Il sangue si muove nel nostro corpo attraverso i vasi sanguigni e ha uno stato liquido. Ma in caso di violazione dell'integrità della nave, forma un coagulo in un periodo sufficientemente breve, che è chiamato un coagulo di sangue o "coagulo di sangue". Con l'aiuto di un coagulo di sangue, la ferita si chiude e l'emorragia si ferma. La ferita guarisce nel tempo. Altrimenti, se il processo di coagulazione del sangue è disturbato per qualsiasi motivo, una persona può morire anche da danni minori.

Perché il sangue si coagula?

La coagulazione del sangue è una reazione protettiva molto importante del corpo umano. Previene la perdita di sangue, pur mantenendo la costanza del suo volume, situato nel corpo. Il meccanismo di coagulazione viene attivato modificando lo stato fisico-chimico del sangue, che si basa sul fibrinogeno proteico disciolto nel suo plasma.

Il fibrinogeno è in grado di trasformarsi in fibrina insolubile, cadendo sotto forma di sottili filamenti. Questi stessi fili possono formare una rete densa con piccole celle, che conserva elementi sagomati. Ecco come si presenta un grumo di sangue. Nel tempo, il coagulo di sangue si ispessisce gradualmente, restringe i margini della ferita e contribuisce così alla sua rapida guarigione. Una volta compattato, il coagulo secerne un liquido chiaro giallastro chiamato siero.

Le piastrine sono anche coinvolte nella coagulazione del sangue, che condensa il coagulo. Questo processo è simile alla produzione di ricotta dal latte quando la caseina (proteina) viene arrotolata e si forma anche il siero di latte. La ferita nel processo di guarigione contribuisce al riassorbimento graduale e alla dissoluzione del coagulo di fibrina.

Come inizia il processo di coagulazione?

AA Schmidt nel 1861 scoprì che il processo di coagulazione del sangue è completamente enzimatico. Ha scoperto che la conversione del fibrinogeno, che è disciolto nel plasma, in fibrina (una proteina specifica insolubile), si verifica con la partecipazione della trombina, un enzima speciale.

Una persona nel sangue ha costantemente una piccola trombina, che si trova in uno stato inattivo, la protrombina, come viene anche chiamata. La protrombina si forma nel fegato umano e viene convertita in trombina attiva mediante l'azione della tromboplastina e dei sali di calcio presenti nel plasma. Va detto che la tromboplastina non è contenuta nel sangue, si forma solo nel processo di distruzione delle piastrine e in caso di danno ad altre cellule del corpo.

L'insorgenza della tromboplastina è un processo piuttosto complicato, poiché oltre alle piastrine sono coinvolte alcune delle proteine ​​contenute nel plasma. In assenza di singole proteine ​​nel sangue, la coagulazione del sangue può essere rallentata o non si verifica affatto. Ad esempio, se una delle globuline è priva di plasma, si sviluppa la ben nota malattia da emofilia (o dall'altra, sanguinamento). Quelle persone che vivono con questa malattia possono perdere quantità significative di sangue a causa anche di un piccolo graffio.

Fase di coagulazione

Pertanto, la coagulazione del sangue è un processo graduale che consiste di tre fasi. Il primo è considerato il più difficile, durante il quale si verifica la formazione del complesso composto di tromboplastina. Nella fase successiva, la tromboplastina e la protrombina (un enzima plasmatico inattivo) sono necessarie per la coagulazione del sangue. Il primo ha un effetto sul secondo e quindi lo trasforma in trombina attiva. E nella terza fase finale, la trombina, a sua volta, influenza il fibrinogeno (una proteina che si scioglie nel plasma sanguigno), trasformandola in fibrina, una proteina insolubile. Cioè, con l'aiuto della coagulazione, il sangue passa da un liquido a uno stato gelatinoso.

Tipi di coaguli di sangue

Esistono 3 tipi di coaguli di sangue o coaguli di sangue:

  1. Un trombo bianco è formato da fibrina e piastrine e contiene un numero relativamente piccolo di globuli rossi. Di solito appare in quei luoghi di danno alla nave, dove il flusso sanguigno ha un'alta velocità (nelle arterie).
  2. Nei capillari (vasi molto piccoli) si formano depositi di fibrina disseminati. Questo è il secondo tipo di coaguli di sangue.
  3. E questi ultimi sono coaguli di sangue rosso. Appaiono in punti di lento flusso di sangue e con l'assenza obbligatoria di cambiamenti nella parete del vaso.

Fattori di coagulazione del sangue

La formazione di un coagulo di sangue è un processo molto complesso, coinvolge numerose proteine ​​ed enzimi che si trovano nel plasma sanguigno, nelle piastrine e nei tessuti. Questi sono fattori di coagulazione. Quelli di loro che sono contenuti nel plasma sono solitamente indicati con numeri romani. L'arabo indica i fattori piastrinici. Nel corpo umano ci sono tutti i fattori di coagulazione del sangue, che sono in uno stato inattivo. Quando una nave viene danneggiata, vengono tutti attivati ​​rapidamente in successione, di conseguenza il sangue si coagula.

Coagulazione del sangue

Per determinare se il sangue coagula normalmente, uno studio è chiamato coagulogramma. Per fare una tale analisi è necessario se una persona ha trombosi, malattie autoimmuni, vene varicose, sanguinamento acuto e cronico. Inoltre, assicurati di passarlo donne incinte e coloro che si stanno preparando per un intervento chirurgico. Per questo tipo di ricerca, il sangue viene solitamente prelevato da un dito o una vena.

Il tempo di coagulazione del sangue è 3-4 minuti. Dopo 5-6 minuti, collassa completamente e diventa un coagulo gelatinoso. Per quanto riguarda i capillari, si forma un coagulo di sangue in circa 2 minuti. È noto che con l'età aumenta il tempo dedicato alla coagulazione del sangue. Quindi, nei bambini dagli 8 agli 11 anni, questo processo inizia tra 1,5-2 minuti e termina già dopo 2,5-5 minuti.

Tassi di coagulazione del sangue

La protrombina è una proteina responsabile della coagulazione del sangue ed è un importante elemento costitutivo della trombina. Il suo tasso è 78-142%.

L'indice di protrombina (PTI) viene calcolato come il rapporto tra PTI assunto come standard per la PTI del paziente in esame, espresso in percentuale. Il tasso è del 70-100%.

Il tempo di protrombina è il periodo di tempo durante il quale si verifica la coagulazione, normalmente 11-15 secondi negli adulti e 13-17 secondi nei neonati. Con questo indicatore, è possibile diagnosticare DIC, emofilia e monitorare le condizioni del sangue durante l'assunzione di eparina. Il tempo di trombina è l'indicatore più importante, normalmente è compreso tra 14 e 21 secondi.

Il fibrinogeno è una proteina del plasma, è responsabile della formazione di un coagulo di sangue, la sua quantità può segnalare l'infiammazione nel corpo. Negli adulti, il suo contenuto dovrebbe essere 2,00 - 4,00 g / l, mentre nei neonati dovrebbe essere 1,25-3,00 g / l.

L'antitrombina è una proteina specifica che fornisce il riassorbimento di un coagulo di sangue formato.

Due sistemi del nostro corpo

Naturalmente, quando sanguinamento è molto importante la coagulazione del sangue veloce, per ridurre la perdita di sangue a zero. Lei stessa deve sempre rimanere in uno stato liquido. Ma ci sono condizioni patologiche che portano alla coagulazione del sangue all'interno dei vasi, e questo rappresenta un pericolo maggiore per gli esseri umani rispetto al sanguinamento. Malattie come la trombosi delle coronarie, la trombosi delle arterie polmonari, la trombosi cerebrale, ecc., Sono associate a questo problema.

È noto che due sistemi coesistono nel corpo umano. Uno contribuisce alla rapida coagulazione del sangue, il secondo in ogni modo lo impedisce. Se entrambi questi sistemi sono in equilibrio, il sangue si coagulerà con danni esterni ai vasi, e al loro interno sarà liquido.

Cosa contribuisce alla coagulazione del sangue?

Gli scienziati hanno dimostrato che il sistema nervoso può influenzare il processo di formazione di coaguli di sangue. Pertanto, il tempo di coagulazione del sangue si riduce con gli stimoli del dolore. I riflessi condizionati possono anche influenzare la coagulazione. Una sostanza come l'adrenalina, che viene rilasciata dalle ghiandole surrenali, contribuisce alla coagulazione precoce del sangue. Allo stesso tempo, è in grado di rendere le arterie e le arteriole più strette e ridurre così la possibile perdita di sangue. La vitamina K e i sali di calcio sono anche coinvolti nella coagulazione del sangue. Aiutano il processo veloce di questo processo, ma c'è un altro sistema nel corpo che lo impedisce.

Cosa impedisce al sangue di coagulare?

Nelle cellule del fegato, i polmoni sono eparina - una sostanza speciale che ferma la coagulazione del sangue. Non forma tromboplastina. È noto che il contenuto di eparina in giovani uomini e adolescenti dopo il lavoro diminuisce del 35-46%, ma negli adulti non cambia.

Il siero di sangue contiene una proteina chiamata fibrinolizina. È coinvolto nella dissoluzione della fibrina. È noto che il dolore di media intensità può accelerare la coagulazione, ma un forte dolore rallenta questo processo. Previene la coagulazione del sangue a bassa temperatura. L'optimum è considerato la temperatura corporea di una persona sana. Nei coaguli di sangue freddo lentamente, a volte questo processo non si verifica affatto.

Aumentare il tempo di coagulazione può sali di acidi (citrico e ossalico), precipitando il necessario per la rapida piegatura di sali di calcio, nonché irudina, fibrinolizina, sodio citrato e potassio. Le sanguisughe mediche possono produrre con l'aiuto delle ghiandole cervicali una sostanza speciale - l'irudina, che ha un effetto anticoagulante.

Coagulabilità nei neonati

Nella prima settimana di vita di un neonato, la coagulazione del suo sangue avviene molto lentamente, ma già durante la seconda settimana, gli indicatori del livello di protrombina e tutti i fattori di coagulazione si avvicinano al normale livello adulto (30-60%). Già 2 settimane dopo la nascita del fibrinogeno nel sangue aumenta notevolmente e diventa come un adulto. Entro la fine del primo anno di vita in un bambino, il contenuto dei rimanenti fattori di coagulazione del sangue si avvicina a quello di un adulto. Raggiungono la norma di 12 anni.

Coagulazione e coagulabilità del sangue: concetto, indicatori, test e norme

La coagulazione del sangue dovrebbe essere normale, quindi le basi dell'emostasi sono processi equilibrati. È impossibile che il nostro prezioso fluido biologico si coaguli troppo rapidamente - esso minaccia di complicazioni gravi e mortali (trombosi). Al contrario, la lenta formazione di un coagulo di sangue può trasformarsi in un sanguinamento massivo incontrollato, che può anche portare alla morte di una persona.

i meccanismi e le reazioni complesse, che coinvolgono un certo numero di sostanze ad un certo punto o un altro, sostengono l'equilibrio e consentono quindi il corpo abbastanza rapidamente per gestire (senza il coinvolgimento di alcun aiuto esterno), e recuperare.

Norma coagulazione del sangue non può essere determinata da un solo parametro, perché questo processo coinvolge molti componenti che attivano reciprocamente. In relazione a questo, i test sulla coagulazione del sangue possono essere diverse, in cui gli intervalli dei loro valori normali dipendono principalmente sul metodo del sondaggio, così come in altri casi - dal sesso della persona e hanno vissuto giorni, mesi, anni. Ed è improbabile che soddisfare la risposta del lettore: "di tempo di coagulazione del sangue è di 5 - 10 minuti" Rimane un sacco di domande...

Tutto importante e tutto necessario.

L'emostasi è basato sul meccanismo scoraggiante tra cui una pluralità di reazioni biochimiche in cui la partecipazione è coinvolto un gran numero di componenti diversi, ognuno dei quali svolge un ruolo specifico.

regime di coagulazione

Nel frattempo, l'assenza o l'incoerenza di almeno un fattore di coagulazione o un fattore anticoagulante possono compromettere l'intero processo. Ecco alcuni esempi:

  • Una reazione inadeguata dal lato delle pareti delle navi interrompe la funzione di aggregazione adesiva delle piastrine del sangue - piastrine, che l'emostasi primaria "sentirà";
  • Bassa capacità endoteliale sintetizzare e secernere inibitori dell'aggregazione piastrinica (base - prostaciclina) e anticoagulanti naturali (antitrombina III) addensa spostano lungo i vasi sanguigni, che porta alla formazione di circolazione fasci organismo assolutamente inutili, che per il momento sono liberi di "sedersi" attaccato stenochku qualsiasi nave. Questi coaguli (trombi) sono molto pericolose quando il venire fuori e iniziare a circolare nel sangue - in tal modo essi rappresentano il rischio di eventi vascolari;
  • L'assenza di tale fattore plasmatico come FVIII, a causa della malattia, l'emofilia A legata al sesso;
  • Emofilia B si trova negli esseri umani, se per gli stessi motivi (mutazioni recessive nel cromosoma X, che sono noti negli uomini solo uno) detiene Christman fattore di fallimento (FIX).

Generalmente, tutti inizia a livello della parete del vaso danneggiato, che da sostanze necessarie per la coagulazione secernere, attrae circolanti nelle piastrine - piastrine. Ad esempio, fattore di von Willebrand, "shill" piastrine al luogo dell'incidente e contribuendo alla loro adesione al collagene - un potente stimolatore di emostasi, devono iniziare immediatamente il suo lavoro, e lavorare bene, in modo che poi ci si può aspettare la formazione di alta qualità sughero.

Se le piastrine al livello appropriato utilizzano le loro capacità funzionali (funzione di aggregazione adesiva), altri componenti dell'emostasi primitiva (vascolare-piastrinica) diventano rapidamente operativi e formano un tappo piastrinico in breve tempo, quindi per arrestare il sangue che scorre dalla nave microvascolare, puoi fare a meno della speciale influenza degli altri partecipanti nel processo di coagulazione del sangue. Tuttavia, per formare un vero e proprio sughero, in grado di chiudere una nave ferita che ha un lume più ampio, il corpo non può far fronte senza fattori plasmatici.

Così, nella prima fase (immediatamente successiva alla lesione della parete vascolare), cominciano a verificarsi reazioni successive, in cui l'attivazione di un fattore dà una spinta a portare il riposo in uno stato attivo. E se qualcosa manca o il fattore risulta insostenibile, il processo di coagulazione del sangue viene rallentato o terminato del tutto.

In generale, il meccanismo di coagulazione consiste di 3 fasi, che dovrebbero fornire:

  • La formazione di un complesso di fattori attivati ​​(protrombinasi) e la trasformazione della proteina sintetizzata dal fegato - protrombina, in trombina (fase di attivazione);
  • La trasformazione del fattore proteico I disciolto nel sangue (fibrinogeno, FI) in fibrina insolubile viene effettuata nella fase di coagulazione;
  • Completamento del processo di coagulazione mediante formazione di un denso coagulo di fibrina (fase di retrazione).

Test di coagulazione del sangue

Un processo enzimatico a cascata multistadio, il cui scopo ultimo è la formazione di un grumo capace di chiudere lo "spazio" in una nave, perché il lettore sembrerà sicuramente confuso e incomprensibile, quindi un promemoria del meccanismo dei fattori della coagulazione, enzimi, Ca 2+ (ioni calcio) e una varietà di altri componenti. Tuttavia, a questo proposito, i pazienti sono spesso interessati alla domanda: come rilevare se c'è qualcosa di sbagliato nell'emostasi o calmarsi, sapendo che i sistemi funzionano normalmente? Naturalmente, per tali scopi ci sono test per la coagulazione del sangue.

L'analisi più specifica (locale) dello stato dell'emostasi è ampiamente nota, spesso prescritta da medici, cardiologi e ginecologi ostetrici, il coagulogramma più informativo (emostasiogramma).

Il coagulogramma comprende diversi principali (tempo di tromboplastina parziale fibrinogeno attivato - APTT e alcuni dei seguenti parametri: rapporto normalizzato internazionale - INR, indice di protrombina - PTI, tempo di protrombina - PTV), che riflette la via esterna della coagulazione del sangue, nonché ulteriori indicatori di coagulazione del sangue (antitrombina, D-dimero, PKMK, ecc.).

Nel frattempo, va notato che un tale numero di test non è sempre giustificato. Dipende da molte circostanze: ciò che il medico sta cercando, a quale stadio della cascata di reazioni si concentra la sua attenzione, quanto tempo è disponibile per i medici, ecc.

Imitazione del percorso esterno della coagulazione del sangue

Ad esempio, il percorso esterno di attivazione della coagulazione in laboratorio può simulare uno studio chiamato medici protrombina di Kvik, crollo di Kvik, protrombina (PTV) o tempo di tromboplastina (tutti questi sono designazioni diverse della stessa analisi). La base di questo test, che dipende dai fattori II, V, VII, X, è la partecipazione della tromboplastina tissutale (si unisce al plasma ricalcificato con citrato nel corso del lavoro sul campione di sangue).

I limiti dei valori normali negli uomini e nelle donne della stessa età non differiscono e sono limitati al range del 78 - 142%, tuttavia, per le donne in attesa di un bambino, questo indicatore è leggermente aumentato (ma leggermente!). Nei bambini, al contrario, le norme sono entro limiti più piccoli e aumentano man mano che si avvicinano all'età adulta e oltre:

La riflessione del meccanismo interno in laboratorio

Nel frattempo, per determinare la violazione della coagulabilità del sangue causata dal malfunzionamento del meccanismo interno, la tromboplastina tissutale non viene utilizzata durante l'analisi - ciò consente al plasma di utilizzare solo le proprie riserve. In laboratorio, il meccanismo interno viene tracciato, in attesa che il sangue prelevato dai vasi sanguigni si riduca. L'inizio di questa complessa reazione a cascata coincide con l'attivazione del fattore Hagemann (fattore XII). Il lancio di questa attivazione fornisce varie condizioni (il contatto del sangue con la parete del vaso danneggiato, le membrane cellulari, che hanno subito alcuni cambiamenti), quindi viene chiamato contatto.

L'attivazione del contatto avviene all'esterno del corpo, ad esempio, quando il sangue penetra nell'ambiente esterno e viene a contatto con esso (contatto con il vetro in una provetta, strumentazione). La rimozione degli ioni calcio dal sangue non influisce sul lancio di questo meccanismo, ma il processo non può terminare con la formazione di un coagulo - si ferma nella fase di attivazione del fattore IX, dove il calcio ionizzato non è più necessario.

Il tempo di coagulazione o il tempo durante il quale esso, essendo nello stato liquido prima di questo, viene versato sotto forma di un coagulo elastico, dipende dalla velocità con cui la proteina fibrinogenica, disciolta nel plasma, viene convertita in fibrina insolubile. Esso (fibrina) forma dei filamenti che trattengono i globuli rossi (eritrociti), costringendoli a formare un fascio che copre un buco nel vaso sanguigno danneggiato. Il tempo di coagulazione del sangue (1 ml, prelevato da una vena - metodo Lee-White) in questi casi è limitato in media a 4-6 minuti. Tuttavia, il tasso di coagulazione del sangue, ovviamente, ha una gamma più ampia di valori digitali (temporanei):

  1. Il sangue prelevato da una vena si trasforma in una forma di coagulo da 5 a 10 minuti;
  2. Il tempo di coagulazione Lee-White in una provetta di vetro è di 5-7 minuti, in una provetta di silicone si estende a 12-25 minuti;
  3. Per il sangue prelevato da un dito, i seguenti indicatori sono considerati normali: inizio - 30 secondi, fine sanguinamento - 2 minuti.

Un'analisi che riflette il meccanismo interno viene affrontata al primo sospetto di gravi disturbi emorragici. Il test è molto comodo: viene eseguito rapidamente (finché il sangue scorre o si forma un coagulo in una provetta), non richiede una preparazione speciale senza reagenti speciali e attrezzature complesse. Certamente, i disordini della coagulazione del sangue così trovati suggeriscono una serie di cambiamenti significativi nei sistemi che assicurano il normale stato di emostasi e ci costringono a condurre ulteriori ricerche per identificare le vere cause della patologia.

Con un aumento (allungamento) del tempo di coagulazione del sangue può essere sospettato:

  • Carenza di fattori plasmatici intesi a garantire la coagulazione o la loro innata inferiorità, nonostante il fatto che siano nel sangue a un livello sufficiente;
  • Una grave patologia epatica che ha causato il fallimento funzionale del parenchima dell'organo;
  • Sindrome DIC (nella fase in cui la capacità del sangue di coagulare diminuisce);

Il tempo di coagulabilità del sangue è esteso nei casi di uso di terapia con eparina, pertanto i pazienti che ricevono questo anticoagulante devono essere sottoposti a test frequenti, indicando l'emostasi.

L'indice di coagulazione del sangue considerato diminuisce i suoi valori (accorcia):

  • Nella fase di alta coagulazione (ipercoagulazione) di DIC;
  • In altre malattie che hanno causato lo stato patologico dell'emostasi, cioè quando il paziente ha già un disturbo emorragico e si riferisce ad un aumentato rischio di coaguli di sangue (trombosi, trombofilia, ecc.);
  • Nelle donne che usano contraccettivi orali contenenti ormoni per la contraccezione o per un trattamento a lungo termine;
  • Nelle donne e negli uomini che assumono corticosteroidi (quando si prescrivono farmaci corticosteroidi, l'età è molto importante - molti di loro nei bambini e negli anziani possono causare cambiamenti significativi nell'emostasi, pertanto, sono proibiti per l'uso in questo gruppo).

In generale, le norme differiscono poco

I tassi di coagulazione del sangue (normali) per donne, uomini e bambini (ovvero un'età per ogni categoria), in linea di principio, non differiscono molto, sebbene gli indicatori individuali per le donne cambino fisiologicamente (prima, durante e dopo le mestruazioni, durante la gravidanza) pertanto, il sesso di un adulto è ancora preso in considerazione nella ricerca di laboratorio. Inoltre, nelle donne nel periodo di trasporto di un bambino, alcuni parametri devono anche spostarsi un po ', perché il corpo deve interrompere l'emorragia dopo il parto, quindi il sistema di coagulazione inizia a prepararsi in anticipo. L'eccezione rispetto ad alcuni indicatori di coagulabilità del sangue è la categoria dei neonati nei primi giorni di vita, per esempio, nei neonati il ​​PTV è due o tre volte più alto rispetto a maschi e femmine (la norma degli adulti è di 11-15 secondi), e nei bambini prematuri il tempo di protrombina aumenta per 3 - 5 secondi. È vero, già da qualche parte entro il 4 ° giorno di vita, il PTV è ridotto e corrisponde al tasso di coagulabilità del sangue negli adulti.

Per familiarizzare con la norma dei singoli indicatori di coagulazione del sangue e, forse, per confrontarli con i propri parametri (se il test è stato effettuato relativamente di recente e si ha una forma con i risultati dello studio), la seguente tabella aiuterà il lettore:

La coagulazione del sangue è la norma

Un certo numero di test di laboratorio sono di solito prescritti per scopi profilattici o per chiarire le cause di eventuali sintomi di malattie. Allo stesso tempo, la coagulazione del sangue è spesso determinata - la norma di questo indicatore indica il normale funzionamento del fegato, la permeabilità vascolare e il flusso di fluido biologico nelle vene. Qualsiasi anomalia suggerisce disturbi emostatici persistenti che devono essere trattati.

Tassi di coagulazione del sangue - la norma

Un emostasiogramma o un coagulogramma è raccomandato nelle seguenti condizioni:

  • la gravidanza;
  • studi preoperatori e il periodo dopo l'intervento chirurgico;
  • malattia del fegato;
  • patologia del sistema vascolare;
  • vene varicose;
  • tendenza alla trombosi;
  • malattie autoimmuni.

È possibile determinare quale sia la percentuale di indicatori di coagulazione del sangue rotta e caratterizza ciascuna delle condizioni elencate con i seguenti valori:

  1. Il tempo necessario per il coagulo del sangue. Viene calcolato dal momento in cui il fluido biologico è stato prelevato per l'analisi fino all'inizio della coagulazione. In un corpo sano, questa volta è da 5 a 7 minuti. Questo indicatore indica l'attività delle piastrine, i fattori plasmatici e il funzionamento delle pareti dei vasi sanguigni.
  2. La durata del sanguinamento. Si misura dal momento del danno alla pelle fino alla cessazione del rilascio di sangue dalla ferita. Normalmente questo valore non supera i 5 minuti, caratterizza lo stato delle pareti vascolari, il bilancio piastrinico e il fattore VII.
  3. Tempo di tromboplastina attiva parziale. Questo indicatore è progettato per studiare la concentrazione di fibrinogeno e il livello di attivazione dei fattori del sangue. Il valore non dipende dal numero di piastrine, la norma varia da 35 a 45 secondi.
  4. Tempo di protrombina Questo articolo ti consente di scoprire in che modo il contenuto delle proteine ​​responsabili della coagulazione del sangue (trombina e protrombina) è in linea con la norma. Oltre alla concentrazione, i risultati dell'analisi devono indicare la composizione chimica e il rapporto percentuale dei valori misurati. Idealmente, questa volta da 11 a 18 secondi.

Vale la pena notare che il tasso di coagulabilità del sangue nelle donne in gravidanza è un po 'diverso dagli indicatori generalmente accettati, dal momento che un ulteriore circolo di circolazione sanguigna appare nel corpo della donna incinta - l'uteroplacentare.

La coagulabilità del sangue di Sukharev è la norma

Questa analisi viene effettuata 3 ore dopo l'ultimo pasto o a stomaco vuoto al mattino. Il sangue viene prelevato da un dito e riempito con un contenitore speciale, chiamato capillare, fino a un valore di 30 mm. Quindi, per mezzo di un cronometro, viene calcolato il tempo, dopo di che il liquido inizia a riempire il recipiente più lentamente e, quindi, a girare. L'inizio di questo processo varia normalmente da 30 a 120 secondi, alla fine, da 3 a 5 minuti.

La coagulabilità del sangue del duca è la norma

Lo studio in questione viene eseguito per mezzo di un ago di Frank, che perfora il lobo dell'orecchio fino a una profondità di 4 mm. Dal momento della puntura, viene rilevato il tempo e ogni 15-20 secondi viene applicata una striscia di carta da filtro sulla ferita. Quando le tracce rosse cessano di rimanere su di esso, l'analisi è considerata completa e viene calcolato il tempo di coagulazione del sangue. La frequenza normale è di 1-3 minuti.

Coagulazione del sangue al di sopra o al di sotto del normale

Le deviazioni dei valori ottenuti dalle prove di laboratorio in una direzione o nell'altra indicano la presenza di patologie vascolari e vascolari della parete, malattie venose, epatiti, patologie acquisite o congenite di emostasi, leucemia, emofilia.

Norme di indicatori di coagulazione del sangue

Uno studio comune su un campione di sangue - emostasiogramma o coagulogramma aiuta a identificare le violazioni nel corpo. Il tasso di coagulazione del sangue è determinato in laboratorio in base al metodo di indagine selezionato. In una persona sana, i parametri necessari del sistema di coagulazione del sangue sono compresi nel range normale;

Quando è necessaria l'analisi?

  • Pianificazione familiare e successiva gravidanza (Hemosyndrome o VSC)
  • Malattie sistemiche autoimmuni
  • Malattia del fegato
  • Malattie del sistema cardiovascolare
  • Esame prima e dopo l'intervento chirurgico
  • Trombofilia (tendenza a formare coaguli di sangue)
  • Vene varicose

Metodi di ricerca

Il tempo di coagulazione del sangue è determinato da metodi scientifici in laboratorio da specialisti qualificati. Per lo studio secondo il metodo del plasma capillare adatto Sukharev, che viene preso dal dito del paziente. Almeno 3 ore prima del test, non è raccomandato mangiare cibo, l'alcol è escluso 2 giorni prima che venga prelevato il sangue. La capacità del laboratorio viene riempita con un campione fino a un valore di 30 mm. Quindi il contenitore viene scosso, misurando il tempo prima che il campione inizi a ispessirsi, cioè, il campione inizia a rotolare. I tassi di coagulazione del sangue vanno da 30 secondi a 2 minuti. Il periodo dall'inizio alla fine della coagulazione deve essere inferiore a 5 minuti.

Lo studio moravico del sistema di coagulazione del sangue utilizza anche il plasma capillare. Alcune ore prima che il campione venga prelevato, il cibo deve essere escluso, si consiglia di bere un bicchiere d'acqua prima dell'analisi. Il campione di sangue di un paziente viene posizionato sul vetro del laboratorio, il tempo di coagulazione viene determinato utilizzando un cronometro. Ogni 30 secondi, il campione viene controllato con un tubo di vetro e il tempo in cui appare il filamento di fibrina è il risultato di uno studio. Il tempo di coagulazione dovrebbe essere di 3-5 minuti. Un tale indicatore di coagulazione del sangue è la norma e significa che non vi è alcuna minaccia per la salute del paziente.

La coagulabilità del sangue con il metodo di Duke è determinata molto semplicemente. Un tecnico di laboratorio trapassa la pelle sul lobo dell'orecchio del paziente con un ago speciale (ago di Frank). Il sito di puntura si bagna con una carta speciale ogni 15 secondi. Quando non ci sono granelli sulla carta, la coagulazione è completa. Le norme degli indicatori di coagulazione del sangue non superano i 2 minuti.

Un periodo di 60-180 secondi è considerato normale.

Esistono più di 30 tipi di studi sulla coagulazione del sangue. Per analizzare il campione e determinare la norma, viene utilizzato il metodo più appropriato per ottenere le informazioni necessarie. La velocità dello studio - da 2 a 30 minuti.

Analisi del sangue capillare

  • Il livello delle piastrine può essere indicato nell'analisi della TB, normalmente è 150-400 g / l per gli adulti e 150-350 g / l per i bambini.
  • Clotting time di Sukharev (BC).
  • Il tempo di sanguinamento di Duca (BC o DS) - deve essere inferiore a 4 minuti.
  • L'indice di protrombina (PTI) viene determinato confrontando il tempo di coagulazione del campione di sangue di un paziente con il campione di una persona sana. I tassi normali sono 93-107%.

Esame del sangue venoso

  • Il tempo di coagulazione secondo Lee-White (BC) è normalmente di 5-10 minuti.
  • Il tempo di trombina (TB), durante il quale il fibrinogeno viene convertito in fibrina, entro 12-20 secondi è la norma.
  • L'indice di protrombina (PTI) nello studio di un campione da una vena è normalmente del 90-105%.
  • Il tempo di tromboplastina parziale attivato (APTT o AVR) deve essere di 35-45 secondi. In questo momento, un coagulo si forma sotto l'influenza di una sostanza reagente, il più delle volte cloruro di calcio.

Termini di analisi

Indipendentemente dal tipo di studio e dall'indicatore di coagulazione richiesto, ci sono un certo numero di regole per preparare la raccolta di biomateriali. L'ottenimento del plasma capillare (da un dito) viene effettuato in laboratorio, subito dopo la puntura della pelle da parte di uno scarificatore. Il sangue venoso si ottiene in laboratorio da una vena periferica. Di solito, un campione con un volume di 20 ml è sufficiente per ottenere informazioni sul tempo di coagulazione nella norma.

Il campione viene centrifugato per 2 ore.

Raccomandazioni per i pazienti prima di passare l'analisi:

  • L'analisi per la coagulazione del sangue e la norma in tutti i parametri richiesti viene effettuata a stomaco vuoto. Si raccomanda di non mangiare cibo 8-12 ore prima del test.
  • 24 ore prima del test non può bere alcolici.
  • 4 ore prima dell'inizio dello studio non può essere fumato.
  • Entro 5 minuti prima del test, il paziente deve essere a riposo.

La deviazione dei valori nell'analisi

I tassi di coagulazione del sangue non sono sempre entro i limiti raccomandati. Dopo aver esaminato i risultati del test, il medico curante ti dirà che cosa la malattia minaccia il paziente.

L'eccesso di tempo di coagulazione del sangue può essere causato da una serie di gravi malattie:

  • Intossicazione del corpo
  • La presenza di DIC
  • Malattie autoimmuni sistemiche
  • Conta piastrinica elevata
  • aterosclerosi
  • Malattie infettive
  • Malattie degli organi interni
  • Anomalie genetiche congenite
  • Disturbi endocrini

Insufficienza cardiaca

Il risultato dei test potrebbe indicare che i tassi di coagulazione sono inferiori al normale. La coagulazione ridotta causa il rischio di forti emorragie e può anche essere un'indicazione di una malattia grave.

Con emofilia, anemia, insufficienza epatica e cirrosi, leucemia, mancanza di potassio e vitamina K, così come un sovradosaggio di farmaci con effetto anticoagulante, il tasso di coagulabilità diminuisce.

Durante la gravidanza o le mestruazioni, i tassi di coagulazione possono leggermente deviare dalla norma a causa di cambiamenti nei livelli ormonali. L'analisi viene effettuata 3 volte in ciascun trimestre di gravidanza. Cambiare la dieta delle donne incinte può anche causare anomalie al sole.

La ricerca sulla durata del sanguinamento, la coagulazione e altri importanti indicatori è l'inizio della diagnosi e occupa un posto importante in medicina. Lesioni fisiche, farmaci, disidratazione e altri fattori possono influenzare significativamente l'esito dello studio. Per decifrare correttamente l'analisi, il paziente deve fornire al medico le informazioni necessarie su di sé.

Perché il sangue prelevato da una vena si coagula?

Il sangue è un materiale importante che consente di identificare molti batteri nocivi che provocano lo sviluppo di processi infiammatori nel corpo. Ma a volte, un esame del sangue è vuoto, la ragione di questo è la sua coagulazione, ma perché si verifica?

La mancanza di preparazione per il test può rendere il sangue inutilizzabile.

Praticamente ogni persona, quando compare una malattia, deve affrontare esami del sangue da una vena. Infatti, il sangue da una vena ti permette di conoscere la maggior parte dei processi che si verificano nel corpo umano. Grazie a questo materiale, il medico è in grado di decifrare immediatamente il risultato dell'analisi per scoprire se c'è un processo infiammatorio nel corpo e quali metodi di trattamento saranno più efficaci in questa situazione. Ma per ottenere informazioni accurate, il sangue deve essere donato rispettando tutte le regole.

Per passare l'analisi dovrebbe essere preparato un paio di giorni prima del giorno stabilito. Durante questo periodo, gli alimenti che contengono un'alta percentuale di grassi, così come le bevande alcoliche, sono esclusi dalla dieta. Nel donare il sangue da una vena, una persona deve essere a stomaco vuoto. Se questi requisiti non vengono rispettati, vi è un alto rischio di probabilità non solo di ottenere un risultato errato, ma anche dell'impossibilità di condurre un'analisi del sangue a causa dell'emolisi.

Vale la pena sapere che l'emolisi - coagulazione del sangue, è un processo naturale che si verifica necessariamente con ogni globulo rosso, la cui esistenza era di circa 120 giorni. Dopo questo periodo di tempo, ogni eritrocita nel sangue di una persona termina la sua esistenza per emolisi.

Che cosa è l'emolisi è più spesso riconosciuto dal paziente, quando si scopre che l'analisi è terminata in fallimento a causa della coagulazione. L'emolisi è il processo naturale mediante il quale i globuli rossi vengono distrutti, durante i quali l'emoglobina viene rilasciata. Questo processo provoca la coagulazione del sangue. Per evitare tale problema con l'analisi può, aderendo alle regole di preparazione utilizzate prima dell'analisi.

E sebbene il più delle volte le cause dell'emolisi siano nascoste nella preparazione inadeguata per l'analisi, ci sono altri motivi che possono rendere il sangue inappropriato per lo studio.

Quali sono le cause che provocano la coagulazione del sangue per l'analisi?

Anche se tutti i requisiti sono stati soddisfatti prima dell'analisi, ciò non significa che non vi siano motivi per cui il sangue si sarebbe coagulato. In effetti, c'è una quantità impressionante. E questo significa che dire una volta perché il sangue coagulato da una vena per analisi non funziona funzionerà. Quindi, per provocare una reazione del genere, ci sono molte ragioni:

  1. Cattiva lavorazione del tubo. A volte nascondendo le ragioni per le quali il sangue si è coagulato, può essere presente tracce di sangue che precedentemente si trovava in questo tubo. Anche tracce insignificanti possono provocare emolisi;
  2. Il prelievo di sangue è avvenuto ad una velocità accelerata. Se il sangue viene prelevato da una vena in pochi secondi, allora un forte vuoto ottenuto per questa ragione provoca un'emolisi istantanea. Pertanto, in questo caso, ci si chiede perché il sangue immediatamente prelevato non sia stato nemmeno coagulato;
  3. Bassa quantità di conservante Per analizzare il sangue prelevato da una vena, il processo di coagulazione non inizia, viene aggiunto un conservante speciale, questo aiuta a salvare il sangue per l'esame. Ma affinché il sangue si coaguli anche con la presenza di questo conservante, è piuttosto scorretto calcolare il suo dosaggio e aggiungere una quantità sostanzialmente inferiore a quella richiesta;
  4. Violazioni delle regole antisettiche. Le ragioni per nascondersi possono anche essere nella trasfusione di sangue da un tubo all'altro. Spesso, quando un campione di sangue viene prelevato da una vena, il sangue viene trasfuso in un'altra provetta. E se una delle provette non era stata preventivamente sterilizzata, allora il motivo per cui il sangue coagulato poteva essere proprio questa mancata osservanza delle regole per la sterilizzazione delle provette;
  5. Mancanza di condizioni di trasporto adeguate. A volte sono i dipendenti che li trasportano nel laboratorio a incolpare per l'analisi non valida. Ciò accade più spesso nelle cliniche, dove i test per la ricerca vengono trasportati in altri centri medici;
  6. Violazioni in magazzino. Affinché il sangue si coaguli, è sufficiente trottare il pallone o metterlo, per esempio, sul frigorifero, questo provocherà l'emolisi;
  7. Modalità temperatura Non puoi congelare il sangue o tenerlo sotto la luce del sole, questo provocherà il suo cambiamento, dopo di che diventerà inadatto alla ricerca. Conservare a temperatura ambiente è anche impossibile, questo vale anche per una delle frequenti cause di emolisi del sangue.

Nonostante le cause esistenti, è facile ridurre la probabilità di emolisi. È solo necessario rispettare le regole, iniziando con la preparazione per la consegna dell'analisi e le azioni successive eseguite con il campione di sangue ottenuto.

Perché i coaguli di sangue rapidamente

La coagulazione del sangue è un importante indicatore della salute umana. Se il grado di coagulabilità soddisfa gli standard, il sangue circola in modo uniforme attraverso il corpo, fornendo agli organi ossigeno e sostanze nutritive e qualsiasi lesione aperta di piccole dimensioni o danni all'epidermide guarisce rapidamente. Se il plasma è troppo denso o liquido, la persona rischia di affrontare una serie di gravi malattie - un potenziale pericolo per la vita.

Norma e deviazioni

Al fine di determinare gli indicatori di coagulazione del sangue in una particolare persona, è necessario condurre un'analisi di laboratorio di materiale biologico. Nello stato normale, la densità del sangue è concentrata a 1048-1066 unità e anche la densità del plasma nella composizione è importante. La sua prestazione normale è 1029-1034. Il sangue arterioso è meno denso del sangue venoso.

La viscosità stessa dipende dal rapporto tra proteine ​​ed eritrociti nel tessuto liquido.
In casi con deviazioni, sono possibili diversi scenari: il sangue diventa troppo denso o liquido.

La trombofilia è un disturbo della coagulazione con eccessiva densità del plasma, insieme a corpuscoli di sangue. La malattia è pericolosa perché aumenta il rischio di coaguli di sangue, una persona è soggetta a malattie come trombosi o vene varicose. Se non si controllano le anormalità, aumenta il rischio di infarti e infarti e aumenta il carico di fegato e reni, causando problemi cronici con questi organi.

La deviazione, in cui il sangue è troppo liquido, si chiama ipocoagulazione, può minacciare una persona con una grossa perdita di sangue con lesioni o danni minimi.

Cause di aumento della coagulazione del sangue

La composizione del sangue umano rimane sempre invariata, ma il rapporto tra le componenti fluttua costantemente per tutta la vita. Questo è influenzato da molti fattori.

Cosa influenza la coagulazione del sangue negli adulti:

  • aumento dei livelli di globuli rossi e piastrine a causa della malattia;
  • alti livelli di emoglobina;
  • disidratazione o cattivo assorbimento di liquidi;
  • quantità insufficiente di enzimi;
  • perdita di sangue grande a causa di lesioni aperte dell'epidermide o danni agli organi interni;
  • consumo frequente di cibi contenenti grandi quantità di zuccheri e carboidrati;
  • stress costante;
  • esposizione alle radiazioni.

La causa dell'ipercoagulazione diventa vecchiaia, patologie ereditarie, alcuni farmaci, nonché malattie che causano la formazione di fibrinogeno in una quantità molto superiore alla norma.

In particolare, le cause di aumento della coagulazione del sangue possono essere le seguenti deviazioni:

  • malattie infettive;
  • epatite, cirrosi epatica;
  • interruzioni ormonali;
  • aterosclerosi;
  • trombofilia, vene varicose;
  • diabete mellito;
  • indebolimento del sistema immunitario;
  • pancreatite;
  • sviluppo di neoplasie benigne o maligne;
  • patologia genetica;
  • ipossia, picchi persistenti di pressione sanguigna;
  • mieloma;
  • emofilia, malattia di von Willebrand.

Il gruppo ad alto rischio è occupato da persone che conducono uno stile di vita passivo e sedentario - pazienti costretti a letto, così come donne incinte, perché il loro corpo sta subendo una seria trasformazione ormonale. Tutto quanto sopra porta a un aumento dei coaguli di sangue.

Sintomi di ipercoagulazione

È piuttosto difficile individuare un'elevata coagulabilità del sangue in un normale modo di vita senza visitare i medici. La malattia può passare inosservata per un lungo periodo di tempo, facendosi sentire solo quando rimane poco tempo prima dello sviluppo di una catastrofe vascolare.

La prima campana per l'esame immediato può essere una situazione in cui una persona graffia la pelle, ma il sangue non cola dalla ferita - il processo di coagulazione del sangue inizia quasi istantaneamente. L'ipercoagulabilità è anche indicata dalla difficoltà di raccogliere il biomateriale nel laboratorio medico - dopo la puntura della pelle e della parete vascolare, il plasma coagula letteralmente sulla punta dell'ago, rendendo impossibile l'ingresso del sangue nella siringa.

Altri indicatori di ipercoagulazione possono essere disturbi generali:

  • costante sensazione di stanchezza, debolezza;
  • sonnolenza;
  • frequenti mal di testa;
  • malattie del tratto gastrointestinale e organi interni, che non ricevono abbastanza nutrienti;
  • la manifestazione di reti vascolari sulla superficie delle gambe;
  • sensazione di pesantezza nelle gambe di sera.

Se vengono rilevati uno o più sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista qualificato che esamina le cellule del sangue per la presenza di patologie e prescriverà un numero di esami medici.

Se si ignorano le violazioni e nel tempo non si prescrive il corretto corso del trattamento, possono verificarsi coaguli di sangue nel sistema di irrorazione sanguigna, con conseguente morte improvvisa di una persona.

Poor coaguli di sangue: cosa fare

Il sistema emostatico è responsabile della condizione del sangue. La sua funzione è di preservare lo stato liquido del sangue, interrompere il sanguinamento in caso di danni alle pareti dei vasi sanguigni e sciogliere i coaguli di sangue. La parete vascolare, cioè le sue cellule - endoteliociti, forniscono uno stato fluido (fluido) del sangue, a causa del rilascio di fattori anticoagulanti.

Ecco l'esempio più comune: cucinare la cena e improvvisamente tagliare un dito con un coltello da cucina. Il sangue ha cominciato a fluire. Ma nel giro di pochi minuti, si fermò e il dito guarì da solo.

Questo perché nel nostro corpo ci sono meccanismi protettivi che fermano il sanguinamento. E soprattutto, a causa della coagulazione, della coagulazione, del sangue.

Se il sangue è "sbagliato" coagulato.

Ma se sono passati 8 minuti e il sangue scorre e scorre? C'è un motivo per prestare attenzione al sistema di coagulazione, perché tale emorragia è pericolosa per la vita.

IL SISTEMA DI EMOSTASI PROTEGGE CONTRO LO SPURGO E IL TROMBUS

Si osserva una riduzione della coagulazione del sangue, ad esempio nell'emofilia (perdita di sangue elevata da lesioni, emorragie nei tessuti molli e nei vasi sanguigni). Ma potrebbe esserci la situazione opposta, quando aumenta la coagulazione del sangue, e questo minaccia la formazione di coaguli di sangue (occlusione vascolare, ictus o infarto).

Il sistema emostatico è responsabile della condizione del sangue. La sua funzione è di preservare lo stato liquido del sangue, interrompere il sanguinamento in caso di danni alle pareti dei vasi sanguigni e sciogliere i coaguli di sangue.

La parete vascolare, cioè le sue cellule - endoteliociti, forniscono uno stato fluido (fluido) del sangue, a causa del rilascio di fattori anticoagulanti. Quando i vasi sanguigni sono danneggiati, l'endotelio (uno strato di cellule piatte che rivestono la superficie interna del sangue e dei vasi linfatici) rilascia una sostanza nel sangue - tromboplastina, che consente alle cellule del sangue di aderire e aderire alle pareti dei vasi sanguigni (viene attivato il sistema di coagulazione del sangue - la reazione di coagulazione del sangue).

Quindi le proteine ​​- i fattori di coagulazione sono attivati. Le piastrine e altre cellule del sangue vengono aggiunte a loro e si forma un trombo che ostruisce la nave danneggiata. Ecco una reazione così a disagio, ma rapida, del nostro sistema sanguigno coagulante.

Le piastrine sono responsabili della coagulazione del sangue (la norma è 170-450x109 per 1 litro di sangue). La loro deficienza (trombocitopenia) può indicare una violazione della coagulazione del sangue, sanguinamento, malattie del sangue.

Il normale tempo di coagulazione viene preso in considerazione se, dopo 3-4 minuti dopo la lesione (con sanguinamento minore), il sangue smette di scorrere e si forma un coagulo entro 5-10 minuti.

CAUSE DI SOSTANZE E COMPLICANZE DI COPERTURA DEL SANGUE

I disturbi della coagulazione del sangue causano:

bassa attività fisica (rallenta il flusso sanguigno)

Inoltre, un aumento della velocità di coagulazione del sangue contribuisce a un aumento dell'adrenalina nel sangue (una reazione protettiva del corpo al pericolo).

E l'uso frequente di antidolorifici al contrario - riduce la coagulazione del sangue.

Le complicazioni dei disturbi emorragici includono:

sanguinamento nel cervello;

sanguinamento nel tratto gastrointestinale, sanguinamento emorroidario;

sanguinamento e dolori articolari e alcuni tipi di infertilità.

Ovviamente, per problemi di emostasi compromessa, è necessario contattare specialisti. Ma è anche importante prestare attenzione alla nutrizione, poiché con l'aiuto di prodotti opportunamente selezionati è possibile migliorare in modo significativo la situazione e, in alcuni casi, anche senza farmaci.

PRODOTTI PULIZIA DALLA PERDITA DEL SANGUE

Una bassa coagulazione del sangue può essere associata a una deficienza nel corpo di vitamina K. Pertanto, per aumentarla, si dovrebbero più spesso cucinare piatti di spinaci, lattuga, broccoli, carote, legumi (soia, fagioli, piselli, lenticchie, fagioli) e cereali (contengono vitamina A naturale). K), semole di grano saraceno.

Utili anche: cavoli, ravanelli, peperoni rossi, barbabietole, rape, ravanelli, crescione, basilico, aneto, prezzemolo, coriandolo.

Bacche rosso-violetto: ribes nero e rosso, mirtilli, angurie, more, mirtilli rossi, more, sanguinelli, viburno. Frutta: banane e mango, mele cotogne, arance, mele.

È buono bere melograno e succo d'uva leggero, rosa selvatica. Aggiungi alla dieta di noci e mandorle (non più di 1 cucchiaio al giorno).

La coagulabilità del sangue sale e le pareti dei vasi sanguigni sono rafforzate, il che è essenziale per un arresto rapido del sangue, con l'uso regolare di aronia nera e il suo succo (l'eccezione per i pazienti ipotonici è che abbassa la pressione sanguigna).

Puoi anche preparare piatti a base di carne grassa (compresa gelatina), fegato, rognone, cervello, burro, strutto e panna. Ma è importante non abusare di questi prodotti: tali alimenti contribuiscono alla formazione di coaguli di sangue.

PRODOTTI CHE CONTRIBUISCONO ALLA DISTRIBUZIONE DEL TROMBUS

Ridurre la coagulazione del sangue e diluire le sue varietà grasse di pesce (sgombri, sugarelli, sardine, aringhe, capelan, pesce gatto) e olio di pesce, cereali ricchi di magnesio: farina d'avena, avena, fiocchi d'avena.

Thaws sciogliere cipolle e aglio. Ma l'aglio dovrebbe essere usato correttamente per questi scopi: tagliare a fette sottili e tenere per 15 minuti nell'aria, in modo che sia un po 'asciutto. Un arco è meglio cucinare interamente in acqua o brodo.

Cetrioli utili, topinambur, agrumi (soprattutto limone), vino rosso naturale (30-50 ml al giorno), succo d'uva rossa (0,5 tazze al giorno riducono l'attività piastrinica del 75%), cacao, semi di lino e olio d'oliva, alloro (3-4 pezzi in zuppa o nel secondo piatto), semi di girasole, zenzero, cioccolato amaro solido scuro, tè verde, succo di pomodoro.

Dalle bacche è meglio scegliere i mirtilli (tè al mirtillo - 2 cucchiaini di bacche per 1 tazza di acqua bollente), mirtilli, lamponi, ciliegie, ciliegie, prugne, fichi.

Erbe: corteccia di salice bianco, olmaria, trifoglio dolce (corsi 3-4 volte l'anno per 10-14 giorni di ammissione). E anche acqua semplice. Bevi spesso, ma a piccoli sorsi.

Inoltre, è molto utile utilizzare metodi di trattamento non tradizionali che influenzano la coagulazione del sangue: si tratta di irudoterapia (trattamento con le sanguisughe mediche) e apitotossinoterapia (uso del veleno d'api pungendo il paziente a determinati punti biologicamente attivi).

Questi metodi migliorano il flusso sanguigno, aumentano la microcircolazione nel cervello e nel muscolo cardiaco (miocardio), proteggendoli da complicazioni così terribili come l'ictus e l'infarto del miocardio.

RICETTE DI TINTA PER DILUIRE IL SANGUE

1 cucchiaio. l. corteccia di salice tritata versare 1 tazza di acqua bollente, fate sobbollire per 10 minuti. Dopo aver rimosso dal piatto, lasciare fermentare per un'ora, quindi filtrarlo. Nel brodo risultante aggiungere acqua bollita al volume originale. Prendi 2 cucchiai. l. 3 volte al giorno prima dei pasti. Il trattamento dura 10 giorni.

1 cucchiaio. l. fiori ed erbe aromatiche di meadowsweet versare 1 litro di acqua fredda durante la notte, filtrare al mattino. Bere 0,5 litri di infusione durante il giorno. Corso di 10 giorni.

- 1 cucchiaino meadowsweets versare 200 ml di acqua bollente, coprire con un coperchio, in cinque minuti il ​​tè è pronto. Bere prima dei pasti in 100 ml tre volte al giorno. Corso di 10 giorni.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Le conseguenze di un massiccio infarto e le possibilità di sopravvivenza

L'attacco cardiaco esteso è la forma più pericolosa di infarto. Rappresenta una seria minaccia per la salute e la vita umana.Molte persone non sono consapevoli che i processi patologici si sviluppano nei loro corpi.

Trattamento pelvico delle vene varicose, sintomi e foto dettagliate

Le vene varicose del bacino (VRVMT) sono una malattia abbastanza comune, soprattutto nelle donne. Le fasi iniziali della malattia causano solo un lieve disagio nella regione degli organi genitali esterni e nell'addome inferiore.

Cos'è la flebotrombosi degli arti inferiori, i sintomi e il trattamento

contenuto

La flebotrombosi degli arti inferiori è una delle patologie più comuni della flebologia moderna. La sconfitta delle vene profonde può causare perdita delle gambe o lo sviluppo di una complicanza mortale - tromboembolismo polmonare (PE).

Elenco di statine per abbassare il colesterolo

Il pericolo di colesterolo alto è la sua segretezza. I depositi minimi di placche di colesterolo possono essere trovati dopo 20 anni. E quando compaiono i sintomi - a 40, 50, 60 anni - queste placche hanno più di una dozzina di anni.

Aumento della coagulazione del sangue: sintomi, cause e trattamento

Il sangue umano è il fluido più importante in tutto il corpo. Dalla pressione del sangue dipende dalla condizione della persona. La struttura del fluido non influisce meno sui processi interni degli organi.

Malattie del sistema cardiovascolare

Le malattie del sistema cardiovascolare occupano il primo posto in termini di incidenza e numero di morti in tutto il mondo. Ciò contribuisce a molte ragioni, tra cui uno stile di vita improprio, cattive abitudini, cattiva alimentazione, stress, ereditarietà e molto altro.