Tra gli aneurismi delle arterie periferiche, i più comuni sono gli aneurismi delle arterie iliache, femorali e poplitee.

Aneurisma delle arterie ileali

Dilatazioni aneurismatiche delle arterie iliache si trovano spesso in combinazione con masse aortiche aneurismatiche. Le lesioni aneurismatiche isolate delle arterie iliache sono osservate raramente e rappresentano meno del 2% di tutte le formazioni aneurismatiche aortoiliache. Nella maggior parte dei casi, gli aneurismi dell'arteria iliaca sono localizzati a livello dell'arteria iliaca comune o interna. La trasformazione aneurismatica delle arterie iliache esterne è estremamente rara. Il rischio di rottura delle arterie iliache non è stato ancora valutato con precisione e non sono stati determinati i criteri per la selezione dei pazienti per l'intervento chirurgico. È generalmente accettato che l'intervento aperto o endovascolare sia indicato in presenza di aneurismi asintomatici con un diametro superiore a 3 cm. La chirurgia d'urgenza è necessaria per i pazienti con aneurisma sintomatico e rotto.

Aneurisma dell'arteria femorale

I veri aneurismi dell'arteria femorale si verificano nel 25% dei pazienti con anormalità dell'aorta addominale aneurismatica. I veri aneurismi sono molto meno comuni dei falsi aneurismi che si formano a livello delle anastomosi distali dopo lo shunt aorto-femorale. Di solito appaiono come una formazione indolore e pulsante nell'area dell'inguine. Ci sono anche lacune, ma questo succede raramente. La maggior parte dei pazienti ha il tempo di cercare aiuto medico anche prima che la probabilità di rottura diventi piuttosto alta.

Nel caso di piccoli aneurismi dell'arteria femorale, è possibile una tattica di attesa con esami di controllo periodici del paziente. Il trattamento chirurgico è indicato in presenza di malattie sintomatiche aneurismatiche, nonché quando il loro diametro è uguale o superiore a 3 cm. Di solito, è necessaria la resezione dell'area alterata con protesi con una protesi lineare. In questo caso, l'anastomosi prossimale si forma a livello del legamento inguinale e l'anastomosi distale si forma con una biforcazione dell'arteria femorale comune. Questa è un'operazione relativamente piccola con risultati affidabili.

Aneurisma delle arterie poplitee

Gli aneurismi più comuni delle arterie poplitee rappresentano oltre l'80% di tutte le lesioni aneurismatiche delle arterie periferiche. Gli aneurismi delle arterie poplitee sono osservati circa 15 volte meno spesso delle estensioni aneurismatiche dell'aorta addominale. Nella metà dei casi, vengono rilevati aneurismi bilaterali delle arterie poplitee e nel 40% dei casi sono associati a sacche aneurismatiche dell'aorta addominale.

Le rotture aneurismatiche sono rare, ma nel 50% dei casi la malattia è complicata da un'ischemia minacciosa delle estremità distali. Come nel caso di sacche aneurismatiche di altra localizzazione, le masse trombotiche si formano nel lume degli aneurismi delle arterie poplitee. Tuttavia, le arterie poplitee sono costantemente sottoposte a sforzi di flessione ed estensione, a seguito delle quali il rischio di strappare frammenti di coaguli di sangue e, di conseguenza, l'embolia distale diventa molto più alta. Molti pazienti possono presentare microrganismi multipli, che sono asintomatici e i sintomi clinici compaiono solo nel caso di occlusione completa dell'arteria principale o trombosi del sacco aneurismatico stesso. Per questo motivo, esiste un'alta probabilità di una chiara minaccia di perdere un arto. Inoltre, la violazione della pervietà del tratto di efflusso influisce negativamente sui risultati dell'intervento chirurgico ricostruttivo di emergenza. Maggiore è la dimensione dell'aneurisma, maggiore è la probabilità della presenza di masse trombotiche in esso. Pertanto, le indicazioni per la chirurgia sono in gran parte determinate dalla presenza di masse trombotiche nel sacco aneurismatico, e non dalle sue dimensioni. L'operazione è mostrata nel caso in cui i dati degli studi di ecografia, TC o risonanza magnetica indicano la presenza di eventuali masse trombotiche. In loro assenza, è generalmente accettato che gli aneurismi con un diametro uguale o superiore a 2 cm siano soggetti a protesi.

L'intervento tradizionale consiste nel fasciare l'arteria poplitea prossimale e distale al sacco aneurismatico, seguita da uno shunt con un frammento autovene. L'operazione viene eseguita dall'accesso mediale. Tuttavia, secondo studi recenti, nel 30% dei pazienti, dopo tali interventi, il flusso ematico viene mantenuto nel sacco aneurisma. Inoltre, rimane un alto rischio di aumentare le dimensioni dell'aneurisma e persino la sua rottura a causa della conservazione della pressione interna sulle sue pareti causata dal flusso di sangue retrogrado dai rami del plesso del ginocchio. Ecco perché l'operazione viene eseguita preferibilmente dall'accesso posteriore con l'apertura della coppa aneurismatica, facendo lampeggiare i rami laterali della formazione aneurismatica e le protesi interstiziali.

In caso di trombosi acuta dell'aneurisma, è indicato l'intervento di emergenza. Per ripristinare la pervietà dei percorsi di deflusso prima dell'operazione o intraoperatoriamente, viene eseguita la trombolisi, che crea le condizioni per eseguire un'operazione di smistamento. Esistono prove a basso livello che tali tattiche possono migliorare le possibilità di conservazione degli arti.

Con il miglioramento delle endoprotesi, al momento, in alcuni pazienti, l'endoprotesi degli aneurismi delle arterie poplitee è diventata un'alternativa accettabile agli interventi chirurgici aperti.

Ospedale clinico cittadino intitolato a DD Pletnev

Istituto statale per i bilanci, Dipartimento della sanità di Mosca

Aneurisma dell'arteria ileale

L'arteria iliaca comune proviene dall'aorta addominale, si divide nelle arterie iliache esterne e interne, fornisce il rifornimento di sangue agli organi pelvici, negli uomini fornisce la vescica, tutte le membrane testicolari, il pene, i muscoli della coscia, ecc.

La causa degli aneurismi arteriosi è stabilita solo in un piccolo numero di pazienti. Le cause possono essere l'aterosclerosi, l'ipertensione, i traumi (spesso la causa dello sviluppo di falsi aneurismi in luoghi in cui l'intima dei vasi sanguigni è ferita), l'ingresso di emboli infetti. Di conseguenza, si verifica un cambiamento nella struttura della parete arteriosa, viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo, perde elasticità e si verifica la sua protrusione (sacciforme, sferica, ecc.). Nella cavità dell'aneurisma possono esserci grumi di sangue di varie prescrizioni.

Manifestazioni di aneurisma dell'arteria ileale possono essere sanguinamento gastrointestinale di eziologia sconosciuta. Oltre al rapido deterioramento delle condizioni generali (calo della pressione sanguigna e diminuzione della frequenza cardiaca, collasso), sono caratteristiche le feci nere e non sintetiche con odore fetido (melena) e il vomito del colore dei fondi di caffè.

L'aneurisma non complicato dell'arteria ileale per lungo tempo può essere asintomatico. I reclami di dolore nel sito di localizzazione dell'aneurisma di solito si verificano quando l'aneurisma raggiunge una grande dimensione (i tessuti circostanti sono compressi). Flusso sanguigno alterato nell'area dell'aneurisma dell'arteria ileale è spesso la causa della formazione di trombi e può portare alla trombosi delle arterie degli organi pelvici, delle arterie femorali e delle arterie dello stinco. La violazione dell'erogazione di sangue agli organi interni si manifesta con dolore, disturbi disurici. La trombosi delle arterie della gamba può portare allo sviluppo di claudicatio intermittente, possibilmente lo sviluppo di paresi, disturbi della sensibilità e altri sintomi di ischemia.

La diagnosi di aneurisma dell'arteria ileale comprende l'ecografia con scansione duplex, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, angiografia.

Il trattamento dell'aneurisma dell'arteria ileale e delle sue complicanze è chirurgico.


Il trattamento di questa malattia produce:

I72.3 Aneurisma dell'arteria ileale

Compromissione della salute nel gruppo di malattie delle arterie, delle arteriole e dei capillari

408 999 persone sono state diagnosticate con aneurisma dell'arteria iliaca

16 109 morirono con diagnosi di aneurisma dell'arteria iliaca

3.94% di mortalità nel caso di aneurisma dell'arteria iliaca

L'aneurisma dell'arteria ileale viene diagnosticato agli uomini al 135,39% più spesso rispetto alle donne

287.052

Gli uomini sono diagnosticati con aneurisma dell'arteria Ileale. Per 10.590 di questi, questa diagnosi è fatale.

mortalità negli uomini con malattia Aleurisma dell'arteria ileale

121 947

Alle donne viene diagnosticato un aneurisma dell'arteria iliaca. Per 5 519 di queste, questa diagnosi è fatale.

mortalità nelle donne con malattia Aleurisma dell'arteria ileale

Gruppo di rischio per la malattia Aneurisma degli uomini dell'arteria ileale di età compresa tra 65-69 anni e donne di età compresa tra 65 e 69 anni

La malattia è più comune negli uomini tra 65 e 69 anni

Negli uomini, la malattia è meno probabile che si verifichi all'età di

Nelle donne, la malattia è meno probabile che si verifichi all'età di 0-4

La malattia è più comune nelle donne tra 65 e 69 anni.

Caratteristiche della malattia Aneurisma dell'arteria ileale

L'assenza o il basso pericolo individuale e sociale

* - Statistiche mediche per l'intero gruppo di malattie I72 Altre forme di aneurisma

eziologia

La causa della violazione della pervietà delle arterie nella maggior parte dei casi è l'aterosclerosi. Queste disfunzioni si verificano sullo sfondo di una varietà di fattori provocatori, tra i quali vi è un'alta percentuale di patologie genetiche e acquisite correlate.

Quadro clinico

La sintomatologia delle malattie del sistema arterioso varia a seconda della posizione della lesione, ma i seguenti segnali di avvertimento generalmente accettati includono i seguenti: mal di testa e stati sincopali (svenimento); Stanchezza aumentata; Insonnia (spesso sullo sfondo del dolore); Salti di pressione sanguigna (attacchi di ipertensione e ipotensione); Nausea e vomito; Disturbi delle feci (con lesioni delle arterie intestinali); Claudicatio intermittente; Sindrome del dolore nell'area colpita (a riposo - incluso); Intorpidimento, formicolio, bruciore, prurito alle gambe; Pallore, cianosi, altre modificazioni del tono della pelle; Sentimento persistente di forte pulsazione nella nave malata (raramente); Freddezza stabile degli arti; Oscuramento o annerimento della pelle; La formazione di ulcere trofiche; Cambiamenti necrotici nella pelle e cancrena.

diagnostica

Standard per diagnosticare la malattia Aleurisma dell'arteria ileale non trovato

Diagnosi Aneurisma dell'arteria ileale sul 17 posto nella frequenza delle malattie nella rubrica di altre malattie Malattie delle arterie, delle arteriole e dei capillari

Più comune:

Malattia di aneurisma dell'arteria ileale sulla 1 malattia più pericolosa nella categoria di altre malattie Malattie dell'arteria, dell'arteria e dei capillari

La diagnosi viene fatta sulla base dei reclami del paziente e dell'insieme dei sintomi clinici. Utilizzato anche metodi diagnostici di laboratorio.

Servizi medici per la diagnosi di aneurisma dell'arteria ileale

Metodi di ricerca di laboratorio e strumentali (3437)
Ricerca complessa (356) 

* - Statistiche mediche per l'intero gruppo di malattie I72 Altre forme di aneurisma

Cliniche per la diagnosi

Rete di centri medici "Clinico"

La rete di centri medici "Clinician" è una delle più grandi reti di cliniche multidisciplinari a Krasnodar. Dal 2003, ha iniziato il suo lavoro come una delle prime cliniche private, per 15 anni, confermando lo status di una onesta clinica di livello europeo. Le cliniche conducono oltre 300 tipi di procedure diagnostiche e di ricerca solo a livello di esperti. Nella rete di centri medici i medici conducono ricevimenti in 34 specializzazioni. Puoi fidarti con fiducia di Clinicist per prendersi cura della tua salute!

Società a responsabilità limitata "Medkvadrat-Kurkino"

Società a responsabilità limitata "Medkvadrat-Kurkino" fornisce assistenza in 38 specialità mediche. Ha una licenza per fornire 54 servizi medici. Fornisce servizi dal 2016 sulla base di una licenza rilasciata dall'organizzazione "Moscow Department of Health".

125466, Mosca, st. Vorotynskaya, 4

SUE MGCD

L'impresa statale unitaria "Centro di disinfezione della città di Mosca" fornisce assistenza in 3 specialità mediche. Ha una licenza per fornire 5 servizi medici. Ha prestato servizi dal 2003 sulla base di una licenza rilasciata dall'organizzazione Territoriale Roszdravnadzor a Mosca e nella Regione di Mosca.

123337, Mosca, autostrada Yaroslavl, 9, p.1

Società a responsabilità limitata "Clinic-Help"

Società a responsabilità limitata "Clinic-Help" fornisce assistenza in 1 specialità mediche. Ha una licenza per fornire 1 servizi medici. Fornisce servizi dal 2016 sulla base di una licenza rilasciata dall'organizzazione "Moscow Department of Health".

127550, Mosca, st. Timiryazevskaya, d.1, p.3

trattamento

Lo standard per il trattamento della malattia L'aneurisma dell'arteria ileale non è stabilito

8 giorni richiesti per i medici in trattamento ospedaliero

Meno di un'ora è richiesta per il trattamento ambulatoriale.

Vengono fornite 0 procedure mediche per il trattamento dell'aneurisma Ileale

Cambiamenti nello stile di vita Indubbiamente, una fase molto importante del trattamento è il cambiamento dello stile di vita. A questo proposito, il medico può raccomandarti quanto segue: smettere di fumare se sei un fumatore; ottimizzare il peso, la dieta e il regime di allenamento; monitorare costantemente e regolare i livelli di pressione arteriosa se si soffre di pressione alta; gestire i livelli di zucchero nel sangue con dieta appropriata e farmaci se si dispone di diabete. Trattamento farmacologico A seconda della situazione, il medico può prescrivere un trattamento mirato a ridurre il dolore, la viscosità del sangue, la normalizzazione del colesterolo, la pressione sanguigna e il glucosio. Trattamento chirurgico La scelta del metodo di trattamento chirurgico dipende da molti fattori: localizzazione, gravità della lesione, età. Scorrimento delle arterie: scavalcando l'area ristretta o bloccata dell'arteria per il flusso sanguigno, viene creato un percorso aggiuntivo: uno shunt. Come shunt, puoi usare una delle tue vene o una protesi in materiale artificiale. Esempi di tali operazioni possono servire come la cosiddetta derivazione aorta-femorale, aorto-iliaca, iliaco-femorale, femorale-femorale, femorale-poplitea, femorale-tibiale. Protesi dell'arteria: l'area interessata dell'arteria viene sostituita con una protesi vascolare artificiale Endarterectomia e placca arteriosa: un'operazione in cui viene rimossa una placca aterosclerotica per ripristinare il flusso sanguigno attraverso un'incisione nell'arteria. Per un risultato migliore, una toppa speciale può essere cucita tra i bordi dell'incisione arteriosa, espandendo così il lume dell'arteria.

Patologia di un aneurisma aortico: operazione come possibilità di salvezza

Senza un intervento chirurgico, l'aneurisma aortico rappresenta una minaccia per la vita del paziente, poiché con un aumento della pressione sanguigna, uno sforzo fisico improvviso e lesioni, si rompe con una massiccia emorragia interna e la morte. L'operazione può essere eseguita tramite accesso aperto o metodo endovascolare. Il periodo di recupero è lungo, si consiglia un regime delicato e il controllo della pressione arteriosa, si raccomanda la registrazione dispensativa di un cardiologo.

Leggi in questo articolo.

Indicazioni per la chirurgia

Se la malattia è asintomatica, il trattamento conservativo è raccomandato sotto la supervisione costante del medico curante. Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • la dimensione dell'aneurisma dell'aorta toracica è superiore a 6 cm e l'aneurisma ascendente e addominale - più di 5 cm;
  • tasso di crescita per 6 mesi superiore a 6 mm;
  • forma sac-like;
  • dolore intenso e segni di costrizione degli organi vicini;
  • la separazione e la rottura richiedono un intervento chirurgico urgente.

In una qualsiasi di queste condizioni, il trattamento chirurgico tardivo può essere fatale per il paziente.

Quali sono gli interventi chirurgici

La chirurgia può essere eseguita in due modi: con accesso aperto al torace o alla cavità addominale, nonché con cateterizzazione endovascolare con l'installazione dello stent. Sebbene il secondo metodo riduca la durata del periodo di riabilitazione, non è indicato per tutti i pazienti.

Con aneurisma dell'aorta ascendente

Penetrazione condotta nel torace attraverso l'incisione dello sterno. L'aorta è scollegata dal flusso sanguigno tramite clip. Dopo aver tagliato l'aneurisma sacculare, il foro viene suturato o applicato un lembo sintetico. In presenza di un'istruzione a forma di fuso, il paziente è collegato alla macchina cuore-polmone (AIC). La parte modificata della nave viene rimossa e il difetto viene bloccato da un innesto.

Con un aneurisma dell'arco aortico

Innanzitutto, attraverso 6 cannule, un dispositivo per la circolazione cardiovascolare del cervello e del midollo spinale, del cuore e degli organi addominali è collegato all'ossigenatore. L'aorta è isolata con clip, l'aneurisma è tagliato, un trapianto è posto al suo posto.

Per rimuovere l'aneurisma toracico

Il più spesso in questo posto sono aneurysms a forma di perno. La particolarità dell'operazione è che il sangue nella parte superiore del corpo viene dal cuore, e più in basso attraverso l'AIC attraverso lo shunt creato. Morsetti trasversali vengono applicati all'aorta e una parte della nave con un aneurisma viene rimosso, quindi la protesi viene cucita alle parti rimanenti.

Trattamento chirurgico di dissezione dell'aneurisma

Per chiarire la posizione e la distribuzione delle lesioni della nave prima dell'intervento, è richiesta l'aortografia. Se la dissezione si verifica nelle parti ascendenti e iniziali dell'arco aortico, allora l'aneurisma viene rimosso secondo la procedura usuale, se la valvola aortica è insufficiente, viene stabilito uno artificiale.

Con la posizione dell'aneurisma sul diaframma dell'aorta viene sezionato, entrambe le pareti vengono prima unite insieme, formando un unico tubo. Quindi collegare le parti tagliate l'una con l'altra utilizzando un innesto.

Con aneurisma dell'aorta addominale

La localizzazione più pericolosa, come le arterie renali, epatiche e spinali, così come le navi che alimentano lo stomaco e l'intestino, si allontanano dall'aorta. Dopo l'accesso attraverso il torace e la cavità addominale, le clip sovrapposte, viene praticata un'incisione longitudinale sull'aorta. Un percorso di rifornimento di sangue bypassante è formato per tutte le grandi navi a turno. L'aneurisma viene asportato e una protesi protettiva viene posta sull'aorta.

Chirurgia endovascolare

Gli svantaggi delle operazioni aperte sono l'alta invasività, la spremitura prolungata dell'aorta, che viola la nutrizione degli organi, il rischio di complicanze postoperatorie.

Pertanto, se vi sono evidenze, si raccomanda il posizionamento endovascolare al posto dell'aneurisma dell'innesto stent. Attraverso di esso, il sangue scorre lungo la nave e la cavità dell'aneurisma è isolata. Nel tempo, c'è la formazione di un coagulo di sangue, che viene sostituito dal tessuto connettivo.

L'operazione viene eseguita attraverso l'arteria femorale. Un tubo con uno stent piegato viene inserito al suo interno, sotto controllo a raggi X, viene condotto sul sito dell'aneurisma e quindi viene aperto lo stent-graft. Il sistema conduttivo viene rimosso. Vantaggi di questo metodo:

  • la degenza ospedaliera è ridotta a 2 - 3 giorni;
  • l'intero periodo di riabilitazione dura circa 14 giorni, che è diverse volte inferiore rispetto a una normale operazione;
  • nessuna grande incisione e perdita di sangue;
  • I pazienti anziani con malattie gravi possono essere operati.

Le tecniche endovascolari per aneurisma non sono prive di inconvenienti, dal momento che la cavità potrebbe non sovrapporsi completamente, il che potrebbe richiedere una nuova operazione.

Per il trattamento chirurgico di un aneurisma aortico, guarda questo video:

Riabilitazione dopo l'intervento chirurgico

Se è stato scelto un metodo aperto per l'operazione, il paziente è in ospedale per almeno 14 giorni, dopodiché, nel normale stato della protesi aortica, le suture vengono rimosse e scaricate a casa. La chirurgia endovascolare richiede 2-3 giorni di monitoraggio nelle condizioni del Dipartimento di Chirurgia Vascolare.

Durante un ricovero possono verificarsi tali complicazioni:

  • sanguinamento dalle cuciture sull'aorta;
  • occlusioni vascolari tromboemboliche;
  • edema polmonare;
  • infiammazione della ferita;
  • insufficienza renale.

Pertanto, prima che il paziente possa essere dimesso, viene sottoposto a una radiografia e ad un esame di laboratorio.

Per qualsiasi intervento chirurgico (odontoiatria, ginecologia, urologia, ENT), viene eseguita la terapia antibiotica, gli anticoagulanti prevengono i coaguli di sangue e un gruppo di farmaci antipertensivi consente di regolare l'emodinamica.

Conseguenze e prognosi

Senza un trattamento tempestivo dell'aneurisma porta alla morte del paziente da sanguinamento interno. Anche se l'intervento chirurgico tradizionale rimane abbastanza traumatico, dà speranza di guarigione. Se l'aneurisma si rompe, le probabilità di vita senza trattamento scompaiono, anche dopo l'intervento, il tasso di mortalità è di circa il 90%.

Rottura dell'aorta addominale durante aneurisma

Dopo le operazioni programmate, oltre la metà dei pazienti vive oltre cinque anni. Gli effetti a lungo termine possono verificarsi in tali stati:

  • trombosi vascolare;
  • fistola nell'intestino durante la rimozione dell'aneurisma dell'arteria addominale;
  • suppurazione della protesi;
  • violazione della funzione sessuale.

Vita dopo l'intervento

L'aneurisma si riferisce alla grave malattia vascolare e il trattamento chirurgico non rimuove la causa dell'incidente. Pertanto, per prevenire tali violazioni dopo l'intervento chirurgico è necessario:

  • smettere completamente di fumare e alcol;
  • nel primo mese osservare una modalità di risparmio e prevenire forti sforzi emotivi o fisici;
  • non sollevare più di 5 kg;
  • il peso non deve essere superiore alla norma di età, tenendo conto dell'altezza;
  • ogni giorno almeno 2 volte per misurare la pressione sanguigna e mantenerla a 130/85 mm Hg. v.;
  • dopo 4 - 6 mesi è necessario iniziare l'allenamento: camminare, nuotare e quindi correre facilmente;
  • Per una corretta selezione del carico, si consiglia di eseguire un test su un cicloergometro.

Regole di potenza

Il compito della nutrizione medica dopo l'intervento chirurgico è la normalizzazione del lavoro intestinale e la creazione di condizioni ottimali per il ripristino della circolazione sanguigna nella cavità addominale.

Pertanto, utilizzare le seguenti regole per la costruzione di una dieta:

  • Inclusione giornaliera nel menu di prodotti con proprietà lassative: prugne, albicocche secche, bevande a base di latte fermentato, crusca (un mese dopo l'operazione), carota o succo di zucca, farina d'avena, olio vegetale.
  • Esclusione di componenti nutrizionali che causano un aumento della formazione di gas e irritano l'intestino: cavoli, legumi, pane bianco, uva, bevande gassate.
  • Carne e pesce devono essere magri, cucinarli bolliti o cotti al forno.
  • Il sale non supera i 3 - 5 g al giorno (aggiungi solo ai pasti pronti), puoi bere acqua fino a 1 litro.
  • Non è consigliabile bere caffè, cacao e tè forte.
  • Banned piatti fritti e piccanti, frattaglie, Navar, grassi animali.

Nutrizione frazionale - in piccole porzioni 5 - 6 volte al giorno. Con il dolore nell'addome, il cibo dovrebbe essere ben bollito e pulito.

La chirurgia per aneurisma aortico è l'unico metodo di trattamento, la sua implementazione tempestiva offre una possibilità di recupero. Lo scopo e il metodo dell'intervento chirurgico sono determinati dalla posizione e dalle dimensioni dell'aneurisma. Il periodo postoperatorio dipende dalle condizioni del paziente e dalla presenza di malattie concomitanti.

La riabilitazione è lunga, il paziente è al dispensario da almeno un anno. Durante questo periodo, la pressione sanguigna deve essere monitorata quotidianamente e attenersi alle raccomandazioni del medico in merito a nutrizione, attività fisica e farmaci.

Dopo 65 anni, l'aterosclerosi non stenotica dell'aorta addominale e delle vene iliache si verifica in 1 persona su 20. Quale trattamento è permesso in questo caso?

Se viene rilevato un aneurisma cardiaco, l'operazione può essere l'unica possibilità di salvezza, solo con essa la prognosi migliora. È possibile vivere senza un intervento chirurgico nel suo insieme, ma solo se l'aneurisma, ad esempio, del ventricolo sinistro è molto piccolo.

Se viene rilevato un aneurisma aortico, la vita del paziente è in pericolo. È importante conoscere le cause e i sintomi della sua manifestazione per iniziare il trattamento il prima possibile. Fondamentalmente questa è un'operazione. Può essere diagnosticata una rottura aortica della regione addominale, toracica e ascendente.

Resezione eseguita dell'aneurisma nelle patologie vascolari, potenzialmente letale. La resezione dell'aorta addominale con protesi consente di evitare gravi emorragie e morte del paziente.

Viene eseguita la ricostruzione delle navi dopo la rottura, la lesione, la formazione di coaguli di sangue, ecc.. Le operazioni sulle navi sono piuttosto complesse e pericolose, richiedono un chirurgo altamente qualificato.

Grave complicanza è un aneurisma del cuore dopo un infarto. La prognosi è significativamente migliorata dopo l'intervento chirurgico. A volte il trattamento viene eseguito con farmaci. Quante persone vivono con l'aneurisma post-infarto?

L'aneurisma dell'arteria femorale si verifica a causa di una varietà di fattori. I sintomi possono passare inosservati, c'è un falso aneurisma. Se c'è una lacuna, è necessario ricovero urgente e intervento chirurgico.

Se si è formato un aneurisma cardiaco, i sintomi possono essere simili al normale insufficienza cardiaca. Cause - attacco di cuore, esaurimento delle pareti, cambiamenti nei vasi sanguigni. Una conseguenza pericolosa è una lacuna. Prima la diagnosi, maggiore è la possibilità.

Un aneurisma sporgente o carotideo può essere una condizione congenita. Può anche essere sinistra e destra, interna ed esterna, sacciforme o a forma di fuso. I sintomi si manifestano non solo sotto forma di nodulo, ma anche in uno stato di compromissione. Il trattamento è solo un'operazione.

Chirurgia per aneurisma aortico: indicazioni, metodi e localizzazione, conduzione, riabilitazione

L'operazione con un aneurisma aortico ha lo scopo di rimuovere l'area modificata e ripristinare l'integrità della nave attraverso le protesi. Tale trattamento viene eseguito di routine o urgentemente, in anestesia generale.

L'aneurisma aortico è un'espansione locale del lume del vaso con alterazioni delle pareti e un alto rischio di rottura. Il pericolo di patologia sta nel fatto che per lungo tempo non può dare alcun sintomo, e il suo corriere non sospetta che ci sia un cambiamento mortale nel corpo.

L'espansione aneurismatica nei vasi è più frequente negli anziani, specialmente in presenza di aterosclerosi, ipertensione e diabete. Questa patologia predispone non solo ai cambiamenti strutturali delle pareti dell'aorta, al loro assottigliamento e alla loro protrusione, ma anche alla violazione dell'integrità di un aneurisma esistente.

aneurisma aortico nell'aterosclerosi (a - toracico, b - addominale)

L'aneurisma asintomatico non influenza il flusso sanguigno, ma gravi complicanze lo rendono estremamente pericoloso. Al di fuori della rottura, c'è il rischio di tromboembolismo dovuto alla formazione di trombi nella parete e nella cavità dell'aneurisma, e la rottura causa un forte sanguinamento e shock quando il paziente muore in un brevissimo periodo di tempo.

Data la gravità degli effetti dell'aneurisma, tutti i casi in cui questa patologia è stata diagnosticata sono attentamente monitorati. Il paziente deve essere esaminato, determinare il grado di rischio di complicanze e nominare la durata dell'operazione. A rottura, l'intervento viene effettuato su base di emergenza.

Indicazioni e controindicazioni per il trattamento chirurgico dell'aneurisma aortico

L'unica indicazione per l'aneurisma può essere considerata già la sua presenza, anche se la patologia è asintomatica. La durata del trattamento e il metodo dipendono dalla posizione, dalla dimensione della protrusione, dal rischio di rottura, dall'età e dalle condizioni generali del paziente.

Le indicazioni assolute per la chirurgia per rimuovere l'aneurisma sono considerate:

  • Si è verificata una rottura con sanguinamento (chirurgia d'urgenza);
  • Il rapido aumento delle dimensioni dell'istruzione - più di 4 mm all'anno;
  • Il diametro dell'aneurisma è superiore a 5 cm;
  • Alto rischio di complicanze (trombosi, embolia, rottura);
  • Disturbi circolatori alle gambe;
  • La separazione della parete aortica nell'area dell'aneurisma (accompagnata da forte dolore al torace, all'addome, all'inguine).

Nei pazienti anziani, in presenza di condizioni di comorbidità, l'operazione può essere pericolosa, pertanto il chirurgo pesa sempre chiaramente sui benefici e sui rischi previsti. Se l'aneurisma è stabile, la minaccia della sua rottura è minima, allora è possibile posticipare il trattamento chirurgico per un po 'di tempo e cercare di massimizzare le condizioni del paziente.

Un'operazione pianificata per rimuovere un aneurisma aortico ha le sue controindicazioni - grave insufficienza cardiaca, gravi anomalie nel fegato e nei reni, infarto acuto e ictus. I pazienti di età superiore a 75 anni, con bassi livelli di emoglobina e alta creatinina, hanno un alto rischio di esito avverso durante il trattamento chirurgico, specialmente se c'è stata una pausa. In caso di rottura dell'aneurisma, non ci sono controindicazioni, in effetti, perché senza l'operazione la morte del paziente è inevitabile.

Tutti gli interventi sugli aneurismi sono divisi in radicali e palliativi. I prodotti radicali più spesso, questo è il principale tipo di trattamento della patologia. I palliativi sono applicabili solo quando l'operazione aperta è controindicata, ma c'è un alto rischio di rottura della protrusione. Le procedure palliative includono il "rivestimento" dell'espansione aneurismatica con materiale sintetico che impedirà di compromettere l'integrità della parete del vaso.

Preparazione preoperatoria

In caso di trattamento chirurgico di emergenza di un aneurisma rotto, c'è poco tempo per l'esame e la preparazione, quindi, quando si entra nel pronto soccorso, i test del sangue e delle urine vengono fatti urgentemente, un coagulogramma, quindi il paziente viene inviato per un'ecografia, TAC (se possibile, ovviamente), quindi sala operatoria.

In un'operazione pianificata per un aneurisma, il paziente viene esaminato molto più attentamente. Eseguono esami del sangue e delle urine, cardiografia, radiografie del torace, ecografia degli organi addominali, nonché TC e risonanza magnetica, permettendo di localizzare con precisione la protrusione, per chiarirne le dimensioni e la struttura.

Quando parli con il tuo medico in fase di preparazione, il paziente deve segnalare tutti i farmaci assunti. Ciò è particolarmente vero per l'aspirina e gli anticoagulanti (warfarin, clopidogrel), che possono causare una diminuzione della coagulazione del sangue e delle emorragie.

Al momento del ricovero, il paziente ha già la maggior parte dei risultati della ricerca nelle sue mani, qualcosa può essere ripetuto in clinica (gli stessi esami del sangue, coagulazione, fattore di gruppo e Rh, test per HIV, epatite, sifilide, ecografia dell'addome).

La sera prima, l'ultimo pasto si svolge non più tardi di 8 ore prima dell'operazione, una doccia viene presa, il paziente si trasforma in vestiti puliti e va a letto. Con forti sentimenti e insonnia, è permesso assumere sedativi e ipnotici.

Tutte le operazioni aperte sull'aorta richiedono anestesia generale, in alcuni casi - bypass cardiopolmonare o intervento di bypass temporaneo. Il trattamento endovascolare può essere eseguito in anestesia locale. L'intervento aperto dura in media 3-6 ore.

Tecnica chirurgica per aneurisma dell'aorta addominale

L'aneurisma aortico della cavità addominale è considerato uno dei siti più frequenti di patologia. Non è un caso, perché è in questo luogo che le arterie scorrono verso l'intestino, i reni, nelle cui bocche si crea "turbolenza" del flusso sanguigno, contribuendo alla progressione dell'aterosclerosi e del microtrauma alla parete interna dell'aorta.

In 9 casi su 10, il sacco aneurismatico si trova sotto il punto di ramificazione dei vasi renali, pertanto il flusso sanguigno nei reni viene mantenuto per tutta la durata dell'operazione. Ulteriori difficoltà nel garantire la circolazione del sangue nei reni si presentano durante un'operazione sull'aneurisma situato sopra questo luogo. In questo caso, anche un breve serraggio della nave può causare insufficienza renale acuta, pertanto il tempo di manipolazione dei vasi viene ridotto al massimo.

L'accesso all'aorta addominale è la mediana quando il chirurgo effettua una lunga incisione longitudinale della parete addominale anteriore dal bordo inferiore dello sterno alla sinfisi pubica. Questa incisione lascerà un evidente difetto estetico, ma il chirurgo non ha altra via d'uscita, questo è richiesto dalla gravità della patologia e dalla profonda localizzazione dell'aorta stessa dietro gli organi addominali.

Dopo aver aperto la cavità addominale, il chirurgo sposta a destra gli anelli intestinali, secerne gli ureteri, i vasi iliaci e renali, determina il polo superiore e inferiore dell'aneurisma, blocca i vasi coinvolti nel processo patologico.

Il principale tipo di operazione per l'aneurisma dell'aorta addominale è la protesi, mentre la protesi può essere sotto forma di un tubo che collega entrambe le estremità dell'aorta sopra e sotto la protrusione dopo la sua escissione. Nel caso dell'aterosclerosi diffusa, la protesi può connettere l'aorta con l'arteria iliaca o femorale - queste caratteristiche sono determinate individualmente per ciascun paziente.

Se l'aneurisma aortico è combinato con grave aterosclerosi del sito della sua divisione nelle arterie iliache, la protesi sarà nella forma di una forchetta (biforcazione), fissata all'aorta e entrambe le arterie iliache, e il luogo di protrusione e biforcazione dell'aorta viene rimosso.

Nel processo di manipolazione, è importante gestire attentamente i vasi, cercare di mantenere l'arteria iliaca interna per il flusso di sangue nella pelvi (prevenzione dell'impotenza negli uomini). Se sei molto vicino all'aneurisma dell'arteria ovarica o testicolare, è meglio legarli per evitare possibili danni e sanguinamento.

Quando le clip vengono applicate alle estremità superiore e inferiore dell'aneurisma, l'eparina viene iniettata nei vasi sopra e sotto il punto di bloccaggio per prevenire la trombosi. Quindi il chirurgo taglia la parete del sacco aneurismatico, rimuove le masse trombotiche, lava la cavità con eparina e seziona le pareti anteriore e laterale.

La parte protesica della nave è fatta di materiali sintetici flessibili ed è selezionata individualmente in base al diametro dell'aorta e alla nave a cui verrà applicata l'anastomosi. Innanzitutto, la parte superiore della protesi viene cucita all'estremità superiore dell'aorta, cucendo verso l'esterno, quindi l'estremità inferiore della protesi viene fissata all'aorta, aliaca o alle arterie femorali.

Dopo l'installazione della protesi, le clip vengono rimosse dall'aorta e il movimento del sangue lungo di esso viene ripristinato. L'operazione viene eseguita quando si utilizza il bypass cardiopolmonare o una anastomosi temporanea che "pompa" il sangue, bypassando la procedura chirurgica.

Nella fase finale dell'operazione, il chirurgo è convinto dell'assenza di sanguinamento e di una buona fissazione della protesi con punti di sutura, pone l'intestino nella posizione normale e sutura il tessuto. Per prevenire le fistole dall'azione delle suture sulle anse intestinali, la protesi è coperta con due strati di peritoneo.

Nel periodo postoperatorio, i problemi intestinali, il loro gonfiore sono inevitabili, quindi la sutura sulla parete addominale viene ulteriormente rafforzata con un filo o un filo di nylon resistente per evitare la sua divergenza.

Video: conferenza sull'aneurisma dell'aorta addominale - identificazione, tattiche di trattamento, chirurgia

Trattamento di aneurisma delle divisioni toracica e ascendente

Con l'aneurisma dell'aorta ascendente e il suo arco, vengono eseguite anche protesi della zona interessata della nave, ma non è sempre necessario stabilire il flusso di sangue artificiale. In alcuni casi, lo shunt di bypass è sufficiente per garantire l'apporto di sangue ai tessuti della testa.

Il rigonfiamento delle sezioni iniziali dell'aorta, che la persona media può chiamare l'aneurisma aortico, indicando la vicinanza della patologia alla "pompa" principale del corpo, è gestito con accesso aperto. Per fare ciò, il chirurgo taglia la direzione longitudinale dello sterno, raggiunge il pericardio, lo apre, quindi collega la macchina cuore-polmone. Il sangue che circola attraverso l'apparecchio durante l'operazione viene raffreddato e i cateteri vengono inseriti nei vasi coronari per fornire loro sangue.

Dopo che l'aneurisma è stato isolato, vengono applicati dei morsetti, il muro si interseca, i frammenti modificati vengono rimossi e viene installata una protesi. Di solito, vengono utilizzate le stesse vasi del paziente o altri tessuti (allotrapianto).

Se, oltre all'aneurisma, ci sono anomalie da parte della valvola aortica, allora la chirurgia può essere completata con la chirurgia plastica. Dopo che tutte le manipolazioni sono state completate, il chirurgo si assicura che la protesi sia sicura, il paziente sia riscaldato a temperatura corporea normale e l'apparato di flusso sanguigno artificiale sia spento quando il ventricolo sinistro è sufficientemente pieno di sangue per la normale contrattilità.

L'operazione viene completata installando i drenaggi nella cavità pleurica destra e nella sacca cardiaca, il tessuto viene suturato a strati, lo sterno viene fissato con staffe o filo metallico.

esempio di protesi dell'aorta ascendente

parte protesica dell'arco e dell'aorta discendente

Se l'aneurisma ascendente ha un collo stretto, allora la circolazione del sangue nel corpo del paziente viene mantenuta in uno stato normale. Al sito dell'aorta alla base del morsetto di protrusione viene applicato, l'aneurisma viene tagliato e rimosso completamente, e il punto di scarico viene accuratamente suturato.

Se un aneurisma dell'arco aortico è interessato, l'accesso avviene attraverso la cavità toracica sinistra, lo sterno si interseca in una direzione obliqua e quindi l'incisione si estende a destra nello spazio intercostale 2-3. L'operazione viene eseguita con la circolazione del sangue artificiale e, per la fornitura di sangue alla testa, si stabilisce uno shunt tra la parte discendente della nave e le arterie carotidi.

Dopo l'installazione dello shunt, l'aneurisma viene bloccato e rimosso, la protesi viene posizionata e fissata in questa zona, alla quale il chirurgo riscalda quelle navi che normalmente partono dall'arco aortico. Dopo il ripristino del normale flusso sanguigno, lo shunt viene rimosso e la macchina cuore-polmone viene disattivata.

L'aneurisma dell'aorta toracica viene operato apertamente e richiede sia la circolazione extracorporea sia l'imposizione di uno shunt circolante nel sangue tra le porzioni superiore e inferiore della nave. Dopo che queste manipolazioni sono state completate, il chirurgo rimuove completamente l'aneurisma. È possibile ripristinare l'integrità della nave utilizzando una protesi diretta che collega entrambe le estremità dell'aorta toracica. In alcuni casi, l'aorta nell'area dell'aneurisma remoto è completamente suturata e il flusso sanguigno porta una anastomosi temporanea, che diventa permanente dopo l'operazione.

Video: operazione sul reparto ascendente, l'arco aortico

Endoprotesi con stent-graft, stenting per aneurisma aortico

Oltre alle operazioni aperte, sviluppate e minimamente invasive, che vengono mostrate come un trattamento pianificato di patologia. L'intervento endovascolare consiste nell'inserire un catetere attraverso un'incisione nell'arteria femorale, che eroga uno stent-graft su un'area alterata del vaso, che assicura che l'aneurisma sia disattivato dal flusso sanguigno.

Un innesto stent è una molla metallica che si espande nel lume dell'aorta fino al diametro desiderato. Al di fuori della base in tessuto di un materiale sintetico resistente è fissato allo stent. Tali dispositivi sono diretti o biforcazione, per l'installazione nell'aorta addominale, il luogo della sua divisione in vasi e nelle sezioni iniziali delle arterie iliache.

Lo stent-graft è realizzato individualmente per ciascun paziente manualmente, da materiali di alta qualità, il che spiega il suo alto costo e, di conseguenza, la scarsa disponibilità per una vasta gamma di pazienti.

Endoprotesi dell'aorta addominale (installazione di stent-graft)

Periodo postoperatorio e possibili complicanze

Il periodo postoperatorio con un intervento aperto dura circa due settimane, dopo di che vengono rimosse le suture cutanee. Per tutto questo tempo il paziente è sotto la supervisione più stretta degli specialisti. La riabilitazione per le operazioni endovascolari è significativamente più breve - in pochi giorni puoi lasciare la clinica.

Nel primo anno dopo il trattamento chirurgico dell'aneurisma, è necessaria un'osservazione costante e il paziente visita il medico una volta al mese, quindi due volte l'anno e ogni tre anni dopo. Le case dovrebbero essere misurate regolarmente, non permettendo che aumentino.

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'aneurisma, è possibile una serie di complicazioni. Quindi, nel primo periodo postoperatorio il pericolo è:

  • Sanguinamento con suture aortuali non sigillati;
  • Sindrome tromboembolica;
  • Edema polmonare;
  • Suppurazione della ferita postoperatoria;
  • Grave disfunzione renale.

Tra le conseguenze a lungo termine, si segnalano un'infezione della protesi, trombosi e fistole intestinali con insufficiente isolamento dell'intestino dalla zona protesica, alterazione della funzione sessuale negli uomini.

Per la prevenzione delle complicanze, gli antiaggreganti sono prescritti ai pazienti dopo protesi aortica, gli antibiotici sono indicati per qualsiasi manipolazione (dal dentista, dal ginecologo, ecc.) Con il rischio di danni ai tessuti. Per la correzione della pressione arteriosa e dell'attività cardiaca, il cardiologo o il terapeuta prescrivono l'uso di farmaci antipertensivi, beta-bloccanti, diuretici e altri in accordo con determinate malattie.

La chirurgia aperta per aneurismi aortici viene eseguita gratuitamente nei centri di chirurgia vascolare. L'endoprotesi è una delle operazioni high-tech che richiedono costose attrezzature e la disponibilità di un chirurgo qualificato, quindi le possibilità di tale trattamento gratuito sono limitate e vengono eseguite solo in parte dalle cliniche mediante quote.

È anche possibile un trattamento a pagamento. Il costo della resezione dell'aneurisma inizia con 30 mila rubli, quando si utilizza l'apparato di bypass cardiopolmonare, raggiunge il centinaio di migliaia. L'endoprotesi prevede anche l'acquisto di stent-graft. Il prezzo di uno stent-graft all'estero è vicino a 500 mila rubli, mentre il costo dell'endoprotesi stessa è compreso tra 20 e 40 mila rubli.

La prognosi per l'aneurisma aortico è molto grave e, se non viene trattata, prima o poi il paziente si rompe e muore. Senza trattamento, con una rottura non c'è possibilità di sopravvivenza, e anche dopo l'intervento chirurgico, il tasso di mortalità raggiunge il 90% nei primi mesi dopo l'intervento. Dopo il trattamento pianificato, il 70% dei pazienti vive per cinque o più anni, quindi, non appena viene rilevato l'aneurisma, verrà immediatamente sollevata la necessità di un intervento chirurgico.

Arteria iliaca - occlusione, stenosi, aneurisma

L'arteria iliaca è il più grande vaso sanguigno associato dopo l'aorta, lungo da cinque a sette centimetri e diametro di 11-13 mm. Le arterie iniziano nel sito della biforcazione aortica, a livello della quarta vertebra lombare. Nell'area della giunzione delle ossa iliache e del sacro si separano nelle arterie iliache esterne e interne.

L'arteria interna si divide in rami: il mezzo rettale, ileo-lombare, sacrale, laterale, inferiore e superiore glutea, vescica urinaria inferiore, genitali interni, otturatore. Consegnano il sangue agli organi e alle pareti interne della cavità pelvica.

L'arteria esterna, lasciando la cavità pelvica, dà contemporaneamente le sue pareti diversi rami e continua nella forma dell'arteria femorale nella regione degli arti inferiori. I rami dell'arteria femorale (l'arteria profonda, l'arteria epigastrica inferiore) rilasciano sangue alla pelle e ai muscoli delle cosce, per poi diramarsi in arterie più piccole e fornire rifornimento di sangue al piede e alla gamba.

Negli uomini, l'arteria iliaca trasporta il sangue nelle membrane del testicolo, i muscoli della coscia, la vescica, il pene.

Aneurisma dell'arteria ileale

Aneurisma dell'arteria ileale - protrusione sacciforme della parete vascolare. Il muro dell'arteria perde gradualmente la sua elasticità e viene sostituito dal tessuto connettivo. Le cause della formazione di aneurisma possono essere ipertensione, trauma, aterosclerosi.

L'aneurisma dell'arteria ileale può durare a lungo senza sintomi particolari. La sindrome del dolore nella sede dell'aneurisma si verifica se, quando raggiunge una grande dimensione, inizia a comprimere il tessuto circostante.

La rottura di un aneurisma può causare sanguinamento gastrointestinale di eziologia sconosciuta, diminuzione della pressione sanguigna, diminuzione della frequenza cardiaca e collasso.

L'afflusso di sangue nella zona in cui si trova l'aneurisma può portare a trombosi dell'arteria femorale, delle arterie dello stinco e dei vasi degli organi pelvici. I disturbi del flusso sanguigno sono accompagnati da disturbi disurici, dolore. La formazione di trombi nelle arterie della parte inferiore della gamba porta talvolta allo sviluppo di paresi, claudicatio intermittente e comparsa di disturbi della sensibilità.

L'aneurisma dell'arteria ileale viene diagnosticato mediante ultrasuoni con scansione duplex, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, angiografia.

Occlusione delle arterie iliache

Occlusione e stenosi dell'arteria ileale si verificano più spesso a causa di tromboangiite obliterante, arteriosclerosi, displasia fibromuscolare, aortoarterite.

Quando la stenosi dell'arteria ileale sviluppa l'ipossia tissutale, viola il metabolismo dei tessuti. La riduzione della tensione dell'ossigeno nei tessuti porta all'acidosi metabolica e all'accumulo di prodotti ossidati del metabolismo. Allo stesso tempo, l'aggregazione e le proprietà adesive delle piastrine aumentano, mentre diminuiscono le proprietà di disaggregazione. La viscosità del sangue aumenta e questo porta inevitabilmente alla formazione di coaguli di sangue.

Si distinguono i seguenti tipi di occlusione delle arterie iliache (in base all'eziologia): aortite aspecifica, forma mista di arterite, aortite e aterosclerosi, occlusione iatrogena, postembolica, post-traumatica. A seconda della natura della lesione, si distinguono occlusione cronica, trombosi acuta, stenosi.

L'occlusione delle arterie ileali è accompagnata dalla comparsa di un certo numero di sindromi. La sindrome di ischemia delle estremità inferiori si manifesta sotto forma di parestesia, facile affaticabilità e claudicatio intermittente, intorpidimento e freddezza degli arti inferiori. La sindrome da impotenza si manifesta in ischemia degli organi pelvici e insufficienza circolatoria cronica del midollo spinale inferiore.

Il trattamento conservativo di occlusione delle arterie iliache viene utilizzato per normalizzare i processi di coagulazione del sangue, alleviare il dolore, espandere le garanzie collaterali e alleviare gli spasmi vascolari.

In caso di trattamento conservativo delle navi colpite, possono essere utilizzati i seguenti farmaci:

  • agenti che bloccano i gangli (mydocalm, bupatol, vasculate);
  • farmaci del pancreas (dilminale, angiotropina, andecalin);
  • farmaci antispastici (no-shpa, papaverina).

Le indicazioni per l'intervento chirurgico sono:

  • grave claudicatio intermittente o dolore a riposo;
  • cambiamenti necrotici nei tessuti dell'arto (operazione urgente);
  • embolia delle arterie grandi e medie (chirurgia d'urgenza).

Metodi di trattamento chirurgico dell'occlusione dell'arteria ileale:

  • resezione della zona interessata dell'arteria e sua sostituzione con un trapianto;
  • endarterectomia: apertura del lume arterioso e rimozione delle placche;
  • una combinazione di bypass e resezione con endoarterectomia;
  • simpatectomia lombare.

Attualmente, la dilatazione endovascolare è abbastanza spesso utilizzata per ripristinare la stenosi delle arterie. Questo metodo è usato con successo come supplemento alle operazioni ricostruttive per lesioni multiple dei vasi sanguigni.

Durante gli starnuti, il nostro corpo smette completamente di funzionare. Anche il cuore si ferma.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto che compensa i malati.

Secondo le statistiche, il lunedì il rischio di lesioni alla schiena aumenta del 25% e il rischio di infarto del 33%. Stai attento.

Il peso del cervello umano è circa il 2% dell'intera massa corporea, ma consuma circa il 20% dell'ossigeno che entra nel sangue. Questo fatto rende il cervello umano estremamente suscettibile ai danni causati dalla mancanza di ossigeno.

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6.4 calorie al minuto, ma allo stesso tempo scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

Nel Regno Unito esiste una legge secondo cui un chirurgo può rifiutarsi di eseguire un'operazione su un paziente se fuma o è sovrappeso. Una persona deve abbandonare le cattive abitudini e quindi, forse, non avrà bisogno di un intervento chirurgico.

Secondo uno studio dell'OMS, una conversazione giornaliera di mezz'ora su un telefono cellulare aumenta la probabilità di sviluppare un tumore al cervello del 40%.

Una persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi soffrirà ancora di depressione. Se una persona ha affrontato la depressione con le proprie forze, ha tutte le possibilità di dimenticare per sempre questo stato.

Il farmaco per la tosse "Terpinkod" è uno dei leader delle vendite, non per le sue proprietà medicinali.

I nostri reni sono in grado di pulire tre litri di sangue in un minuto.

Quattro fette di cioccolato fondente contengono circa duecento calorie. Quindi se non vuoi migliorare, è meglio non mangiare più di due fette al giorno.

Tutti hanno non solo impronte digitali uniche, ma anche linguaggio.

Scienziati americani hanno condotto esperimenti su topi e hanno concluso che il succo di anguria impedisce lo sviluppo di aterosclerosi vascolare. Un gruppo di topi beveva acqua semplice e il secondo - succo di anguria. Di conseguenza, le navi del secondo gruppo erano prive di placche di colesterolo.

Il lavoro che non è per i gusti della persona è molto più dannoso per la sua psiche della mancanza di lavoro.

Molti farmaci inizialmente commercializzati come farmaci. L'eroina, ad esempio, era originariamente commercializzata come rimedio per la tosse infantile. La cocaina era raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza.

Durante la stagione influenzale, le scuole materne vengono messe in quarantena in modo massiccio. I bambini si ammalano, i genitori devono andare all'ospedale. È possibile ridurre la probabilità di un'epidemia? Quello.

Come la trombosi di altre arterie, la trombosi dell'arteria ileale ha solitamente origine aterosclerotica. Di solito, la trombosi dell'arteria ileale indica la presenza di una forma cronica.

Solo come eccezione, questa trombosi diventa acuta o subacuta. In queste forme di malattia, le iniezioni intraarteriose sono particolarmente pericolose e possono causare trombosi ascendenti o discendenti. A volte la trombosi arteriosa è una conseguenza dell'introduzione della sonda di Seldinger.

Queste trombosi possono avere una maggiore estensione; quando sorgono la minaccia di perdita dell'arto e richiede un intervento chirurgico urgente.

Le ripetute iniezioni intra-arteriose possono causare trombosi acuta. La sonda Seldinger, inserita in un'arteria aterosclerotica, può causare trombosi comune con gravi fenomeni ischemici. L'uso di innesti combinati dopo l'endarteriectomia elimina la necessità di utilizzare protesi lunghe che passano attraverso due articolazioni e che sono soggette a trombosi. Con successo, è possibile utilizzare una protesi in dacron combinata con l'autotrapianto venoso. La protesi in Dacron dovrebbe avere un diametro maggiore del diametro dell'arteria con cui viene suturata, in modo che non si verifichi alcun restringimento nel sito dell'anastomosi end-to-end. L'uso dell'innesto venoso nella zona del ginocchio è molto buono anche se combinato con una protesi di un dacron.

I movimenti di flessione nell'articolazione del ginocchio non interrompono la circolazione del sangue nell'autotrapianto venoso, come nel caso delle protesi in dacron.

La sostituzione di entrambe le arterie iliache con autotrapianto venoso. Attualmente, il migliore innesto è riconosciuto come la grande vena safena della coscia. Questo innesto viene utilizzato per ripristinare la perdita di aree delle arterie (autotrapianto venoso), la perdita della parte laterale del vaso (vena o arterie) utilizzando un cerotto venoso, nonché creare bypass shunt vascolare con arterie delle arterie o arterie coronarie (bypass delle arterie coronarie).

Tuttavia, la grande vena safena ha un calibro insufficiente per sostituire le arterie iliache o le grandi arterie che si estendono dall'arco aortico, tranne quando questa vena è "raddoppiata" in larghezza.

Per raddoppiare facilmente il calibro della grande vena safena, abbiamo proposto un apparecchio con cui cucire una vena. Il valore di questo dispositivo è che può essere utilizzato per fissare i frammenti venosi in modo che possano essere facilmente cuciti. Mentre il chirurgo è impegnato nell'assegnazione dei tronchi arteriosi, uno dei suoi assistenti, insieme alla sorella operatrice, ricuce l'innesto dalla grande vena safena. Il dispositivo può essere utilizzato anche per esercizi per vasi di sutura, necessari per l'acquisizione di competenze da parte di chirurghi principianti.

Chirurgia: i vasi iliaci (comuni, le arterie esterne interne) e l'arteria femorale comune sono esposti per via extraperitoneale; sotto ciascuna delle arterie si sommava il portacavo. È stata stabilita la trombosi della metà inferiore dell'arteria iliaca comune e dell'arteria iliaca esterna all'arteria femorale comune. Una trombosi e endoarterectomia dall'arteria iliaca comune e biforcazione è stata eseguita, mentre l'arteria iliaca esterna è stata sostituita con doppio autotrapianto venoso. L'innesto venoso è cucito da due frammenti della grande vena safena, tagliati. Il calibro di questo innesto dopo la cucitura cominciò a corrispondere esattamente al calibro dell'arteria iliaca esterna. Ferita postoperatoria chiusa senza drenaggio. Il decorso postoperatorio è scorrevole. Il paziente è stato dimesso dopo 15 giorni con un polso normale nell'arteria femorale. Un anno dopo, la stessa operazione è stata eseguita con successo dal lato opposto. Il paziente è stato esaminato 2 anni dopo la prima operazione e un anno dopo la seconda operazione. Si sente bene e non soffre di claudicatio intermittente. Quando si registra l'impulso sulle arterie femorali, vengono rilevate curve normali su entrambi i lati.

Un autotrapianto venoso "cucito" dalla grande vena safena, formato raddoppiando il suo calibro, può essere usato per sostituire grandi arterie come l'iliaco, le arterie succlavia o il tronco brachiocefalico.

Flebectomia: che cos'è? Preparazione per chirurgia, procedura, rischi, recupero

permesso solo con il permesso scritto dell'editore

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Un livido sul braccio senza colpo

contenuto

Perché i lividi appaiono sulle mie mani senza una ragione? Le contusioni possono apparire a qualsiasi età. Spesso l'ematoma diventa il risultato di una traumatizzazione della pelle di natura diversa, e in tale situazione non è necessario preoccuparsi troppo.

Consolidamento dell'aorta del cuore: cos'è e cosa fare a riguardo?

Da questo articolo imparerai: cos'è indurimento aortico, è pericoloso. È possibile sbarazzarsi del problema e cosa si deve fare per quello.

Cosa succede durante il restringimento dei vasi cerebrali, i sintomi e il trattamento della patologia

Da questo articolo imparerai: quello che viene chiamato restringimento dei vasi cerebrali, trattamento, sintomi, cause della malattia.

Cause di sviluppo, sintomi e trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

Una delle gravi patologie del sistema circolatorio, che colpisce spesso le persone di mezza età, sono le vene varicose degli arti inferiori, i sintomi di cui tutti dovrebbero sapere.

Tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori - foto, sintomi e trattamento

L'infiammazione delle pareti del profondo, sotto lo strato muscolare, le vene nelle gambe con la contemporanea formazione di coaguli di sangue in esse è chiamata tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori.

Valorizzazione dell'ecogenicità della radice aortica di cosa si tratta

Rigurgito aortico. aumento dell'ecogenicità della parete della radice aorticaCiao
Sono stato malato di artrite per 7 anni. Progettato per andare all'ospedale.