Tirare il dolore, il rischio di infertilità, ridotta capacità sessuale - gli effetti deprimenti del varicocele portano un sacco di disagi agli uomini.

L'eliminazione di questa patologia viene sempre più eseguita utilizzando il moderno metodo laparoscopico, che è meglio tollerato dai pazienti rispetto ad altri mezzi per correggere la dilatazione del cordone spermatico.

Qual è la differenza dal trattamento micro-chirurgico?

A differenza del funzionamento di Ivanisevich (il metodo tradizionale di trattamento chirurgico del varicocele), la varicocelectomia laparoscopica viene eseguita senza una forte incisione della pelle nella regione inguinale.

Spesso, questo metodo viene anche confrontato con un'operazione microchirurgica, che ha le sue caratteristiche. Il metodo microchirurgico viene eseguito con un'incisione di 3-5 cm attraverso la quale viene sezionata la fascia del cordone spermatico e successivamente viene utilizzato un microscopio operatorio. Con l'aiuto delle legature di vicryl, le vene sono legate.

Con il varicocele, la chirurgia laparoscopica presenta numerosi vantaggi rispetto al metodo di correzione micro-operatoria:

  • l'intervento non comporta la comparsa di incisioni profonde;
  • l'operazione viene eseguita con l'aiuto della telecamera (massima visualizzazione);
  • la lunghezza della cucitura non supera 0,7 mm.

Secondo le statistiche, questo metodo porta solo al 2% delle recidive, mentre il metodo micro-operatorio - 10% o più.
La laparoscopia sotto la supervisione di un medico esperto elimina anche danni ai vasi linfatici, alle arterie e alla comparsa di complicanze comuni come l'idropisia dei testicoli o l'orchite dell'appendice.

Un ulteriore vantaggio: solo questo metodo consente di identificare i collaterali - bypassando il flusso sanguigno, che raramente può essere rilevato con altri metodi di intervento (incluso il micro-operatorio).

Laparoscopia varicocele: tipi di operazioni

A seconda delle condizioni di un uomo con varicocele, le operazioni di laparoscopia sono prescritte varie, volte ad eliminare la patologia e ottenere informazioni importanti.

Tipi di operazioni laparoscopiche:

  1. Diagnostica. In situazioni difficili, è richiesta la diagnosi della vena inguinale, ma spesso la procedura non è necessaria - è possibile determinare la condizione delle vene mediante ultrasuoni e la palpazione dello scroto.
  2. Operativo. L'intervento viene eseguito direttamente per l'escissione della vena testicolare. Può includere immediatamente un passo diagnostico.
  3. Controllo. Quando il varicocele si ripresenta, è possibile introdurre nella cavità addominale solo una videocamera, che consentirà di identificare le cause del deterioramento del paziente.

Per quanto riguarda i metodi di embolizzazione della vena testicolare, ci sono diversi modi. L'introduzione di sclerosante (sospensione speciale) consente di eliminare rapidamente la vena danneggiata, ma il metodo è controindicato nei pazienti con patologie cardiovascolari a causa del rischio di trombi.

testimonianza

La presenza di varicocele bilaterale può essere eliminata in un'unica procedura esclusivamente con metodo laparoscopico.

Nel trattamento del varicocele ricorrente, eliminato con altri metodi chirurgici, il metodo laparoscopico dimostra ugualmente la razionalità del suo uso a causa del suo trauma minimo.

In altri casi, sono necessari due tagli, che creano un difetto cosmetico percettibile.

Durante la laparoscopia diagnostica per varicocele, è anche più facile determinare il tipo di vena testicolare che va con un tronco o molti piccoli vasi (il cosiddetto tipo di struttura del tipo sciolto).

Come prepararsi per la procedura?

Prima di un intervento chirurgico, è necessario superare i test generali relativi alla determinazione o all'assenza di malattie sessualmente trasmissibili, HIV ed epatite. Importante in esami del sangue generale è il numero di piastrine responsabili per aumentare i rischi di aumento della perdita di sangue durante la procedura. Se non viene riscontrata alcuna controindicazione, il paziente con un varicocele diagnosticato subisce un ulteriore allenamento.

Data l'operazione in anestesia generale, i medici vietano al mattino di mangiare e bere acqua (per 12 ore). Il giorno prima della procedura, viene eseguita anche la pulizia intestinale (con l'aiuto di un clistere) per minimizzare la comparsa di gonfiore durante l'intervento.

Nonostante la mancanza di contatto diretto con l'inguine, il medico richiederà la rimozione dei capelli vicino al pene. Questa procedura elimina il rischio che i capelli entrino nel corpo.

La sequenza di

Una sostanza viene iniettata in un uomo, immergendo una persona in un sonno terapeutico, dopo di che vengono installate tre porte laparoscopiche sull'addome.

Sono inseriti attraverso le forature della parete addominale, ogni elemento si trova in un punto specifico: una porta per una videocamera (10 mm) nella regione dell'ombelico, 2 porte per la regione delle vie aeree (5-10 mm) sul lato destro e sinistro dell'addome.

Per facilitare la procedura, il corpo del paziente viene sollevato di 15 gradi per lo spostamento necessario di alcuni organi situati nella cavità addominale.

Quando si utilizza il varicocele sinistro sul lato sinistro è l'assistente, sul lato destro - il chirurgo.

Durante l'operazione viene anche fornito anidride carbonica, che semplifica il passaggio degli strumenti e il monitoraggio visivo delle procedure chirurgiche.

Il corso di chirurgia endoscopica per varicocele:

  1. un ago di Veress viene inserito per riempire la cavità addominale con gas;
  2. esame dell'intera vena testicolare con tubo flessibile con videocamera;
  3. le staffe in titanio sono sovrapposte alle aree danneggiate della vena;
  4. vene intersecate tra elementi stabiliti;
  5. l'attrezzatura endoscopica viene rimossa.
  6. La medicazione asettica viene applicata alle forature.

Puoi vedere l'intero corso dell'operazione in questo video:

La durata totale dell'operazione per l'eliminazione del varicocele non supera i 10-45 minuti e, dopo la guarigione delle punture, non ci sono cicatrici o altre ferite sul corpo. È anche possibile eseguire l'intervento in anestesia locale se il varicocele non ha complicazioni.

Il periodo di riabilitazione: termini, stile di vita, sfumature

Dopo l'intervento chirurgico, una lunga permanenza in ospedale non è necessaria - un uomo può andare a casa in 1-2 giorni. Il primo giorno, il paziente ha una lieve sindrome da dolore, che può essere facilmente fermata da antidolorifici con un numero minimo di effetti collaterali (invece di potenti analgesici prescritti dopo metodi di intervento più grezzi).

Nonostante la lista più piccola di restrizioni da osservare dopo l'operazione, l'esercizio fisico è solo parzialmente escluso.

Molti urologi evidenziano anche la seguente relazione tra età e periodo di adattamento: più è anziano l'uomo, più tempo ha bisogno di tornare al solito ritmo di vita dopo un'operazione sulla regione inguinale.

Tabù dopo l'intervento:

  • bodybuilding;
  • sollevamento pesi;
  • occupazioni su una barra orizzontale;
  • costipazione.

Tuttavia, dopo 2 settimane - in assenza di complicanze - è consentita una leggera attività fisica: camminata, nuoto, ginnastica, ciclismo. Gli sport attivi possono essere praticati alla fine di 21 giorni dal momento della dimissione dall'ospedale.

Il contatto sessuale e la masturbazione sono di solito permessi anche dopo la fine del periodo di recupero, tuttavia una pressione eccessiva dovrebbe essere ridotta al minimo. Se durante lo sviluppo del varicocele non c'erano processi infiammatori all'interno del testicolo, allora è possibile tornare alla pianificazione della gravidanza senza ostacoli.

L'intervento laparoscopico è prioritario rispetto alla scelta come misura terapeutica per varicocele. Una bassa percentuale di recidive e un rapido processo di adattamento rendono la laparoscopia un metodo promettente per correggere le vene varicose del cordone spermatico.

Chirurgia del varicocele: metodi, indicazioni, trattamento, riabilitazione

Il varicocele è un'espansione delle vene nello scroto o cordone spermatico negli uomini. La malattia si verifica spesso negli adolescenti e potrebbe non manifestarsi in alcun modo per tutta la vita. In alcuni casi, il paziente ha sintomi come dolore nel testicolo, infertilità e comparsa di protuberanze sullo scroto.

L'unico modo per curare il varicocele è la chirurgia. La questione della sua necessità in assenza di manifestazioni cliniche è discutibile. La chirurgia del varicocele è generalmente facilmente tollerata e raramente causa complicanze.

Fasi della malattia e indicazioni per la chirurgia

Ci sono 4 gradi di sviluppo del varicocele:

  • La dilatazione varicosa è determinata solo dall'ecografia.
  • Le vene del pterigio sono palpate in posizione eretta.
  • Alla palpazione in qualsiasi posizione, il medico può diagnosticare la malattia.
  • Le vene sono visibili ad occhio nudo.

La diminuzione della funzione spermatogenica, che alla fine può portare alla sterilità, di solito inizia solo negli ultimi stadi della malattia.

L'operazione può essere eseguita nei seguenti casi:

  1. Violazioni identificate nella formazione dello sperma. Nel processo di ricerca è stato stabilito che il numero di spermatozoi nel liquido seminale era ridotto, la loro mobilità era ridotta e il sangue o il pus era presente.
  2. Il paziente sta soffrendo. Iniziano a manifestarsi allo stadio 2-3 della malattia, inizialmente insignificante. Le sensazioni spiacevoli aumentano quando si cammina, dopo uno sforzo fisico. Nota. Nella stragrande maggioranza dei casi, il varicocele del testicolo sinistro si sviluppa, quindi il dolore ha più spesso la stessa localizzazione.
  3. Il paziente non è soddisfatto dell'aspetto dello scroto.
  4. Il testicolo inizia a diminuire di dimensioni.

In assenza di sintomi, può anche essere raccomandata la chirurgia. Alcuni medici ritengono che la chirurgia eseguita in modo tempestivo eviti la sterilità. Altri credono che questo sia un rischio ingiustificato, e consigliato di limitare l'osservazione attraverso esami periodici e ultrasuoni.

È importante! Un'operazione sotto i 18 non viene solitamente eseguita. Secondo le statistiche, la recidiva è molto meno comune nell'età adulta dopo l'intervento chirurgico - ri-sviluppo del varicocele. Pertanto, è meglio implementarlo dopo la pubertà.

La compressione delle vene può portare allo sviluppo del cosiddetto "varicocele secondario". Si presenta come conseguenza di un tumore, cisti o altra formazione. In questo caso, il paziente è preoccupato per la febbre, il sangue nelle urine, il dolore sordo o lancinante nella regione lombare. Nel varicocele secondario, è necessario eliminare la causa della malattia, la chirurgia per il troncamento delle vene non è necessaria fino a quando non vengono visualizzati i risultati del trattamento della patologia sottostante.

Controindicazioni

Diversi metodi di funzionamento possono avere diverse controindicazioni. La chirurgia aperta non viene eseguita per:

  • La presenza di malattie nella fase di scompenso (disfunzione dell'organo che non può essere ripristinata senza trattamento) - diabete mellito, cirrosi epatica, ecc.
  • Infiammazione nella fase attiva.

Gli interventi chirurgici endoscopici oltre alle controindicazioni descritte non vengono eseguiti con procedure chirurgiche addominali pregresse. Ciò è dovuto a una violazione del quadro clinico e ad una maggiore probabilità di errori medici.

Lo sclerosismo non viene effettuato con le seguenti controindicazioni:

  1. Grandi anastomosi (architravi) tra i vasi, che possono portare all'ingestione del farmaco utilizzato per l'incollaggio in vene o arterie sane;
  2. Aumento della pressione nelle vene vicine (es. Renale);
  3. La struttura dei vasi non consente l'introduzione della sonda (natura friabile delle vene).

Preparazione per la chirurgia

10 giorni prima della procedura proposta, i pazienti devono sottoporsi ad alcune ricerche:

  • Esame del sangue (totale, per gruppo e fattore Rh, coagulazione, contenuto di zucchero).
  • Analisi delle urine.
  • Radiografia dei polmoni.
  • Elettrocardiogramma (può essere somministrato a tutti i pazienti o solo a uomini di età superiore a 30 anni).
  • Analisi per virus dell'epatite B e C, HIV.

Inoltre, il medico prescrive di solito uno scroto con ultrasuoni o un'ecografia usando il metodo Doppler (usando un mezzo di contrasto) per ottenere un quadro clinico più completo. Ulteriori studi sono possibili a seconda delle condizioni del paziente.

La mattina prima dell'operazione devi rinunciare a cibo e acqua, fare una doccia igienica. Pube e addome devono essere rasati. Il ricevimento di farmaci per malattie croniche (diabete, ipertensione, bronchite, ecc.) Deve essere coordinato con il medico.

Modi dell'operazione

La classificazione dei metodi di trattamento chirurgico può essere basata sul metodo di accesso e la tecnologia di. Sulla base della seconda funzionalità, ci sono due grandi gruppi di operazioni:

  1. Con conservazione di un kovalny anastomoz;
  2. Con la sua escissione.

Nota. Lo shunt Reno-cavale (anastamosi) è un messaggio-ponticello tra le due vene del testicolo. Si presenta come una patologia dovuta al varicocele e contribuisce al ristagno del sangue.

Il secondo metodo è attualmente riconosciuto come il più efficace e viene utilizzato più spesso.

Secondo la tecnologia, è consuetudine individuare tre principali tipi di operazioni:

  • Laparoscopia (metodo minimamente invasivo);
  • Scleroterapia endovascolare;
  • Operazione aperta (può essere eseguita in varie modifiche - secondo Marmar, Ivanissevych, Palomo).

È importante! Le operazioni di rimozione per varicocele non vengono eseguite. Tutte le navi rimangono all'interno del corpo, o sono incollate insieme (sclerotizzate) o legate.

scleroterapia

Questa operazione è la meno invasiva. Si riduce a indurimento (incollaggio) delle navi varicose. Il grande vantaggio della scleroterapia è che non richiede il ricovero in ospedale. Si svolge in una stanza angiografica in anestesia locale. Dopo l'inizio dell'anestesia, il chirurgo perfora percutaneamente la parete della vena femorale destra. Qui viene introdotta una sonda, mediante la quale viene valutata la condizione dei vasi problematici e viene erogata la sostanza terapeutica.

Come composto sclerosante, viene utilizzata una soluzione trombovar al 3%. Un agente di contrasto viene iniettato nei vasi e quindi viene determinato il successo dell'operazione. Se la vena varicosa non viene visualizzata, significa che il composto colorato non entra e l'intervento è stato efficace. In questo caso, la sonda viene rimossa, una benda viene applicata al sito della puntura. Lo stesso giorno, il paziente può andare a casa.

Si ritiene che con la scleroterapia il rischio di recidiva sia più alto rispetto alla chirurgia classica, ma i medici parlano solo di una probabilità leggermente maggiore. Tuttavia, a causa della ridotta efficacia, tali interventi chirurgici sono piuttosto rari. Di solito sono raccomandati nelle fasi iniziali della malattia, quando non ci sono ancora lamentele da parte del paziente.

Chirurgia laparoscopica

Viene utilizzata l'anestesia generale o locale (più spesso). A volte viene anche usata l'anestesia epidurale (un antidolorifico viene inserito nella colonna vertebrale). Dopo l'inizio dell'anestesia, il chirurgo punge l'ombelico con un diametro di circa 5 mm. Introduce un trequarti - un ago triangolare collegato al tubo. Il gas viene iniettato nella cavità addominale per fare spazio alle procedure chirurgiche.

Nell'apertura è inserito un laparoscopio: un tubo collegato a una lampada e una telecamera. Permette al medico di monitorare lo stato di avanzamento dell'operazione. Sotto il controllo del laparoscopio, vengono eseguite altre due forature da cinque millimetri: nella regione iliaca e sopra l'utero e l'introduzione di trocar in esse. Il paziente è inclinato verso destra di 15-20 ° per una migliore visualizzazione. Il medico taglia il peritoneo usando le forbici perforate.

Segue la secrezione di arterie e vasi linfatici. Questo è necessario in modo che non soffrano durante l'operazione. Le vene estese sono legate. Il peritoneo è suturato. Una puntura asettica viene applicata alle forature. Il termine di ospedalizzazione dipende dall'anestesia scelta. Dopo l'anestesia locale, puoi andare a casa il giorno dell'intervento o quello successivo. Dopo l'anestesia generale, la dimissione avviene 3-7 giorni dopo l'intervento. L'efficacia dell'operazione viene valutata mediante ultrasuoni o Doppler.

Operazione Marmara

Questo tipo di intervento comporta il micro-accesso e un basso grado di invasività. È effettuato sotto il controllo di un microscopio. La scelta dell'anestesia dipende in gran parte dal desiderio del paziente, nella maggior parte dei casi è sufficiente l'anestesia locale, con la quale sono possibili leggere sensazioni dolorose o sensazioni di formicolio, calore.

Il chirurgo fa un'incisione nel pube, il più vicino possibile all'ileo, il che rende la sutura dopo l'operazione invisibile (sarà posizionata sotto il bordo superiore della biancheria). Il medico asporta tegumenti e tessuto sottocutaneo, secerne il canale del seme e lega la vena. I tessuti sono cuciti. I punti vengono rimossi il giorno 7. La chirurgia marmar è molto accurata, il che riduce il rischio di danni alle arterie o ai vasi linfatici.

Operazione su Ivanisevich

Operazione su Ivanisevich

L'anestesia generale è più comunemente utilizzata con questo tipo di intervento, ma è possibile anche l'anestesia locale o epidurale. L'essenza dell'operazione è la legatura delle vene varicose mantenendo i vasi linfatici.

Il chirurgo esegue un'incisione nell'area pubica lunga fino a 10 cm, di solito le sue dimensioni sono inferiori a 5-6 cm. Con un bisturi e dei ganci, taglia e allarga tutti i muscoli sottostanti al plesso vascolare del testicolo stesso. Qui è necessario separare i vasi linfatici. Quindi, usando un dissettore (forbici curve smussate), le vene vengono catturate e legate. Muscoli e tessuti sono suturati.

Operazione Palomo

Questo tipo di intervento ricorda il precedente. Tuttavia, l'incisione è aumentata, il che offre una visione migliore per il chirurgo. Con questo approccio, il rischio di recidiva è più basso, ma la probabilità di tagliare l'arteria che fornisce sangue al canale seminale è più alta.

Si tratta di una piccola nave che si avvicina al plesso dello pterigio e pertanto viene spesso danneggiata durante l'intervento. C'è anche il rischio di colpire i canali linfatici, specialmente nei bambini. Questo può portare a gravi complicazioni.

Previsione dell'operazione

La prognosi è generalmente favorevole. Quando si utilizzano metodi minimamente invasivi, la probabilità di recidiva è vicina al 2%, con l'operazione secondo Ivanisevich - circa il 9%. In alcune fonti, sono indicati altri dati, le cliniche private citano i dati sulla ricorrenza del varicocele con interventi aperti nel 30%.

Nel 45% dei casi, il paziente dopo l'intervento chirurgico determina un normale spermogramma, nel 90% dei casi si riscontra un miglioramento statisticamente significativo delle prestazioni. Nella fascia di età più avanzata, quando si trascura il varicocele, tutti i valori sono peggiori rispetto ai pazienti giovani.

Periodo di recupero

Al paziente possono essere prescritti i seguenti farmaci per ripristinare la spermatogenesi:

  1. Complessi vitaminici
  2. Additivi biologicamente attivi con selenio e zinco.
  3. Ormoni. È importante! Il loro ricevimento è effettuato rigorosamente da corsi sotto la supervisione di un medico e in concomitanza con test di laboratorio permanenti.
  4. Unguento contenente antibiotico. È necessario per la prevenzione dell'infezione della ferita.
  5. Antidolorifici. In alcuni pazienti, il disagio nel testicolo operato può persistere per un bel po 'di tempo. Di solito, il medico prescrive farmaci chetonici o simili.

Nei primi 1-2 giorni dopo l'intervento, è necessario:

  • Tieni la ferita asciutta. Forse l'applicazione del ghiaccio per alleviare il dolore. Bottiglia di plastica adatta di acqua ghiacciata, avvolta in un asciugamano.
  • Riduci al minimo qualsiasi attività, cerca di rilassarti di più.
  • Si consiglia di indossare una benda che supporti i testicoli.

Entro 1-2 settimane dopo l'intervento chirurgico non è raccomandato:

  1. Esercizio che richiede uno sforzo maggiore.
  2. Fare il bagno
  3. Fare sesso

Dopo un periodo specificato, la vita sessuale è possibile se durante il processo o dopo l'atto il paziente non sente dolore, disagio o spiacevoli sensazioni di trazione. La funzione erettile dopo l'intervento chirurgico non soffre. Il periodo di riabilitazione dipende dal tipo di operazione, dall'anestesia e dalle condizioni generali del paziente.

Molti pazienti hanno paura che la vena rimanga dopo l'intervento chirurgico. A loro sembra che questo sia un segno di un intervento chirurgico infruttuoso.

È importante! Deve essere chiaro che i vasi non vengono rimossi dallo scroto, ma cessano di essere riforniti di sangue. Vienna può essere palpabile o visibile fino a sei mesi.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico

Le seguenti sindromi e malattie possono comparire dopo l'intervento chirurgico:

  • L'infiammazione. È determinato dai sintomi e dai risultati corrispondenti degli ultrasuoni, è fermato con successo dai farmaci.
  • Dolore nevralgico: si verifica a seguito di un danno alle terminazioni nervose ed è difficile da trattare (ago e fisioterapia solitamente indicati).
  • Gonfiore linfatico Si sviluppa a causa di danni ai vasi linfatici durante l'operazione, può passare da solo o a causa dell'usura di una benda che sostiene lo scroto, pantaloni speciali.
  • Irritato del testicolo (idrocele). Il motivo sono i vasi linfatici colpiti dalla disattenzione, il trattamento è lo stesso.
  • Ridurre la dimensione del testicolo è una complicanza pericolosa derivante dal danno all'arteria seminale. Questa è una delle conseguenze più spiacevoli dell'operazione, poiché è piuttosto difficile fermarsi.
  • Recidiva - ri-sviluppo di varicocele. Il trattamento è solo chirurgico.
  • Danni all'intestino o all'uretere. Queste complicazioni dopo l'intervento si verificano durante la laparoscopia, più spesso in giovani chirurghi inesperti.
  • Trombosi (blocco) delle vene profonde. Si verifica come reazione all'introduzione di un mezzo di contrasto nei vasi, con conseguente ematoma (emorragia interna) nel sito di puntura.

Prezzo di operazione

L'operazione varicocele non è inclusa nell'elenco dei servizi di assistenza ad alta tecnologia per i quali vengono assegnati fondi. Sul sito web di alcune cliniche è indicato che funzionano con CHI e VHI, tuttavia, nel primo caso, è solo uno sconto che un cliente che si è rivolto a loro può ricevere o il rimborso di una parte dei soldi spesi.

Il costo dell'operazione dipende dalla metodologia e dalla regione scelte. Nelle città di provincia della Russia centrale, il prezzo per la chirurgia aperta inizia da 5.000 rubli, a Mosca - da 8.000 a 10.000 rubli. Approssimativamente lo stesso costerà l'indurimento. L'intervento microchirurgico (Marmara) avrà un costo di almeno 20.000 - 30.000 rubli. La chirurgia laparoscopica sarà in qualche modo più economica - 15.000 - 25.000 rubli. I prezzi sono basati su anestesia locale, se il paziente preferisce l'anestesia generale, dovrete pagare separatamente - 7 000 - 10 000 rubli.

Recensioni dei pazienti

La maggior parte dei pazienti è piuttosto chirurgica, soprattutto se in questo modo è possibile eliminare l'infertilità. Quando un uomo scopre che ora può avere figli, questo aumenta in modo significativo la sua autostima, anche se non aveva piani del genere nel prossimo futuro.

L'operazione è ben tollerata. Molti preferiscono l'anestesia generale. Il periodo di recupero per tutti i passaggi in modi diversi. Qualcuno ritorna immediatamente alle normali attività, mentre altri, anche con interventi minimamente invasivi, sentono un forte dolore e hanno difficoltà a spostarsi in casa per diversi giorni.

Come mostrano le recensioni, un brutto colpo per le famiglie è la scarsa performance degli spermogrammi e la difficoltà a concepire un bambino anche dopo aver subito un intervento chirurgico e una terapia farmacologica. A volte all'inizio c'è una tendenza nettamente positiva, che si deteriora nel tempo. Solo uno specialista di alto livello può aiutare in questa materia. Alcuni pazienti cambiano 5 o più urologi prima di trovare un buon diagnostico. La stessa tecnica dell'operazione, come mostra la pratica, ha un significato secondario.

Il trattamento chirurgico del varicocele aiuta a liberarsi della malattia e dei suoi sintomi associati. Aumenta significativamente la probabilità di concepimento e migliora la qualità della vita dei pazienti.

Laparoscopia con varicocele - la fattibilità del metodo e la sua efficacia

Il varicocele tra i maschi viene diagnosticato in media nel 36%, di cui il 20-90% (dati di ricerca di vari autori) rivelano varie violazioni della spermatogenesi e in varicocele bilaterale - azoospermia. Le vene varicose del plesso uviforme del testicolo e del cordone spermatico nel 25% dei pazienti con infertilità maschile sono la causa più probabile di questa condizione patologica.

Attualmente, le tecniche chirurgiche più comunemente usate per il varicocele sono la chirurgia laparoscopica e la legatura microchirurgica modificata della vena testicolare a Marmara. Molti urologi e andrologi ritengono che il trattamento chirurgico di questa patologia sia il principale metodo di prevenzione e una delle fasi più importanti nel trattamento dell'infertilità maschile.

Laparoscopia per varicocele

Preparazione per la chirurgia

Dopo aver esaminato un paziente per una malattia e il suo consenso a sottoporsi a un trattamento chirurgico con laparoscopia, l'urologo-chirurgo raccomanda una preparazione appropriata per il trattamento chirurgico.

Coinvolge i seguenti studi:

  1. Esami del sangue clinici e biochimici e analisi delle urine.
  2. Radiografia del torace ed ECG.
  3. Esami del sangue per il gruppo e fattore Rh, epatite, RW e infezione da HIV.
  4. Analisi per la presenza di infezioni urogenitali mediante PCR.
  5. Esame batteriologico delle urine e delle secrezioni prostatiche (in persone di età superiore ai 13-15 anni).
  6. Analisi clinica e di laboratorio del liquido seminale (eiaculato).
  7. Spermogrammi (in persone di età superiore a 13-15 anni).
  8. Ultrasuoni del sistema genito-urinario con dopplerografia a ultrasuoni dei vasi dello scroto.

Inoltre, data la possibilità di alterare la funzione testicolare nel periodo postoperatorio, anche se non vi sono violazioni della spermatogenesi prima dell'operazione, la preparazione per la chirurgia laparoscopica per varicocele dovrebbe includere un ciclo di terapia antiossidante di 10-14 giorni. Questi includono farmaci "Vitamax plus con antiossidanti" (1 capsula 1 volta al giorno ogni giorno o ogni altro giorno), "Triovit" (1-2 capsule al giorno), "Antiox Plus Plus" (1 capsula prima dei pasti con abbondante acqua e l'aggiunta di vitamina E), "Tre-Vi-Plus" (1 compressa 1 volta al giorno). Gli ultimi due farmaci non sono raccomandati per i bambini sotto i 12 anni.

Alla vigilia dell'operazione nel pomeriggio, non puoi mangiare, è permesso solo bere acqua e tè non gassati. Un clistere lassativo e detergente viene somministrato durante la notte, che si ripete la mattina dell'intervento. La mattina dell'operazione, non è più possibile non solo mangiare, ma anche bere.

Circa l'eziologia e patogenesi, così come la diagnosi delle vene varicose nel testicolo, leggi il nostro precedente articolo: Varicocele.

L'essenza della tecnologia operativa

Dopo che il paziente è entrato nell'unità operativa, l'anestesista monitora la funzione cardiaca (elettrocardioscopia), la frequenza cardiaca e la saturazione di ossigeno nel sangue (pulsossimetria) sul tavolo operatorio e viene stabilita la somministrazione endovenosa delle soluzioni e dei preparati necessari. Successivamente, viene eseguita un'anestesia endotracheale combinata, quindi inizia l'operazione.

Schema di chirurgia laparoscopica per varicocele testicolare

Laparoscopia diretta per varicocele è tecnicamente composta da diverse fasi.

Imposizione di pneumoperitoneo e revisione della cavità addominale. Attraverso l'ago di Veress, la parete addominale anteriore viene perforata e l'anidride carbonica viene iniettata nella cavità addominale. Quindi l'ago viene rimosso, e nella regione del bordo superiore dell'anello ombelicale, un tubo con un diametro di 5-10 mm viene inserito nella cavità addominale attraverso un'incisione cutanea nella cavità addominale. Viene inserito un laparoscopio e una laparoscopia di revisione degli organi addominali viene eseguita con la determinazione della posizione topografica della vena testicolare (testicolare).

L'anestesista porta il paziente nella posizione di Trendelenburg, per cui l'intero tavolo operatorio si appoggia nella direzione della testa. Ciò contribuisce allo spostamento dell'intestino e di altri organi. Inoltre, sotto controllo visivo, utilizzando un laparoscopio in modo simile, vengono installati altri 2 tubi aggiuntivi con un diametro di 10 mm e 5 mm (per l'introduzione di manipolatori chirurgici) - nella regione iliaca e lungo la linea mediana sopra il pube.

Fornire accesso al fascio vascolare. Sopra la vena testicolare con coagulazione monopolare, retrocesso 3-4 cm dall'anello interno del canale inguinale, si apre il foglio parietale del peritoneo

L'implementazione della mobilizzazione del fascio vascolare. L'intero fascio vascolare (arteria, vena testicolare e dotti linfatici) viene mobilizzato da un dissettore (uno strumento per la separazione "smussata" dei tessuti senza il loro danno), ad una distanza di 1,5-3 cm..

Isolamento dei vasi linfatici al fine di prevenire il loro danno. I vasi linfatici sono anche separati da un dissettore dal fascio vascolare e rimossi dal fascio vascolare.

Legatura delle vene testicolari. L'arteria viene accuratamente e accuratamente separata dal fascio vascolare e i tessuti rimanenti, insieme alle vene, sono legati con un filo, "fissato" o ritagliato con una clip di titanio.

Completamento dell'operazione. L'intervento chirurgico viene completato arrestando il sanguinamento dai piccoli vasi e controllando il deflusso completo del sangue venoso dai vasi testicolari. Quest'ultimo viene effettuato comprimendo la metà corrispondente dello scroto. Dopo di ciò, il gas viene rimosso dalla cavità addominale, i tubi vengono rimossi e le suture vengono applicate sulla pelle.

La durata media dell'intervento è di 45-50 minuti.

Recupero dopo laparoscopia

Oltre alle consuete complicazioni postoperatorie, che sono praticamente escluse durante l'intervento chirurgico con l'aiuto di questa tecnica, le principali conseguenze negative come:

  1. Violazione della motilità intestinale (paresi) il primo giorno dopo l'intervento, che si verifica abbastanza spesso e si ferma facilmente.
  2. Varicocele ricorrente, che (secondo la letteratura scientifica) è associato alla presenza di vene collaterali ed è del 3%.
  3. Lo sviluppo di idrocele (idropisia del testicolo), associato principalmente alla lesione dei vasi linfatici al momento del loro scarico o gonfiore dei tessuti circostanti, accompagnata dalla compressione dei dotti linfatici. In questo caso, non è necessario un intervento re-chirurgico se il campione di Valsalva è negativo e, secondo lo studio Doppler a ultrasuoni, non c'è flusso ematico inverso (inverso), cioè reflusso renale del testicolo;
  4. Atrofia testicolare con l'incrocio occasionale dell'arteria testicolare.

La riabilitazione postoperatoria è finalizzata al ripristino delle condizioni generali del paziente ed all'eliminazione delle principali conseguenze cliniche causate dalle vene varicose del cordone spermatico e del plesso testicolare.

Subito dopo la laparoscopia e per 2-3 settimane è necessario indossare una fusione stretta o utilizzare un tubo di sospensione per i testicoli. È una benda speciale a forma di benda, che consente di mantenere gli organi dello scroto in posizione rialzata.

La rivitalizzazione del paziente viene effettuata il secondo giorno dopo l'intervento. Durante 3-5 giorni è consentita solo una camminata non intensiva e di breve durata con pause di riposo relativamente lunghe. Durante il primo mese dopo l'operazione, lo sforzo fisico dovrebbe essere limitato - l'educazione fisica, la camminata lunga, la corsa, il salto non sono raccomandati. L'attività fisica consentita in relazione al sollevamento pesi non deve superare i 5 kg. Non è consigliabile visitare la piscina, il bagno e la sauna, così come nuotare in acqua fredda.

Inoltre, a causa del trauma operativo e della possibilità (benché molto rara) dello sviluppo di orchopatia e / o spermatogenesi compromessa (dovuta ad un temporaneo deterioramento del flusso sanguigno) associata all'ipossia circolatoria dei testicoli, è consigliabile iniziare la terapia farmacologica il secondo giorno del periodo postoperatorio. Deve essere continuato per almeno 3 mesi - questo è il periodo di formazione delle navi collaterali.

Il trattamento farmacologico comprende la nomina del ricevimento dai primi giorni di uno dei suddetti farmaci antiossidanti e dal decimo giorno del periodo postoperatorio - agenti antiaggreganti e farmaci per il miglioramento del microcircolo. Il più preferito di questi sono pentossifillina e suoi analoghi - Trental, Agapurin e Arbiflex. Sono prescritti 100 mg 2 volte al giorno (aggiustati per età) con corsi di 10 giorni mensili per almeno 3 mesi.

Se nel periodo di recupero successivo rimangono dei nodi venosi grossolani, che non sempre scompaiono e non immediatamente, vengono prescritti venotonici e agenti venoprotettivi - Detralex 1 compressa due volte al giorno per 1 mese. Nel caso di un effetto clinico, il farmaco viene prescritto per un altro 1 mese, ma a una dose giornaliera più bassa (1 compressa) dopo di che si raccomanda di assumere escuzan (12-15 gocce tre volte al giorno) o preparazioni a base di Ginkgo Biloba.

Se non ci sono dinamiche positive rispetto ai dati dello spermogramma per sei mesi, al fine di migliorare la spermatogenesi, si raccomanda di includere nei programmi del programma di trattamento l'ossigenazione iperbarica e l'irradiazione dello scroto con un laser a infrarossi pulsato a bassa intensità. Il processo di riabilitazione dovrebbe essere effettuato sotto il controllo di spermogrammi e ultrasuoni Doppler. Dopo il trattamento chirurgico del varicocele e prima della nascita del numero desiderato di bambini da parte del paziente, deve essere osservato dall'andrologo.

Pertanto, la tecnica chirurgica laparoscopica per il trattamento delle vene varicose del plesso uviforme è caratterizzata da alcuni vantaggi rispetto alle tecniche operative aperte - un effetto cosmetico e una percentuale leggermente inferiore di conseguenze negative.

Allo stesso tempo, un numero significativo di chirurghi si rifiuta di usarlo. Questo è basato su:

  • dubbi sull'affidabilità della differenza nel numero di complicanze;
  • la necessità di utilizzare in anestesia endotracheale chirurgia laparoscopica, che è associata ad un rischio più elevato, rispetto all'anestesia locale e spinale, utilizzata nel metodo microchirurgico e in varicocelectomia aperta;
  • successiva attivazione postoperatoria dei pazienti;
  • la necessità di una degenza ospedaliera più lunga;
  • utilizzando costose apparecchiature laparoscopiche.

Tutti questi fattori rendono la tecnica laparoscopica per questa patologia, a loro parere, costosa, poco pratica e ingiustificata. Lei e il metodo di legatura microchirurgica della vena testicolare sono i metodi di scelta per il varicocele bilaterale.

Trattamento del varicocele con varicocelectomia laparoscopica: l'essenza e l'efficacia della procedura

Il varicocele è una malattia in cui si verifica l'allungamento e l'allungamento delle vene tortuose e uviformi. L'intervento chirurgico è considerato il principale metodo di trattamento e la chirurgia laparoscopica è più spesso eseguita con varicocele.

I vasi a forma di vite (uviformi) sono necessari per l'apporto di sangue ai testicoli e il deflusso di fluido da essi. Con il varicocele nel fascio di vasi, si verifica la crescita dei tessuti deformati, quindi il sangue viene inviato ai plessi del plesso e non ai testicoli. Il varicocele viene diagnosticato in media nel 15-20% degli uomini. Nell'80% della malattia si trova nel testicolo sinistro, in altri casi è più probabile che diagnostichi un'opzione bilaterale.

Indicazioni per la chirurgia del varicocele

Il varicocele non ha sintomi chiari e per lo più procede in modo asintomatico nel primo stadio. I testicoli funzionano normalmente. Sul secondo, c'è già un dolore fastidioso nello scroto, deformità testicolare e disfunzione sessuale. Di conseguenza, un normale apporto di sangue ai testicoli non è garantito, e quindi la produzione di spermatozoi è ridotta. Dopo una lunga seduta o in piedi, intenso allenamento fisico nello scroto ci sono disagio e dolore. Nella terza fase, i processi atrofici nelle gonadi sono già stati osservati.

Il varicocele non influenza la minzione e l'erezione, ma influenza la capacità degli uomini di concepire un bambino. In circa il 35% della malattia provoca infertilità. Se un uomo nota cambiamenti nello scroto, il dolore o la condensazione dovrebbero essere visitati da un urologo.

Quando la chirurgia varicocele - laparoscopia viene assegnata a seconda della gravità della malattia e dei suoi sintomi.

L'intervento chirurgico è necessario:

  • riducendo la dimensione dei testicoli del testicolo colpito. In tal caso, con il varicocele, viene prescritta la chirurgia laparoscopica indipendentemente dalla presenza di dolore e altri sintomi. È necessario migliorare il funzionamento dei testicoli.
  • in presenza di varicocele nei ragazzi di 12-18 anni con diminuzione delle dimensioni dei testicoli e dolore ai testicoli.

Perché laparoscopia?

Il varicocele viene trattato con vari metodi chirurgici. Questa operazione secondo Ivanisevich, varicocelectomia microchirurgica, embolizzazione, laparoscopia. Il più comunemente usato è la varicocelectomia usando un laparoscopio.

La chirurgia laparoscopica per varicocele ha molti aspetti positivi:

  1. Uomini di recupero rapido. L'operazione contribuisce al ritorno della piena funzione sessuale durante la prima settimana. C'è anche un significativo aumento di sperma sano. Questa qualità della chirurgia viene utilizzata per migliorare la concezione. Con il varicocele, laparoscopia è il modo più efficace per combattere questa malattia. Questa operazione consente a un uomo di tornare alla sua solita vita senza cambiamenti dalla sfera sessuale. Un intervento chirurgico del 50% porta ad un miglioramento della qualità del cattivo sperma.
  2. Buona tolleranza da parte del corpo. La laparoscopia è meglio tollerata dai pazienti rispetto alla microchirurgia del varicocele e altre operazioni per la correzione delle vene varicose.
  3. Complicazioni minime Non ci sono praticamente complicazioni dopo la laparoscopia con varicocele (non più del 4%). In meno dell'1%, si verifica una lesione agli organi addominali e anche nell'1%, può verificarsi trauma testicolare.
  4. Breve anestesia. Un vantaggio importante è la scelta in base alla quale l'anestesia eseguita laparoscopia. Dopo l'operazione, l'uomo ritorna rapidamente in sé, poiché usa una breve anestesia generale. Non ha effetti negativi sulla corteccia cerebrale. L'esposizione prolungata agli anestetici ha un effetto negativo sulla corteccia cerebrale. Pertanto, non è possibile spendere più di 3 lunghi anestetici nella vita. Attualmente, la questione di come l'anestesia è fatta laparoscopia, risolta. L'operazione viene eseguita in anestesia generale per un breve periodo e non vi sono violazioni nelle terminazioni nervose.
  5. Il tasso di eliminazione del varicocele. La malattia non può essere completamente curata con l'aiuto di medicinali. E dopo l'installazione di punti in titanio, non è richiesta alcuna terapia farmacologica aggiuntiva. Il paziente richiede solo un trattamento con ferite antisettiche.
  6. Mancanza di difetti estetici Le ferite guariscono rapidamente, lasciando solo piccole cicatrici a punti, che presto si risolvono.

In contrasto con il metodo tradizionale di intervento chirurgico secondo Ivanisevich, la varicocelectomia laparoscopica viene eseguita con danni minimi alla pelle. Solo poche forature sono fatte nella regione addominale. Molto spesso, questo metodo viene confrontato con un'operazione microchirurgica, in cui viene eseguita un'incisione di 3-5 cm e il cavo spermatico viene sezionato attraverso di esso, e quindi, utilizzando un microscopio operatorio, la ligata viene ligata con una lamella. La varicocelectomia sottogenica microchirurgica e laparoscopia sono molto simili in molti modi. La loro durata è circa la stessa, la sindrome del dolore è leggermente espressa. Dopo la laparoscopia, il recupero del corpo avviene un po 'prima.

Con varicocele, laparoscopia viene eseguita senza incisioni, la lunghezza della sutura è di 0,7 mm. Le recidive si verificano solo nel 2% dei casi (se si esegue la varicocelectomia subinvinale, questo rischio aumenta dal 10% in su). Se l'intervento è eseguito da un medico esperto, sono esclusi i danni ai vasi linfatici, l'insorgenza di tali complicazioni come l'infiammazione testicolare (orchite) del testicolo o la sua appendice (epididimite) o idrocele (idrocele). A differenza del varicocele aperto e microchirurgico, la chirurgia che utilizza un laparoscopio consente le vie circolatorie.

Tipi di laparoscopia

Con il varicocele vengono utilizzati diversi tipi di laparoscopia, mirati sia a condurre misure diagnostiche che a eliminare il disturbo.

  • Diagnostica. Viene eseguito in situazioni difficili per determinare lo stato della vena inguinale. Nei casi lievi, tale operazione non è necessaria, determinare la condizione delle vene mediante ultrasuoni e la palpazione dei testicoli.
  • Operativo. Progettato per l'escissione della vena testicolare. Allo stesso tempo, all'inizio dell'operazione, la diagnostica viene eseguita immediatamente, quindi non viene eseguita la laparoscopia diagnostica preliminare.
  • Controllo. La necessità di tale operazione si pone nei casi di varicocele ricorrente. In questo caso, quando si esegue la rimozione del varicocele, una videocamera viene iniettata per via laparoscopica nella cavità addominale, che consente di scoprire la causa del deterioramento della condizione umana.

Preparazione per l'operazione e la sua attuazione

La laparoscopia è una tecnica semplice e sicura per la rimozione del varicocele. Ha un minimo di complicazioni e la persona dopo di lei ritorna rapidamente a uno stile di vita normale. Quando la chirurgia varicocele laparoscopica viene assegnata a pazienti con cisti renali, ernie inguinali, malattia ricorrente.

Prima che venga eseguita la chirurgia varicocele laparoscopica, un uomo deve sottoporsi a una visita medica standard presso la clinica una settimana prima dell'operazione. Si tratta di un'analisi generale delle urine e del sangue per i virus dell'immunodeficienza umana, l'epatite. Se non vengono rivelate controindicazioni, il paziente verrà preparato per laparoscopia.

Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:

  • 8 ore prima dell'intervento, non mangiare o bere (anche acqua). Se prescritto di usare droghe, quindi lavare con un sorso d'acqua.
  • È necessario avvertire il medico di tutti i farmaci presi.
  • Prima di un intervento chirurgico, esegui un clistere purificante.
  • Nonostante il fatto che il varicocele per via laparoscopica escluda il contatto diretto con l'area inguinale, è necessario rimuovere i peli dagli organi genitali e dal pube in modo che le loro particelle non entrino nel corpo durante l'operazione.

Come è l'operazione?

La laparoscopia con varicocele viene eseguita in anestesia generale. È possibile eseguire l'operazione in anestesia locale, se non ci sono complicazioni. Sotto quale anestesia, la laparoscopia è fatta, il medico decide. Durante l'intervento, il paziente si trova sul retro. Il corpo del paziente è sollevato di 15 gradi al fine di spostare alcuni organi della cavità addominale per facilitare la penetrazione nel cavo spermatico. Al paziente viene data un'anestesia generale, il medico esegue tre fori da cinque millimetri nella cavità addominale e tre trocar sono installati nell'area addominale (strumenti chirurgici a forma di tubi cavi per penetrare nel corpo umano). Sono inseriti attraverso punture speciali nella cavità addominale.

Ogni elemento si trova in un luogo specifico. Il primo trocar da 10 mm è posizionato nella regione dell'anello ombelicale. Viene inserito un laparoscopio (microcamera su un tubulo sottile). Con il suo aiuto, puoi vedere sullo schermo cosa sta succedendo dentro e portare a termine l'operazione. Due altre dimensioni del trocar di 5 millimetri poste su entrambi i lati dell'anello ombelicale. Sono destinati a introdurre strumenti.

Con l'aiuto dell'ago del vertice attraverso una puntura sotto l'ombelico, la cavità addominale viene riempita di anidride carbonica per un lavoro medico più sicuro. Una telecamera è inserita e viene utilizzata per trovare e ispezionare la vena testicolare.

Sullo schermo, il medico determina l'area con più nodi. Le vene dilatate del cordone spermatico sono isolate e fasciate. Su entrambi i lati del gruppo, la nave viene pizzicata con morsetti. I suoi bordi sono fissati con speciali staffe mediche in titanio, che non permettono al raggio di crescere di nuovo, riducendo il rischio di recidiva.

IMPORTANTE DA SAPERE! In generale, la rimozione laparoscopica del varicocele viene eseguita in diversi modi. Questi sono indurimento delle vene testicolari, mini-palloncini e spirali speciali per bloccare la vena testicolare. Ma il modo più progressivo è l'uso di parentesi in titanio, che non vengono rifiutate dal corpo.

Dopo il legame, collega l'area interessata al muro della nave sana e il sangue viene diretto all'organo. Dopo la legatura delle vene, le membrane del cordone spermatico vengono suturate. Quindi i trocar vengono rimossi, i punti vengono suturati e vengono applicate le medicazioni antisettiche. Su questa operazione laparoscopica è considerata completa e il paziente viene trasportato in reparto. I pazienti sono spesso interessati alla domanda: quanto dura la chirurgia laparoscopica per varicocele. La durata della procedura standard è di 45 - 60 minuti.

Come viene eseguita la chirurgia varicocele laparoscopica mostrerà il seguente video.

Periodo di recupero dopo varicocelectomia laparoscopica

Dopo l'intervento chirurgico, il paziente non è richiesto per un lungo periodo in ospedale. Il giorno dopo è stato dimesso. Quanti giorni sono in ospedale dopo la laparoscopia dipende dall'età. Più vecchio è l'uomo, più lungo sarà il periodo di adattamento.

Se la varicocele è stata eseguita su varicocele, dopo l'operazione, la prestazione della persona ritorna dopo 3-4 giorni, la funzione sessuale dopo 6 giorni. La completa scomparsa delle tracce dalla chirurgia si verificherà in 2 settimane. Per il recupero finale ci vorrà circa un mese. Durante questo periodo è necessario venire a visitare un flebologo per controllare il recupero del corpo.

Qualsiasi intervento chirurgico è uno stress per il corpo e un test morale e psicologico per un uomo. Le domande naturali dei pazienti sono: quanti sono in ospedale dopo la laparoscopia, cosa è permesso mangiare, cosa fare.

Per accelerare il recupero e prevenire le complicazioni, devi sapere quanti giorni puoi lavare dopo la laparoscopia, quando ti è permesso di alzarti dal letto, come caricare il corpo.

Dopo l'intervento, è importante seguire una serie di regole:

Dopo poche ore ti è permesso di bere, e la sera puoi mangiare cibo. Durante il giorno, resta a riposo a letto. Dopo la laparoscopia, non si devono lavare o bagnare le bende per 48 ore.

I pazienti devono sapere quando alzarsi e quanto mentono dopo la laparoscopia in un letto d'ospedale. Di solito dopo poche ore puoi già alzarti e muoverti in modo indipendente. Il paziente viene solitamente dimesso il giorno successivo. Il medico deve spiegare quando puoi lavarti dopo la laparoscopia mentre sei a casa.

In futuro, è necessario riposare con l'apparenza della minima fatica. Il sonno forte e prolungato accelera il recupero. Nel cibo, un uomo non sarà limitato, ma comunque è meglio appoggiarsi a frutta, verdura, verdura, latticini.

È vietato indossare indumenti intimi e sintetici, sollevare pesi. È impossibile imbrattare il sito della puntura con un unguento. Trovando la domanda su quanto si può lavare dopo la laparoscopia, si dovrebbe ricordare che non si dovrebbe mai fare il bagno per una settimana. Ma allo stesso tempo puoi pulire con un asciugamano bagnato, senza toccare l'area su cui è stata eseguita l'operazione.

La domanda su quanto puoi fare sport dopo la laparoscopia, è risolta in ogni caso individualmente. Di solito dopo un intervento chirurgico per due settimane non puoi fare bodybuilding, sollevamento pesi e bilancieri, lezioni escluse sul bar. È consentita solo una piccola quantità di attività fisica. Questo nuoto, ginnastica, camminare a ritmo sostenuto.

È possibile praticare sport attivi dopo la laparoscopia? Questo può essere fatto solo il giorno 21 dopo l'intervento chirurgico. Durante il mese esclusi ciclismo, atletica leggera, corsa.

Insieme alla domanda su quanto dopo laparoscopia è impossibile praticare sport, gli uomini sono interessati a quando si può fare sesso. Questa domanda è meglio controllare con il medico, ma solitamente una vita intima è consentita per almeno 2 settimane. Il pieno recupero della produzione sana di spermatozoi e la loro normale concentrazione di spermatozoi avverrà solo in pochi mesi.

Dipenderà dal rispetto di tutte le prescrizioni mediche, quanto dopo la laparoscopia dovrà giacere in ospedale e quanto velocemente il corpo si riprenderà.

Dopo l'esame, il medico decide quale giorno dopo la laparoscopia è possibile lavare, fare sesso e praticare sport. Se necessario, può prolungare il periodo.

Ma, nonostante l'alta efficienza dell'operazione, dopo di essa ci sono spiacevoli conseguenze per la salute dell'uomo. Questi sono persistenti dolori fastidiosi nello scroto, il rischio di infertilità, recidiva, diminuzione della funzione sessuale. Nelle fasi iniziali, nei siti di puntura si possono osservare scarichi purulenti di ematomi, scarichi lattanti, iperemia e arrossamento dei tessuti. In un periodo successivo si sviluppa linfostasi, idrocele, varicocele ricorrente.

Ma di solito, con il pieno rispetto delle regole postoperatorie e con l'aiuto della moderna tecnologia medica dell'operazione, il rischio di complicanze e recidive si riduce a zero. Se ci sono delle complicazioni, il medico prescriverà la dopplerografia e lo sperma. E secondo i risultati di questi diagnostici possono essere inviati per ri-operazione.

In caso di varicocele, operazione microchirurgica, rimozione chirurgica secondo Ivanisevich, la laparoscopia non è un test facile per un uomo di qualsiasi età, nonostante il fatto che non sia molto traumatico e passi abbastanza facilmente. Tuttavia, dovrebbe essere effettuato al fine di preservare la salute degli uomini e acquisire prole, altrimenti c'è il rischio di morte della ghiandola sessuale e l'uomo diventerà sterile.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Disposizione a specchio del cuore - destrocardia

La destrocardia è un'anomalia congenita del sistema cardiovascolare, un tipo di distopia in cui il cuore è parzialmente o completamente spostato a destra e occupa una posizione speculare simmetrica a quella normale.

Esame del sangue - trascrizione

I risultati dell'interpretazione delle analisi sono solo di natura informativa, non costituiscono una diagnosi e non sostituiscono la consultazione di un medico.
L'amministrazione del sito non è responsabile per le possibili conseguenze negative derivanti dall'autointerpretazione delle loro analisi e dalla nomina del trattamento o dell'inazione.

I principali tipi di diagnosi di vasi cerebrali

Il trattamento di qualsiasi malattia è più efficace per iniziare nelle fasi precedenti e ciò richiede tempo per identificare il problema. Con la sconfitta delle navi che riforniscono il cervello, possono esserci alcune manifestazioni cliniche - dolore, vertigini, riduzione delle prestazioni, oltre a problemi di memoria.

Come rafforzare i vasi del cervello rimedi popolari e medicine

contenuto

Come rafforzare i vasi sanguigni del cervello? Questo problema è particolarmente spesso affrontato da persone che soffrono di stress emotivo regolare, oltre a lavorare a stretto contatto con grandi quantità di informazioni.

ROE - che cos'è questa analisi e qual è la sua norma nel sangue dei bambini?

I genitori sono spesso interessati a quale sia il tasso di alcuni indicatori nell'analisi del sangue del loro bambino. La maggior parte delle domande si pone in relazione a abbreviazioni complesse, ad esempio, ESR o il suo equivalente moderno di ESR.

Sintomi e cause di mancanza di respiro, metodi di trattamento

Una mancanza di respiro costante e dolorosa rende scomoda la vita di una persona, poiché perde la possibilità di una respirazione normale, necessaria per il funzionamento di tutti gli organi e sistemi corporei.