Da questo articolo imparerai: qual è l'angiografia delle arterie coronarie, secondo quali indicazioni questo esame viene effettuato. Preparazione per l'angiografia coronarica, la sua implementazione e il periodo di recupero.

L'angiografia coronarica (abbreviato in KG, un altro nome è l'angiografia dell'arteria coronaria) è un metodo minimamente invasivo per esaminare le arterie coronarie (vasi coronarici che forniscono il muscolo cardiaco), permettendo loro di restringere o bloccare completamente.

CG è il "gold standard" dell'esame dei vasi cardiaci, superando tutti gli altri metodi diagnostici in accuratezza. Per la sua attuazione, i medici perforano l'arteria femorale o radiale attraverso la quale un lungo catetere conduce nelle arterie coronarie. Il contrasto viene quindi iniettato attraverso questo catetere per consentire la visualizzazione delle arterie mediante i raggi X. Contrasto consente di identificare i luoghi della sovrapposizione parziale o completa.

KG è spesso usato in cardiologia e chirurgia cardiaca per identificare le lesioni aterosclerotiche delle arterie coronarie e diagnosticare varie forme di malattia coronarica, tra cui infarto miocardico (MI) e angina pectoris.

Cardiologi interventisti o cardiochirurghi eseguono questo esame.

Indicazioni per CG

L'angiografia coronarica fornisce ai medici importanti informazioni sulle condizioni delle navi che riforniscono il cuore. Questo può aiutare a diagnosticare varie malattie cardiache, pianificare ulteriori trattamenti ed eseguire determinate procedure.

Il risultato del CG è un'immagine video (angiografia), che mostra i punti di restringimento o sovrapposizione delle arterie coronarie.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Questo metodo di esame può essere utilizzato per diagnosticare molte condizioni cardiache, tra cui:

  • La cardiopatia ischemica (CHD) è una malattia in cui le placche aterosclerotiche nelle arterie coronarie interrompono l'afflusso di sangue al miocardio. La malattia coronarica può portare a infarto miocardico e angina.
  • L'infarto miocardico è una malattia pericolosa causata dall'improvvisa cessazione dell'afflusso di sangue a una parte del miocardio a causa della completa sovrapposizione del lume delle arterie coronariche.
  • L'angina pectoris è una malattia che si manifesta con un dolore pressante o sordo nel cuore causato da una restrizione dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

Anche la CG viene talvolta eseguita secondo le seguenti indicazioni:

  • La presenza di cardiopatie congenite o acquisite prima dell'intervento chirurgico.
  • Risultati patologici di test non invasivi per la valutazione della tolleranza all'esercizio (stress test).
  • Insufficienza cardiaca.

Dopo aver ricevuto i dati CG, il medico può fare una diagnosi accurata, identificare la causa dei sintomi della malattia e offrire al paziente una soluzione al problema.

Controindicazioni

La coronarografia di vasi cardiaci in condizioni di emergenza non ha controindicazioni assolute.

Controindicazioni relative al CG:

  1. Insufficienza renale acuta.
  2. Insufficienza renale cronica nel diabete mellito.
  3. Continuo sanguinamento nel tratto gastrointestinale.
  4. Una febbre inspiegabile che può essere associata a un'infezione.
  5. Infezione non trattata
  6. Ictus nel periodo acuto.
  7. Grave anemia
  8. Ipertensione arteriosa di alto grado, non suscettibile di trattamento medico.
  9. Violazioni di acqua ed equilibrio elettrolitico.
  10. Mancanza di cooperazione con il paziente a causa di patologia mentale o sistemica.
  11. La presenza di una comorbidità che riduce drasticamente la durata prevista o aumenta il rischio di interventi medici.
  12. Il rifiuto del paziente di condurre ulteriori trattamenti, che possono includere stenting, shunting o sostituzione della valvola.
  13. Overdose di glicosidi cardiaci.
  14. La presenza di gravi allergie al contrasto.
  15. Grave lesione delle arterie periferiche, limitando l'accesso vascolare.
  16. Insufficienza cardiaca scompensata o edema polmonare acuto.
  17. Deterioramento della coagulazione del sangue.
  18. Lesione infettiva della valvola aortica (endocardite).

Angiografia coronarica

L'angiografia delle arterie coronarie viene eseguita in condizioni stazionarie in una sala operatoria a raggi x. Un chirurgo cardiaco o un cardiologo interventista, un anestesista, un infermiere operativo e un anestesista sono coinvolti nella sua attuazione. Questo esame può essere effettuato secondo le indicazioni pianificate, quando i medici possono dire in dettaglio quale sia l'angiografia coronarica e urgentemente, quando non c'è tempo per una spiegazione.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Preparazione per la procedura

In casi urgenti, la preparazione della procedura è minima, include una registrazione elettrocardiografica, un prelievo di sangue (non sono previsti risultati, poiché è necessaria un'operazione immediata) e un esame abbreviato da parte di un medico.

Prima che il CG, il paziente ha bisogno di dire al suo medico su:

  • la presenza di eventuali reazioni allergiche;
  • prendere qualsiasi droga.

Prima della CG pianificata, la preparazione all'esame viene effettuata più a fondo, include un esame completo da parte del medico che prescrive il minimo necessario di esami di laboratorio o strumentali, in base alle condizioni del paziente e alle patologie associate esistenti.

Raccomandazioni generali in preparazione per l'angiografia vascolare:

  • Porta tutti i farmaci che porti con te all'ospedale. Chiedi al tuo medico quali devono continuare a prendere e quali devono essere cancellati prima dell'angiografia coronarica.
  • Se ha il diabete, chieda al medico se deve iniettare l'insulina o prendere farmaci per via orale prima della CG.
  • Dopo la mezzanotte, non mangiare o bere nulla prima dell'indagine.
  • La mattina prima dell'esame, fai una doccia igienica.

anestesia

La CG viene solitamente eseguita in anestesia locale, quindi il paziente è cosciente durante la sua implementazione, ma il sito di inserimento del catetere viene anestetizzato.

Abbastanza spesso, i pazienti sono sedati, il che li rende sonnolenti e rilassati. Tuttavia, i pazienti rimangono ancora coscienti e possono seguire le istruzioni dei medici, che a volte durante l'esame sono invitati a fare un respiro profondo e trattenere il respiro.

A volte nei bambini piccoli, l'anestesia generale viene utilizzata per eseguire la CG, poiché durante la procedura si deve giacere immobile.

monitoraggio

Durante la procedura, il paziente viene monitorato, il suo cuore è attivo. Un anestesista è solitamente responsabile di questa parte dell'esame. Gli elettrodi sono collegati al paziente, che gli consente di monitorare il suo elettrocardiogramma in tempo reale, così come i sensori che misurano la pressione sanguigna e la saturazione di ossigeno nel sangue.

Il corso del sondaggio

L'angiografia coronarica dura per circa 30-60 minuti. Di seguito è riportata una sequenza dettagliata di questa procedura:

  1. Dopo aver inserito la sala operatoria a raggi X, ti verrà chiesto di sdraiarti su un tavolo speciale. Se il catetere viene inserito attraverso l'arteria femorale all'inguine, questa area viene rasata e trattata con un antisettico.
  2. Un catetere endovenoso viene inserito nell'avambraccio, gli elettrodi dell'elettrocardiogramma sono incollati al corpo e un bracciale per la pressione sanguigna viene posizionato sulla spalla.
  3. Sei coperto da un bucato sterile, dopo di che il sito di puntura dell'arteria viene anestetizzato con un'iniezione di anestetico locale.
  4. Nell'inguine o nell'avambraccio, l'arteria femorale o radiale viene perforata, rispettivamente, con un ago. Un sottile conduttore viene introdotto attraverso un ago (sembra un lungo filo), lungo il quale uno speciale introduttore entra nel lume della nave.
  5. Un catetere diagnostico è posto attraverso questo introduttore, che viaggia attraverso i vasi alle arterie coronarie.
  6. Dopo che la punta del catetere entra nella bocca dell'arteria coronaria desiderata, il medico inietta una piccola quantità di contrasto e contemporaneamente esegue la fluoroscopia (esame radiografico continuo, che consente di ottenere un'immagine video con la diffusione del contrasto attraverso la nave).
  7. L'introduzione del contrasto può essere ripetuta più volte, perché a volte i medici hanno bisogno di guardare i vasi del cuore da diverse angolazioni.
  8. Quindi la punta del catetere viene inserita in un'altra arteria coronaria e la procedura di esame viene ripetuta.
  9. Dopo la visualizzazione di entrambe le arterie coronarie ad angoli diversi, l'esame è completato, il catetere diagnostico e l'introduttore vengono rimossi dal corpo.
  10. Se l'accesso vascolare è stato effettuato attraverso l'arteria femorale, il medico, dopo aver rimosso l'introduttore, preme fortemente sul sito della sua introduzione per circa 10 minuti per interrompere l'emorragia. In alternativa a questa pressione, è possibile utilizzare dispositivi speciali per sigillare o cucire il foro nella parete dell'arteria.
  11. Se l'introduttore è stato inserito nell'arteria radiale, viene applicato un bendaggio stretto o uno speciale bracciale rigonfio, che può essere rimosso in 2-3 ore.

Questa sequenza di azioni può variare a seconda delle condizioni cliniche. Ad esempio, può essere integrato con angioplastica e stenting, in cui le aree di restringimento o ostruzione delle arterie coronarie vengono espanse gonfiando un palloncino o uno stent. A volte, alla fine dell'angiografia coronarica, l'introduttore non viene rimosso dall'arteria perforata, in quanto prevede di eseguire angioplastica o stenting il secondo giorno.

Recupero dopo CG

Dopo l'esame, il paziente viene trasferito al reparto post-operatorio, dove viene eseguito il monitoraggio medico delle sue condizioni. Se la procedura è stata eseguita attraverso l'arteria radiale, immediatamente dopo il trasferimento dalla sala operatoria, la persona può sedersi e gli è permesso di camminare dopo alcune ore. Se il CG è stato eseguito attraverso l'arteria femorale, il paziente deve giacere sulla schiena, senza piegare la gamba corrispondente, per il tempo indicato dal medico. Allo stesso tempo, si raccomanda di bere molta acqua in modo che il contrasto iniettato nel corpo sia eliminato dai reni. Se non c'è nausea, puoi mangiare qualcosa di leggibile.

La maggior parte dei pazienti dopo il CG progettato vanno a casa il giorno successivo. Durante la settimana, possono essere disturbati da affaticamento generale, dolore al sito di puntura della nave e presenza di un ematoma nella stessa area.

Esempi di raccomandazioni dopo la dimissione dall'ospedale:

  • Per 1-2 settimane, non fare il bagno, non usare la sauna, il bagno o la piscina. In questo momento puoi fare una doccia.
  • Se c'è un cerotto sul sito di puntura della nave, può essere rimosso il giorno successivo dopo l'esame.
  • Non guidare la macchina per 1 settimana.
  • Non sollevare pesi, non esercitare per 1-2 settimane.

Oltre a queste raccomandazioni, il medico può prescrivere determinati farmaci. Queste istruzioni devono essere seguite attentamente dal paziente.

Possibili complicazioni

L'angiografia coronarica è considerata una procedura sicura. Ma, come qualsiasi metodo medico, la sua implementazione può essere accompagnata da alcune complicazioni.

Il rischio di complicanze gravi è stimato in 1 caso ogni 1000 procedure di angiografia coronarica.

Perché e chi ha bisogno di angiografia coronarica di vasi cardiaci

La coronarografia è l'introduzione di una sostanza radiopaca nei vasi coronarici del cuore per determinarne la pervietà. L'immagine della rete vascolare è ottenuta sulla radiografia e serve come linea guida per la scelta dei metodi per un ulteriore trattamento della malattia coronarica. Questo è uno dei metodi più affidabili per determinare la localizzazione del restringimento, della gravità e della sua prevalenza per il successivo stenting o bypass delle arterie coronarie.

Leggi in questo articolo.

Indicazioni per l'angiografia coronarica del cuore

Lo scopo dello studio dello stato del letto vascolare può essere per ragioni di emergenza. Questi includono grave destabilizzazione dei pazienti con angina o dopo interventi chirurgici sul cuore. Segni di tale deterioramento sono l'aumento del dolore, i cambiamenti patologici nell'ECG, l'aumento delle concentrazioni di troponina, ALT e AST nel sangue.

L'angiografia coronarica pianificata viene eseguita in questi casi:

  • Malattia coronarica, confermata dall'ECG, test di stress, in assenza di una reazione al trattamento farmacologico.
  • Prima di un intervento al cuore in pazienti di età superiore ai 35 anni.
  • Angina precoce dopo un infarto.
  • La presenza di segni clinici di ischemia negli individui con aumentato rischio professionale.
  • Dopo interventi chirurgici sul cuore o sulle grandi navi.

Si raccomanda di sottoporsi a tale esame se è difficile fare una diagnosi - i reclami del paziente non corrispondono ai dati di ulteriori metodi di ricerca.

Controindicazioni per l'angiografia coronarica del cuore

In presenza di gravi patologie cardiache ed extracardiache, lo studio non viene condotto, poiché vi è un aumentato rischio di complicanze. Non è stato mostrato uno studio in pazienti con:

  • insufficienza renale con livelli di creatinina superiori a 150 mmol / l;
  • insufficienza cardiaca grave;
  • diabete scompensato;
  • tipi complessi di aritmie;
  • ipertensione arteriosa maligna;
  • periodo acuto di infarto o ictus (meno di una settimana dalla data in cui si è verificato);
  • endarterite, endocardite;
  • reazioni allergiche (controindicazione relativa).

Preparazione per l'angiografia coronarica del cuore

La fase preparatoria prima della procedura include una cronologia per chiarire la gravità della malattia coronarica (condizioni per il verificarsi di convulsioni, attacchi di cuore). Risulta anche la presenza di allergie, diabete, ipertensione, lesioni ulcerative dello stomaco o dell'intestino, disturbi emodinamici, malattie vascolari, sanguinamento uterino.

I pazienti devono superare questi tipi di test:

  • ECG, se necessario - monitoraggio giornaliero;
  • radiografia del torace;
  • ecocardiogramma;
  • Ecografia Doppler delle arterie succlavia e femorale;
  • esami del sangue per HIV, epatite, sifilide;
  • coagulogramma, elettroliti, creatinina, AST e ALT, livello di glicemia.

Con una tendenza alle reazioni allergiche, è richiesto un test preliminare sulla pelle per una sostanza radiopaca.

Come fare l'angiografia coronarica

L'angiografia coronarica si riferisce a interventi diagnostici operativi, quindi può essere eseguita solo in condizioni di reparti in cui vi sono specialisti in possesso di tecniche intravascolari e attrezzature angiografiche. In sala operatoria durante questa procedura sono rianimatori per fornire assistenza di emergenza per complicazioni.

Il primo stadio dell'angiografia coronarica può variare a seconda della tecnica scelta:

  • Secondo Jadkins, due cateteri separati sono usati per le arterie coronarie che vengono inserite attraverso l'arteria femorale.
  • Il metodo Souns utilizza un singolo catetere, l'arteria coronaria destra e sinistra sono successivamente passati attraverso di esso, il punto di introduzione è l'arteria brachiale.

Tutti i passaggi successivi sono simili, indipendentemente dall'opzione di studio utilizzata. Un catetere viene introdotto nell'arteria coronaria, attraverso la quale l'eparina scorre per la prima volta, e poi contrasta (Visipack, Omnipack, Ultravist o altri). Per l'arteria coronaria sinistra, i raggi X dovrebbero essere in cinque proiezioni, per la destra - in due. Allo stesso tempo, viene analizzato anche lo stato dei ventricoli del cuore.

Durante l'angiografia, i valori di pressione e ECG sono costantemente monitorati. In accordo con il paziente, il lume ristretto della nave può essere espanso con un palloncino o uno stent installato. Dopo il completamento della procedura, i cateteri vengono rimossi, una benda di pressione viene applicata al sito di puntura.

Angioplastica e stent durante l'angiografia coronarica

In conclusione, indica le seguenti informazioni:

  • Il tipo prevalente di afflusso di sangue è giusto, a sinistra, uniforme.
  • Lo stato dello strato muscolare del cuore, che viene fornito con una nave ristretta.
  • La presenza di collaterali e le loro caratteristiche.

Per informazioni su come eseguire l'angiografia coronarica, guarda questo video:

Quanto dura lo studio?

L'angiografia coronarica viene eseguita in anestesia locale, quindi non è richiesta la preparazione preoperatoria preparatoria. Possono essere usati solo sedativi. Dopo l'anestesia del sito di puntura e del sito del catetere, inizia la procedura stessa, che richiede da 20 a 30 minuti. Il tempo totale trascorso in sala operatoria - circa un'ora. Questo è a condizione che non venga eseguito alcun stent.

Raccomandazioni durante il periodo di recupero dopo la procedura

In ospedale, il paziente può essere dopo l'angiografia da 5 a 24 ore. Durante questo periodo, si raccomanda di dormire a letto, si può bere acqua e succhi di frutta. Se la prestazione del cuore è stabile, il paziente viene dimesso.

A casa, almeno una settimana è necessario attenersi a un regime di risparmio, eliminare lo sforzo fisico, l'assunzione di alcol e il fumo. Durante 2 - 3 giorni non è necessario fare il bagno, il sito della puntura durante la doccia deve rimanere asciutto. L'auto può essere guidata in 3 - 5 giorni.

Un urgente bisogno di consultare un medico con questi sintomi:

  • sanguinamento da un sito di puntura di un'arteria;
  • dolore, gonfiore e arrossamento della pelle;
  • vicino alla zona di cateterizzazione si sta indurendo;
  • la temperatura corporea è aumentata;
  • la pelle cambia colore e l'arto usato per tenere il catetere diventa insensibile e diventa freddo o caldo al tatto;
  • debolezza eccessiva, dolore toracico e mancanza di respiro.

Possibili effetti negativi dell'angiografia coronarica

La complicazione più comune è il sanguinamento dal sito di puntura dell'arteria. In generale, l'angiografia coronarica è una procedura non pericolosa.

L'aritmia sotto forma di fibrillazione ventricolare, danno alla parete vascolare e infarto del miocardio è stata riportata in meno dell'uno percento dei pazienti. Di regola, è associato a manifestazioni di angina pectoris grave. È anche possibile intolleranza ad un agente di contrasto, intasamento della nave con un coagulo di sangue.

Costo del cuore

Il costo stimato della procedura è compreso tra 10 e 19 mila rubli, il più delle volte dipende dalla metodologia utilizzata dalla clinica e dalla disponibilità di attrezzature di alta precisione.

Nel caso in cui durante l'angiografia coronarica sia stato deciso (congiuntamente al paziente) la decisione sullo stent vascolare, vi sarebbe un sovrapprezzo per i materiali di consumo e un ulteriore trattamento chirurgico. All'estero, il costo dell'esame con l'aiuto di vasi coronarici contrastanti varia da 7 a 15 mila dollari.

Problemi di attualità del paziente

I pazienti di solito hanno un sacco di domande prima della procedura. I più comuni sono:

E 'possibile eseguire un intervento di bypass senza angiografia coronarica? Una valutazione preliminare del grado di danno alle arterie e al posto di insufficiente afflusso di sangue può essere determinata con precisione solo mediante angiografia coronarica, per cui si raccomanda che tutti i pazienti vengano sottoposti a intervento chirurgico prima delle operazioni sui vasi cardiaci.

Ho il diabete di tipo 1. È possibile sottoporsi ad angiografia coronarica? Il diabete mellito non è una controindicazione. Ma prima che venga assegnata la procedura, è necessario ottenere la conclusione dell'endocrinologo, sottoporsi a un esame del sangue per lo zucchero e il livello di emoglobina glicata. La dose di insulina deve essere regolata in modo che la glicemia sia vicina ai livelli normali.

Con quale frequenza può essere eseguita un'angiografia coronarica? Questo metodo diagnostico non è pericoloso, quindi può essere eseguito tutte le volte che è necessario per controllare i vasi coronarici del cuore. L'esame ripetuto può essere prescritto per un aumento del dolore al cuore, bassa efficacia della terapia farmacologica, cambiamenti nell'ECG o nel test del sangue biochimico.

È possibile sottoporsi ad angiografia coronarica senza la referenza di un medico? Indicazioni per la diagnosi di vasi coronarici - è principalmente la malattia coronarica. Se ha sintomi tipici e le condizioni del paziente sono valutate come soddisfacenti, gli attacchi di angina si verificano solo con un elevato sforzo fisico, e non è pianificato alcun intervento chirurgico nel prossimo futuro, quindi non c'è bisogno di una tale diagnosi.

Al fine di determinare se la corornografia è mostrata, è necessario analizzare tutte le cartelle cliniche disponibili. Questo può essere fatto solo da un cardiologo.

Pertanto, l'angiografia coronarica dei vasi è il "gold standard" nella diagnosi di ischemia miocardica e la pianificazione per il posizionamento di stent o shunt. Il metodo si riferisce a tipi di esami relativamente sicuri, pertanto può essere raccomandato per quasi tutti i pazienti con malattia coronarica, ad eccezione di quelli con gravi comorbidità o patologia cardiaca complessa.

Complicazioni di angiografia coronarica si verificano spesso, perché i rischi di eseguire la ricostruzione dei vasi del cuore attraverso la mano sono piuttosto alti. L'ematoma è il più semplice tra loro.

L'operazione per bypassare i vasi cardiaci è piuttosto costosa, ma aiuta a migliorare qualitativamente la vita del paziente. Come fanno i vasi bypass del cuore? Quali complicazioni possono verificarsi dopo?

La riabilitazione dopo lo smistamento dei vasi cardiaci è molto importante. Le raccomandazioni del medico su dieta, nutrizione, regole di comportamento nel periodo postoperatorio con shunt coronarico sono importanti. Come organizzare la vita dopo? Si applica la disabilità?

Occlusione coronarica si verifica quando le arterie coronarie vengono bloccate. Succede parziale, cronico. Il trattamento dell'arteria coinvolge la terapia farmacologica, così come l'angioplastica dei vasi sanguigni.

La risonanza magnetica del cuore viene eseguita in base ai parametri. E anche i bambini vengono esaminati, le indicazioni per cui sono difetti cardiaci, valvole, vasi coronarici. La risonanza magnetica con contrasto mostrerà la capacità del miocardio di accumulare fluido, rivelerà tumori.

Una funzione importante è giocata dalla circolazione coronarica. Le sue caratteristiche, un modello di movimento su scala ridotta, i vasi sanguigni, la fisiologia e la regolazione sono studiati dai cardiologi per i problemi sospetti.

È piuttosto insolito subire la mappatura del cuore. Questo sondaggio è anche chiamato dispersione, colore. Cardiocomplesso per la mappatura non invasiva può essere eseguito per un gran numero di persone.

La cateterizzazione cardiaca viene eseguita per confermare gravi patologie. Una panoramica delle sezioni giuste, le cavità possono essere eseguite. Viene anche effettuato con ipertensione polmonare.

La puntura del cuore viene eseguita come parte della rianimazione. Tuttavia, sia i pazienti che i parenti hanno molti problemi: quando è necessario, perché viene effettuato con tamponamento, quale ago viene usato e, naturalmente, è possibile perforare il miocardio durante la procedura.

Come fare l'angiografia coronarica

Suggerimento 1: come fare l'angiografia coronarica

Angiografia coronarica: indicazioni e controindicazioni

L'angiografia coronarica consente di studiare le dinamiche della circolazione sanguigna e diagnosticare il restringimento dei vasi cardiaci. Lo studio aiuta anche a stabilire difetti congeniti delle arterie coronarie. L'angiografia coronarica del cuore è indicata per mancanza di respiro e dolori al petto, indicando vasocostrizione. Viene effettuato nei casi in cui il trattamento farmacologico non porta risultati e i sintomi della malattia si intensificano. Lo studio viene anche prescritto prima dell'intervento chirurgico per sostituire la valvola cardiaca, dopo un intervento chirurgico di bypass per valutare i risultati dell'operazione, se vi è un sospetto di difetto vascolare congenito del cuore, con patologie delle coronarie, prima di un intervento a cuore aperto, con gravi lesioni al torace, con insufficienza cardiaca.

Non ci sono controindicazioni assolute per l'angiografia coronarica. Le indicazioni relative includono allergie a una sostanza radiopaca somministrata durante l'esame, insufficienza renale o cardiaca, disturbi emorragici, anemia, diabete mellito, endocardite, malattie infettive acute, esacerbazione di ulcera peptica, ipertensione arteriosa, che non è suscettibile di correzione medica.

Come viene eseguita l'angiografia coronarica?

L'angiografia coronarica richiede una preparazione anticipata. Il paziente deve donare il sangue per la presenza di epatite C, B, un test per l'infezione da HIV, un elettrocardiogramma su 12 derivazioni e anche un test RW. Dopodiché, il paziente viene sottoposto ad un esame completo da un medico delle sue altre specialità al fine di escludere malattie concomitanti o chiarire la natura del loro corso.

L'angiografia coronarica viene eseguita come segue. Il paziente giace su un divano, gli viene data l'anestesia locale per ridurre al minimo il dolore. Quindi eseguire una puntura nella parte superiore della coscia o nell'avambraccio. Uno speciale catetere viene inserito attraverso l'apertura fino a raggiungere i vasi cardiaci. Quindi una sostanza radiopaca viene iniettata nel lume dei vasi coronarici. Con l'aiuto di uno speciale apparecchio per angiografia, il medico registra il movimento di questa sostanza attraverso i vasi coronarici. Nelle fotografie, viene visualizzato sotto forma di ombre, che trasmettono esattamente la forma del lume dei vasi. Ciò consente di identificare la presenza di aree di restringimento o quelle aree in cui il sangue non scorre.

L'occlusione del lume del vaso si chiama "occlusione". La rilevazione dell'occlusione è un'indicazione diretta per un trattamento tempestivo o minimamente invasivo della cardiopatia coronarica. Dopo la procedura, il rischio di complicanze. Questi includono sanguinamento nel sito di puntura, aritmia, sviluppo di infarto miocardico, sviluppo di allergia a una sostanza radiopaca.

Cos'è l'angiografia coronarica

Le domande più frequenti dei pazienti vengono risolte dal cardiologo del Dipartimento di chirurgia cardiovascolare di GB # 2. Tolyatti Pukhova Anna Aleksandrovna

L'angiografia coronarica è un'operazione diagnostica progettata per determinare l'entità del danno alle arterie coronarie (questi sono i vasi che alimentano il muscolo cardiaco - il miocardio) con placche aterosclerotiche.

L'angiografia coronarica viene eseguita in condizioni di una radiografia e richiede il ricovero in ospedale. Attraverso l'accesso all'inguine (attraverso l'arteria femorale), se non ci sono controindicazioni, con l'aiuto di un catetere, un agente di contrasto contenente iodio viene inserito nelle arterie coronarie. Grazie alla sostanza di contrasto, le arterie coronarie diventano visibili sul sistema di roentgen.

L'angiografia coronarica consente di scoprire l'anatomia e l'estensione della malattia coronarica. In base al risultato dell'angiografia coronarica, la questione della necessità di un trattamento chirurgico della malattia coronarica e, se necessario, in quale volume è risolto: CABG (innesto di bypass delle arterie coronarie) o stenting delle arterie coronarie.

Dopo lo studio, il paziente riceve una dichiarazione scritta e un disco con una registrazione di angiografia coronarica. Il disco può essere visualizzato su un computer a casa.

Indicazioni per l'angiografia coronarica

- IHD rivelato o sospetto;

- dolore dietro lo sterno sospettato di angina;

- intervento pianificato per difetti cardiaci;

- insufficienza cardiaca, aritmie ventricolari.

Domande frequenti sull'angiografia coronarica

In base a quale anestesia viene eseguita l'angiografia coronarica?

L'angiografia coronarica viene eseguita in anestesia locale. Presso il sito di accesso operativo, all'inguine o alla proiezione dell'arteria radiale sull'avambraccio. Il paziente è cosciente durante l'angiografia coronarica e può vedere i progressi dello studio sul monitor.

Quanto dura il ricovero?

Il ricovero per angiografia coronarica dura tre giorni.

Ho bisogno di cure per i parenti dopo l'angiografia coronarica?

No, la cura dei parenti non è richiesta dopo la procedura. Se l'angiografia coronarica viene eseguita attraverso il braccio, allora il paziente non è limitato in alcun modo. Se attraverso l'inguine, il riposo a letto rigoroso è di solito fino al mattino successivo, a causa della minaccia di sanguinamento. Al mattino possono alzarsi e camminare.

Quali complicazioni sono possibili durante l'angiografia coronarica?

Forse lo sviluppo di una reazione allergica ad un agente di contrasto, ad anestetici; la comparsa di un attacco anginoso acuto durante la procedura; sanguinamento al sito di accesso chirurgico, la formazione di un aneurisma dell'arteria attraverso cui è stata eseguita l'operazione, lo sviluppo di insufficienza renale o scompenso di CRF esistente, dal momento che l'agente di contrasto viene eliminato attraverso i reni.

Quanto dura la procedura?

In media, il tempo di angiografia coronarica richiede 20-30 minuti.

Come arrivare all'angiografia coronarica?

Al fine di risolvere il problema della necessità di angiografia coronarica e ulteriore trattamento chirurgico della malattia coronarica, la consultazione è necessaria presso l'OSSH GB 2, RSCD o qualsiasi altro centro cardiologico. Alla consultazione, è necessario presentare tutti i documenti medici disponibili che confermano la malattia coronarica, estratti dai reparti di cardiologia.

Il ricovero per angiografia coronarica viene effettuato in direzione della clinica dal medico distrettuale o dal cardiologo. Sulla direzione deve necessariamente stare il sigillo delle strutture sanitarie.

Per ospedalizzazione per angiography coronaria è necessario raccogliere un pacco di documenti ed esami.

In appendice abbiamo inserito un opuscolo informativo, a volte distribuito ai pazienti. Raccomandiamo di leggere.

Angiografia coronarica

L'angiografia coronarica è un metodo di indagine invasivo, eseguito in condizioni di raggi X attraverso il contrasto delle arterie coronarie (arterie del cuore) sotto controllo a raggi X. L'angiografia coronarica (angiografia coronarica) viene utilizzata per valutare lo stato del letto coronarico, la scelta delle tattiche di trattamento e determinare la prognosi nei pazienti con cardiopatia ischemica.

Ogni anno nell'Istituto di Cardiologia Clinica. AL Myasnikov, eseguiamo più di 4.000 angiografia coronarica diagnostica. Principalmente attraverso l'arteria del braccio (tale accesso non richiede un lungo riposo a letto). Nella maggior parte dei casi, al termine dell'angiografia coronarica, eseguiamo immediatamente lo stent, se necessario.

Per raggiungere il nostro centro per l'angiografia coronarica, è necessario venire alla consultazione. Iscriviti per un consulto, e per ottenere risposte alle tue domande, si prega di chiamare (lun-ven 09: 00-16: 00): 8 (495) 201-68-33, 8 (499) 394-33-04 o modulo online.

Mentre si confrontano le arterie coronarie, viene registrato uno studio. Sembra questo:

Angiografia dell'arteria coronaria sinistra

Angiografia dell'arteria coronaria destra

Storia dell'angiografia coronarica

L'inizio dell'angiografia coronarica può essere considerato l'anno 1929, quando a Eberswalde (vicino a Berlino) Werner Forssmann, a 25 anni, dopo una serie di esperimenti su cadaveri, passò un catetere urinario lungo 65 cm attraverso la sua vena cubitale sinistra nell'atrio destro del suo cuore. Questo esperimento è stato condotto sotto il controllo della fluoroscopia. Poi il ricercatore andò al dipartimento di radiologia, dove documentò che la punta del catetere urinario era nel cuore destro. Questo esperimento è stato accolto con critiche sprezzanti dai suoi colleghi, ma ora Forsmann può essere considerato a ragione il fondatore del metodo.

Il prossimo punto della storia è l'anno 1940, quando i medici di New York, Andre Cournard e Dickinson Richards, studiarono i parametri emodinamici durante la cateterizzazione in pazienti con cardiopatia reumatica. Per oltre 15 anni, Andre Cournard, Dickinson Richards e Werner Forssmann hanno sviluppato e messo in pratica un gran numero di soluzioni tecniche. Il risultato del loro lavoro è stata la creazione di un ampio programma di diagnostica delle applicazioni. Gli autori "hanno alzato" il metodo di cateterizzazione cardiaca al livello di riferimento nello studio dei parametri emodinamici e avviato il trasferimento di questo metodo dagli interessi scientifici alla pratica clinica, per il quale nel 1956 sono stati insigniti del Premio Nobel in Fisiologia e Medicina.

Va notato il 1953, quando Seldinger sviluppò un metodo rivoluzionario di cateterizzazione a basso impatto, sia a destra che a sinistra.

Nel 1958, Mason Sones sviluppò e per la prima volta eseguì la cateterizzazione selettiva e l'esame delle arterie coronarie.

Anatomia dei vasi cardiaci

Le arterie coronarie si estendono dall'aorta (seni di Valsalva). Dal punto di vista anatomico, le arterie coronarie sono divise in sinistra e destra. L'arteria coronaria sinistra a sua volta è divisa in altre due arterie principali: la discendente anteriore e le arterie circonflesso. L'arteria discendente anteriore percorre il solco interventricolare anteriore e dà grandi rami diagonali. La zona anteriore del rifornimento di sangue dell'arteria discendente è la parete anteriore del ventricolo sinistro, il setto interventricolare anteriore, l'apice del cuore e parte della parete laterale del ventricolo sinistro.

L'arteria busta corre lungo il solco atrioventricolare sinistro e dà anche grandi rami - arterie bordo smussato. Zona di rifornimento di sangue parete posteriore e laterale del ventricolo sinistro.

L'arteria coronaria destra segue il solco atrioventricolare destro. Alla fine, l'arteria è divisa nelle arterie discendenti postero-laterali e posteriori. La zona di rifornimento di sangue - il ventricolo destro, il tronco polmonare, il nodo del seno, la parete inferiore del ventricolo sinistro e il setto interventricolare posteriore.

Secondo la predominanza dell'arteria coronaria destra o sinistra, viene determinato il tipo di afflusso di sangue al cuore.

testimonianza

Controindicazioni

Allo stato attuale, non ci sono controindicazioni assolute per i grandi laboratori di cateterizzazione, tranne per il rifiuto del paziente di condurre lo studio.

Tipi di accesso arterioso per lo studio e il progresso dello studio

L'angiografia delle arterie coronarie può essere eseguita con vari approcci: radiale, ulnare, brachiale, ascellare e femorale. Nel nostro reparto utilizziamo principalmente approcci femorali e radiali.

Nel caso dell'accesso femorale (femorale) al paziente, l'anestesia locale con soluzione di lidocaina viene effettuata sotto la piega inguinale sulla gamba destra o sinistra (con intolleranza alla lidocaina, viene utilizzato un altro anestetico).

Quindi, l'arteria femorale è perforata. Un sottile conduttore viene fatto passare attraverso l'ago nel lume dell'arteria, dopo di che l'ago viene rimosso e un dispositivo speciale (intruso) viene inserito attraverso il conduttore nel lume dell'arteria, attraverso il quale un catetere viene alimentato ai vasi cardiaci. Successivamente, sotto un controllo radiologico, viene iniettata una sostanza radiopaca e viene valutata la permeabilità delle arterie coronarie. Al termine della procedura, viene eseguita l'emostasi e viene applicata una benda di pressione.

La tecnica di esecuzione dell'angiografia coronarica con accesso radiale è simile all'accesso femorale: anestesia locale, puntura dell'arteria radiale (arteria del braccio), guida, estrazione dell'ago e inserimento dell'innesto nel lume dell'arteria lungo la guida, portando il catetere agli orifizi delle arterie coronarie e contrastando sotto controllo a raggi X, quindi emostasi e bendaggio a pressione. La differenza di accesso è che nei casi di utilizzo dell'accesso radiale (con una condizione stabile e senza complicazioni), è possibile alzarsi quasi subito dopo lo studio, a differenza del femorale, dove è necessario rimanere a letto per 24 ore. Inoltre, con un accesso radiale, ci sono meno eventi avversi (sanguinamento nel sito di puntura).

Possibili complicanze dell'angiografia coronarica

L'angiografia delle arterie coronarie è un metodo di indagine relativamente sicuro, e nei centri con una vasta esperienza il rischio della sua implementazione è estremamente ridotto.

Tutte le complicanze possono essere suddivise in generali e locali (sul lato dell'accesso) - dati provenienti da ampi studi clinici.

Le complicazioni comuni includono:

ventriculography

La ventricolografia è un contrasto del ventricolo sinistro del cuore sotto il controllo dei raggi X. Questo metodo è ampiamente utilizzato per determinare la contrattilità del ventricolo sinistro in pazienti con difetti cardiaci, malattia coronarica, cardiomiopatia, nonché in termini di preparazione per la chirurgia a cuore aperto. La tecnica è la stessa che durante l'angiografia coronarica, solo il catetere non viene alimentato agli orifizi delle arterie coronarie, ma viene inserito nella cavità del ventricolo sinistro.

Durante la ventricolografia possono verificarsi anche effetti indesiderati:

  • Disturbi del ritmo cardiaco causati dall'iniezione di un mezzo di contrasto o dalla punta di un catetere.

shuntography

La shuntografia è un metodo invasivo per diagnosticare la condizione degli shunt coronarici, dopo un intervento chirurgico di bypass coronarico. È noto che gli shunt delle vene di una persona cessano rapidamente di funzionare e in 10 anni la metà degli shunt "chiude". In connessione con i fenomeni di cui sopra con la manifestazione di malattia coronarica, è necessario controllare la condizione di shunt coronarici.

La shuntografia viene eseguita anche come angiografia coronarica e può presentare complicazioni simili.

Domande frequenti

Quale restringimento delle arterie coronarie è considerato significativo?

  • Un restringimento significativo delle arterie coronarie, con l'eccezione dell'arteria coronaria sinistra, è considerato un restringimento (stenosi) di oltre il 70%. Stenosi dal 40% al 70% sono considerate intermedie e in questo caso è necessario condurre ulteriori metodi di ricerca (verifica dell'ischemia miocardica o determinazione della riserva del flusso sanguigno frazionale). Occasionalmente, restringimenti inferiori al 50% possono essere prognosticamente sfavorevoli per una placca aterosclerotica instabile (compromessa). Per un'analisi più accurata della struttura della placca, usiamo l'ecografia intravascolare delle arterie. Per l'arteria coronaria sinistra, un restringimento di oltre il 50% è considerato significativo.

Quanto tempo devo mentire dopo aver eseguito l'angiografia coronarica?

  • A seconda dell'accesso utilizzato e dei motivi dello studio. Nei casi di determinazione della diagnosi in pazienti stabili, quando l'angiografia coronarica viene eseguita mediante accesso radiale - l'attivazione quasi immediatamente, nel caso di esecuzione dello studio con accesso femorale - si consiglia di mentire per più di 12 ore. Se l'angiografia coronarica del cuore viene eseguita secondo altre indicazioni, i termini sono determinati dalla malattia sottostante (ad esempio, come nell'infarto del miocardio).

Quanto dura l'angiografia coronarica?

  • Il tempo dello studio dipende dalle caratteristiche anatomiche individuali del paziente, in media, la procedura richiede circa 10-15 minuti.

L'angiografia delle arterie coronarie è indolore?

  • Prima dell'angiografia coronarica, il sito della puntura è anestetizzato. La superficie interna delle arterie non ha recettori del dolore. In relazione a quanto sopra, questa procedura è indolore.

Quando hai bisogno di shuntography?

  • La shuntografia viene eseguita nei pazienti dopo un intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche in caso di rinnovati attacchi di angina, così come viene rilevata un'ischemia miocardica per determinare lo stato degli shunt.

Quanto è dannosa l'esposizione ai raggi X?

  • Nel nostro centro è installata l'attrezzatura più moderna, che consente di ridurre al minimo il carico di raggi X.
  • Prezzi di angiografia coronarica:
    • Ricerca in corso nel nostro centro nell'ambito del programma HTP (quote), o pagata attraverso il dipartimento commerciale. Scopri i prezzi dell'angiografia coronarica per telefono (lun-ven 09: 00-16: 00): 8 (495) 201-68-33, 8 (499) 394-33-04.
  • Come arrivare alla consultazione?
    • Per consultarci o per richiedere una consulenza, è sufficiente chiamarci per telefono (lun-ven 09: 00-16: 00) 8 (495) 201-68-33, 8 (499) 394-33-04 o via online forma.
  • Angiografia coronarica in domande e risposte. Informazioni per il paziente

    Cos'è l'angiografia coronarica (CAG, angiografia coronarica)?

    L'angiografia coronarica è uno studio dei vasi cardiaci, che consente di vedere il contorno interno dei vasi cardiaci su una radiografia. Molto spesso, questo metodo non viene utilizzato per formulare una diagnosi, ma per determinare le tattiche del trattamento chirurgico - ad es. I medici possono determinare se il trattamento chirurgico è possibile e selezionare il tipo di chirurgia più preferito.

    Angina pectoris (ischemia miocardica, angina pectoris) in domande e risposte

    Cos'è l'ischemia (angina)? Come si manifesta l'angina.

    Puoi trovare la formulazione medica di questo termine qui.

    Come viene eseguita l'angiografia coronarica?

    L'ago perfora l'arteria femorale all'inguine, l'accesso alternativo avviene attraverso l'arteria radiale. Un filo sottile (conduttore) viene introdotto nel lume del vaso attraverso un ago, l'ago viene rimosso. Un catetere viene introdotto nel lume del vaso (il catetere è un tubo cavo sottile e flessibile). Il catetere sul conduttore è visibile durante la fluoroscopia.

    Sindrome coronarica acuta. Informazioni per il paziente

    Cos'è la sindrome coronarica acuta (ACS)? Koro acuto.

    Sotto controllo radiografico, la punta del catetere viene installata alla bocca dell'arteria coronaria, dopo di che viene introdotto uno speciale agente di contrasto, che è visibile nei raggi X. Viene eseguita una serie di immagini a raggi X in proiezioni diverse (con diverse angolazioni), che consente di vedere i contorni interni del cuore, i punti di restringimento (stenosi) o le estensioni (aneurismi).

    Aspirina e malattie cardiovascolari. Informazioni per i pazienti.

    Come e perché usare l'aspirina per le malattie cardiache, come.

    L'anestesia è necessaria per l'angiografia coronarica?

    Lo studio viene eseguito in anestesia locale, vale a dire il paziente è cosciente, solo il sito della puntura è anestetizzato. Solitamente vengono somministrati anche sedativi (sedativi) farmaci. Lo studio non è accompagnato dal dolore, tutti gli altri sentimenti vengono salvati.

    Quali sono le indicazioni per l'angiografia coronarica?

    In risposta alla prima domanda, abbiamo già notato che il CAG viene spesso utilizzato per determinare la possibilità e la tattica dell'intervento chirurgico. Pertanto, l'indicazione per l'angiografia coronarica è la decisione circa la necessità di un intervento chirurgico in un paziente e cardiopatia ischemica. Sulla base delle informazioni ricevute dal medico, la decisione sulla necessità di un intervento chirurgico viene presa dal paziente. Se il paziente rifiuta categoricamente l'intervento chirurgico, non ha senso eseguire angiografia coronarica

    Alcol e malattie cardiache. Rischio e beneficio.

    Alcol e malattie cardiovascolari. Alcol e ishem.

    In alcuni casi, più spesso di emergenza, il CAG può essere usato come una procedura diagnostica quando le condizioni del paziente non consentono l'uso di altri metodi diagnostici, ad esempio quando il quadro clinico è simile a un infarto miocardico acuto, ma non c'è fiducia nella diagnosi. In questi casi, se la diagnosi sullo studio è confermata, al paziente viene offerto un intervento chirurgico d'urgenza.

    Ci sono controindicazioni per l'angiografia coronarica?

    Esistono solo controindicazioni relative al CAG (relativo significa che in determinate condizioni queste controindicazioni possono essere trascurate):

    • intolleranza al contrasto
    • insufficienza renale, creatinina superiore a 150 mmol / l
    • stadio di insufficienza circolatoria 3-4
    • ipertensione arteriosa incontrollata
    • diabete scompensato
    • disturbi mentali
    • peggioramento dell'ulcera peptica
    • allergia polivalente
    • endocardite
    • esacerbazione di gravi malattie croniche

    in ogni caso, il medico discuterà con voi il probabile rischio e i benefici attesi dalla procedura.

    Quali complicanze possono svilupparsi durante o dopo la CAG?

    Angiografia coronarica, una procedura seria, durante la quale non sono possibili complicazioni meno gravi, per la comodità della percezione delle complicanze sono mostrate in tabella.

    Frequenza per 1000 studi eseguiti

    Inoltre, Leggere Imbarcazioni

    I vasi sulle mani scoppiano

    Un livido, un fenomeno familiare a tutti fin dall'infanzia, è il sangue che si è accumulato sotto la superficie della pelle a causa di lividi e danni alla nave. Ma come dimostra la pratica, l'integrità dei vasi sanguigni può essere interrotta non solo a causa di urti e lividi.

    Vitamine per rafforzare i vasi sanguigni: come agire, indicazioni per l'ammissione

    Da questo articolo imparerai: perché abbiamo bisogno di vitamine per i vasi sanguigni. Quali dovrebbero essere usati per rafforzare le pareti dei capillari e migliorare il lavoro dell'intero sistema cardiovascolare.

    Trattamento dell'aterosclerosi vascolare a casa - Sintomi

    L'aterosclerosi è una malattia in cui vi è una diminuzione dell'elasticità delle pareti delle arterie, un restringimento del loro lume, che causa un afflusso di sangue agli organi.

    Cosa sono i neutrofili a banda e il loro tasso nel sangue

    Ovviamente, un esame del sangue svolge un ruolo significativo nella diagnosi delle malattie. La conoscenza della partecipazione di vari tipi di leucociti nella vita dell'organismo rende possibile identificare anomalie nel tempo e patologia sospetta.

    Chirurgia laparoscopica per varicocele: si dovrebbe fidare della laparoscopia?

    Tirare il dolore, il rischio di infertilità, ridotta capacità sessuale - gli effetti deprimenti del varicocele portano un sacco di disagi agli uomini.

    Qual è la differenza tra anticoagulanti e agenti antipiastrinici?

    Ci sono un certo numero di farmaci che sono progettati per assottigliare il sangue. Tutti questi farmaci possono essere suddivisi in due tipi: anticoagulanti e agenti antipiastrinici.