 25 ml, o uno strumento identico di M. A. Zhukovsky, ciascun ellissoide di cui corrisponde alla norma di età. Ciascuno di essi indica le fluttuazioni consentite legate all'età nei volumi testicolari.

    Nella diagnosi della malattia, gli ultrasuoni e l'eco Doppler (ecografia Doppler) degli organi dello scroto, che sono eseguiti in posizione prona, in piedi e, se c'è una condizione patologica, con un test di Valsalva in una versione modificata (pesata), hanno la massima efficienza che raggiunge il 100%. In quest'ultimo caso, lo studio viene eseguito in posizione verticale con una parete addominale anteriore tesa dopo diversi (6-8) squat.

    L'ecografia consente di determinare la presenza di una forma subclinica della malattia, il volume dei testicoli, il diametro del plesso venoso, la presenza del flusso inverso, la sua durata e velocità, l'indice della resistenza dei vasi testicoli.

    Prevenzione e trattamento del varicocele

    Non ci sono metodi efficaci per prevenire lo sviluppo della patologia. È possibile solo prevenire il deterioramento delle vene del plesso a forma di mazzetto, che consiste solo nel limitare lo sforzo fisico e il sollevamento dei pesi, specialmente quelli accompagnati dal trattenimento del respiro. Il principale punto di prevenzione consiste in un follow-up regolare per iniziare il trattamento in tempo.

    Quale medico tratta la malattia?

    La diagnosi e il trattamento della malattia sono effettuati da un chirurgo, urologo e urologo-andrologo pediatrico. La tattica del trattamento dipende dai risultati della ricerca.

    Terapia conservativa

    Può essere effettuato in assenza di:

    1. Segni di orchopatia, cioè una diminuzione del volume dei testicoli sul lato interessato del 20% o più (rispetto al lato non interessato).
    2. Violazioni del flusso ematico intraorganico secondo l'USDG, cioè se l'indice di resistenza vascolare del plesso è di circa 0,59-0,6.
    3. Cambiamenti negli indicatori dello sperma (in persone dopo 15 anni).

    Il trattamento farmacologico del varicocele consiste nella prescrizione di venotoni e venoprotettivi (Detralex, Eskuzan, Ginkor forte, ecc.) Che aiutano a migliorare il tono e migliorare la condizione delle pareti venose, a condurre corsi di ossigenazione iperbarica e il trattamento con preparati antiossidanti - vitamine A, E, C, estratti da vinacce, mezzi combinati sotto forma di antiossidanti, triviota, ecc. Inoltre, le preparazioni di pentossifillina (Trental, Arbiflex, Agapurin) sono prescritte per migliorare la microcircolazione e le proprietà reologiche il sangue.

    La terapia conservativa viene effettuata sotto il controllo degli ultrasuoni dello scroto con studio Doppler sullo stato del flusso sanguigno in essi. Può essere efficace solo nei casi in cui le vene del plesso simile ad una caverna sono semplici. Se le vene vengono trasformate con vene varicose, il trattamento conservativo non ha senso.

    Trattamento chirurgico

    In accordo con le Raccomandazioni cliniche internazionali per l'urologia dal 2015, la chirurgia per varicocele è indicata nei casi di:

    1. Segni di orchopatia o sua progressione sullo sfondo della terapia conservativa.
    2. Disagio o dolore psicologico
    3. Sterilità maschile dovuta a deviazioni quantitative e qualitative dai normali indicatori dello spermogramma (negli individui di età pari o superiore a 15 anni).

    Come ulteriore linea guida in Russia, viene utilizzato l'indice di resistenza vascolare del testicolo. Inoltre, l'indicazione può essere la presenza di un difetto estetico nello scroto. Allo stesso tempo, un numero sufficientemente ampio di urologi e andrologi ritiene che, al fine di prevenire il possibile sviluppo di infertilità in presenza di varicocele nei bambini e negli adolescenti, il trattamento chirurgico dovrebbe essere effettuato in tutti i casi.

    Periodo di preparazione

    La preparazione all'intervento chirurgico per varicocele è la stessa della preparazione per qualsiasi intervento chirurgico pianificato. Ulteriori esami di laboratorio - esami del sangue per i livelli ormonali nel sangue, così come per i pazienti di età superiore ai 15 anni, è richiesto uno spermogramma. Inoltre, entro 10-14 giorni prima dell'intervento, è auspicabile condurre un corso di preparazione con farmaci antiossidanti e agenti che migliorano la microcircolazione.

    tecniche

    Ad oggi, sono stati sviluppati oltre 100 metodi di intervento chirurgico, ma l'essenza di tutti loro consiste nella legatura delle vene del cordone spermatico per interrompere il flusso patologico del sangue che porta alle vene varicose del plesso gravisiforme. La differenza sta solo nei tipi di accesso alle vene e nei metodi della loro legatura diretta. Ci può essere re-varicocele dopo l'intervento chirurgico?

    Per lungo tempo, l'operazione più comune è stata Ivanisevich, che consiste nel dissezionare l'area ileale della pelle, tessuto sottocutaneo e aponeurosi del muscolo obliquo esterno, spostamento dei muscoli sottostanti, escrezione e legatura del fascio vascolare venoso del testicolo e altri uscenti da esso, formazioni vascolari.

    Nonostante la sua semplicità tecnica, questo metodo è relativamente traumatico. Il suo principale svantaggio è rappresentato da complicazioni così frequenti (in media fino al 10%) dopo l'intervento chirurgico, come lo sviluppo di idrocele associato a lesioni o simultanea legatura di vasi linfatici e recidiva di varicocele - fino al 40% tra bambini e adolescenti operati e fino al 25% tra gli uomini. Inoltre, il periodo di riabilitazione postoperatoria immediata con accesso aperto è piuttosto lungo, da 8 a 10 giorni.

    Un numero significativamente minore di complicanze e un periodo di riabilitazione più breve sono caratterizzati dall'operazione endoscopica di alta legatura del fascio vascolare del testicolo, che consente (a causa dello zoom ottico e di un migliore accesso) di separarsi da esso e preservare i dotti linfatici. Allo stato attuale, la tecnica di Ivanisevich viene utilizzata solo quando non vi è alcuna possibilità di eseguire un intervento chirurgico con un metodo laparoscopico (senza attrezzature pertinenti o personale specializzato) o se vi sono controindicazioni a quest'ultimo.

    Attualmente, il "Gold Standard" è considerato un'operazione di microchirurgia di Marmara. Viene eseguita per mezzo di una piccola incisione ad una distanza di 1 cm dalla base del pene nel punto in cui si trova la proiezione dell'uscita del cordone spermatico (anello esterno del canale inguinale). Dopo di che, usando strumenti microchirurgici e un microscopio operatorio, il cordone spermatico insieme al fascio vascolare viene portato nella ferita, le vene vengono trovate, i dotti linfatici che li accompagnano sono preservati e le vene vengono ligate nelle parti distale e prossimale.

    Questa tecnica consente di salvare i vasi linfatici e le arterie e può essere utilizzato per trattare pazienti di qualsiasi età. La chirurgia microchirurgica è il metodo di scelta in presenza di dolore, la cui intensità è significativamente ridotta in quasi il 20% dei pazienti e nel 79% del dolore scompare completamente. È caratterizzato dal più piccolo, rispetto ad altri metodi, il numero di complicanze postoperatorie e la percentuale più bassa di recidiva di patologia, e il miglioramento degli indicatori di spermogramma è stato osservato nel maggior numero di pazienti operati.

    Un'altra operazione microchirurgica è il trapianto della vena ovarica in quella epigastrica. Il suo obiettivo è ripristinare il normale deflusso di sangue venoso dal testicolo. Questa tecnica è usata raramente.

    Recupero dopo l'intervento chirurgico

    Nelle prime 2-3 settimane del periodo di riabilitazione, si raccomanda l'osservazione ambulatoriale da parte di un urologo-andrologo, che indossa indumenti pesanti in tessuto, escluse le visite al bagno e alla sauna, il nuoto in acqua fredda e il sollevamento pesi.

    10 giorni dopo l'operazione per 3 mesi, che è il periodo più pericoloso per il testicolo a causa della circolazione collaterale che non è stata ancora formata, sono necessari antiossidanti e mezzi per migliorare la circolazione del sangue e condurre corsi di ossigenazione iperbarica. Se durante questo periodo i nodi varicosi non scompaiono completamente, vengono prescritti corsi di venoprotettori.

    Fino alla nascita del numero desiderato di bambini, i pazienti, anche dopo un trattamento chirurgico di successo, dovrebbero essere sottoposti a supervisione ambulatoriale da parte di un andrologo.

    Combattiamo per la salute degli uomini e curiamo il varicocele

    Il varicocele è una malattia comune che colpisce più del 15% dei maschi. In realtà, sono le vene varicose nei testicoli del cordone spermatico. Questa malattia ha gravi conseguenze, quindi ne vale la pena il più presto possibile per rilevare e iniziare il trattamento.

    Per proteggersi da un tale problema, è necessario conoscere le cause principali e le misure preventive.

    Sintomi di varicocele

    Poiché vi è un danno alle vene, si osservano i seguenti segni della presenza della malattia: vene varicose, un aumento del diametro del lume, impoverimento delle pareti dei vasi e la formazione di legamenti nodulari. Dalla velocità di determinare la presenza della malattia dipende dal successo nel trattamento.

    Questo è il motivo per cui i medici consigliano di eseguire un esame indipendente, a causa dei segni esterni, è possibile identificare facilmente il problema. In quella parte dello scroto, dove c'è una malattia, noterai il gonfiore delle vene, che si distinguerà dalla massa.

    È necessario effettuare la palpazione dello scroto per capire come la situazione è aggravata.

    La patologia è spesso accompagnata dall'apparizione di dolori di natura trascinante, che sono localizzati nell'area dell'inguine. Se un uomo indossa la biancheria intima stretta o è costantemente seduto in una posizione scomoda, allora il disagio può aumentare. Dopo 2-3 settimane, un leggero cedimento dello scroto è già evidente e l'asimmetria è visivamente segnata.

    Ci sono situazioni in cui il varicocele è asintomatico e una persona impara a conoscere la malattia solo quando vuole avere un figlio. Se hai il primo disagio, dovresti immediatamente andare dal medico.

    Dato il grado di sintomi, in medicina ci sono diverse fasi nello sviluppo della malattia:

    • Stadio 0 - la presenza della malattia può essere determinata solo utilizzando un metodo diagnostico strumentale, ad esempio un'ecografia o un'ecografia Doppler;
    • Fase 1 - è possibile sondare le vene dilatate solo se la persona malata si trova in una posizione orizzontale;
    • Fase 2: le vene allargate possono essere identificate in qualsiasi posizione;
    • Fase 3: il problema può essere visto ad occhio nudo.

    Vale la pena notare che raramente uno stadio passa in un altro.

    Cause del varicocele

    La malattia si verifica quando le valvole situate nelle vene non svolgono le loro funzioni, il che porta ad un aumento della pressione, e questo già porta ad un lento aumento delle vene. La causa dello sviluppo del varicocele può essere una maggiore pressione sulle vene della piccola pelvi.

    Alcune malattie possono provocare un problema, ad esempio, adenoma prostatico, stitichezza cronica, disturbi ormonali, ecc. Le violazioni possono essere causate da lavori intensi e difficili, esercizi in palestra, da lungo tempo o seduti. Non perdere di vista e lesioni.

    Trattamento varicocele

    Per fare una diagnosi accurata, il medico deve fare una diagnosi, quindi prescrive un'ecografia e un Doppler. Inoltre, il medico terrà lo spermogramma. Per liberarsi del varicocele è necessario un intervento chirurgico, che è prescritto per il dolore, il difetto estetico e le scarse analisi ottenute dopo la spermatogenesi.

    Il trattamento chirurgico degli uomini con varicocele può essere effettuato in diversi modi:

    • escissione delle navi colpite. Durante l'operazione, le vene problematiche vengono ligate e rimosse quando il paziente è in anestesia locale. Utilizzare questa opzione solo per il varicocele di fase 3. Gli svantaggi includono la possibilità di legare le arterie testicolari, che possono causare una violazione della spermatogenesi. Tuttavia è impossibile non notare l'alto rischio di recidiva;
    • ostruzione endovascolare. In questo caso, la vena interessata viene bloccata usando un palloncino, una colla tissutale o una spirale. Questa opzione viene utilizzata se la vena renale non è ristretta e non vi è ipertensione nell'area del plesso. La sonda con il farmaco viene iniettata attraverso la vena femorale. Il rischio di recidiva è del 10-15%;
    • metodo microchirurgico. Questa variante dell'operazione è la più progressiva. Con esso, è possibile rimuovere tutte le vene interessate e tenere i vasi di plastica. Il vantaggio della microchirurgia è che dopo di ciò la circolazione sanguigna è completamente ripristinata e il rischio di una ricaduta è ridotto al minimo.

    Varicocele di trattamento popolare

    Sin dai tempi antichi, le persone usano ricette diverse che possono essere applicate in parallelo con il trattamento tradizionale, ma questo dovrebbe essere coordinato con il medico.

    Molto spesso scelgono diverse tinture che vengono assunte per via orale, nonché utilizzate per le compresse.

    1. Da una mela. Prendi due mele che devi mettere in acqua e cucinare. Dopodiché, chiudi il contenitore per 3 ore e bevi la tintura finita al mattino e alla sera.
    2. Dalle erbe Per preparare la tintura, dovresti mescolare in parti uguali camomilla, foglie di salice e lamponi, oltre all'ippocastano. Versare la raccolta di acqua bollente e insistere per tutto il giorno. Bisogno di bere 2 volte al giorno.
    3. Dal latte La medicina popolare viene preparata da 200 ml di latte e 50 ml di succo ottenuto da Hypericum. Mescolare e bere al mattino Il corso del trattamento è di un mese.
    4. Dall'ippocastano. Prendere 10 g di foglie e radici di ippocastano. Aggiunga l'alcool a esso, considerando che 20 millilitri dovrebbero essere presi per grammo di erba. Mescolare e lasciare in un luogo buio in un contenitore chiuso per 12 giorni. Usa la tintura finita prima di colazione, pranzo e cena 15 gocce per un mese.
    5. Dall'acacia bianca. Prendi 4 cucchiai. cucchiai di fiori e tritarli, quindi mescolare con 1 cucchiaino di sale. Versare tutta la garza e fare un impacco per un'ora per 5 giorni. Un mese dopo, ripeti il ​​corso.

    Vale anche la pena capire se il varicocele può andare da solo senza trattamento. Quindi, la risposta non è categorica. Se lasci che tutto faccia il suo corso, la situazione può essere aggravata e quindi l'infertilità non può essere evitata.

    Varicocele: conseguenze se non trattate e prevenzione

    Molti uomini ritengono che la malattia sia frivola e questo è un errore, poiché ci sono una serie di pericolosi effetti sulla salute. Quando le vene sono dilatate, il sangue si accumula nell'area dei testicoli, che influisce negativamente sul processo di produzione del fluido seminale.

    Un'altra conseguenza pericolosa è un aumento della temperatura corporea nella zona inguinale. Il ristagno del sangue non consente ai genitali di saturarsi di ossigeno, e questo a volte porta alla mancanza di ossigeno e alla morte dei tessuti circostanti. Tutte le conseguenze sopra riportate portano al fatto che il medico uomo mette una diagnosi deludente - infertilità.

    Il varicocele può essere prevenuto dalla profilassi. Prima di tutto, si raccomanda di condurre uno stile di vita attivo ed è meglio dare la preferenza all'atletica o semplici passeggiate. Dal momento che ha un effetto negativo sull'inguine, sul ciclismo e sul sollevamento dei pesi, è meglio evitare tali carichi.

    Un'eccellente prevenzione del varicocele è il sesso regolare, poiché resiste al ristagno nella zona pelvica e contribuisce anche al rinnovo del liquido seminale.

    Abbiamo presentato alla vostra attenzione le informazioni di base su ciò che costituisce una tale malattia negli uomini come il varicocele. Puoi imparare come identificarlo, trattarlo, e anche questi effetti possono avere un problema di salute.

    Gli effetti del varicocele

    Il varicocele è un ingrossamento patologico dello scroto, con vene allargate e traslucide attraverso la pelle. Secondo le statistiche, la malattia è osservata in più del 15% della metà maschile della popolazione della Terra. Circa 1/3 di tutti i casi si verificano in età riproduttiva. Per lo più i processi patologici si sviluppano sul lato sinistro - nel 98% di tutti i casi. Raramente, la malattia è bilaterale. Se ignori il varicocele, le conseguenze potrebbero essere indesiderabili.

    Le vene varicose sui testicoli sono sicure per tutta la vita. Nelle fasi iniziali può verificarsi senza sintomi evidenti. Per questo motivo, gli uomini possono vivere con una tale diagnosi per molti anni. Possibili complicazioni rappresentano una minaccia se la malattia non viene trattata.

    sintomi

    Spesso, varicocele negli uomini è determinato a caso durante un esame da uno specialista. A volte una malattia può causare seri disturbi:

    • Tirando il dolore nello scroto;
    • Aumentare gradualmente il cedimento del luogo in cui il sangue ristagna;
    • Asimmetria dello scroto sinistro e destro;
    • Gonfiore delle vene che sale attraverso la pelle.

    Il dolore, come un sintomo del varicocele, è aggravato da una posizione scomoda mentre è seduto, oltre che da un intimo stretto.

    La diagnosi accurata della malattia viene effettuata utilizzando:

    • Esame ecografico;
    • Ecografia Doppler.

    Se non trattata, una malattia maschile provoca un pizzico nel cavo spermatico. Inoltre, parte del sangue viene rigettata, perché non può fluire liberamente attraverso la vena. Come risultato di una complicazione varicocele, l'infertilità può svilupparsi in un uomo. È noto che la manifestazione della patologia della potenza maschile non ha alcun effetto. In assenza di dolore, i problemi possono sorgere solo con il desiderio di concepire un bambino.

    Il grado di rigonfiamento delle vene può essere determinato dalla palpazione dello scroto. Al minimo sospetto della presenza di patologia, è opportuno consultare un medico. In una fase iniziale, questo eviterà gli effetti del varicocele e della chirurgia.

    Gli esperti distinguono 4 gradi di varicocele:

    • I - la patologia è determinata esclusivamente dal metodo di Doppler o ultrasuoni;
    • II - le vene dilatate possono essere palpate in posizione eretta;
    • III - Le vene allargate sono facilmente identificabili in qualsiasi posizione. Spesso c'è dolore sordo e dolente, paragonabile al dolore dentale;
    • IV - i processi patologici sono evidenti mediante ispezione visiva.

    La malattia si verifica durante l'adolescenza durante la pubertà. Al raggiungimento di un certo grado, la condizione clinica della patologia non si deteriora.

    trattamento

    La terapia combinata è determinata da un attento esame. In questo caso, la diagnosi effettuata in posizione supina, quindi duplicata stando in piedi. Tali misure consentono di ottenere risultati più obiettivi.

    Se i processi patologici sono accompagnati da dolore nello scroto, così come infertilità, allora la chirurgia è necessaria immediatamente. Se nessun sintomo porta disagio all'uomo, allora puoi fare senza chirurgia.

    Nel trattamento del varicocele utilizzando 3 principali metodi di trattamento:

    • Il metodo tradizionale è l'intervento chirurgico secondo Ivanissevich. Legatura, intersezione o rimozione della vena dilatata. Per eseguire questo metodo, effettuare tagli di 3-5 centimetri;
    • Endoscopia. Quando questo è fatto 3 piccola puntura nell'addome del paziente. Quindi, gli esperti iniettano un endoscopio e bendano la vena interessata del testicolo. Il tempo richiesto per l'operazione è di circa 15-20 minuti;
    • La cessazione del movimento del sangue attraverso la nave indurendo le vene del cordone spermatico. Viene eseguita una puntura venosa, viene inserito un catetere. Il dispositivo penetra dapprima nella vena inferiore, quindi nella vena renale e nella bocca della vena dilatata. Dopo di ciò, viene riempito con una sostanza speciale, bloccando il flusso sanguigno.

    Quando viene mostrata l'operazione

    La diagnosi e la nomina dell'operazione devono essere eseguite solo da un urologo o un andrologo specializzato. In questo caso, il medico prende in considerazione il grado di patologia, l'età del paziente. Oggi viene spesso utilizzato il metodo microchirurgico della varicocelectomia.

    Il numero di indicazioni per le procedure chirurgiche include:

    • Dolore, disagio all'inguine. La presenza di dolore anche lieve indica infiammazione e microtrombo;
    • Incapacità di concepire con alterata spermatogenesi. Allo stesso tempo ci sono vene varicose del cordone spermatico;
    • Prevenzione della sterilità. Su questo tema, le opinioni degli esperti sono diverse;
    • Difetto cosmetico Stimola zakompleksovannost malato.

    L'operazione può essere prescritta per varicocele 2 gradi. La causa di questo evento è infertilità e dolore severo.

    Si fa notare che l'uso di biancheria intima correttiva, la regolazione dell'attività fisica, il trattamento farmacologico non possono assolutamente curare la patologia. Il deterioramento dello sperma provoca l'assenza di altri sintomi della malattia e richiede visite regolari dal medico per la prevenzione.

    complicazioni

    • Dopo l'operazione, Ivanissevich può sviluppare edema testicolare. La ragione potrebbe essere una violazione del processo di movimento del fluido linfatico. Di conseguenza, lo scroto è pieno di questo fluido. Per risolvere questo problema, i medici prescrivono una foratura o ri-operazione.
    • La seconda ragione per la ricorrenza della malattia può anche essere la presenza di accesso aperto e la continuazione del flusso sanguigno, contribuendo al riempimento della vena spermatica interna. Questa patologia viene corretta con la scleroterapia.
    • Tra le altre cose, dopo l'intervento chirurgico, un uomo può sviluppare atrofia testicolare. Una tale conseguenza è rara, ma comporta una seria minaccia. A causa dell'atrofia, la dimensione del testicolo diminuisce e l'infertilità si sviluppa.
    • Dopo la laparoscopia, si può sviluppare un eccesso di sangue al testicolo. Lo sviluppo di tali patologie è anche probabile:
      1. Allergia a un agente di contrasto iniettato durante l'embolizzazione;
      2. Tromboflebiti del cavo spermatico.

    Periodo postoperatorio

    Nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico, possono verificarsi altri sintomi:

    • Rossore, gonfiore delle ferite postoperatorie;
    • Piccoli ematomi;
    • Scarico trasparente, leggermente rossastro dalla ferita.

    Tali fenomeni non rappresentano una minaccia per la vita del paziente. Incontra abbastanza spesso.

    La presenza di segni più pericolosi richiede un intervento medico. Può essere osservato:

    • Aumento della temperatura;
    • Grave dolore e arrossamento nell'area della cucitura;
    • Ematomi grandi;
    • Scarica di liquido marrone o giallo, odore sgradevole.

    Il metodo di Marmara è considerato il metodo più sicuro di intervento chirurgico per varicocele. L'operazione utilizza l'anestesia locale.

    Misure preventive

    I medici raccomandano agli uomini di qualsiasi fascia d'età di sottoporsi alla prevenzione della malattia. Poiché lo sviluppo dei processi patologici si verifica principalmente nell'adolescenza, si consiglia di visitare periodicamente uno specialista a questa età. Se fino a 20 anni la malattia non si è manifestata, allora c'è motivo di credere che in futuro non si verificherà.

    In questo caso, un ruolo importante è svolto da una buona alimentazione, uno stile di vita sano, il consumo di vitamine in quantità sufficiente e un riposo sano e puntuale.

    Quali sono le conseguenze e le complicazioni previste se non trattate con varicocele

    La malattia del varicocele ha la capacità di fluire quasi asintomaticamente. Tuttavia, l'individuazione dei guasti nel sistema urogenitale è una sorta di "segnale" del corpo in merito al necessario parere di esperti e all'ulteriore esame del corpo maschile. Con il varicocele, le conseguenze possono essere molto gravi e in alcuni casi possono anche portare alla sterilità. Considera i principali risultati del decorso di questa malattia.

    Fattori che provocano la formazione di varicocele

    Le vene varicose maschili sono una lesione della zona dovuta alle vene varicose della prostata. Nonostante il fatto che la malattia possa avere diverse forme (bilaterali e unilaterali), le conseguenze saranno le stesse. Il più comune è il secondo tipo. In assenza di un trattamento tempestivo e adeguato, le vene varicose negli uomini possono avere conseguenze molto gravi e, dopo il trattamento chirurgico, possono insorgere complicazioni, che sono estremamente pericolose.

    Cos'è il varicocele pericoloso? La malattia in sé non è considerata minacciosa, ma i risultati possono disturbare le funzioni di base del sistema riproduttivo maschile.

    Le conseguenze più gravi e pericolose includono l'incapacità dello sperma di formare, che porta a una diagnosi deludente di infertilità.

    Considera le principali ragioni che possono influenzare significativamente l'educazione e l'ulteriore sviluppo di questa malattia:

    • un aumento della pressione negli organi pelvici è una causa popolare, di solito derivante da un malfunzionamento dei reni, dall'aspetto di neoplasie che hanno una forma benigna o maligna;
    • cambiamento nell'aspetto delle vene nello scroto dovuto al processo di compressione delle sue pareti, che può portare non solo alla completa assenza della sua efficienza, ma anche a un restringimento del lume del tessuto venoso;
    • la presenza di malattie croniche legate al sistema di minzione e alcune funzioni, ad esempio trauma, ernia inguinale, stitichezza cronica;
    • predisposizione genetica - la possibilità di passare la malattia per via ereditaria, tuttavia questa teoria viene sempre più respinta dagli esperti;
    • la presenza di processi oncologici nell'area di qualsiasi organo, che può influenzare negativamente le prestazioni del sistema genito-urinario in una forte metà dell'umanità.

    Inoltre, i disturbi congeniti del cordone spermatico e possibili processi patologici nei vasi sanguigni possono influenzare la formazione di varicocele negli uomini. Per identificare i fattori esatti che influenzano lo sviluppo della malattia, è necessario sottoporsi a un esame approfondito.

    Le principali conseguenze della malattia

    Ad oggi, non c'è consenso riguardo all'eliminazione obbligatoria di questo tipo di cambiamenti nel corpo maschile. Di regola, la malattia procede senza segni visibili, che non influenzano in alcun modo l'attività vitale dell'intero organismo.

    Ci sono casi in cui la chirurgia viene eseguita durante l'infanzia o l'adolescenza, anche in situazioni in cui il disturbo è asintomatico. Questa procedura viene eseguita per prevenire e prevenire ulteriori complicazioni, come ad esempio:

    • l'incapacità di continuare ad avere figli;
    • atrofia testicolare;
    • il processo di occlusione vascolare;
    • rottura del nodo venoso;
    • scroto cascante.

    Per evitare complicazioni dopo il varicocele, è necessario eseguire una serie di attività correlate all'eliminazione di sforzi fisici eccessivi, prolungamento della posizione eretta e flatulenza. In questo caso, dovresti abbandonare le lunghe pedalate su una bicicletta o una moto. Se necessario, puoi usare la sospensione. Ci sono anche alcuni effetti del varicocele e le cui complicazioni possono manifestarsi solo dopo un lungo periodo di tempo. Questi includono l'idropisia del testicolo, la sua malnutrizione e atrofia e dolore.

    Molti uomini spesso si chiedono se dovrebbero ricorrere al trattamento chirurgico. La risposta nella maggior parte dei casi è positiva, poiché oltre a quanto sopra, le principali conseguenze sono il cambiamento nell'aspetto degli organi genitali maschili e dei difetti venosi.

    Ciò è particolarmente vero per quei pazienti che soffrono di dolore prolungato e che desiderano concepire un bambino nel prossimo futuro.

    Cosa influisce sul varicocele? Molto spesso, questa malattia può influire negativamente sulle prestazioni degli altri organi interni. Poiché gli organismi nocivi e le tossine hanno la capacità di muoversi insieme alle cellule del sangue, che porta alla formazione delle seguenti malattie:

    • gonorrea - la comparsa di pus e la sconfitta delle formazioni ulcerative del glande del pene con la presenza di forti dolori;
    • orchite - un aumento dello scroto, accompagnato da dolore nel basso ventre e sui testicoli;
    • criptorchidismo: la completa mancanza di capacità dei testicoli di discendere nello scroto.

    In casi più rari, è possibile rilevare la presenza di sangue nel liquido seminale e la comparsa di edema o dolore.

    Caratteristiche del periodo postoperatorio

    L'operazione stessa per eliminare la malattia è un processo abbastanza semplice, soprattutto perché l'uomo può essere dimesso dall'ospedale entro poche ore dopo la procedura. Dopo il trattamento, al paziente viene prescritta una modalità casalinga e una visita dal medico è necessaria più tardi nel mese successivo all'intervento, sei mesi e un anno dopo. Per studiare l'area della malattia, si consiglia di eseguire la consegna dello sperma per identificare eventuali deviazioni. È possibile che, dopo la procedura, le vene rimangano nella stessa condizione, il che comporterebbe una correzione o una nuova operazione.

    Dopo l'intervento chirurgico, devono essere seguite diverse regole per aiutare a prevenire possibili complicazioni:

    • corretta attività fisica;
    • un divieto di sport;
    • un'attenzione speciale dovrebbe essere prestata alla sedia in modo che non vi sia costipazione;
    • esame tempestivo da parte di un urologo.

    Per quanto riguarda l'infertilità, questo processo è direttamente correlato al deflusso o all'afflusso di sangue e, di conseguenza, l'attività degli spermatozoi è disturbata, che dipende dalla penetrazione delle cellule del sistema immunitario nel testicolo.

    Possibili complicazioni

    Nonostante il fatto che la terapia chirurgica sia prescritta per eliminare i risultati più gravi della malattia, questa procedura, a sua volta, è accompagnata anche da una serie di conseguenze spiacevoli. Grazie alla moderna tecnologia, il rischio di queste complicazioni è significativamente ridotto, ma il pericolo non è escluso.

    In questo caso, tutto dipende non solo dalla metodologia terapeutica, ma anche dall'esperienza dello specialista e dall'osservanza delle regole di base del periodo postoperatorio.

    Le principali complicazioni includono:

    • il verificarsi di edema ed ematoma nell'area della malattia;
    • un aumento delle foche sui testicoli;
    • scarico di pus da una ferita;
    • la formazione di rossore sullo scroto.

    Nella maggior parte dei casi, tali cambiamenti vengono eliminati indipendentemente, ma ci sono tali conseguenze che richiedono assistenza medica immediata, come un aumento della temperatura del pene e un'ulteriore spermatogenesi, infezione della ferita e intossicazione di tutto il corpo, dolore aumentato e prolungato, estremamente pericoloso per il corpo persona.

    Abbiamo considerato le principali complicazioni possibili dopo il varicocele, come questa malattia influisce sulla salute degli uomini e su come l'attività vitale del corpo maschile cambia dopo il trattamento chirurgico.

    Inoltre, Leggere Imbarcazioni

    Perché i basofili sono elevati nel sangue, cosa significa?

    Il più piccolo gruppo di leucociti sono basofili che svolgono molte funzioni nel corpo umano.In particolare, non solo mantengono il flusso sanguigno nei piccoli vasi e forniscono il percorso di migrazione ad altri leucociti nel tessuto, ma influenzano anche in modo efficace la crescita di nuovi capillari.

    Una descrizione completa dell'aterosclerosi cerebrale: cause, trattamento, prognosi

    Da questo articolo imparerai: come e perché si sviluppa lo sviluppo della malattia aterosclerotica dei vasi cerebrali, le manifestazioni e le conseguenze della patologia, quali metodi di trattamento esistono e quanto sono efficaci.

    Dieta con eccesso di colesterolo nelle donne

    Il ruolo del colesterolo nel corpo è alto. Contribuisce allo sviluppo degli ormoni sessuali femminili, della vitamina D e del normale funzionamento dell'immunità.

    Funzioni di vasi sanguigni - arterie, vasi capillari, vene

    Cosa sono le navi?I vasi sono formazioni tubolari che si estendono in tutto il corpo umano e lungo le quali si muove il sangue. La pressione nel sistema circolatorio è molto alta, perché il sistema è chiuso.

    Quali sono le malattie dei vasi sanguigni delle gambe

    Le malattie vascolari degli arti inferiori possono colpire a qualsiasi età. La loro diversità è molto ampia, sono caratterizzati da vari sintomi e presentano caratteristiche individuali di trattamento.

    Perché i neutrofili si sono abbassati nel sangue, cosa significa?

    I neutrofili sono il gruppo più grande di globuli bianchi che proteggono il corpo da molte infezioni. Questo tipo di globuli bianchi si forma nel midollo osseo.