La fibrillazione atriale è una delle forme più comuni di disturbo del ritmo cardiaco. Un altro nome per la patologia è la fibrillazione atriale.

In presenza di questa malattia, una persona si lamenta di attacchi improvvisi di tachicardia. In questi momenti sembra a lui che il cuore sta per "saltare fuori dal petto". A volte altre sensazioni sono possibili, come se il cuore si fermasse per alcuni secondi, dopo di che comincia a battere con una vendetta. Durante il periodo di "sbiadimento" del cuore, le mani di una persona iniziano a tremare, sente una forte debolezza e rabbrividisce su tutto il corpo.

La malattia è caratterizzata da forti interruzioni nel lavoro del muscolo cardiaco. Gli atri si fermano normalmente, invece "tremano", causando una diminuzione della quantità di sangue che entra nei ventricoli. A volte iniziano a produrre una vibrazione aritmica, che induce una persona ad avere attacchi senza fondo di paura, attacchi di panico e un forte deterioramento delle condizioni generali.

La fibrillazione atriale è accompagnata da frequenti attacchi di tachicardia, che porta ad una mancanza acuta di aria, mancanza di respiro e vertigini. A volte nausea con successiva voglia di vomitare. In alcuni pazienti tali disturbi causano sincope: perdita di coscienza a breve termine. Come molte altre malattie cardiache, la fibrillazione atriale ha una stretta relazione con l'età del paziente. Il rischio di sviluppare patologie aumenta significativamente dopo che il paziente raggiunge i 40 anni di età, ma gli episodi della malattia diventano particolarmente forti a 70-80 anni.

Cos'è?

Per fibrillazione atriale si intende una violazione della funzione contrattile del muscolo cardiaco causata dalla disorganizzazione dell'attività atriale. Questa patologia è caratterizzata da un improvviso aumento della frequenza cardiaca, fino a 600 battiti al minuto.

Allo stesso tempo, anche il numero di contrazioni ventricolari e atriali diventa aritmico, cioè questi processi non coincidono l'uno con l'altro nel tempo.

Perché si sviluppa la fibrillazione atriale?

Le cause della fibrillazione atriale sono divise in 2 gruppi:

  • cardiaco, direttamente correlato al lavoro del cuore;
  • extracardiaco - altri fattori, a causa dell'impatto di cui vi è stata una violazione della funzione contrattile del muscolo cardiaco.

Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuno di questi gruppi.

Cause cardiache di ma

Questo gruppo di cause di fibrillazione atriale include:

  • condizioni postoperatorie;
  • malattie delle arterie coronarie del cuore;
  • ipertensione arteriosa persistente;
  • difetti cardiaci (congeniti e acquisiti);
  • cardiomiopatia.

Ci sono molte più cause extracardiache di fibrillazione atriale.

Cause extracardiache di MA

Questo gruppo include:

  • precedenti interventi chirurgici nella regione del cuore;
  • malattie endocrine (diabete mellito, tireotossicosi, ecc.);
  • processi ostruttivi che si verificano negli organi dell'apparato respiratorio e che hanno una natura cronica;
  • patologie virali;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • malattie causate dalla funzione compromessa del sistema nervoso centrale.

I fattori che predispongono allo sviluppo della fibrillazione atriale possono anche essere:

  • farmaci non controllati;
  • terapia antibiotica;
  • sindrome da stanchezza cronica;
  • stress frequente;
  • esplosioni emotive;
  • esercizio eccessivo;
  • abuso di alcol;
  • fumo eccessivo;
  • Abuso di caffè e altre bevande che contengono caffeina in grandi quantità (ad esempio, la cosiddetta "energia").

La fibrillazione atriale può verificarsi non solo nei pazienti anziani, ma anche nei giovani. In questo caso, possiamo parlare dello sviluppo di tali patologie come il prolasso della valvola mitrale. Tale malattia è latente nella maggior parte dei casi, quindi può essere rilevata solo durante gli esami profilattici.

classificazione

La fibrillazione atriale ha le sue varietà, secondo le quali anche i suoi sintomi differiscono. La malattia è classificata secondo i seguenti criteri:

  • corso clinico;
  • il tasso di contrazione dei ventricoli del cuore.

Considera queste forme di aritmia separatamente.

Tipi di aritmie nel decorso clinico

La fibrillazione atriale secondo la classificazione del decorso clinico è:

  1. Parossistica. Questa forma di fibrillazione atriale è caratterizzata dall'improvvisa comparsa di un attacco, la cui durata può raggiungere i 6-7 giorni. Ma, di regola, non dura più di un giorno. La condizione patologica passa in modo indipendente e non richiede un intervento medico.
  2. Persistente. Questa forma di fibrillazione atriale può durare fino a 7 giorni. Attraccato solo assumendo farmaci.
  3. Cronico, che può disturbare il paziente per un lungo periodo di tempo, senza soccombere alle cure mediche.

Anche se la malattia è lieve, non può essere considerata sicura per la salute umana. Qualsiasi insuccesso nel lavoro del cuore comporta una minaccia, quindi è inaccettabile ignorarli!

Classificazione di MA per la frequenza della contrazione ventricolare

Se consideriamo la classificazione della fibrillazione atriale in base alla frequenza delle contrazioni ventricolari, allora può essere:

  • bradisistolico, in cui la frequenza ventricolare si riduce a 60 battiti al minuto;
  • normosistolico con una frequenza di contrazioni da 60 a 90 battiti / min;
  • tachististolico quando il tasso di contrazione dei ventricoli cardiaci supera i 90 battiti al minuto.

sintomi

Abbastanza spesso, la fibrillazione atriale può verificarsi senza sintomi evidenti, quindi è quasi impossibile identificarla senza sottoporsi a speciali misure diagnostiche strumentali. Di norma, la rilevazione della patologia avviene completamente per caso, quando viene esaminata la presenza di altre deviazioni nello stato di salute del paziente.

Se l'aritmia si manifesta ancora, allora i segni della sua comparsa possono essere i seguenti:

  • improvviso aumento del battito cardiaco, accompagnato da pulsazioni delle vene del collo;
  • debolezza, debolezza generale;
  • stanchezza;
  • dolore al cuore, simile a dolore angina (sensazione di pressione nel cuore);
  • vertigini sistematiche;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti al momento dell'attacco;
  • mancanza di respiro anche con un lieve sforzo e in uno stato di assoluto riposo;
  • sudorazione eccessiva;
  • Stato semiconscious;
  • sincope;
  • poliuria.

Quando la patologia diventa cronica, il paziente non è più tormentato dal disagio e da altre spiacevoli sensazioni nella regione del cuore. A poco a poco, la persona inizia ad abituarsi alla vita con la malattia.

diagnostica

Per una diagnosi accurata, il paziente deve sottoporsi a una visita medica speciale. Lo schema diagnostico comprende le seguenti attività.

  1. Esame visivo del paziente, durante il quale può essere stabilita la presenza della malattia di base che ha causato lo sviluppo della fibrillazione atriale.
  2. Storia medica basata sui reclami dei pazienti.
  3. Studi clinici di urina e sangue. Tali procedure aiuteranno anche a identificare le patologie che possono causare MA.
  4. Analisi biochimica del sangue
  5. Un elettrocardiogramma che aiuta a rilevare i malfunzionamenti del cuore.
  6. Test dell'ormone
  7. KhMEKG - monitoraggio del cardiogramma, effettuato per diversi giorni con il metodo di Holter. La procedura aiuta a stabilire con accuratezza i periodi in cui si verificano aritmie, anche se le condizioni del paziente non sono cambiate.
  8. Ecocardiografia, che aiuta a identificare i cambiamenti strutturali nel muscolo cardiaco.
  9. Ecocardiografia transesofagea, che aiuta a rilevare i coaguli di sangue negli atri o nelle orecchie. Eseguito inserendo la sonda nell'esofago del paziente.
  10. Radiografia del torace.
  11. Test di carico condotto utilizzando un simulatore speciale. Durante un esercizio fisico, il medico valuta il lavoro del muscolo cardiaco.

Come trattare la fibrillazione atriale?

Il trattamento dell'aritmia dipende dalla sua forma. Pertanto, i metodi di terapia utilizzati nella MA parossistica non sono adatti per arrestare la condizione patologica nella forma cronica della malattia.

Caratteristiche del trattamento della fibrillazione atriale parossistica

In questo caso, tutti gli sforzi sono diretti a ripristinare la frequenza cardiaca sinusale. Se sono trascorse più di 48 ore dallo sviluppo del parossismo, allora la questione di un'ulteriore strategia di trattamento viene decisa su base individuale per ogni persona. In questo caso, dovrebbero prendere almeno 3 settimane dopo l'assunzione di warfarin o farmaci simili. Tuttavia, tutte le misure volte a sbarazzarsi della patologia richiedono l'ospedalizzazione obbligatoria del paziente.

I seguenti metodi sono usati per ripristinare il ritmo cardiaco:

  • terapia farmacologica con novocinamide, Korglikon, strophanthin (per via endovenosa) e cordarone (orale);
  • trattamento con farmaci che riducono la frequenza cardiaca - beta-bloccanti (Carvedilolo, Nebilet, ecc.), antiaritmici (Propanorm, Allapinina), agenti antipiastrinici (Aspirina Cardio, TromboAss, ecc.);
  • cardioversione, che viene utilizzata con l'inefficacia della terapia farmacologica. Tale manipolazione viene effettuata in una speciale unità di terapia intensiva di cardiologia e richiede l'introduzione di anestesia endovenosa. La tecnica della procedura si basa sull'uso di una piccola scarica di corrente elettrica, con la quale il medico "fa" il battito del cuore nel ritmo corretto.

Se gli attacchi di aritmia si ripresentano spesso, 2 decisioni possono essere prese da un medico:

  1. Tradurre la forma parossistica di MA in un permanente, e solo allora trattare la patologia.
  2. Condurre un intervento chirurgico d'urgenza.

Oltre a quanto sopra, ci sono anche altre tecniche, il cui uso aiuta a sbarazzarsi della malattia. Esistono altri approcci con i quali è possibile dimenticare a lungo i sintomi spiacevoli.

Terapia con warfarin e nuovi anticoagulanti

Se la fibrillazione atriale si verifica, tutti i pazienti, ad eccezione delle persone che hanno raggiunto l'età di 65 anni, nonché i pazienti con un basso rischio di sviluppare complicanze, sono stati prescritti anticoagulanti orali. Di regola vengono utilizzati i tablet.

L'assunzione di Warfarin inizia con una dose minima di 2,5 mg, ma gradualmente aumenterà fino a 5 mg. In questo caso, il paziente deve sottoporsi regolarmente a studi di controllo per valutare le dinamiche positive del trattamento, nonché a capire in che modo il farmaco influisce sulla salute generale del paziente. Se la capacità di controllare l'INR è assente, al paziente possono essere prescritti altri farmaci - Aspirina o Klopidorgel.

Tali anticoagulanti ben noti come Dabigatran, Apixaban, ecc., Non sono stati considerati novità per molto tempo, quindi sono indicati come anticoagulanti orali ordinari. Questo non si può dire di Edoksaban. Questo farmaco ha già superato 3 fasi di test clinici. Ma, fino a quando non viene registrato, la sua applicazione non viene eseguita con MA.

Quando viene indicato un intervento chirurgico?

Il trattamento chirurgico della fibrillazione atriale ha i suoi obiettivi. Ad esempio, se c'è una malattia cardiaca che ha causato aritmie, la chirurgia cardiaca previene l'insorgenza di nuovi focolai della malattia. Sebbene, ovviamente, non possiamo escludere la possibilità di ricorrenza della patologia.

Quindi, con altre patologie cardiache, è più opportuno usare l'ablazione laser. Si tiene a:

  1. Fibrillazione atriale permanente, che è accompagnata da scompenso cardiaco rapidamente progressivo;
  2. L'inefficacia della terapia antiaritmica farmacologica;
  3. Intolleranza ai farmaci usati per trattare la MA.

L'ablazione con radiofrequenza comporta l'esposizione delle aree malate degli atri ad un elettrodo speciale con un sensore radio all'estremità. L'elettrodo è inserito nell'arteria femorale, ma prima di questo il paziente viene iniettato in anestesia generale. Il processo è controllato dalla televisione a raggi X. La procedura è assolutamente sicura e il rischio di lesioni è ridotto al minimo.

Impianto di pacemaker

In alcuni casi, il medico può decidere di presentare al paziente un dispositivo speciale - un pacemaker. Questo dispositivo è anche chiamato un driver di frequenza cardiaca artificiale. Con esso, puoi normalizzare la frequenza cardiaca.

Un pacemaker può essere monocamerale (stimola solo la contrazione atriale) e bicamerale (stimola le contrazioni atriale e ventricolare). I dispositivi moderni possono essere facilmente adattati al ritmo della vita di una persona, il che gli consente di non pensare all'intensità dell'attività fisica svolta. Inoltre, il dispositivo memorizza tutti i dati su quali carichi si sono verificati di recente, sulla base dei quali il medico sarà in grado di eseguire calcoli e valutare il lavoro del cuore del paziente.

Tecnica di operazione

Il funzionamento dell'introduzione di un pacemaker elettrico viene effettuato in 7 fasi:

  1. Il medico fa un'incisione cutanea nella parte inferiore della clavicola;
  2. Sotto attento controllo dei raggi X, un elettrodo speciale viene inserito nel cuore;
  3. Il medico sta testando il lavoro degli elettrodi;
  4. Le estremità degli elettrodi inseriti sono fissate nel posto giusto; fallo con l'aiuto di speciali punte a uncino o cavatappi;
  5. Un solco è fatto nel tessuto adiposo sottocutaneo, dove successivamente verrà posizionato l'alloggiamento del pacemaker;
  6. Il pacemaker impiantato è collegato agli elettrodi;
  7. Il sito dell'incisione è suturato.

Non pensare che l'installazione di un pacemaker possa influire negativamente sulla qualità della vita del paziente. Al contrario, in caso di fibrillazione atriale, il dispositivo rende il cuore più forte e più resistente. Tuttavia, dal momento dell'intervento, il paziente deve sempre ricordare che indossa un dispositivo piuttosto complicato. Per non danneggiare se stesso, dovrà prendere precauzioni.

Regole di potenza

Poiché l'aritmia è spesso accompagnata da altre patologie del sistema cardiovascolare, è molto importante seguire una dieta per prevenire nuovi attacchi. Aiuterà ad evitare stress inutili sul cuore, mentre arricchisce il corpo con vitamine e minerali essenziali.

Per fare questo, dalla dieta dovrebbe essere escluso:

  • dolci;
  • tutti i prodotti che contengono zucchero (compresa la frutta);
  • sali e prodotti salati;
  • carne affumicata;
  • sottaceti;
  • salsicce;
  • carni e pesce grassi;
  • burro grasso, margarina;
  • prodotti da forno;
  • dolciaria.

Invece di cibo "dannoso", si consiglia al paziente di mangiare più frutta e verdura - cruda, in umido o al vapore. In questa forma, mantengono tutte le loro proprietà benefiche e arricchiscono il corpo con la fibra, che è molto utile per il normale metabolismo.

Prognosi, complicazioni e conseguenze della vita

Nella maggior parte dei casi, le complicazioni della malattia si verificano a causa di un accesso tardivo a un medico, nonché a causa di non conformità con tutte le raccomandazioni del medico. Molti pazienti, avendo notato i primi progressi, interrompono il trattamento o iniziano a prendere farmaci a loro discrezione. Dispnea, vertigini, dolore al cuore e attacchi acuti di mancanza d'aria - questi sono i motivi principali per andare da un cardiologo.

La fibrillazione atriale è trattata completamente? Non c'è una risposta singola, perché dipende da molti fattori. I medici danno la prognosi più favorevole del trattamento se è stato avviato in una fase iniziale di sviluppo. Le complicazioni sono possibili solo se i sintomi disturbanti della patologia sono stati ignorati per un lungo periodo. E non importa, consapevolmente la persona ha trascurato la visita dal medico o ha cancellato l'indisposizione per manifestazione di stanchezza o esaurimento fisico. In questo caso, il ritardo nel visitare l'ufficio del cardiologo può essere irto di trombosi dei vasi cardiaci.

Senza alcun trattamento per la fibrillazione atriale, le prognosi sono estremamente sfavorevoli. Un malfunzionamento degli atri può portare alla progressione della patologia sottostante che ha causato l'insorgenza della fibrillazione atriale. Le conseguenze di ciò possono essere imprevedibili.

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale (fibrillazione atriale) è un ritmo cardiaco anormale, accompagnato da frequenti, caotiche agitazioni e contrazioni degli atri o spasmi, fibrillazione di alcuni gruppi di fibre muscolari atriali. La frequenza cardiaca con fibrillazione atriale raggiunge 350-600 al minuto. In caso di prolungato parossismo della fibrillazione atriale (superiore a 48 ore), aumenta il rischio di trombosi e di ictus ischemico. Con una forma costante di fibrillazione atriale, si può osservare una netta progressione dell'insufficienza circolatoria cronica.

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale (fibrillazione atriale) è un ritmo cardiaco anormale, accompagnato da frequenti, caotiche agitazioni e contrazioni degli atri o spasmi, fibrillazione di alcuni gruppi di fibre muscolari atriali. La frequenza cardiaca con fibrillazione atriale raggiunge 350-600 al minuto. In caso di prolungato parossismo della fibrillazione atriale (superiore a 48 ore), aumenta il rischio di trombosi e di ictus ischemico. Con una forma costante di fibrillazione atriale, si può osservare una netta progressione dell'insufficienza circolatoria cronica.

La fibrillazione atriale è una delle varianti più comuni dei disturbi del ritmo e ammonta al 30% delle ospedalizzazioni per aritmie. La prevalenza della fibrillazione atriale aumenta con l'età; si verifica nell'1% dei pazienti sotto i 60 anni e in più del 6% dei pazienti dopo 60 anni.

Classificazione della fibrillazione atriale

La base dell'approccio moderno alla classificazione della fibrillazione atriale include la natura del decorso clinico, i fattori eziologici e i meccanismi elettrofisiologici.

Esistono forme permanenti (croniche), persistenti e transitorie (parossistiche) di fibrillazione atriale. Quando la forma parossistica dell'attacco dura non più di 7 giorni, di solito meno di 24 ore. La fibrillazione atriale persistente e cronica dura più di 7 giorni, la forma cronica è determinata dall'inefficacia della cardioversione elettrica. Le forme parossistiche e persistenti di fibrillazione atriale possono essere ricorrenti.

Distinto per la prima volta rilevato attacco di fibrillazione atriale e ricorrenti (secondo e successivi episodi di fibrillazione atriale). La fibrillazione atriale può verificarsi in due tipi di aritmie atriali: fibrillazione atriale e flutter.

Nella fibrillazione atriale (fibrillazione atriale), gruppi separati di fibre muscolari sono ridotti, con conseguente mancanza di contrazione atriale coordinata. Una quantità significativa di impulsi elettrici è concentrata nella giunzione atrioventricolare: alcuni di essi si attardano, altri si diffondono al miocardio ventricolare, inducendoli a contrarsi con un ritmo diverso. Tachysystolic (contrazioni ventricolari di 90 o più al minuto), normosistolico (contrazioni ventricolari da 60 a 90 al minuto), Bradysystolic (contrazioni ventricolari inferiori a 60 al min.) Le forme di fibrillazione atriale differiscono nella frequenza delle contrazioni ventricolari.

Durante il parossismo della fibrillazione atriale, nessun sangue viene pompato nei ventricoli (supplemento atriale). Gli atri si contraggono in modo inefficiente, quindi la diastole non riempie i ventricoli con il sangue che drena in essi liberamente e, di conseguenza, non vi è uno scarico periodico di sangue nel sistema dell'aorta.

Il flutter atriale è una contrazione atriale rapida (fino a 200-400 al minuto) mantenendo il corretto ritmo atriale coordinato. Le contrazioni miocardiche in flutter atriale si susseguono quasi senza interruzione, la pausa diastolica è quasi assente, gli atri non si rilassano, essendo la maggior parte del tempo in sistole. Il riempimento degli atri con sangue è difficile e, di conseguenza, il flusso di sangue nei ventricoli diminuisce.

Ogni 2 °, 3 ° o 4 ° impulso può fluire attraverso le connessioni atrio-ventricolari ai ventricoli, assicurando il corretto ritmo ventricolare - questo è il flutter atriale corretto. A violazione di conduttività atrioventricular la riduzione caotica di ventricoli è annotata, cioè la forma sbagliata di un tremito predserdny si sviluppa.

Cause della fibrillazione atriale

Sia la patologia cardiaca che le malattie di altri organi possono portare allo sviluppo della fibrillazione atriale. Molto spesso, la fibrillazione atriale è associata al decorso di infarto miocardico, cardiosclerosi, cardiopatia reumatica, miocardite, cardiomiopatia, ipertensione arteriosa e insufficienza cardiaca grave. A volte la fibrillazione atriale si verifica quando la tireotossicosi, l'intossicazione da adrenomimetici, i glicosidi cardiaci, l'alcol, possono essere provocati da sovraccarico neuropsichico, ipopotassiemia.

Anche trovato fibrillazione atriale idiopatica, le cui cause rimangono inosservabili anche con l'esame più approfondito.

I sintomi della fibrillazione atriale

Le manifestazioni di fibrillazione atriale dipendono dalla sua forma (bradisistolica o tachysistolica, parossistica o permanente), dallo stato del miocardio, dall'apparato valvolare, dalle caratteristiche individuali della psiche del paziente. La forma tachististolica della fibrillazione atriale è molto più difficile. Allo stesso tempo, i pazienti sentono palpitazioni cardiache, mancanza di respiro, aggravate dallo sforzo fisico, dal dolore e dalle interruzioni nel cuore.

Di solito, in un primo momento, la fibrillazione atriale è parossistica, la progressione dei parossismi (la loro durata e frequenza) sono individuali. In alcuni pazienti, dopo 2-3 attacchi di fibrillazione atriale, si stabilisce una forma persistente o cronica, in altri casi si osservano rari e brevi parossismi per tutta la vita senza tendenza al progresso.

L'insorgenza di fibrillazione atriale parossistica può essere avvertita in modo diverso. Alcuni pazienti potrebbero non notarlo e scoprire la presenza di aritmia solo durante una visita medica. Nei casi tipici, la fibrillazione atriale è avvertita da palpitazioni caotiche, sudorazione, debolezza, tremori, paura, poliuria. Con una frequenza cardiaca eccessivamente alta, vertigini, svenimento, possono verificarsi convulsioni di Morgagni-Adams-Stokes. I sintomi della fibrillazione atriale scompaiono quasi immediatamente dopo il ripristino del ritmo cardiaco sinusale. I pazienti che soffrono di fibrillazione atriale persistente, con il tempo, cessano di notarlo.

Durante l'auscultazione del cuore, si sentono toni irregolari di diverso volume. Viene determinato l'impulso aritmico con diversa ampiezza delle onde del polso. Quando la fibrillazione atriale è determinata dal deficit dell'impulso - il numero di piccole contrazioni cardiache supera il numero di onde del polso). La mancanza di polso è dovuta al fatto che non è in ogni battito del cuore che il sangue viene rilasciato nell'aorta. I pazienti con flutter atriale sentono palpitazioni, mancanza di respiro e talvolta disagio nella regione del cuore, pulsazione delle vene del collo.

Complicazioni di fibrillazione atriale

Le complicanze più comuni della fibrillazione atriale sono il tromboembolismo e l'insufficienza cardiaca. Nella stenosi mitralica complicata da fibrillazione atriale, il blocco dell'orifizio atrioventricolare sinistro con un trombo intraatriale può portare ad arresto cardiaco e morte improvvisa.

I trombi intracardiaci possono entrare nel sistema delle arterie della circolazione sistemica, causando tromboembolia di vari organi; Di questi, 2/3 del flusso sanguigno nei vasi cerebrali. Ogni 6 ° ictus ischemico si sviluppa nei pazienti con fibrillazione atriale. I pazienti tromboembolici cerebrali e periferici più sensibili oltre i 65 anni; pazienti che hanno già avuto tromboembolia precedente di qualsiasi localizzazione; soffre di diabete, ipertensione arteriosa sistemica, insufficienza cardiaca congestizia.

Insufficienza cardiaca con fibrillazione atriale si sviluppa in pazienti affetti da difetti cardiaci e ridotta contrattilità ventricolare. L'insufficienza cardiaca nella stenosi mitralica e nella cardiomiopatia ipertrofica può manifestarsi come asma cardiaco ed edema polmonare. Lo sviluppo di insufficienza ventricolare sinistra acuta è associato ad uno svuotamento indebolito del cuore sinistro, che causa un forte aumento della pressione nei capillari e nelle vene polmonari.

Lo sviluppo di shock aritmogenico a causa di una insufficienza cardiaca insufficiente può essere una delle più gravi manifestazioni di insufficienza cardiaca nella fibrillazione atriale. In alcuni casi, la fibrillazione atriale può verificarsi nella fibrillazione ventricolare e nell'arresto cardiaco. L'insufficienza cardiaca cronica si sviluppa più frequentemente nella fibrillazione atriale, progredendo verso la cardiomiopatia dilatativa aritmica.

Diagnosi di fibrillazione atriale

Di solito, la fibrillazione atriale viene diagnosticata mediante esame obiettivo. La palpazione del polso periferico è determinata dal caratteristico ritmo, riempimento e tensione disordinati. Durante l'auscultazione del cuore, si sente l'irregolarità dei toni cardiaci, fluttuazioni significative nel loro volume (il volume del tono successivo dopo la pausa diastolica I varia a seconda delle dimensioni del riempimento diastolico ventricolare). I pazienti con i cambiamenti identificati vengono inviati per la consultazione con un cardiologo.

La conferma o la chiarificazione della diagnosi di fibrillazione atriale è possibile utilizzando i dati di uno studio elettrocardiografico. Con la fibrillazione atriale, non vi sono onde P sull'ECG, che registrano contrazioni atriali, e i complessi QRS ventricolari si trovano in modo caotico. Quando il flutter atriale è al posto dell'onda P, vengono determinate le onde atriali.

Utilizzando il monitoraggio ECG giornaliero, il ritmo cardiaco viene monitorato, vengono specificate la forma della fibrillazione atriale, la durata dei parossismi, la loro connessione con l'esercizio fisico, ecc. Vengono eseguite prove di esercizio (ergometria, test del tapis roulant) per rilevare i segni di ischemia miocardica e quando si selezionano farmaci antiaritmici.

L'ecocardiografia consente di determinare le dimensioni delle cavità del cuore, trombo intracardiaco, segni di danno valvolare, pericardio, cardiomiopatia, per valutare le funzioni diastolica e sistolica del ventricolo sinistro. EchoCG aiuta a prendere decisioni sulla prescrizione di terapie antitrombotiche e antiaritmiche. La visualizzazione dettagliata del cuore può essere ottenuta con una risonanza magnetica o TCM del cuore.

Uno studio elettrofisiologico transesofageo (CPECG) viene eseguito per determinare il meccanismo di sviluppo della fibrillazione atriale, che è particolarmente importante per i pazienti che pianificano di sottoporsi a ablazione con catetere o impianto di pacemaker (pacemaker artificiale).

Trattamento della fibrillazione atriale

La scelta delle tattiche di trattamento per varie forme di fibrillazione atriale è finalizzata al ripristino e al mantenimento del ritmo sinusale, alla prevenzione di ricorrenti attacchi di fibrillazione atriale, al monitoraggio della frequenza cardiaca, alla prevenzione delle complicanze tromboemboliche. Per il sollievo della fibrillazione atriale parossistica, l'uso di procainamide (per via endovenosa e orale), chinidina (all'interno), amiodarone (endovenoso e interno) e propafenone (interno) sotto il controllo della pressione sanguigna e dell'elettrocardiogramma sono efficaci.

L'uso di digossina, propranololo e verapamil dà un risultato meno pronunciato, che, tuttavia, riducendo la frequenza cardiaca, contribuisce al miglioramento del benessere dei pazienti (dispnea, debolezza, palpitazioni). In assenza dell'effetto positivo previsto della terapia farmacologica, la cardioversione elettrica (che applica una scarica elettrica pulsata all'area cardiaca per ripristinare il ritmo cardiaco) viene utilizzata per alleviare il parossismo della fibrillazione atriale nel 90% dei casi.

Quando la fibrillazione atriale dura per più di 48 ore, il rischio di formazione di trombi aumenta bruscamente, pertanto il warfarin è prescritto per prevenire le complicanze tromboemboliche. Per prevenire la recidiva della fibrillazione atriale dopo il ripristino del ritmo sinusale, sono prescritti farmaci antiaritmici: amiodarone, propafenone, ecc.

Quando viene stabilita una forma cronica di fibrillazione atriale, viene somministrato un apporto permanente di bloccanti adrenergici (atenololo, metoprololo, bisoprololo), digossina, calcio antagonisti (diltiazem, verapamil) e warfarin (sotto il controllo di indicatori di un coagulogramma - indice di protrombina o INR). In caso di fibrillazione atriale, è necessario il trattamento della malattia di base che porta allo sviluppo di un disturbo del ritmo.

Il metodo per eliminare radicalmente la fibrillazione atriale è l'isolamento in radiofrequenza delle vene polmonari, durante il quale il fuoco dell'eccitazione ectopica, situato nelle bocche delle vene polmonari, è isolato dagli atri. L'isolamento a radiofrequenza della bocca delle vene polmonari è una tecnica invasiva, la cui efficacia è di circa il 60%.

Con frequenti attacchi di fibrillazione atriale o con la sua forma permanente, è possibile eseguire l'ablazione del cuore RFA - radiofrequenza ("bruciore" con l'aiuto di un elettrodo) del nodo atrioventricolare con la creazione di un blocco AV completo trasversale e l'impianto di un pacemaker permanente.

Prognosi per fibrillazione atriale

I principali criteri prognostici per la fibrillazione atriale sono le cause e le complicanze dei disturbi del ritmo. La fibrillazione atriale causata da difetti cardiaci, gravi lesioni miocardiche (infarto miocardico grande-focolare, cardiosclerosi estesa o diffusa, cardiomiopatia dilatativa) porta rapidamente allo sviluppo di insufficienza cardiaca.

Le complicanze tromboemboliche dovute alla fibrillazione atriale sono prognosticamente sfavorevoli. La fibrillazione atriale aumenta la mortalità associata a malattie cardiache, 1,7 volte.

In assenza di patologia cardiaca grave e di una condizione soddisfacente del miocardio ventricolare, la prognosi è più favorevole, sebbene la frequenza frequente di fibrillazione atriale parossistica riduca significativamente la qualità della vita dei pazienti. Quando lo stato di salute della fibrillazione atriale idiopatica non è solitamente disturbato, le persone si sentono praticamente in salute e possono svolgere qualsiasi lavoro.

Prevenzione della fibrillazione atriale

Lo scopo della prevenzione primaria è il trattamento attivo di malattie potenzialmente pericolose in termini di sviluppo della fibrillazione atriale (ipertensione e insufficienza cardiaca).

Le misure di prevenzione secondaria della fibrillazione atriale sono finalizzate al rispetto delle raccomandazioni sulla terapia farmacologica anti-recidiva, sulla cardiochirurgia, sulla limitazione dello stress fisico e mentale, sull'astinenza dal consumo di alcol.

Fibrillazione atriale del cuore

Il cuore funzionerà come un MOTORE!

Ti dimenticherai della tachicardia, se prima di andare a dormire.

Il cuore umano crea e conduce impulsi elettrici attraverso un sistema speciale. Normalmente, il corpo viene ridotto 60-80 volte al minuto con approssimativamente la stessa frequenza. Alcune malattie del cuore e altri sistemi del corpo conducono alla conduzione e ai disturbi del ritmo, causando contrazioni asincrone del miocardio. La malattia che porta a tali cambiamenti patologici è chiamata aritmia. Esistono molti tipi di aritmie, alcune delle quali sono piuttosto pericolose per la vita umana. La fibrillazione atriale del cuore, o fibrillazione atriale, è una grave malattia cardiaca che richiede una diagnosi e un trattamento urgenti.

Cos'è la fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale in latino significa "pazzia del cuore". Il termine "fibrillazione atriale" funge da sinonimo e la definizione della malattia è la seguente: la fibrillazione atriale è un tipo di tachicardia sopraventricolare caratterizzata da attività atriale caotica con la loro riduzione con una frequenza di 350-700 al minuto. Questo disturbo del ritmo cardiaco è abbastanza comune e può verificarsi a qualsiasi età - nei bambini, negli anziani, negli uomini e nelle donne di mezza età. Fino al 30% dei casi, la necessità di cure di emergenza e di ospedalizzazione per i disturbi del ritmo è associata precisamente alle conseguenze della fibrillazione atriale. Con l'età, la frequenza della malattia aumenta: se fino a 60 anni, si osserva nell'1% dei pazienti, successivamente la malattia è già registrata nel 6-10% delle persone.

Nella fibrillazione atriale, la contrazione atriale si manifesta nella forma delle loro contrazioni, gli atri sembrano tremare, c'è un'ondulazione tremolante attraverso di loro, con gruppi separati di fibre che lavorano incoordinate l'una rispetto all'altra. La malattia porta ad una regolare violazione dell'attività del ventricolo destro e sinistro, che non può gettare una sufficiente quantità di sangue nell'aorta. Pertanto, nei pazienti con fibrillazione atriale, si riscontra spesso un deficit di polso in vasi di grandi dimensioni e una frequenza cardiaca irregolare. La diagnosi finale può essere fatta su un ECG, che riflette l'attività elettrica patologica degli atri, e rivela anche la natura casuale e inadeguata dei cicli cardiaci.

La patogenesi della malattia, cioè il meccanismo del suo sviluppo è la seguente. La base della patologia è il rientro dell'eccitazione nel muscolo cardiaco, con il primario e il rientro si verificano in modi diversi. La fibrillazione atriale è causata dalla circolazione dell'eccitazione nell'area delle fibre di Purkinje e dal flutter atriale dalla circolazione di impulsi lungo i percorsi conduttivi. Per avere un nuovo impulso, è necessario avere nella zona del miocardio una conducibilità ridotta. Lo sfarfallio si verifica dopo l'insorgenza di extrasistoli atriali, quando appare dopo la normale contrazione atriale, ma non in tutte le fibre. A causa delle peculiarità del funzionamento del nodo atrioventricolare, si osserva anche l'irregolarità dei ventricoli nella fibrillazione atriale. Gli impulsi deboli nel nodo AV si attenuano quando ci si sposta lungo di esso, e quindi solo i più potenti impulsi dagli atri entrano nei ventricoli. Di conseguenza, la contrazione ventricolare non si verifica completamente, si verificano varie complicazioni della fibrillazione atriale.

Qual è il pericolo della malattia

Poiché nei pazienti con fibrillazione atriale si verifica un fallimento della gittata cardiaca, nel tempo questo può causare insufficienza cardiaca. Poiché esiste aritmia, l'insufficienza circolatoria cronica progredisce e può trasformarsi in una forma acuta. L'insufficienza cardiaca è particolarmente comune nei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica e difetti cardiaci, in particolare con stenosi mitralica. È molto difficile e può essere accompagnato da edema polmonare, asma cardiaco, arresto cardiaco improvviso e morte. La morte può anche verificarsi sullo sfondo di una forma aritmogena di shock cardiogeno a causa di un grave calo della gittata cardiaca.

Sullo sfondo della contrazione atriale asincrona, il sangue può ristagnare, il che crea seri prerequisiti per la trombosi. Di solito, i coaguli di sangue si formano nell'atrio sinistro, da dove facilmente entrano nei vasi cerebrali e provocano ictus ischemico. Se non è possibile interrompere la fibrillazione atriale in una fase iniziale, il rischio di ictus ammonta al 6% all'anno. Tali colpi sono una malattia molto grave e causano gravi conseguenze in futuro. La trombosi cerebrale acuta del cervello può svilupparsi con parossismo prolungato di aritmia (più di 2 giorni), se non è possibile alleviare un attacco in tempo.

I fattori di rischio per lo sviluppo di gravi complicanze della fibrillazione atriale sono la presenza di diabete mellito nel paziente, età oltre 70 anni, precedenti PEI o tromboembolia di altre localizzazioni, ipertensione arteriosa grave, insufficienza cardiaca congestizia.

Tipi di fibrillazione atriale

Esistono diverse classificazioni di fibrillazione atriale utilizzate nella moderna cardiologia. Dalla natura del corso di aritmia può essere:

  • cronica (forma permanente o permanente) - continua fino al trattamento chirurgico ed è determinata dall'inefficacia della cardioversione elettrica;
  • persistente - dura più di 7 giorni;
  • transitoria (forma di parossismo) - lo sviluppo della malattia si verifica entro 1-6 giorni, mentre l'attacco di fibrillazione atriale parossistica può essere primario e ricorrente.

Per il tipo di disturbo del ritmo atriale, la malattia è divisa in due forme:

  1. Fibrillazione atriale o fibrillazione atriale. Questa patologia provoca una riduzione dei singoli gruppi di fibre miocardiche, in modo che non ci sia una riduzione globale coordinata dell'intero atrio. Parte degli impulsi indugia nella giunzione atrioventricolare, l'altra parte passa nel muscolo cardiaco dei ventricoli, costringendoli a contrarsi anche con il ritmo sbagliato. Il parossismo della fibrillazione atriale porta ad una riduzione inefficace degli atri, i ventricoli si riempiono di sangue nella diastole, pertanto non si verifica una normale fuoriuscita di sangue nell'aorta. Frequenti fibrillazioni atriali comportano un alto rischio di sviluppare fibrillazione ventricolare - in realtà, arresto cardiaco.
  2. Flutter atriale. È un aumento del battito cardiaco a 400 battiti al minuto, in cui gli atri si contraggono correttamente, mantenendo un ritmo vero e coordinato. Il riposo diastolico durante il tremito è assente, gli atri sono ridotti quasi continuamente. Il flusso di sangue nei ventricoli viene drasticamente ridotto, lo scarico di sangue nell'aorta viene disturbato.

Le forme di fibrillazione atriale, che si differenziano in base alla frequenza della contrazione ventricolare in seguito al malfunzionamento degli atri, sono le seguenti:

  • forma tachististolica o tachiforme (contrazioni ventricolari da 90 al minuto);
  • forma normosistolica (riduzione dei ventricoli 60-90 al minuto);
  • forma bradisistolica o bradiforme (le contrazioni ventricolari si verificano per tipo di bradiaritmia - meno di 60 al minuto).

La fibrillazione atriale può essere assegnata a una delle quattro classi in base alla gravità del suo corso:

  1. primo grado - nessun sintomo;
  2. la seconda classe - i segni minori della malattia, senza complicazioni, l'attività vitale non viene infranta;
  3. la terza classe - lo stile di vita è cambiato, ci sono sintomi pronunciati di patologia;
  4. quarta elementare - grave aritmia, causa di disabilità, vita ordinaria diventa impossibile.

Cause di aritmia

Non tutte le cause della malattia sono causate da malattie cardiache e altri gravi disturbi. Fino al 10% di tutti i casi di fibrillazione atriale sotto forma di attacchi parossistici sono dovuti a cause simultanee e il principale riguarda coloro che preferiscono bere alcolici in grandi quantità. Vino, alcolici e caffè sono bevande che disturbano l'equilibrio di elettroliti e metabolismo, il che comporta un tipo di patologia - la cosiddetta "aritmia delle vacanze".

Inoltre, la fibrillazione atriale si verifica spesso dopo un forte sovraccarico e sullo sfondo di stress cronico, dopo operazioni, ictus, con cibo troppo grasso e abbondante e sovralimentazione notturna, con costipazione prolungata, puntura d'insetto, indumenti troppo stretti, pesante e regolare sforzo fisico. I fan che siedono a dieta, assumono farmaci diuretici in quantità eccessive sono anche a rischio di ottenere la fibrillazione atriale. In un bambino e un adolescente, la malattia spesso si presenta latente, sfocata e provocata dal prolasso della valvola mitrale o da altri difetti cardiaci congeniti.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la fibrillazione atriale è causata da cause cardiogeniche e malattie del sistema vascolare. Questi includono:

  • cardiosclerosi di diversa eziologia;
  • miocardite acuta;
  • distrofia del miocardio;
  • cardiopatia reumatica;
  • guasto della valvola (difetti della valvola);
  • malattia coronarica;
  • cardiomiopatia;
  • qualche volta - infarto del miocardio;
  • cuore polmonare cronico;
  • ipertensione;
  • malattia coronarica con aterosclerosi;
  • pericardite;
  • lesioni del nodo del seno - pacemaker;
  • insufficienza cardiaca;
  • tumori cardiaci - angiosarcomi, mixoma.

Le cause non cardiache di fibrillazione atriale e flutter possono essere:

  • tireotossicosi (ipertiroidismo);
  • feocromocitoma;
  • altri disturbi ormonali;
  • avvelenamento con veleni, sostanze tossiche, monossido di carbonio e altri gas tossici;
  • sovradosaggio di farmaci - antiaritmici, glicosidi cardiaci;
  • IRR (raro);
  • pesanti carichi neuropsichici;
  • malattia polmonare ostruttiva;
  • gravi infezioni virali, batteriche;
  • scosse elettriche.

I fattori di rischio per lo sviluppo della fibrillazione atriale sono l'obesità, il diabete mellito, l'ipertensione, la malattia renale cronica, specialmente quando sono combinati tra loro. Spesso, sotto la maschera della fibrillazione atriale, c'è un'altra patologia - SSS - una sindrome di debolezza del nodo del seno, quando cessa di svolgere pienamente il suo lavoro. Fino al 30% delle persone con fibrillazione atriale e flutter hanno una storia familiare della malattia, cioè può, in teoria, essere ereditata. In alcuni casi, non è possibile stabilire la causa della malattia, quindi l'aritmia è considerata idiopatica.

Sintomi della manifestazione

Le fasi iniziali della malattia spesso non danno alcun quadro clinico. A volte si osservano alcune manifestazioni dopo l'esercizio, ad esempio durante l'esercizio. I segni oggettivi di fibrillazione atriale anche in questa fase possono essere rilevati solo durante l'esame. Mentre la patologia progredisce, compaiono sintomi caratteristici che dipenderanno in gran parte dalla forma di fibrillazione atriale e dal fatto che la malattia sia permanente o si manifesti come un attacco.

La forma tachististolica della malattia è molto più tollerata dall'uomo. Il decorso cronico porta al fatto che una persona si adatta a vivere con l'aritmia e non nota i suoi sintomi. Di solito il paziente inizialmente ha forme parossistiche di fibrillazione atriale e quindi viene stabilita la sua forma permanente. Occasionalmente, per tutta la vita, a causa dell'influenza di fattori provocatori, si possono verificare attacchi rari della malattia e non si stabilisce una malattia permanente.

Le sensazioni nello sviluppo di aritmie possono essere le seguenti (un elenco specifico di sintomi dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dal tipo di malattia che ha causato tremolio o sfarfallio):

  • sentirsi a corto di fiato;
  • pesantezza, formicolio nel cuore;
  • spasmi acuti e caotici del cuore;
  • tremori;
  • la debolezza;
  • sudorazione eccessiva;
  • mani e piedi freddi;
  • forte paura, panico;
  • un aumento della quantità di urina;
  • impulso non ordinato, frequenza cardiaca.

Il parossismo della fibrillazione atriale può provocare vertigini, nausea, svenimento e l'insorgenza di un attacco di Morgagni-Adams-Stokes, che viene rapidamente interrotto assumendo farmaci antiaritmici. Con una complicazione della fibrillazione atriale dello scompenso cardiaco, il paziente appare edema delle estremità, dolore anginoso nel cuore, diminuzione delle prestazioni, mancanza di respiro, difficoltà di respirazione e ingrossamento del fegato. A causa del deterioramento del miocardio, questo sviluppo è naturale, quindi è importante iniziare il trattamento urgente della malattia il più presto possibile.

La manutenzione è

Di solito, un cardiologo esperto può fare una diagnosi presuntiva già durante un esame esterno, conteggio delle pulsazioni, auscultazione del cuore. La diagnosi in una fase precoce del sondaggio deve essere posta con frequenti extrasistoli. I segni caratteristici della fibrillazione atriale sono:

  • irregolarità del polso, che è molto più rara della frequenza cardiaca;
  • fluttuazioni significative nel volume dei toni cardiaci;
  • rantoli umidi nei polmoni (con edema, insufficienza cardiaca congestizia);
  • Un monitor della pressione arteriosa riflette la pressione sanguigna normale o bassa durante un attacco.

La diagnosi differenziale con altri tipi di aritmie è possibile dopo un esame ECG. L'interpretazione del cardiogramma nella fibrillazione atriale è la seguente: l'assenza di un'onda P, una distanza diversa tra i complessi di contrazioni ventricolari, piccole onde di fibrillazione atriale invece di contrazioni normali. Al flutter, al contrario, si osservano grandi ondate di tremito, la stessa periodicità dei complessi ventricolari. A volte l'ECG mostra segni di ischemia miocardica, poiché i vasi del cuore non sopportano il suo bisogno di ossigeno.

Oltre all'ECG standard in 12 derivazioni, il monitoraggio Holter viene eseguito per formulare in modo più accurato la diagnosi e per cercare la forma parossistica. Consente di rilevare la fibrillazione atriale breve o il flutter atriale, che non è fissato su un semplice ECG.

Altri metodi di diagnosi della fibrillazione atriale e le sue cause sono:

  1. Ultrasuoni del cuore con doppler. È necessario trovare lesioni organiche del cuore, disturbi valvolari, coaguli di sangue. Un metodo diagnostico più informativo è l'ecografia transesofagea.
  2. Test dell'ormone tiroideo Assicurarsi di essere raccomandato per la prima volta identificata fibrillazione atriale, così come la ricorrenza della malattia dopo la cardioversione.
  3. Radiografia del torace, risonanza magnetica, TC. Indispensabile per evitare la congestione polmonare, la ricerca di coaguli di sangue e la valutazione della configurazione del cuore.

Pronto soccorso

I trattamenti per le forme persistenti e parossistiche della malattia variano notevolmente. Con lo sviluppo di un attacco, è necessario eseguire un rilievo di emergenza dei parossismi per ripristinare i ritmi cardiaci. È necessario ripristinare il ritmo cardiaco il più presto possibile dal suo inizio, poiché qualsiasi attacco è potenzialmente pericoloso per lo sviluppo di gravi complicanze e morte.

Il pronto soccorso a domicilio dovrebbe includere una chiamata alla brigata di ambulanza, davanti alla quale la persona dovrebbe essere collocata in posizione orizzontale. Se necessario, deve essere eseguito un massaggio cardiaco indiretto. Consentito di ricevere farmaci antiaritmici prescritti da un medico nel dosaggio abituale. Gli standard per trattare tutti i pazienti con un attacco di fibrillazione atriale suggeriscono che è ricoverato in ospedale per trovare la causa della patologia e la differenziazione con la forma cronica di aritmia.

È possibile interrompere un attacco con tali farmaci:

  • Chinidina (ci sono molte controindicazioni al farmaco, quindi non è usato in tutti i casi e solo sotto controllo ECG);
  • Disopiramide (non dovrebbe essere somministrato per adenoma prostatico, glaucoma);
  • procainamide;
  • bancor;
  • Alapinin;
  • Etatsizin.

Per prevenire l'insufficienza cardiaca acuta, al paziente vengono solitamente prescritti glicosidi cardiaci (Korglikon). Il protocollo di trattamento per flutter atriale coinvolge la somministrazione endovenosa di Finoptin, Isoptin, ma se sta lampeggiando, non sarà un trattamento efficace. Altri farmaci antiaritmici non saranno in grado di normalizzare il ritmo cardiaco, quindi non applicare.

La cardioversione elettrica è una procedura dolorosa, ma molto più efficace per ripristinare il ritmo sinusale. Di solito è usato se l'aritmia non passa dopo l'assunzione del farmaco, così come per fermare il parossismo di aritmia con insufficienza ventricolare sinistra acuta. Prima di tale trattamento, vengono somministrati sedativi o l'anestesia generale viene somministrata per un breve periodo. Le scariche iniziano a 100 joule, aumentando ciascuna di 50 joule.La cardioversione aiuta a riavviare il lavoro del cuore ed eliminare l'attacco di fibrillazione atriale.

Metodi di trattamento

La terapia etiotrope nell'ipertiroidismo e in alcune altre malattie aiuta a fermare lo sviluppo della fibrillazione atriale, ma con altri prerequisiti per il suo verificarsi, è necessario un trattamento sintomatico. Le raccomandazioni cliniche nella forma asintomatica della patologia suggeriscono tattiche osservative, ma solo in assenza di un deficit di polso e la presenza di una frequenza cardiaca non superiore a 100 battiti al minuto.

Trattamento farmacologico

Con lo sviluppo di insufficienza cardiaca, patologie organiche del cuore, un grado pronunciato di fibrillazione atriale, le patologie devono essere trattate più attivamente, quindi tali compresse e iniezioni possono essere prescritte:

  • glicosidi cardiaci per la prevenzione e il trattamento dell'insufficienza cardiaca;
  • beta-bloccanti per ridurre la stagnazione nei circoli piccoli e grandi della circolazione sanguigna;
  • anticoagulanti per il diradamento del sangue e la prevenzione della trombosi, nonché prima del trattamento pianificato di aritmia;
  • enzimi trombolitici con trombosi esistente;
  • diuretici e vasodilatatori per l'edema polmonare e l'asma cardiaco.

Il trattamento anti-recidivo di questa malattia viene praticato a lungo - a volte per diversi anni. Il paziente deve assumere farmaci prescritti dal medico, l'unica ragione per smettere di prenderlo è intolleranza e mancanza di effetto.

Operazioni e altri trattamenti

Dopo il ripristino del ritmo sinusale, molti pazienti sono invitati a svolgere esercizi di respirazione, che contribuiranno a migliorare il battito cardiaco ea normalizzare la conduzione. Si raccomandano anche speciali esercizi di ginnastica terapeutica e si può praticare sport solo con una lunga assenza di recidive della malattia.

Il trattamento chirurgico è pianificato in assenza di risultati dalla conduzione della terapia conservativa, cioè quando bere pillole è inefficace. Vengono utilizzati i seguenti tipi di intervento chirurgico:

  1. Ablazione con catetere a radiofrequenza. Questo metodo è una cauterizzazione dell'area patologica nel miocardio, che è la fonte di aritmia. Durante il trattamento, il medico porta il conduttore attraverso l'arteria femorale direttamente al cuore, dà un impulso elettrico che elimina tutte le violazioni.
  2. Ablazione con l'installazione di un pacemaker. È richiesto per i tipi gravi di aritmie in cui il ritmo sinusale è disturbato. Prima che il pacemaker venga suturato, il fascio del nodo His o atrioventricolare viene distrutto, causando un blocco completo, quindi viene impiantato un pacemaker artificiale.
  3. Installazione di un defibrillatore cardioverter. Questo dispositivo viene suturato nella parte superiore del torace per via sottocutanea e viene utilizzato per interrompere immediatamente l'attacco di aritmia.
  4. Operazione "labirinto". Questo intervento è eseguito a cuore aperto. Sugli atri, i tagli sono fatti sotto forma di un labirinto che reindirizza gli impulsi elettrici, e l'organo continuerà a funzionare normalmente.

Cibo e rimedi popolari

Dopo l'approvazione di un medico, non è possibile limitarsi alla medicina conservativa e applicare il trattamento popolare della fibrillazione atriale. Le seguenti sono le ricette popolari più efficaci per questa malattia:

  1. Per raccogliere e asciugare le bacche di viburno. Ogni giorno, preparare un bicchiere di frutti di bosco con 2 tazze di acqua bollente, dare fuoco e cuocere per 3 minuti. Quindi lasciare il decotto per un'ora, prendere 150 ml tre volte al giorno per almeno un mese.
  2. Tritare l'erba della achillea, riempirla con metà della bottiglia, rabboccare con la vodka. Lasciare il prodotto per 10 giorni in un luogo buio. Prendi un cucchiaino di tintura contro la fibrillazione atriale due volte al giorno prima dei pasti al mese.
  3. Far bollire 1/3 di tazza di semi di aneto 250 ml di acqua bollente, lasciare in un thermos per un'ora. Filtrare l'infuso, bere, diviso in 3 parti, tre volte al giorno prima dei pasti. Il corso della terapia è di 14 giorni.
  4. Macinare 100 grammi di noci, aggiungere mezzo litro di miele. Consumare a stomaco vuoto un cucchiaio ogni mattina per almeno un mese.
  5. Macinare una cipolla piccola e 1 frullatore di mele, prendere un cucchiaio della miscela tre volte al giorno dopo i pasti per 14 giorni.

Molto importante nel tremolio atriale è la dieta alimentare, il consumo di solo i cibi giusti. Cambiare la dieta spesso aiuta a ridurre le manifestazioni cliniche della malattia. I rifiuti dovrebbero essere da carne grassa, carne affumicata, un'abbondanza di burro, poiché questo alimento contribuisce solo allo sviluppo dell'aterosclerosi e alla progressione dell'aritmia. Cibi piccanti, aceto, sale in eccesso e cibi dolci hanno un effetto negativo sul cuore. Nella dieta dovrebbe essere carne magra, pesce, verdure, frutta, prodotti lattiero-caseari. Il numero di pasti al giorno - 4-6, in piccole porzioni.

Cosa non fare

I pazienti con fibrillazione atriale in nessun caso non possono interrompere in modo indipendente l'assunzione dei farmaci prescritti dal medico. Inoltre, non è consigliabile eseguire tali azioni:

  • ignora la modalità giorno;
  • dimenticare il sonno e il riposo adeguati;
  • assumere alcol;
  • fumare;
  • praticare sport e altre attività fisiche;
  • permettere lo stress, la tensione morale;
  • pianificare una gravidanza senza il controllo preventivo dello stato di salute da parte del cardiologo e dell'ostetrico;
  • cercare di rimuovere l'attacco acuto di rimedi popolari di aritmia.

Prognosi e prevenzione

La prognosi della vita e la sua qualità è determinata dalla gravità delle aritmie e dalla condizione che l'ha provocata. Con difetti cardiaci, lo sviluppo di insufficienza cardiaca è rapido, senza trattamento chirurgico, i pazienti vivono solo fino allo sviluppo della forma acuta di ischemia cardiaca o altre gravi complicanze. Bassa aspettativa di vita, di regola, e con aritmie sullo sfondo di infarto miocardico, cardiomiopatia dilatativa, cardiosclerosi estesa. La prognosi di trombosi, tromboembolia e altre complicanze peggiora. Maggiori informazioni sulla scala di rischio per le complicanze tromboemboliche.

Se non ci sono patologie organiche del cuore, lo stato funzionale del miocardio è normale, quindi la prognosi è favorevole.

Per la prevenzione della fibrillazione atriale e del flutter, sono importanti le seguenti misure:

  • trattamento tempestivo di tutte le malattie cardiache e extracardiache che possono causare aritmie;
  • non fumatori, alcool, cibo spazzatura;
  • riduzione dello stress fisico e morale, riposo regolare;
  • consumo di grandi quantità di alimenti vegetali, assunzione di vitamine, minerali;
  • attività fisica moderata;
  • evitare lo stress, lo sviluppo di tecniche di auto-allenamento;
  • se necessario, prendendo sedativi;
  • controllare il colesterolo e la glicemia.

Sei uno dei milioni che hanno un cuore cattivo?

E tutti i tuoi tentativi di curare l'ipertensione non hanno avuto successo?

E hai già pensato a misure radicali? È comprensibile, perché un cuore forte è un indicatore di salute e un motivo di orgoglio. Inoltre, è almeno la longevità dell'uomo. E il fatto che una persona protetta dalle malattie cardiovascolari sembri più giovane è un assioma che non richiede prove.

Pertanto, si consiglia di leggere l'intervista con Alexander Myasnikov, che spiega come curare l'ipertensione rapidamente, efficacemente, senza costose procedure. Leggi l'articolo >>

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Perché le vene sulle mani, la diagnosi, cosa fare

Da questo articolo imparerai: le vene nelle braccia sono, quali sono le ragioni. È normale o patologico? Quali sono i metodi per risolvere questo problema?

Aterosclerosi dell'arto inferiore: tre cause, sintomi e trattamento insidiosi

Da questo articolo imparerai: l'essenza della malattia è l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori, perché si manifesta la patologia.

Perché l'ematocrito è ridotto nel sangue, cosa significa?

L'ematocrito è un indicatore che determina il contenuto di globuli rossi (globuli rossi) nel suo volume totale. Misurato in percentuale. Determinato da un esame del sangue generale.

Pressione sanguigna: la norma per fasce di età

Qualsiasi cambiamento nei parametri della pressione arteriosa si riflette nel benessere generale di una persona. Ma se le deviazioni sono significative, gli effetti sulla salute possono essere seri.

Cosa significa aumento dell'ESR nel sangue?

La velocità di eritrosedimentazione (ESR) è un indicatore che è ancora importante per la diagnosi dell'organismo. La definizione di VES viene utilizzata attivamente per la diagnosi di adulti e bambini.

Emangiomi nei bambini e negli adulti: tipi di tumori e metodi di trattamento

Il grande problema della modernità e il risultato dell'occupazione eterna della popolazione, in particolare delle donne, era la frequente comparsa di bambini con lesioni focali della pelle di colore rosso o color vino.