Una condizione chiamata violazione acuta della circolazione cerebrale è una delle principali cause di morte nei paesi sviluppati. Secondo le statistiche, oltre 6 milioni di persone soffrono di ictus ogni anno, un terzo delle quali muore a causa della malattia.

Cause dei disturbi circolatori cerebrali

I medici chiamano una violazione della circolazione sanguigna del cervello la difficoltà di spostare il sangue attraverso i suoi vasi. I danni alle vene o alle arterie responsabili del flusso sanguigno causano insufficienza vascolare.

Le patologie vascolari che provocano una violazione della circolazione cerebrale possono essere molto diverse:

  • coaguli di sangue;
  • looping, attorcigliamento;
  • restringimento;
  • embolia;
  • aneurisma.

È possibile parlare di insufficienza vascolare cerebrale in tutti i casi in cui la quantità di sangue effettivamente trasportata al cervello non coincide con il necessario.

Statisticamente, i problemi di afflusso di sangue spesso causano la malattia vascolare sclerotica. L'educazione sotto forma di placca interferisce con il normale passaggio del sangue attraverso la nave, compromettendone il rendimento.

Se il trattamento non è prescritto in tempo, la placca inevitabilmente accumulerà le piastrine, aumentando di conseguenza le dimensioni, formando infine un coagulo di sangue. O bloccherà il vaso, impedendo al sangue di fluire attraverso di esso, o sarà strappato dal flusso di sangue, dopo di che sarà consegnato alle arterie cerebrali. Lì chiude la nave, causando una violenta violazione della circolazione cerebrale, chiamata ictus.

L'ipertensione è anche considerata una delle principali cause della malattia. Per i pazienti che soffrono di ipertensione, c'è un atteggiamento frivolo nei confronti della propria pressione, compresi i modi per normalizzarlo.

Nel caso in cui venga prescritto un trattamento e osservate le prescrizioni del medico, la probabilità di insufficienza vascolare si riduce.

L'osteocondrosi del rachide cervicale può anche causare difficoltà nel flusso sanguigno, perché preme le arterie che alimentano il cervello. Pertanto, il trattamento dell'osteocondrosi non è solo una questione di eliminazione del dolore, ma più un tentativo di evitare conseguenze gravi, persino la morte.

La stanchezza cronica è anche considerata una delle ragioni per lo sviluppo di difficoltà circolatorie nel cervello.

Le lesioni alla testa possono anche essere la causa diretta della malattia. Commozioni cerebrali, emorragie o contusioni causano la compressione dei centri del cervello e, di conseguenza, violazioni della circolazione cerebrale.

Varietà di violazioni

I medici parlano di due tipi di problemi del flusso sanguigno cerebrale: acuta e cronica. Il rapido sviluppo è caratteristico per l'acuto, poiché può essere una questione non solo di giorni, ma anche di minuti del decorso della malattia.

Violazioni acute

Tutti i casi di problemi di circolazione cerebrale con un decorso acuto possono essere suddivisi in due gruppi:

  1. ictus. A sua volta, tutti gli ictus sono suddivisi in emorragici, in cui si verifica un'emorragia nel tessuto cerebrale a causa della rottura della nave e dell'ischemia. Con quest'ultimo, il vaso sanguigno si sovrappone per qualsiasi motivo, causando ipossia cerebrale;
  2. violazione transitoria della circolazione cerebrale. Questa condizione è caratterizzata da problemi alle navi locali che non influiscono sulle aree vitali. Non sono in grado di causare complicazioni reali. Un disturbo transitorio da uno acuto si distingue per la sua durata: se i sintomi vengono osservati per meno di un giorno, allora il processo è considerato transitorio, altrimenti - un ictus.

Compromissione cronica

Le complicanze croniche del flusso sanguigno cerebrale si sviluppano a lungo. I sintomi caratteristici di questo stato sono inizialmente molto miti. Solo con il passare del tempo, quando la malattia progredisce in modo marcato, le sensazioni diventano più forti.

Sintomi di difficoltà del flusso sanguigno cerebrale

Il quadro clinico per ciascuno dei tipi di problemi vascolari può avere un aspetto diverso. Ma tutti loro sono caratterizzati da segni comuni che indicano la perdita di funzionalità del cervello.

Affinché il trattamento sia il più efficace possibile, è necessario identificare tutti i sintomi significativi, anche se il paziente è sicuro della propria soggettività.

Per disturbi della circolazione cerebrale caratterizzati dai seguenti sintomi:

  • mal di testa di origine oscura, vertigini, pelle d'oca, formicolio, non causato da alcuna ragione fisica;
  • immobilizzazione: parziale, quando le funzioni motorie perdono parzialmente un arto e la paralisi, causando la completa immobilizzazione di una parte del corpo;
  • una forte diminuzione dell'acuità visiva o dell'udito;
  • sintomi che indicano problemi con la corteccia cerebrale: difficoltà a parlare, scrivere, perdita di capacità di lettura;
  • convulsioni epilettiche;
  • un netto deterioramento della memoria, dell'intelligenza, delle capacità mentali;
  • improvviso sviluppo di distrazione, incapacità di concentrazione.

Ciascuno dei problemi del flusso sanguigno cerebrale ha i suoi sintomi, il cui trattamento dipende dal quadro clinico.

Quindi, con l'ictus ischemico, tutti i sintomi sono molto acuti. Il paziente avrà necessariamente lamentele di natura soggettiva, tra cui nausea grave, vomito o sintomi focali che segnalano violazioni di quegli organi o sistemi per i quali la parte interessata del cervello è responsabile.

L'ictus emorragico si osserva quando il sangue entra nel vaso danneggiato dal cervello. Quindi il fluido può spremere la cavità cerebrale, causando vari danni ad essa, spesso con conseguente morte.

Disturbi circolatori cerebrali transienti, chiamati attacchi ischemici transitori, possono essere accompagnati da una parziale perdita di attività motoria, sonnolenza, deficit visivo, abilità del linguaggio, nonché confusione.

Per problemi cronici di afflusso di sangue cerebrale caratterizzato da sviluppo senza fretta per molti anni. Pertanto, i pazienti sono più spesso anziani, e il trattamento della condizione prende necessariamente in considerazione la presenza di malattie concomitanti. Sintomi frequenti - diminuzione delle capacità intellettuali, memoria, capacità di concentrazione. Tali pazienti possono essere caratterizzati da una maggiore aggressività.

diagnostica

La diagnosi e il successivo trattamento della condizione si basano sui seguenti parametri:

  • assunzione della storia, compresi i reclami dei pazienti;
  • malattie concomitanti del paziente. Diabete mellito, aterosclerosi, ipertensione arteriosa possono indirettamente indicare difficoltà circolatorie;
  • scansione per vasi danneggiati. Ti permette di prescrivere il loro trattamento;
  • la risonanza magnetica, che è il modo più affidabile per visualizzare l'area interessata del cervello. Il trattamento moderno dei problemi di circolazione cerebrale è semplicemente impossibile senza una risonanza magnetica.

Trattamento delle difficoltà di circolazione cerebrale

Disturbi della circolazione cerebrale, che sono di natura acuta, richiedono un trattamento immediato al medico. Nel caso di ictus, l'assistenza di emergenza è finalizzata a mantenere organi e sistemi vitali della persona.

Il trattamento dei problemi vascolari cerebrali è quello di fornire al paziente respirazione normale, circolazione del sangue, rimozione di edema cerebrale, correzione della pressione sanguigna, normalizzazione del bilancio idrico ed elettrolitico. Per tutte queste procedure, il paziente deve essere in ospedale.

Ulteriore trattamento di ictus sarà quello di eliminare la causa delle difficoltà circolatorie. Inoltre, verrà corretto il flusso sanguigno generale del cervello e il ripristino delle aree interessate.

Secondo le statistiche mediche, un trattamento tempestivo e corretto aumenta le possibilità di un completo recupero delle funzioni colpite da ictus. Circa un terzo dei pazienti normodotati dopo la riabilitazione può tornare al proprio lavoro.

I disturbi cronici della circolazione cerebrale sono trattati con farmaci che migliorano il flusso sanguigno arterioso. In parallelo, prescrivere il trattamento, normalizzando la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo nel sangue. Nel caso di disturbi cronici, viene mostrato l'auto-allenamento della memoria, della concentrazione e dell'intelligenza. Tra queste attività si possono chiamare leggere, memorizzare i testi a memoria, altra formazione intellettuale. È impossibile invertire il processo, ma il paziente può impedire che la situazione si aggravi.

Forse sarai interessato. Una malattia molto simile è chiamata: angiodistonia cerebrale dei vasi cerebrali.

Violazioni della circolazione arteriosa del cervello: forme, segni, trattamento

Negli ultimi anni, la percentuale di mortalità per lesioni patologiche dei vasi cerebrali, che in precedenza erano associate all'invecchiamento del corpo e sono state diagnosticate solo negli anziani (dopo 60 anni), è aumentata in modo significativo. Oggi i sintomi dei disturbi circolatori cerebrali sono ringiovaniti. E da un ictus spesso muoiono persone di età inferiore ai 40 anni. Pertanto, è importante conoscere le cause e il meccanismo del loro sviluppo in modo che le misure preventive, diagnostiche e terapeutiche diano il risultato più efficace.

Cos'è l'incidente cerebrovascolare (MK)

I vasi del cervello hanno una struttura particolare e perfetta, che regola idealmente il flusso sanguigno, garantendo la stabilità della circolazione sanguigna. Sono disposti in modo tale che con un aumento del flusso di sangue ai vasi coronarici circa 10 volte durante l'attività fisica, la quantità di sangue circolante nel cervello, con un aumento dell'attività mentale, rimane allo stesso livello. Cioè, c'è una ridistribuzione del flusso sanguigno. Parte del sangue dal cervello con un carico minore viene reindirizzato in aree con attività cerebrale potenziata.

Tuttavia, questo perfetto processo di circolazione sanguigna è disturbato se la quantità di sangue che penetra nel cervello non soddisfa il suo bisogno. Va notato che la sua ridistribuzione su parti del cervello è necessaria non solo per la sua normale funzionalità. Si verifica anche in caso di insorgenza di varie patologie, ad esempio, stenosi del lume del vaso (restringimento) o ostruzione (chiusura). A causa di una compromessa autoregolazione, la velocità del movimento del sangue in alcune parti del cervello rallenta ed è ischemica.

Tipi di violazioni MK

Esistono le seguenti categorie di alterazioni del flusso sanguigno nel cervello:

  1. Acuti (ictus) che si verificano improvvisamente con un lungo decorso e transitori, i cui principali sintomi (alterazione visiva, perdita della parola, ecc.) Non durano più di un giorno.
  2. Cronico causato da encefalopatie dincircolatorie. Sono divisi in due tipi: l'origine ipertensiva e causata da aterosclerosi.

Incidente acuto cerebrovascolare (ONMK)

L'incidente cerebrovascolare acuto causa disturbi persistenti dell'attività cerebrale. È di due tipi: emorragico (emorragia) e ischemico (chiamato anche infarto cerebrale).

emorragica

eziologia

L'emorragia (disturbo del flusso emorragico del sangue) può essere causata da varie ipertensione arteriosa, aneurismi vascolari, angiomi congeniti, ecc.

patogenesi

Come risultato di un aumento della pressione arteriosa, il plasma e le proteine ​​in esso contenute vengono rilasciati, il che porta alla macerazione del plasma delle pareti vascolari, causandone la distruzione. Una specie di sostanza specifica ialina-simile (una proteina simile alla cartilagine nella sua struttura) si deposita sulle pareti vascolari, il che porta allo sviluppo della ialinosi. Le navi assomigliano ai tubi di vetro, perdono la loro elasticità e la capacità di trattenere la pressione sanguigna. Inoltre, la permeabilità della parete vascolare aumenta e il sangue può attraversarlo liberamente, impregnando le fibre nervose (sanguinamento diapedemico). Il risultato di tale trasformazione può essere la formazione di microaneurismi e la rottura della nave con emorragia e l'ingresso di sangue nel midollo bianco. Pertanto, l'emorragia si verifica in seguito a:

  • Impregnazione al plasma delle pareti dei vasi sanguigni del midollo bianco o dei tubercoli ottici;
  • sanguinamento Diapedetic;
  • Microaneurismi educativi.

L'emorragia nel periodo acuto è caratterizzata dallo sviluppo di ematomi durante l'inserimento e la deformazione del tronco cerebrale nell'apertura tentoriale. Allo stesso tempo il cervello si gonfia, si sviluppa un edema esteso. Ci sono emorragie secondarie, più piccole.

Manifestazioni cliniche

Di solito si verifica durante il giorno durante l'attività fisica. Improvvisamente la testa inizia a fare male male, insorgono impulsi nauseante. La coscienza è confusa, una persona respira spesso e con un fischio, si verifica tachicardia, accompagnata da emiplegia (paralisi unilaterale delle estremità) o emiparesi (indebolimento delle funzioni motorie). I riflessi principali sono persi. L'occhio diventa immobile (paresi), si verificano anisocoria (pupille di diverse dimensioni) o uno strabismo di tipo divergente.

trattamento

Il trattamento dei disturbi della circolazione del sangue cerebrale di questo tipo include la terapia intensiva, il cui scopo principale è ridurre la pressione sanguigna, ripristinare la funzione vitale (percezione automatica del mondo esterno), interrompere il sanguinamento ed eliminare il gonfiore del cervello. Sono usati i seguenti farmaci:

  1. Abbassamento della pressione arteriosa - ganiloblocker (Arfonad, Benzogeksany, Pentamin).
  2. Per ridurre la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni e aumentare la coagulazione del sangue - Ditsinon, vitamina C, Vikasol, calcio Gluconato.
  3. Per migliorare la reologia (fluidità) del sangue - Trental, Vinkaton, Kavinton, Eufillin, Cinnarizin.
  4. Attività inibitoria fibrinolitica - ACC (acido amminocaproico).
  5. Antiedematoso - Lasix.
  6. Preparati sedativi
  7. Per ridurre la pressione intracranica, è prescritto un prelievo midollare.
  8. Tutti i farmaci sono iniettati.

ischemico

eziologia

NMC ischemico dovuto alla placca aterosclerotica

L'insufficienza circolatoria ischemica è più spesso causata da aterosclerosi. Il suo sviluppo può provocare forte ansia (stress, ecc.) O esercizio eccessivo. Può verificarsi durante una notte di sonno o subito dopo il risveglio. Spesso accompagna lo stato pre-infarto o infarto del miocardio.

sintomi

Può verificarsi all'improvviso o crescere gradualmente. Si manifestano sotto forma di mal di testa, emiparesi sul lato opposto alla lesione. Coordinamento alterato del movimento, nonché disturbi visivi e del linguaggio.

patogenesi

Il disturbo ischemico si verifica quando una quantità insufficiente di sangue scorre in un'area separata del cervello. Allo stesso tempo, si verifica un centro di ipossia in cui si sviluppano le formazioni necrotiche. Questo processo è accompagnato da una violazione delle principali funzioni cerebrali.

terapia

Il trattamento utilizza iniezioni di farmaci per ripristinare il normale funzionamento del sistema cardiovascolare. Questi includono: Korglikon, Strofantin, Sulfokamfokain, Reopoliklyukin, Cardiamine. La pressione intracranica è ridotta dal mannitolo o dal lasix.

Video: cause di vari tipi di colpi

Incidente cerebrovascolare transitorio

Incidente cerebrovascolare transitoria (PNMK) si verifica sullo sfondo di ipertensione arteriosa o aterosclerosi. A volte la causa del suo sviluppo diventa la loro combinazione. I sintomi principali di PNMK sono i seguenti:

  • Se il centro della patologia si trova nel pool di vasi carotidi, il paziente ha metà del corpo (dal lato opposto al centro) e parte del viso intorno alle labbra, è possibile la paralisi o la paresi a breve termine degli arti. Il discorso è rotto, ci può essere un attacco epilettico.
  • Quando la circolazione sanguigna è disturbata nell'area vertebro-basilare, le gambe e le braccia del paziente diventano deboli, vertigini, difficile deglutire e produrre suoni, fotopsia (comparsa di punti luminosi negli occhi, scintille, ecc.) O diplopia (scissione di oggetti visibili). Perde il suo orientamento, ha problemi di memoria.
  • I sintomi della circolazione del sangue cerebrale sullo sfondo dell'ipertensione si manifestano nel modo seguente: una testa e bulbi oculari iniziano a ferire, una persona sperimenta sonnolenza, sviluppa congestione delle orecchie (come in un aereo durante il decollo o l'atterraggio) e impulsi nauseabondi. Vampate faccia, aumenta la sudorazione. A differenza dei tratti, tutti questi sintomi si attenuano entro 24 ore. Per questo sono chiamati "attacchi transitori".

Il trattamento di PNMK è effettuato da agenti antipertensivi, tonici e cardiotonici. Antispastici che migliorano il flusso sanguigno nel cervello e utilizzano i bloccanti dei canali del calcio. I seguenti farmaci sono prescritti:

Dibazol, Trental, Clofelin, Vinkamin, Eufillin, Cinnarizine, Cavinton, Furasemid, beta-bloccanti. Come tonico - tinture alcoliche di ginseng e schisandra cinesi.

Disturbi cronici della circolazione cerebrale

L'incidente cerebrovascolare cronico (CNMC), a differenza delle forme acute, si sviluppa gradualmente. Ci sono tre fasi della malattia:

  1. Nella prima fase, i sintomi sono vaghi. Sono più come la sindrome da stanchezza cronica. Una persona si stanca rapidamente, il suo sonno è disturbato, spesso ha dolore e vertigini. Diventa irascibile e distratto. Cambia spesso il suo umore. Lui dimentica alcuni momenti insignificanti.
  2. Nel secondo stadio, l'alterazione cronica della circolazione cerebrale è accompagnata da un significativo deterioramento della memoria, si verificano lievi alterazioni delle funzioni motorie, causando instabilità dell'andatura. C'è un rumore costante nella testa. Una persona percepisce male le informazioni, senza concentrare la sua attenzione su di esse. Degrada gradualmente come persona. Diventa irritabile e insicuro di se stesso, perde il suo intelletto, reagisce inadeguatamente alle critiche e spesso diventa depresso. Ha costantemente le vertigini e ha mal di testa. Lui vuole sempre dormire. Performance - ridotta. Si adatta male al piano sociale.
  3. Nella terza fase, tutti i sintomi si intensificano. Il degrado della personalità va in demenza, la memoria soffre. Lasciando la casa da sola, una tale persona non troverà mai la via del ritorno. La funzione motoria è compromessa. Questo si manifesta nel tremore delle mani, rigidità dei movimenti. Disturbo del linguaggio evidente, mancanza di coordinazione dei movimenti.

L'ultimo stadio di NMC cronica - atrofia cerebrale e morte neuronale, lo sviluppo della demenza

La distruzione della circolazione cerebrale è pericolosa perché se il trattamento non viene eseguito nelle fasi iniziali, i neuroni muoiono - le unità di base della struttura cerebrale, che è impossibile da resuscitare. Pertanto, la diagnosi della malattia nelle fasi iniziali è così importante. Include:

  • Rilevazione di malattie vascolari che contribuiscono allo sviluppo di disturbi della circolazione cerebrale.
  • Diagnosi basata sui reclami dei pazienti.
  • Esame neuropsicologico sulla scala MMSE. Ti permette di rilevare l'indebolimento cognitivo testando. L'assenza di violazioni è indicata da 30 punti ottenuti dal paziente.
  • Scansione duplex per identificare lesioni di vasi cerebrali con aterosclerosi e altre malattie.
  • Tomografia a risonanza magnetica, che consente di rilevare piccoli focolai ipointensivi (con alterazioni patologiche) nel cervello.
  • Esami del sangue clinico: emocromo completo, profilo lipidico, coagulogramma, glucosio.

eziologia

Le cause principali dei disturbi della circolazione cerebrale sono le seguenti:

  1. Età. Per lo più si verificano in persone che sono entrati nella quinta decade.
  2. Predisposizione genetica.
  3. Lesione cerebrale traumatica.
  4. Sovrappeso. Le persone obese soffrono spesso di ipercolesterolemia.
  5. Ipodinia e maggiore emotività (stress, ecc.).
  6. Cattive abitudini
  7. Malattie: diabete mellito (insulino-dipendente) e aterosclerosi.
  8. Ipertensione. L'aumento della pressione è la causa più comune di ictus.
  9. Nella vecchiaia, i disturbi del flusso sanguigno nel cervello possono derivare da:
    • fibrillazione atriale
    • varie malattie degli organi e del sangue che formano il sangue,
    • tromboflebite cronica,
    • difetti cardiaci.

trattamento

Con il flusso sanguigno alterato cronico nel cervello, tutte le misure terapeutiche mirano a proteggere i neuroni cerebrali dalla morte a causa dell'ipossia, stimolando il metabolismo a livello dei neuroni e normalizzando il flusso sanguigno nei tessuti cerebrali. I medicinali per ciascun paziente sono selezionati individualmente. Dovrebbero essere assunti in un dosaggio strettamente specificato, monitorando costantemente la pressione sanguigna.

Inoltre, nei disturbi della circolazione cerebrale, accompagnati da manifestazioni di natura neurologica, si utilizzano antiossidanti, venotonici, vasodilatatori, neuroprotettori, farmaci che aumentano la circolazione sanguigna, sedativi e multivitaminici.

È anche possibile curare gli incidenti cerebrovascolari cronici con la medicina tradizionale usando varie tasse e tisane. Particolarmente utile è un'infusione di fiori di biancospino e una collezione che include la camomilla, una palude essiccata e l'erba madre. Ma dovrebbero essere usati come un ulteriore corso terapeutico, che rafforza la principale terapia farmacologica.

Le persone con un aumento di peso che sono a rischio di sviluppare aterosclerosi a causa di colesterolo alto hanno bisogno di rivolgere la loro attenzione alla nutrizione. Per loro, ci sono diete speciali, che puoi conoscere da un dietista, che supervisiona l'organizzazione della nutrizione dei pazienti che si trovano in ospedale in qualsiasi ospedale. I prodotti dietetici includono tutto ciò che è di origine vegetale, frutti di mare e pesce. Ma i prodotti lattiero-caseari, al contrario, dovrebbero essere a basso contenuto di grassi.

Se la colesterolemia è significativa e la dieta non dà i risultati desiderati, vengono prescritti farmaci che fanno parte del gruppo di statine: Liprimar, Atorvakar, Vabarin, Torvakard, Simvatin. Con un ampio grado di restringimento del lume tra le pareti delle arterie carotidi (oltre il 70%), è necessaria endoarterectomia carotidea (chirurgia), che viene eseguita solo in cliniche specializzate. Quando la stenosi è inferiore al 60%, è sufficiente un trattamento conservativo.

Riabilitazione dopo una violazione acuta della circolazione cerebrale

La terapia farmacologica può fermare il decorso della malattia. Ma per restituire l'opportunità di muoversi non poteva. Solo esercizi ginnici speciali possono aiutare in questo. Dobbiamo essere preparati al fatto che questo processo è piuttosto lungo e paziente. I parenti del paziente dovrebbero imparare come eseguire esercizi di ginnastica terapeutica e di massaggio, poiché saranno loro a doverli fare per sei mesi o più.

Alla base della riabilitazione precoce dopo una violazione dinamica della circolazione cerebrale al fine di ripristinare completamente le funzioni motorie indicate kinesiterapia. È particolarmente necessario nel ripristinare la motilità, poiché contribuisce alla creazione di un nuovo modello della gerarchia del sistema nervoso al fine di esercitare un controllo fisiologico delle funzioni motorie del corpo. In kinesiterapia, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  1. Ginnastica "Equilibrio", finalizzata a ripristinare il coordinamento dei movimenti;
  2. Il sistema di esercizi riflessi Feldenkrais.
  3. Il sistema Voigt, finalizzato a ripristinare l'attività motoria stimolando i riflessi;
  4. Mikrokenizoterapiya.

La ginnastica passiva "Balance" viene assegnata a ciascun paziente con disturbi della circolazione cerebrale, non appena la coscienza ritorna a lui. I parenti di solito aiutano il suo paziente a esibirsi. Include impastare le dita delle mani e dei piedi, la flessione e l'estensione degli arti. Gli esercizi iniziano ad esibirsi con gli arti inferiori, salendo gradualmente. Il complesso comprende anche l'impastamento della testa e del collo. Prima di iniziare gli esercizi e finire la ginnastica dovrebbero essere leggeri movimenti di massaggio. Assicurati di monitorare le condizioni del paziente. La ginnastica non dovrebbe causare il suo superlavoro. Il paziente stesso può fare esercizi per gli occhi (avvitando, ruotando, fissando lo sguardo a un certo punto e altri). A poco a poco, con il miglioramento delle condizioni generali del paziente, il carico aumenta. Un singolo metodo di recupero è selezionato per ciascun paziente, tenendo conto delle caratteristiche del decorso della malattia.

Foto: esercizi base di ginnastica passiva

Il metodo Feldenkrais è una terapia che agisce delicatamente sul sistema nervoso umano. Contribuisce al pieno ripristino delle capacità mentali, dell'attività fisica e della sensualità. Include esercizi che richiedono movimenti fluidi durante l'esecuzione. Il paziente deve concentrarsi sulla loro coordinazione, rendere ogni movimento in modo intelligente (coscientemente). Questa tecnica ti distrae da un problema di salute esistente e ti concentra su nuovi traguardi. Di conseguenza, il cervello inizia a "ricordare" i vecchi stereotipi e ritorna a loro. Il paziente sta esplorando costantemente il suo corpo e le sue capacità. Questo ti permette di trovare modi rapidi per farlo muovere.

La tecnica si basa su tre principi:

  • Tutti gli esercizi dovrebbero essere facili da imparare e memorizzare.
  • Ogni esercizio deve essere eseguito senza intoppi, senza sovraccaricare i muscoli.
  • Eseguendo l'esercizio, la persona malata dovrebbe godere del piacere del movimento.

Ma soprattutto, non si dovrebbero mai dividere i loro risultati in alto e in basso.

Ulteriori misure di riabilitazione

È ampiamente praticato per eseguire esercizi di respirazione, che non solo normalizzano la circolazione sanguigna, ma allevia anche la tensione muscolare che si verifica sotto l'influenza della ginnastica e dello stress da massaggio. Inoltre, regola il processo respiratorio dopo l'esecuzione di esercizi terapeutici e dà un effetto rilassante.

In caso di violazioni della circolazione cerebrale, al paziente viene prescritto un periodo di riposo a letto. Ciò può portare a varie complicazioni, come la ridotta ventilazione naturale dei polmoni, la comparsa di piaghe da decubito e contratture (la mobilità è limitata nell'articolazione). La prevenzione delle piaghe da decubito è un frequente cambiamento nella posizione del paziente. Si raccomanda di accendere lo stomaco. Allo stesso tempo, i piedi pendono giù, gli stinchi si trovano su morbidi cuscini, e sotto le ginocchia ci sono delle ruote di cotone rivestite di garza.

Per la prevenzione dello sviluppo delle contratture si raccomanda:

  1. Il corpo del paziente per dare una posizione speciale. Nei primi giorni, i suoi parenti che si prendono cura di lui lo trasferiscono da una posizione all'altra. Questo viene fatto ogni due o tre ore. Dopo la stabilizzazione della pressione sanguigna e migliorare le condizioni generali del paziente viene insegnato a farlo da soli. La seduta precoce del paziente a letto (se il benessere lo consente) non consentirà lo sviluppo delle contratture.
  2. Fare il massaggio, necessario per manutenzione di un tono di muscoli in norma. I primi giorni includono tratti leggeri (con tono aumentato) o impastamento (se il tono muscolare è ridotto) e dura solo pochi minuti. In futuro, i movimenti di massaggio sono migliorati. È permesso usare lo sfregamento. Aumenta la durata dei massaggi. Entro la fine della prima metà dell'anno, possono essere completati entro un'ora.
  3. Esercizi di esercizi che, tra le altre cose, combattono efficacemente contro la sincinesi (contrazioni muscolari involontarie).
  4. La vibrostimolazione delle parti paralizzate del corpo con una frequenza di oscillazioni da 10 a 100 Hz dà un buon effetto. A seconda delle condizioni del paziente, la durata di questa procedura può variare da 2 a 10 minuti. Si raccomanda di eseguire non più di 15 procedure.

In caso di disturbi della circolazione cerebrale, vengono utilizzati anche metodi di trattamento alternativi:

  • Riflessologia comprendente:
    1. Trattamento degli odori (aromaterapia);
    2. la versione classica dell'agopuntura;
    3. agopuntura nei punti di riflesso situati sui padiglioni auricolari (auricoloterapia);
    4. agopuntura di punti biologicamente attivi sulle mani (su-jack);
  • Terapia di Leech (hirudotherapy);
  • Bagno di conifere con aggiunta di sale marino;
  • Bagni di ossigeno

Video: riabilitazione dopo un ictus, il programma "Vivere è fantastico!"

Maggiori informazioni sulla riabilitazione complessa dopo ictus e attacchi ischemici, vedi il link.

Conseguenze di NMC

L'incidente cerebrovascolare acuto ha gravi conseguenze. In 30 casi su un centinaio di persone che hanno avuto questa malattia, diventa completamente indifeso.

  1. Non può mangiare, eseguire procedure igieniche, vestirsi, ecc. Queste persone hanno una capacità di pensare completamente compromessa. Perdono la cognizione del tempo e non sono affatto orientati nello spazio.
  2. Qualcuno ha la capacità di muoversi. Ma molte persone che, dopo una violazione della circolazione cerebrale, rimangono per sempre a letto. Molti di loro mantengono una mente chiara, capiscono cosa sta accadendo intorno a loro, ma sono senza parole e non possono esprimere a parole i loro desideri e sentimenti espressivi.

aree di comunicazione del danno cerebrale e delle funzioni vitali

Disabilità - il triste risultato di disturbi acuti e in molti casi di disturbi cronici della circolazione cerebrale. Circa il 20% dei disturbi acuti della circolazione cerebrale è fatale.

Ma c'è un'opportunità per proteggersi da questa grave malattia, indipendentemente da quale categoria di classificazione appartenga. Anche se molte persone lo trascurano. Questo è un atteggiamento attento alla tua salute e tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo.

  • D'accordo sul fatto che una persona sana non dovrebbe avere mal di testa. E se improvvisamente le vertigini, significa che c'era una sorta di deviazione nel funzionamento dei sistemi responsabili di questo corpo.
  • La prova di problemi nel corpo è una temperatura elevata. Ma molti vanno al lavoro quando è a 37 ° C, considerando normale.
  • Si ha il torpore a breve termine degli arti? La maggior parte delle persone li schiaccia senza chiedere: perché sta succedendo questo?

Nel frattempo, questi sono satelliti dei primi piccoli cambiamenti nel sistema di flusso sanguigno. Spesso, una violazione acuta della circolazione cerebrale è preceduta da un transitorio. Ma poiché i suoi sintomi scompaiono durante il giorno, non tutti hanno fretta di vedere un medico da esaminare e ricevere i farmaci necessari.

Oggi ci sono farmaci efficaci - trombolitici per il servizio medico. Fanno letteralmente miracoli sciogliendo i coaguli di sangue e ripristinando la circolazione cerebrale. Tuttavia, c'è un "ma". Per ottenere il massimo effetto, devono essere somministrati al paziente entro tre ore dopo la comparsa dei primi sintomi di ictus. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, cercare aiuto medico è troppo tardi, quando la malattia è passata in una fase difficile e l'uso dei trombolitici è già inutile.

Violazione della circolazione cerebrale

Il cervello appartiene al centro direttivo principale dell'intero organismo, è responsabile del coordinamento del lavoro coordinato di tutti i tessuti e sistemi, del lavoro completo degli organi interni. Attività superiore, discorso, pensiero, percezione, movimento: queste sono tutte aree di responsabilità del cervello. Pertanto, la fornitura completa di glucosio e ossigeno ad esso, e molti altri substrati necessari per l'attività vitale, deve avvenire continuamente e in un ordine prioritario.

Contenuto dell'articolo

Le caratteristiche dell'afflusso di sangue e del lavoro cellulare sono tali che è il tessuto, anche in presenza di problemi corporei e in presenza di varie patologie, che vengono fornite prima di tutto del sangue (insieme al muscolo cardiaco) per garantire il funzionamento di tutti gli altri organi e sistemi. Nella medicina moderna, grande attenzione viene rivolta a un problema come la violazione dell'afflusso di sangue al cervello di origine acuta e cronica, poiché a causa di questa patologia la percentuale delle cosiddette "giovani morti" aumenta ogni anno, così come i casi di disabilità con conseguenze gravi e irreversibili.

40-50 anni fa, casi gravi sono stati registrati soprattutto negli anziani che hanno superato il 60 ° anniversario, oggi i problemi con il flusso sanguigno sono spesso rilevati in pazienti di età compresa tra 30 e 40 anni e in alcuni casi anche fino a 30 anni. Questa tendenza è pericolosa perché i giovani affrontano la disabilità completa, la disabilità e l'incapacità di muoversi autonomamente come risultato di un ictus.

Circolazione cerebrale in condizioni normali

A causa della particolare struttura delle navi, il processo di fornitura di sangue alle cellule viene effettuato in modo continuo e completo in qualsiasi condizione, sia esso riposo e sonno o attività vigorosa durante i periodi di stress e duro lavoro. Regolando il tono - l'emisfero e il tronco ricevono le sostanze necessarie continuamente e nella quantità richiesta, anche se l'attività fisica aumenta o è necessaria una concentrazione mentale. Ciò è possibile grazie alla ridistribuzione del flusso di sangue da un dipartimento all'altro, dove in un dato momento sono richiesti più ossigeno e cibo.

Con varie deviazioni dalla norma dovute a caratteristiche dell'età o varie patologie, si formano disturbi circolatori del cervello, con forme acute o un decorso cronico, progressivamente progressivo. A causa delle violazioni del tono dei capillari e delle vene o del processo di distribuzione del sangue attraverso le regioni, la fornitura di ossigeno e glucosio alle cellule viene bloccata, a causa della quale muoiono progressivamente. Dato che i neuroni non hanno la capacità di rigenerarsi, le funzioni nell'area delle cellule morte vengono perse irrimediabilmente.

Di solito, il povero flusso sanguigno del cervello si forma a causa del forte restringimento del lume capillare causato da spasmo o vari processi patologici al suo interno, così come bloccando il suo lume (otturazione) con una placca, un trombo o un embolo. La violazione del flusso di sangue attraverso i vasi porta a sanguinamento di alcune aree (ischemia).

Cause di un incidente cerebrovascolare

Se parliamo delle cause principali e dei fattori correlati che portano a questa deviazione, possiamo distinguere quanto segue.

  • L'effetto dell'età. I problemi di circolazione del sangue di solito si sviluppano dopo 45-55 anni, così come la predisposizione genetica.
  • Rischio significativamente più elevato di danni cerebrali in presenza di lesioni alla testa in precedenza (commozioni cerebrali, contusioni).
  • Cattive abitudini e la presenza di eccesso di peso a causa di cambiamenti nell'equilibrio dei grassi e l'accumulo di colesterolo sulle pareti dei capillari può portare a una violazione della circolazione del sangue nella testa.
  • Mancanza di attività motoria, specialmente in combinazione con stress cronico ed elevata emotività.
  • Tali patologie come diabete mellito, ipertensione di qualsiasi origine, problemi cardiaci che portano a compromissione della dinamica ha un impatto significativo.
  • Contribuire alla formazione di malattie e disturbi della coagulazione del sangue con tendenza alla trombosi e con aumento del sanguinamento.
  • Uno dei problemi abbastanza comuni che hanno una natura progressiva è il flusso sanguigno alterato nella regione del rachide cervicale in osteocondrosi, che colpisce anche il flusso sanguigno nelle arterie.

Cos'è l'incidente cerebrovascolare?

Sulla base dei fattori causali elencati, puoi rispondere alla domanda su che tipo di patologia. Questi sono problemi dei capillari, come risultato della formazione di cui l'ossigeno e le sostanze nutritive sono costantemente o periodicamente disgregate dall'erogazione di neuroni (di una certa area della corteccia o formazioni sottocorticali) di ossigeno e sostanze nutritive, a causa della quale soffrono di ipossia e "fame" e progressivamente si estinguono. Di conseguenza, il funzionamento delle zone che soffrono di ipossia e di carenze nutrizionali è compromesso, il che influenza il lavoro dell'organismo nel suo complesso.

Se la scarsa circolazione del sangue nella testa si forma in una piccola area, i neuroni vicini possono assumere le funzioni perse dalle cellule interessate, e esternamente sul corpo non può influenzare. Ma la morte di una grande porzione della corteccia o subcorteccia, o il tronco minaccia con gravi disturbi sensoriali o motori, cambiamenti irreversibili e persino la morte del paziente in assenza di assistenza medica tempestiva.

Tipi di disturbi del flusso sanguigno cerebrale

In base al momento dell'evento e alla durata dell'esposizione, tutte le possibili violazioni possono essere suddivise in due grandi gruppi.

  • Processi acuti che si verificano all'improvviso, sullo sfondo della salute completa, portando a cambiamenti netti e pronunciati di natura sia a breve termine e reversibile (attacchi ischemici transitori) e natura irreversibile (tratti di tipo ischemico ed emorragico).
  • Lesioni croniche o la cosiddetta progressiva encefalopatia dyscirculatory (danno tissutale a causa di deficit nutrizionale e ipossia).

Disturbi circolatori acuti dei vasi cerebrali

Se si tratta di una malattia acuta che viene considerata con precisione, la condizione si presenta in modo brusco, sullo sfondo di fattori provocatori o qualche tempo dopo la loro esposizione, e porta a gravi e marcati disturbi nel lavoro.

Per tipo di lesione, ci sono tre opzioni:

  • ictus emorragico (emorragia);
  • ictus ischemico (infarto cerebrale);
  • attacco ischemico transitorio (disturbi ischemici transitori).

Un ictus emorragico si verifica quando un capillare è rotto, affetto da aterosclerosi o un'altra patologia, sullo sfondo di un aumento della pressione all'interno del suo lume, un effetto traumatico o anomalie congenite. Di conseguenza, un certo volume di sangue viene versato nell'area della materia grigia e le cellule si saturano con esso, vengono schiacciati e le funzioni vengono disturbate, il che porta alla morte di una certa area della corteccia o della subcortex e di altre strutture.

I sintomi principali includono il verificarsi di un attacco durante il giorno, sullo sfondo di attività fisica o esperienze emotive, a partire da un improvviso mal di testa e nausea, confusione di coscienza sullo sfondo di respiro crescente e difficoltoso, tachicardia (battito cardiaco accelerato). Le lesioni unilaterali degli arti e del viso (paralisi, emiplegia) sono tipiche, con perdita dei riflessi, diverse dimensioni della pupilla, paralisi degli occhi e strabismo.

Ictus ischemico si verifica sullo sfondo di un lungo spasmo o blocco di un trombo o embolo. La presenza di lesioni aterosclerotiche contribuisce al restringimento del lume dei vasi, motivo per cui la circolazione sanguigna del cervello è stata inizialmente disturbata, ma può essere compensata da ulteriori anastomosi di bypass.

Con fattori provocatori (stress, ansia, carichi pesanti), durante una notte di sonno o al risveglio, possono verificarsi spasmi acuti o coaguli di sangue, che causano sintomi patologici:

  • insorgenza improvvisa o aumento del mal di testa;
  • paralisi sul lato opposto del corpo;
  • disturbi del movimento, squilibrio dell'andatura;
  • disturbi del linguaggio e della vista.

TIA (attacco ischemico transitorio), o disturbi transitori del flusso sanguigno, sono tipici dell'ipertensione o dell'aterosclerosi. Le manifestazioni di solito sono di breve durata e reversibili, gradualmente scompaiono quando il flusso sanguigno ritorna e dura non più di un giorno.

Le manifestazioni di TIA, a seconda della posizione dell'ischemia, includono quanto segue:

  • intorpidimento della metà del corpo opposto alla lesione;
  • breve paralisi degli arti o paresi (lesione parziale);
  • intorpidimento del viso, disturbi del linguaggio;
  • convulsioni epilettiche;
  • debolezza alle gambe e alle braccia, vertigini, deglutizione alterata e pronuncia sonora;
  • disturbi visivi con lampi negli occhi, punti, raddoppio degli oggetti;
  • vuoti di memoria, perdita di orientamento.

I segni principali di alterata circolazione cerebrale in presenza di ipertensione arteriosa, in particolare le crisi, sono specifici. Questi includono un forte mal di testa con una sensazione di pressione nella zona degli occhi, una costante sensazione di sonnolenza, congestione delle orecchie (come in un aereo), attacchi di nausea e vomito. Sullo sfondo di questi sintomi, il viso diventa rosso e la separazione del sudore freddo appiccicoso aumenta bruscamente, tali manifestazioni portano alla paura della morte, ma scompaiono durante il giorno.

Incidente cerebrovascolare cronico

Oltre ai disturbi acuti con sintomi clinici luminosi, ci sono disturbi cronici del flusso sanguigno (CNMC). I meccanismi patologici sono associati a un progressivo peggioramento del flusso sanguigno a causa di vari cambiamenti nei capillari. Cioè, se definiamo hnmc - di cosa si tratta, possiamo dire che si tratta di una condizione progressiva che si verifica sullo sfondo di cambiamenti patologici nei vasi (spasmo e restringimento del loro lume, formazione di placche, indurimento), che porta all'ipossia cronica e alla mancanza di nutrizione tissutale. Sullo sfondo di questo problema, si forma una patologia speciale: l'encefalopatia dincircolatoria (DEP), con la sua corteccia letteralmente "bloccata" con piccoli focolai di morte cellulare, a causa della quale si verifica un progressivo esaurimento delle sue funzioni principali.

Inizialmente, i cambiamenti sono appena evidenti, la mancanza di nutrizione e ossigeno è compensata dall'aumento della velocità del flusso sanguigno e dalle sue capacità compensatorie. Poiché la progressiva morte dei neuroni aumenta gradualmente e diventa sempre più vivida e pronunciata. Nel corso degli anni, questo porta a problemi di memoria, funzioni cognitive e anche abilità di auto-cura, problemi del sonno, alimentazione e funzioni fisiologiche. Le persone con DEP grave ricevono disabilità e richiedono cure e supervisione costanti.

In base al tipo di disturbi, si possono distinguere tre varianti patologiche.

  • Tipo angiospastico di disturbi emodinamici cerebrali, in cui la quantità di sangue nelle arterie diminuisce con un aumento del loro tono, mentre l'uscita del sangue attraverso le vene è abbastanza normale. Gli spasmi delle arterie causano mal di testa serale, irritabilità, problemi di vista (visione doppia, mosche) e la coordinazione dei movimenti.
  • Tipo di Angiogipotonichesky di violazioni con una diminuzione nel tono di navi arteriose e difficoltà in termini di deflusso venoso. Manifestato sotto forma di "arcuati" mal di testa nella zona del collo durante la notte o al mattino, soprattutto quando si prende una posizione orizzontale, la formazione di edema nelle palpebre, nausea, sonnolenza e letargia.
  • Il tipo misto ha segni di tutte le varianti descritte dei disturbi emodinamici cerebrali.

La malattia cronica dura da molti anni, ha progredito costantemente anche contro lo sfondo del trattamento, inizialmente portando solo a cambiamenti metabolici, quindi alla formazione di sintomi organici grossolani. Nell'ultima fase, HNMK causa disabilità e completa impotenza dei pazienti.

Metodi di trattamento di un incidente cerebrovascolare

Una delle patologie più pericolose del cervello è una violazione della circolazione cerebrale, il trattamento di questa malattia coinvolge molte fasi e la sua efficacia dipende fortemente dalla fase in cui è stata diagnosticata la malattia.

Il disturbo cronico della circolazione cerebrale è un malfunzionamento che si sviluppa lentamente nel flusso sanguigno al cervello, che porta alla comparsa di una grande quantità di tessuto cerebrale morto e interruzioni nel suo funzionamento.

Segni di un incidente cerebrovascolare

Il cervello è un organo straordinario che controlla tutte le funzioni del corpo umano. Il corretto lavoro dei centri cerebrali richiede enormi riserve di energia e entrano nel cervello con l'aiuto del flusso sanguigno. Il principale fattore nel lavoro di questo sistema sono le differenze nella struttura delle arterie del cervello, che formano un cerchio continuo e preservano l'unicità dei processi metabolici nel cervello umano.

A causa di alterazioni del flusso sanguigno nell'aterosclerosi vascolare, c'è una contraddizione tra l'attuale necessità di sangue e la sua effettiva erogazione al cervello. In questo caso, anche un minimo cambiamento di pressione può portare alla comparsa di una patologia di una parte del cervello che viene fornita con un vaso danneggiato, e quindi alla morte delle cellule cerebrali attraverso una serie di reazioni chimiche. Tali problemi portano al fatto che il paziente ha disturbi di diversa natura.

L'insorgere di manifestazioni mediche di carenza di ossigeno si verifica a causa di carenza di sangue nel cervello a pressione elevata, aterosclerosi dei vasi sanguigni, cambiamenti nelle proprietà delle cellule del sangue, lesioni cerebrali traumatiche, avvelenamento e un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

La rottura del flusso sanguigno cerebrale conduce prima a cambiamenti strutturali e quindi distruttivi nei neuroni del cervello. Con l'età, la malattia si approfondisce, sviluppando e catturando nuove aree del cervello.

Se nelle prime fasi del flusso sanguigno alterato cronico nel cervello, la stenosi vascolare è la sindrome principale, che è caratterizzata da affaticamento rapido, umore incostante, dimenticanza, disturbi del sonno, mal di testa e disorientamento nello spazio, poi quando la patologia si approfondisce, i disturbi motori e le crisi generali del corpo compaiono, fino agli ictus.

Al secondo stadio di compromissione cronica del flusso sanguigno cerebrale, tutti i tipi di memoria si deteriorano drammaticamente, i cambiamenti nella personalità di una persona iniziano: irritabilità, tristezza, diminuzione dell'intelligenza, la capacità di pensare diminuisce in modo astratto, l'attenzione scompare, l'autocritica scompare, il rumore estraneo nella testa e l'incertezza appaiono esempio quando si cammina.

Durante l'esame iniziale, uno specialista scoprirà l'assenza o l'inibizione di molte reazioni mimiche, compresi i segni di automatismo forzato, insufficienza piramidale. L'efficienza e l'adattabilità sociale di una persona sono notevolmente ridotte.

Al terzo stadio, sono possibili la comparsa di demenza, sindrome di Parkinson, patologia pseudobulbare, insufficienza vestibolare e forti lesioni localizzate, che portano alla trasformazione dei pazienti con disabilità.

I disturbi mentali sono espressi da disturbi mentali: i pazienti hanno una grave perdita di memoria (possono non trovare la via di casa, uscire, confondere i parenti, smettere di navigare nello spazio e nel tempo, eventi che si verificano), il comportamento e l'intera personalità di una persona cambia. Tutto ciò può essere descritto come la distruzione dell'individualità umana.

La sindrome di Parkinson è caratterizzata dall'estinzione di attività mimica ed emozionale, da disturbi dell'andatura: il paziente si muove lentamente, strisciando con le gambe, in uno stato semi-piegato, c'è un vincolo di movimenti, tremore degli arti e della testa, c'è tensione costante nei muscoli.

La patologia pseudobulbare è un disturbo del riflesso e della parola della deglutizione. Questa manifestazione della malattia si esprime anche nel fatto che i pazienti possono piangere o ridere in modo inaspettato per se stessi. Un sintomo ovvio consiste nel tirare le labbra in un tubo quando vengono toccate con un martello. Questo è il cosiddetto riflesso del tronco.

L'insufficienza vestibolare è un cambiamento nel senso di equilibrio e movimento: una persona è instabile, viene lanciata da una parte all'altra fino a cadere. In questa fase, i pazienti soffrono i cataclismi cerebrali più acuti - ictus di varie eziologie.

Diagnosi in violazione del flusso sanguigno cerebrale

Le attività principali sono:

  • identificazione della patologia vascolare (ipertensione, aterosclerosi, diabete) in un paziente negli anni precedenti;
  • dati di test e analisi neuropsicologici;
  • esame di un oftalmologo, in grado di rilevare segni di patologia nel fondo;
  • dati a doppia scansione, che consentiranno la visualizzazione del danno aterosclerotico ai vasi cerebrali e alle deformità vascolari;
  • risultati del tomogramma a risonanza magnetica - identificazione di piccoli focolai in aree vicino ai ventricoli del cervello, cambiamenti nelle aree libere, segni di decadimento e necrosi della corteccia cerebrale e altre patologie;
  • esami del sangue - sia generali che per la presenza di cambiamenti nel contenuto di varie sostanze.

Patologie vascolari del cervello sono in prima posizione nella lista delle cause di mortalità in quasi tutti i paesi del mondo.

Prima trovi una malattia e inizi la terapia, più è probabile che salvi le funzioni cerebrali di base e la vita di una persona. I neuroni distrutti non vengono ripristinati. Il paziente può solo mantenere la speranza che la flessibilità delle cellule cerebrali consenta al loro corpo di attivare i neuroni "dormienti" che compensano le funzioni dei morti. Questo è un grosso problema. Per questo motivo, tutte le azioni dovrebbero mirare a prevenire la morte dei neuroni. Il trattamento dei rimedi popolari in questi casi è rigorosamente controindicato.

Mal di testa ricorrenti, perdita di orientamento, aumento della pressione, alterazioni delle funzioni mentali e persino dimenticanza dovrebbero portare a un appuntamento con uno specialista.

Trattamento dei disturbi del flusso sanguigno cerebrale

Il trattamento dei disturbi circolatori cerebrali dovrebbe essere finalizzato a fermare le interruzioni nel flusso sanguigno cerebrale, a migliorare i processi metabolici nel cervello, a proteggere le cellule cerebrali dalla carenza di ossigeno e a trattare la patologia vascolare principale, che di solito è la causa di questa disfunzione.

La terapia antipertensiva è una delle aree più efficaci per la prevenzione dei disturbi del flusso sanguigno cerebrale. Come terapie non farmacologiche, l'estrazione di sale e bevande alcoliche dalla dieta, la perdita di peso, la dieta, l'aumento dell'attività fisica, lo stile di vita sano aiuta molto bene.

Forse l'uso della terapia a base di erbe. Si raccomanda in particolare di usare la tintura di biancospino in un quarto di tazza quattro volte al giorno prima di mangiare (un cucchiaio da tavola di infiorescenze di biancospino per una tazza di acqua tiepida purificata, questo brodo deve essere infuso per almeno 120 minuti). L'estratto di valeriana, 2 compresse tre volte al giorno, e una collezione di medicinali composta da tre parti di germogli di motherwort, come molte parti di erba di trifoglio e infiorescenze di biancospino, nonché una parte di fiori di camomilla, aiutano anche bene. Un cucchiaio del liquido ottenuto viene infuso almeno un terzo in un bicchiere di acqua bollita, quindi deve essere scolato e preso una mezza tazza due volte al giorno 1 ora dopo i pasti.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Ipertensione e ipertensione: qual è la differenza e la differenza?

Le persone che vivono con la pressione alta non sempre sanno esattamente quale sia la loro malattia. Ipertensione e ipertensione, le differenze tra le quali molti non vedono, sono spesso scambiate per la stessa malattia.

IRR nei bambini: sintomi e trattamento, cause a diverse età

In questo articolo imparerete le peculiarità del decorso della distonia vegetativa-vascolare nei bambini, come questa malattia si manifesta nell'infanzia (3-12 anni).

Come trattare l'emorragia oculare

Un giorno, arrivando allo specchio, vedi un quadro scoraggiante - c'era un livido negli occhi. Per correre in ospedale o, per esempio, fare a gocce a casa? È meglio consultare un oftalmologo, poiché l'emorragia negli occhi può avere molte spiegazioni - dallo sforzo fisico improvviso ai sintomi di malattie molto gravi.

Come migliorare i vasi sanguigni

Un quarto delle morti nel mondo è dovuto a problemi della nave. Molte persone vivono senza nemmeno sapere che il loro sistema circolatorio ha bisogno di aiuto. Pertanto, non sono interessati a modi per correggere la situazione.

Cosa significa se la lipoproteina ad alta densità (HDL) è elevata?

Cos'è la lipoproteina ad alta densità?Le lipoproteine ​​(sono lipoproteine) sono una combinazione di grassi (lipidi) e proteine.C'è la seguente classificazione di questi composti:

Ricarica per aritmie cardiache

L'aritmia è una delle malattie comuni del sistema cardiovascolare. La malattia è caratterizzata dalla violazione del ritmo, della frequenza e della sequenza delle contrazioni cardiache.