L'angiodistonia cerebrale dei vasi cerebrali è una condizione delle arterie, vene di diverso diametro, in cui la circolazione del sangue nel cervello è disturbata a causa di un aumento / diminuzione del tono dei vasi sanguigni.

Tipi di angiodistoni del cervello

L'aumento del tono muscolare della parete del vaso provoca un restringimento del lume attraverso il quale si muove il sangue. Questo riduce il flusso sanguigno cerebrale totale, che porta alla carenza di ossigeno dei neuroni, alla mancanza di apporto di nutrienti.

La riduzione del tono dello strato muscolare dei vasi sanguigni causa anche insufficiente afflusso di sangue al cervello a causa dell'incapacità dei vasi sanguigni di creare la necessaria velocità del flusso sanguigno.

La violazione del tono può essere carattere sistemico o focale. L'angiodistonia può svilupparsi in ipertensione, tipo ipotonico o essere mista.

Le cause dell'angiodistonia possono essere fisiologiche, transitorie o svilupparsi come uno stato stabile. Il trattamento può essere efficace solo dopo aver esaminato e identificato la causa dell'angiodistonia del cervello.

motivi

La causa dell'angiodistonia cerebrale può essere una malattia o una condizione fisiologica risolta senza trattamento con nutrizione migliorata, rispetto per il sonno e il riposo.

I cambiamenti transitori sono causati da:

  1. scarsa nutrizione;
  2. il fumo;
  3. uso di alcol;
  4. mancanza di attività fisica;
  5. lesione alla testa.

Per i disturbi sistemici del tono, è necessario il trattamento della malattia di base.

Causato da violazioni del tono vascolare del cervello:

  • disturbi endocrini
    • malattia della tiroide;
    • patologie surrenali;
    • infiammazione delle ovaie;
    • patologie della ghiandola pituitaria;
    • malattia di Addison;
  • malattie somatiche
    • aterosclerosi;
    • malattie del tubo digerente;
    • pancreatite;
    • amiloidosi;
  • infezioni;
  • osteocondrosi del rachide cervicale;
  • alta pressione intracranica;
  • interruzione del sistema nervoso autonomo;
  • la menopausa;
  • allergie.

sintomi

La gravità dei sintomi nell'angiodistonia dei vasi cerebrali è determinata dalla causa di questa condizione. La malattia può manifestarsi come una crisi angiodonica, o può procedere come un cambiamento permanente di stato.

I sintomi dell'angiodistonia cerebrale variano a seconda del decorso ipertensivo o ipotonico della malattia. Il tono alterato può verificarsi anche con la pressione sanguigna normale.

I sintomi dell'angiodistonia cerebrale si riscontrano in donne in gravidanza che soffrono di disturbi metabolici, ipertensione e malattie ormonali.

Comune a tutti i tipi di angiodistonia del cervello sono i sintomi:

  • mal di testa che piagnucola, spara al personaggio nella tempia, al collo;
  • vertigini;
  • pressione sanguigna instabile;
  • astenopia: rapido affaticamento visivo nell'esaminare oggetti vicini;
  • rumore nella testa;
  • impulso aumentato o lento;
  • sensazioni di oggetti rotanti;
  • cambiamenti di umore incontrollabili;
  • disturbi del sonno;
  • intorpidimento degli arti.

I sintomi della patologia vascolare del cervello ipotonico si manifestano con affaticamento, cianosi cutanea, frequenti condizioni pre-inconsce, svenimento, sonnolenza durante il giorno, sensazione di debolezza al mattino dopo una lunga notte di sonno.

Il tipo ipertensivo di angiodistonia è caratterizzato da mal di testa pulsante causato da uno spasmo delle arterie, oscuramento degli occhi e dolore nel cuore.

Sintomi nei bambini e negli adolescenti

Segni di angiodistonia del cervello, manifestati da deterioramento della memoria, dolore al collo, visione alterata, si osservano non solo negli adulti. Il bambino può avere mal di testa, mancanza di appetito, diminuire l'interesse nei giochi attivi.

Seduti al computer per giorni e notti, la mancanza di attività fisica può provocare gli spasmi più forti di vasi cerebrali in un adolescente, accompagnata da nausea, oscuramento degli occhi, vomito. Il tono vascolare alterato può essere la causa di stato emotivo instabile, depressione, sensazione di mancanza d'aria in un adolescente.

Possibili complicazioni

Senza trattamento, la condizione dell'angiodistonia può essere complicata dall'encefalopatia, una malattia in cui un apporto insufficiente di ossigeno e sostanze nutritive porta alla morte dei neuroni e al danno funzionale al cervello.

Se la violazione del tono vascolare si sviluppa in un bambino, è necessario un trattamento completo per evitare il rischio di infarto in età adulta.

Principi di trattamento

La distrofia angio-cerebrale è una condizione transitoria e quando lo stile di vita cambia, abitudini alimentari, smettere di fumare e cambiare alcol, è spesso possibile eliminare completamente questo disturbo.

Ma a volte la causa dell'angiodistonia del cervello è una malattia, per identificare quale è necessaria per condurre una diagnostica complessa usando:

Secondo i dati della ricerca, vengono identificate le malattie che hanno causato lo sviluppo dell'angiodistonia cerebrale. Il trattamento è prescritto solo dopo aver determinato la causa della malattia.

Per tipo ipertonico

Durante il flusso di angiodistonia con ipertensione, il paziente viene prescritto:

  • Pirroksan, Tropafen, Fentolamin, Pentserin - farmaci che normalizzano la pressione sanguigna, migliorano il sonno;
  • bloccanti adrenergici - Enalapril;
  • Valosedan, Corvalol, motherwort, valeriana;
  • calcio-antagonista - Nifedipina;

Tipo ipotonico

Una violazione del tono vascolare del cervello secondo il tipo ipotonico è meno comune, ed è necessario trattare un paziente in questa condizione:

  • broncodilatatori - Eufillin, Teofillin;
  • m-holinoblokatorami: atropina;
  • bere caffè, tè verde;
  • uso di antiossidanti - prodotti contenenti:
    • licopene - pomodori, pompelmo, anguria;
    • carotene - carote, spinaci, lattuga, pomodori;
    • luteina: mais, uova, pistacchi, zucca;
    • antociani - mirtilli, ribes nero, lamponi.

Quando l'angiodistonia del cervello è ipotonica, il trattamento deve essere supportato dall'aggiunta di sforzo fisico, che aumenta il flusso sanguigno e aumenta la pressione arteriosa sistemica. In questo caso, un carico di energia moderato ne trarrà beneficio e, naturalmente, emozioni positive che danno un esercizio cardiovascolare attivo: ballare, correre, nuotare.

prevenzione

L'angiodistonia cerebrale è trattabile in base ai cambiamenti dello stile di vita a favore dell'abbandono del fumo e dell'alcool. Nella dieta, è necessario inserire la vitamina PP per rafforzare i vasi sanguigni, il tocoferolo, il carotene e l'acido ascorbico.

Dalla dieta è necessario eliminare cibi fritti, grassi, carni affumicate, ridurre l'assunzione di sale. Si consiglia il tè verde, si consiglia un tè nero debole, ma il caffè con disturbo ipertonico del tono vascolare dovrà essere abbandonato.

angiodystonia

L'angiodistonia (distonia vascolare) è una violazione della funzione tonica adattativa dei vasi sanguigni causata da una violazione della struttura delle pareti dei vasi sanguigni, nonché dallo sviluppo dello strato muscolare, caratterizzato da inadeguatezza, insufficienza o ridondanza della funzione, che si manifesta come un disturbo del flusso sanguigno regionale (locale) o generale. L'angiodistonia può colpire sia vasi arteriosi che venosi.

Il tono vascolare è la funzione principale della muscolatura liscia della parete vascolare, che fornisce le caratteristiche meccaniche e i parametri geometrici delle pareti e dei lumi dei vasi.

L'angiodistonia cerebrale è una violazione della funzione tonica dei vasi del cervello, che si manifesta con un complesso sintomatico caratteristico.

Angiodistonia - un disturbo del tono vascolare di varie eziologie (funzionale, organico), localizzazione, meccanismo di sviluppo. L'angiodistonia non è una malattia indipendente e nella maggior parte dei casi agisce come un concomitante (secondario) complesso di sintomi, disturbi causati dalla malattia di base. L'angiodistonia è osservata sullo sfondo delle seguenti malattie:

  • Patologia delle ghiandole endocrine (ovaie, ghiandole surrenali, ipofisi, ghiandola tiroidea);
  • Funzione alterata del sistema nervoso autonomo;
  • Infezioni focali;
  • Malattie degli organi interni (amiloidosi, malattie gastrointestinali, pancreatite, aterosclerosi e altri);
  • Malattie del sistema nervoso, lesioni alla testa, una storia di commozione cerebrale;
  • Reazioni allergiche;
  • mancanza di esercizio;
  • Processi infettivi cronici;
  • Caratteristiche della personalità del paziente (aumento della sospettosità, irritabilità, un grado speciale di ansia).

L'angiodistonia è inerente a più adulti, ma ultimamente è sempre più diagnosticata nei bambini in età scolare.

L'angiodistonia è classificata secondo i seguenti indicatori:

  • In base all'eziologia e alla patogenesi, si distinguono l'angiodistonia primaria (neurogenica) e sintomatica;
  • La localizzazione distingue la violazione localizzata (monoregionale) e l'angiodistonia poligionaria (sistemica);
  • Per la natura del flusso, ci sono violazioni permanenti e una crisi angiodistoniana;
  • Secondo la pressione arteriosa, sullo sfondo del quale si sviluppa una violazione del tono vascolare, l'angiodistonia si distingue sullo sfondo della normotensione, disturbi sullo sfondo dell'ipertensione o sullo sfondo dell'ipotensione.

Segni caratteristici dell'angiodistonia

I principali sintomi dell'angiodistonia sono mal di testa di diversa natura ed eziologia, calo della pressione sanguigna, vertigini, insonnia, intorpidimento delle estremità, acufeni sistematici. Un senso di pesantezza si sviluppa nella testa. Alcuni pazienti riportano problemi di memoria, alterazione della funzione visiva, udito, olfatto. In alcuni casi, i segni di angiodistonia sono dolore agli arti, collo, schiena.

Il mal di testa, che è un segno di angiodistonia, è localizzato nelle parti temporale e temporale-parietale della testa. Il dolore può essere noioso, dolente, carattere di ripresa.

In rari casi, uno dei possibili sintomi dell'angiodistonia è la depressione, che è caratterizzata dalla perdita di controllo sullo stato emotivo, difficoltà di respirazione. La depressione durante l'angiodistonia si sviluppa sullo sfondo di un mal di testa debilitante che sconvolge il ritmo della vita di una persona. Spesso, il mal di testa non è associato a fatica, stress. Il dolore può verificarsi in qualsiasi momento della giornata, anche dopo un lungo periodo di riposo, a riposo.

Di norma, i segni di angiodistonia si manifestano nell'aggregato, il che facilita la diagnosi della violazione.

I sintomi dell'angiodistonia durante la lettura dei risultati di studi clinici sono:

  • Modifica del diametro e del lume della nave;
  • Esaurimento del flusso sanguigno;
  • Spostamento di navi.

Angiodistonia cerebrale: le conseguenze dello sviluppo della violazione

L'angiodistonia cerebrale può svilupparsi a causa di vari disturbi nel corpo (fattori interni), e a causa dell'influenza di fattori esterni (ad esempio, situazioni stressanti, mangiare pasti pesanti).

L'angiodistonia cerebrale richiede una diagnosi approfondita. In caso di mancanza di un trattamento adeguato sullo sfondo dell'angiodistonia, può svilupparsi encefalopatia - una malattia del cervello di natura non infiammatoria. L'encefalopatia sullo sfondo dell'angiodistonia cerebrale si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Depressione cronica;
  • Frequenti mal di testa sullo sfondo di stress, stanchezza;
  • Disturbi della coscienza, memoria;
  • vertigini;
  • Mancanza di iniziativa

I sintomi concomitanti possono essere anche affaticamento, sbalzi d'umore, pesantezza alla testa, disturbi del sonno e altri segni di angiodistonia.

Angiodistonia: diagnosi del disturbo

Se si sospetta l'angiodistonia, è necessario un esame completo. I principali metodi di diagnosi dell'angiodstonia sono le tecniche non invasive, una delle quali è la rheoencephalography - uno studio dei vasi cerebrali, basato sul monitoraggio dei cambiamenti nei valori di resistenza del tessuto quando esposti a deboli impulsi elettrici ad alta frequenza. Pertanto, è possibile ottenere informazioni oggettive sull'apparato vascolare del cervello: tono vascolare, reattività dei vasi cerebrali, elasticità delle loro pareti, grandezza del riempimento del sangue del polso.

I seguenti metodi saranno utilizzati anche nella diagnosi dell'angiodistonia:

  • Ultrasuoni dei vasi arteriosi e periferici;
  • Screening per modifiche ischemiche del miocardio con un ECG.

Inoltre, se si sospetta l'angiodistonia, è necessario differenziare i sintomi con segni di malattie psicosomatiche.

Angiodistonia: trattamento e prognosi

L'angiodistonia non è una malattia indipendente. Questa violazione ha una natura secondaria, sviluppandosi sullo sfondo di altre malattie, che determina la tattica del trattamento per l'angiodistonii. Quindi, prima di tutto, in caso di angiodistonia, il trattamento deve essere finalizzato all'eliminazione della malattia sottostante.

Con l'angiodistonia diagnosticata, il trattamento deve essere effettuato nelle seguenti direzioni:

  • Determinazione e selezione del trattamento ottimale della malattia di base, che provoca lo sviluppo di angiodistoni;
  • Terapia finalizzata alla normalizzazione del tono vascolare (ad esempio, terapia fisica, finalizzata all'addestramento delle reazioni vascolari);
  • Trattamento sintomatico dell'angiodistonia;
  • Cambio dello stile di vita (normalizzazione del sonno e del riposo, eliminazione delle cattive abitudini, cambio della dieta).

L'angiodistonia richiede un monitoraggio costante da parte del medico curante anche in assenza completa di un complesso sintomatico.

In rari casi, l'angio-distonia, il cui trattamento deve essere complesso, può causare una perdita completa della capacità del paziente di lavorare con un complesso sintomatico pronunciato. Allo stato attuale, non ci sono criteri per la selezione di farmaci ottimali per il trattamento del disturbo e per l'eliminazione dei sintomi. Quando il trattamento angiodistonale viene scelto individualmente, tenendo conto delle reazioni del corpo alla terapia complessa.

L'informazione è generalizzata e viene fornita solo a scopo informativo. Ai primi segni di malattia, consultare un medico. L'autotrattamento è pericoloso per la salute!

Mal di testa angiodistonici

L'angiodistonia cerebrale è una patologia che si manifesta in una violazione della capacità dei vasi sanguigni del cervello di adattarsi all'influenza negativa dell'ambiente. Allo stesso tempo, i meccanismi che regolano il tono vascolare falliscono, il che alla fine porta alla compromissione della circolazione cerebrale.

Per diagnosticare e trattare correttamente la sindrome angiodistonica, è necessario conoscere i suoi sintomi principali e scoprire quali cause può causare.

Caratteristica della malattia

Prima di tutto, è necessario capire cos'è l'angiodistonia cerebrale?

L'angiodistonia, nota anche come distonia vascolare, è una violazione del tono vascolare dovuta ad una scorretta autoregolazione. Quando i meccanismi interni che forniscono cambiamenti nel tono vascolare falliscono, i vasi non rispondono più adeguatamente ai cambiamenti nell'ambiente esterno ed interno. Questa condizione è chiamata distonia.

Se la regolazione del tono nei vasi cerebrali è disturbata, allora possiamo parlare di distonia vascolare cerebrale. In questo caso, i cambiamenti patologici influenzano la muscolatura liscia delle arterie cerebrali.

Fai attenzione! Se la patologia riguarda le navi che forniscono sangue agli organi della vista, il paziente viene solitamente diagnosticato con angiodistonia retinica.

I risultati della violazione del tono vascolare cerebrale possono essere molto diversi. Il più spesso appaiono sotto forma di cambiamenti parossistici della pressione sanguigna, mal di testa, ecc.

Angiodistonia cerebrale - una malattia che è una conseguenza di un fallimento in questo indicatore, e si sviluppa nei vasi del cervello

Cause dell'angiodistonia cerebrale

Il più delle volte, l'angiodistonia si verifica nei pazienti, non come una patologia indipendente, ma come uno dei disturbi associati alla malattia "principale".

Il tono alterato può verificarsi quando:

  • patologie del sistema endocrino;
  • malfunzionamenti del tratto gastrointestinale, che portano a disturbi metabolici;
  • vene varicose;
  • disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • patologie del sistema nervoso centrale;
  • alta pressione intracranica;
  • shock e altre lesioni;
  • reazioni allergiche;
  • amiloidosi, ecc.

La distonia angiocerebrale può anche svilupparsi in background:

  • inattività fisica;
  • aumento della labilità del sistema nervoso (irritabilità o impressionabilità);
  • fumo lungo;
  • abuso di alcool.

Una situazione tipica è quando il meccanismo di regolazione del tono vascolare viene disturbato con l'età. Il ruolo più importante in questo caso è giocato dai cambiamenti ormonali, così come una diminuzione dell'elasticità delle stesse e una diminuzione dell'efficienza della loro muscolatura liscia.

L'angiodistonia non appare come una violazione indipendente nel lavoro dei vasi cerebrali

Quadro clinico: sintomi principali

L'angiodistonia di vasi cerebrali può manifestarsi in tre forme principali:

  1. Ipotonica. Accompagnato da una diminuzione del tono vascolare e, di conseguenza, - l'espansione dei vasi sanguigni. Tipico di questa forma di patologia sarà lo svenimento e l'emicrania. Sullo sfondo di insufficiente afflusso di sangue ai tessuti cerebrali, disabilità mentale e fisica, attenzione acuta e diminuzione della concentrazione. Possibile violazione delle funzioni di memoria.
  2. Ipertensiva. Manifestato sotto forma di spasmi vascolari e attacchi di aumento della pressione sanguigna. La progressione ipertensiva dell'angiodistonia è accompagnata da ipertensione arteriosa, mal di testa (acuto e palpitante), aritmia.
  3. Misto. Questa forma è caratterizzata da manifestazioni di distonia dei due tipi sopra descritti. Oltre a questi sintomi, i pazienti soffrono di dolori alla colonna vertebrale cervicale e toracica, difficoltà nel lavorare con informazioni complesse, riduzione dell'efficienza dei sistemi sensoriali (visione, udito, olfatto).

In qualsiasi forma di patologia, si notano i seguenti segni di angiodistonia cerebrale:

  • mal di testa (può variare in natura e posizione);
  • vertigini (con grave patologia - fino a una perdita di orientamento nello spazio);
  • tinnito;
  • aumento dell'affaticamento, che si sviluppa anche sullo sfondo di uno stress mentale e fisico insignificante.

Quando si verifica uno spasmo dei vasi sanguigni, una persona può sperimentare attacchi di dolore acuto e improvviso.

Inoltre, si può notare la diagnosi:

  • spostamento delle navi rispetto alla loro posizione normale;
  • restringimento delle vene e delle arterie;
  • afflusso di sangue a certe aree del cervello sullo sfondo di un flusso sanguigno indebolito.

Possibili conseguenze

In assenza di una terapia adeguata, l'angiodistonia cerebrale dei vasi cerebrali viene gradualmente aggravata.

Sullo sfondo di esacerbazione della patologia può sviluppare:

  • aumento dei sintomi, incluso un aumento della frequenza e dell'intensità del dolore;
  • un forte calo della capacità lavorativa;
  • un marcato declino della funzione cognitiva;
  • disturbi psico-emotivi (depressione);
  • encefalopatia, accompagnata da alterata coscienza e memoria.

Diagnosi di angiodistonia

Come nel caso di altre patologie, la diagnosi precoce dell'angiodistone rende il trattamento molto più facile. Pertanto, quando si riscontrano segni caratteristici di questa malattia, è necessario consultare un medico il più presto possibile per le procedure diagnostiche.

Uno dei metodi è la rheoencephalography - una procedura che coinvolge lo studio dei vasi cerebrali

I cambiamenti vascolari sono diagnosticati usando:

  • Ultrasuoni del cuore (consente di identificare i cambiamenti della natura ischemica);
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
  • studi di vasi cerebrali - rheoencephalography (REG).

Il tipo angiodistonico di REG viene eseguito per:

  • valutare il livello del tono vascolare;
  • determinare l'elasticità delle pareti vascolari;
  • fissando la reattività del sistema vascolare.

I risultati di questi studi mettono la diagnosi finale. Allo stesso tempo, i segni di distonia cerebrale sono necessariamente separati dai sintomi delle comorbidità.

Trattamento e prevenzione dell'angiodistonia cerebrale

Durante il trattamento dell'angiodistonia, i compiti principali sono di alleviare i sintomi della patologia ed eliminare le cause della malattia.

Per normalizzare il tono vascolare e ridurre il disagio, viene utilizzata una terapia complessa:

  • per l'analgesia usare "Analgin", "Pentalgin" o analoghi più potenti;
  • Per ridurre la pressione arteriosa in angiodistoni ipertesi, vengono utilizzati i preparati ipotensivi Bisoprololo e Captopre;
  • una diminuzione del tono vascolare e l'effetto sedativo sono forniti da sedativi, come tinture Novo-Passit, valeriana o motherwort;
  • l'aritmia viene eliminata assegnando calcio antagonisti ("Verapamil" e analoghi).

Sulla base dei dati diagnostici ottenuti, il medico prescrive la terapia terapeutica.

Nella terapia complessa, i nootropici ("Piracetam") possono essere utilizzati per stimolare l'attività cerebrale e possono essere utilizzati antidepressivi ("Amitriptilina") che alleviano la depressione del sistema nervoso e migliorano le condizioni generali del paziente.

Fai attenzione! La selezione dei regimi di trattamento e dei farmaci specifici deve essere effettuata da uno specialista qualificato, tenendo conto della natura della malattia, delle sue dinamiche e dello stato iniziale del paziente. L'auto-trattamento in questo caso non solo è indesiderabile, ma anche pericoloso - può condurre ad aggravamento del quadro clinico.

L'allenamento fisico terapeutico è utile sia nel trattamento dell'angiodistonia dei vasi cerebrali, sia nella prevenzione di questa patologia.

Inoltre, la prevenzione dovrebbe includere:

  • stile di vita sano;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • riposo e sonno adeguati (almeno 8 ore al giorno);
  • attività fisica;
  • carichi intellettuali dosati, ecc.

Seguendo queste raccomandazioni contribuirà a ridurre la probabilità dei sintomi più spiacevoli della distonia cerebrale, anche in età avanzata.

conclusione

Sapendo cos'è l'angiodistonia cerebrale e come può manifestarsi, hai l'opportunità di identificare i segni di questa patologia in una fase iniziale di sviluppo. In questo caso, è necessario consultare un medico il più presto possibile: sarà molto più facile fermare i sintomi più spiacevoli e prevenire lo sviluppo della malattia.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Aneurisma dell'aorta addominale - una grande panoramica della malattia

Da questo articolo imparerai: cos'è l'aneurisma dell'aorta addominale e come è pericoloso. Le cause, come questa malattia si manifesta e viene diagnosticata, come è possibile curarla e cosa è necessario per questo.

Neutrofili elevati nel sangue di un bambino

Studiando l'esame del sangue di un bambino, viene prestata particolare attenzione al numero di leucociti, poiché il loro aumento spesso indica un'infezione o un'infiammazione acuta nel corpo dei bambini.

Cause di stenosi delle arterie polmonari in un bambino e il suo trattamento

L'arteria polmonare (LA) è uno dei vasi più grandi che trasporta il sangue dal cuore ai polmoni, dove è arricchito con ossigeno.

Preparativi per l'espansione delle navi degli arti inferiori

Malfunzionamenti nel lavoro di vari sistemi e organi possono essere causati anche da una minore compromissione del flusso sanguigno nei vasi delle gambe.

Rigurgito sulla valvola dell'arteria polmonare di 1 grado e che cos'è

Il rigurgito è il movimento inverso del sangue da una cavità del cuore all'altra attraverso le valvole.Può comparire su qualsiasi valvola (valvola mitralica, aortica, tricuspide, dell'arteria polmonare) ed essere precursori sia della norma che dello stato patologico.

Prodotti per la densità del sangue

Il sangue è la base dell'ambiente vivente, tutti i processi che avvengono negli organi umani e nelle cellule dipendono dalla sua qualità. Se la qualità del sangue è compromessa, si occupa principalmente di acidificazione, ispessimento e anche aumento di colesterolo, di conseguenza, il trasporto di sangue inizia a funzionare male.