Il cervello viene rifornito di sangue da tre vasi principali che si estendono dall'arco aortico: il tronco brachiocefalico, l'arteria carotide comune sinistra e l'arteria succlavia sinistra (Figura 14.1).

Fig. 14.1 a. Arterie della testa e del collo (schema). Sinelnikov R.D., Sinelnikov Ya.R. Atlante di anatomia umana. Proc. manuale in 4 volumi. T. 3. La dottrina dei vasi. - M.: Medicina, 1992. S. 60, Fig. 738

Fig. 14,1 b. Arterie della testa e del collo (schema). Sinelnikov R.D., Sinelnikov Ya.R. Atlante di anatomia umana. Proc. manuale in 4 volumi. T. 3. La dottrina dei vasi. - M.: Medicina, 1992. S. 65, Fig. 743

Tronco brachiocefalico (BTsS)

Il tronco brachiocefalico (BCS) lungo 4-5 cm parte dall'arco aortico e, a livello dell'articolazione sternoclavicolare destra, è diviso nell'arteria carotide comune destra (OCA) e nell'arteria succlavia destra. Il secondo ramo principale dell'arco aortico - l'arteria carotide comune sinistra - si muove verso l'estremità superiore dell'articolazione sternoclavicolare sinistra.

Il diametro di entrambi gli OCA è normalmente lo stesso - da 6 a 8 mm (il limite inferiore della norma è 4 mm). L'arteria carotide comune non dà mai piccoli rami fino alla sua biforcazione nelle arterie carotidi interne (ICA) e esterne (HCA).

La biforcazione OCA si trova solitamente al livello del margine superiore della cartilagine cervicale, meno spesso a livello dell'osso ioide, e ancora meno spesso a livello dell'angolo della mandibola. L'NSA si trova di solito anteriore e mediale rispetto all'ICA, ma la posizione relativa delle arterie varia considerevolmente.

Anche i diametri di ICA e HCA sono diversi, e l'ICA, che ha un'espansione nell'area della bocca (bulbus), è sempre leggermente più grande. Le arterie possono allontanarsi dalla biforcazione da diverse angolazioni. L'ICA al di fuori della cavità cranica, di regola, non dà rami. L'HCA ha uno stelo corto (da 1 a 4 mm) e quindi si divide in rami: di solito 9, con tre di essi - le arterie facciali, superficiali temporali e mascellari - coinvolte nella formazione dell'anastomosi orbitale con il primo ramo intracranico dell'ICA - l'arteria orbitale. Questa anastomosi, insieme al tratto intracranico, svolge un ruolo importante nella formazione di un apporto di sangue collaterale nella patologia dell'ICA.

Il terzo ramo dell'arco aortico è l'arteria succlavia sinistra. Il suo diametro, come il diametro dell'arteria succlavia destra, nel terzo prossimale è in media 8-9 mm. Entrambe le arterie succlavia lasciano la cavità toracica al livello del terzo medio della clavicola, quindi vanno parallele alla clavicola e, entrando nella regione ascellare, formano le arterie ascellari.

Arteria vertebrale (PA)

L'arteria vertebrale (PA) parte dall'arteria succlavia sul bordo di I e II dei suoi segmenti, che li delimita. Nella regione extracranica, le arterie vertebrali sono divise in tre parti:

I - prossimale, dura dalla bocca all'entrata del canale dei processi trasversali delle vertebre cervicali;

II - la media, passando nel canale dei processi trasversali delle vertebre cervicali;

III - distale, passando dal livello della 1a vertebra cervicale all'ingresso del cranio.

Shchito-tronco cervicale

Laterale all'arteria vertebrale dall'arteria succlavia parte il tronco cervicale tiroideo, con un diametro alla bocca simile al diametro della PA.

A volte, specialmente con lo sviluppo della circolazione collaterale in quest'area, queste due arterie possono essere difficili da distinguere. È necessario tener conto del fatto che il tronco tiroideo-cervicale dà rapidamente rami, mentre l'arteria vertebrale a livello della VI vertebra cervicale lascia lo stesso tronco nel canale dei processi trasversali della colonna vertebrale. Diametricamente opposta all'arteria vertebrale e l'arteria pettorale interna (mammare) parte dall'arteria succlavia e verso il basso.

Varianti della struttura

Varianti della struttura della parte extracranica delle arterie brachiocefaliche (BCA) sono piuttosto rare e sono associate, di regola, allo scarico delle arterie vertebrali o carotidi. Questi includono: l'assenza del tronco brachiocefalico e lo scarico del CCA destro e dell'arteria succlavia indipendentemente dall'arco aortico, la posizione della bocca dell'arteria vertebrale sinistra sull'arco aortico tra il CCA sinistro e l'arteria succlavia, lo scarico dell'arteria vertebrale destra dalla CCA destra. La variabilità più comune (asimmetria) dei diametri delle arterie vertebrali, differisce a destra ea sinistra a volte più di due volte e va da 2 mm (questo è il limite inferiore della norma) a 5,5 mm. Secondo i dati angiografici, solo il 17% delle persone ha arterie vertebrali di diametro uguale; in presenza di asimmetria dei diametri, l'arteria vertebrale sinistra nella maggior parte dei casi (80%) è più grande di quella destra.

sondaggio:

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Condividi "Anatomia delle arterie brachiocefaliche"

Arteria brachiocefalica: descrizione, funzione e diagnosi

I vasi sanguigni svolgono un ruolo importante nel corpo umano, quindi è necessario monitorare costantemente le loro condizioni e prevenire lo sviluppo di gravi malattie.

Anatomia dell'arteria brachiocefalica

Prima di intraprendere la diagnosi e il trattamento delle malattie associate all'arteria brachiocefalica, è necessario comprendere la sua importanza nel corpo umano. La più grande nave è l'aorta, e altri se ne dipartono, inclusa l'arteria brachiocefalica. È diviso in tre arterie più piccole: succlavia, vertebrale e carotide.

I vasi brachiocefalici sono coinvolti nella nutrizione del cervello, quindi la loro importanza è difficile da sovrastimare. L'arteria brachiocefalica consente all'ossigeno e ad altri nutrienti di entrare in diverse parti del cervello, quindi la mancanza di questi elementi può influire negativamente sulle prestazioni del corpo umano.

aterosclerosi

Una delle più gravi malattie a cui può essere soggetta un'arteria brachiocefalica è l'aterosclerosi. È un'afflizione cronica caratterizzata da danni ai vasi sanguigni, in particolare alle arterie. Questo accade a causa della formazione di placche di colesterolo. Attualmente, si ritiene che la causa principale dello sviluppo della malattia siano i problemi con il metabolismo, principalmente a causa della rottura del metabolismo dei lipidi e delle proteine ​​nel corpo.

Il colesterolo in eccesso è fissato sulle pareti dei vasi sanguigni e causa la formazione di placca. Se consideriamo le prime fasi della malattia, non portano a conseguenze gravi, rispettivamente, in questa fase è meglio trattare il disturbo. Durante questo periodo, il lume nell'arteria si restringe, ma il normale funzionamento del corpo si verifica, come prima. Ci possono essere leggeri picchi di pressione, questo può essere considerato come uno dei sintomi della malattia.

Se non trattato, il colesterolo accumulato sulle pareti delle arterie aumenta di dimensioni, il che porta ad un peggioramento della malattia. Nelle fasi successive, il colesterolo non si fissa solo sui muri, ma inizia anche a germogliare in essi. A causa di ciò, si forma il tessuto connettivo e il processo è chiamato sclerosi.

Nel processo di cambiamento, le pareti interne delle arterie si addensano, rispettivamente, una sorta di barriera, attraverso la quale il sangue è più difficile da passare. Per questo motivo, i tessuti e le cellule del corpo non ricevono la quantità necessaria di ossigeno, le conseguenze più gravi possono portare alla necrosi dei tessuti in luoghi in cui il sangue non entra. Si può solo immaginare quali gravi conseguenze sono previste se il paziente non ha aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche nel tempo.

motivi

Questa malattia non si verifica da sola e ci sono diverse gravi ragioni per cui l'arteria brachiocefalica può soffrire. Lo sviluppo della malattia può essere dovuto ai seguenti motivi:

  • il fumo;
  • altre cattive abitudini;
  • ipertensione, riguarda sia il tipo primario, sia secondario;
  • uso costante di contraccettivi che influenzano gli ormoni;
  • aumento dei livelli di colesterolo nel corpo, indipendentemente dalla causa di questo problema;
  • malattie del sistema immunitario;
  • sovrappeso.

sintomatologia

Nel processo di sviluppo della malattia, il paziente ha sintomi che diventano motivo di preoccupazione. L'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche si manifesta con i seguenti sintomi:

  • occasionalmente si verificano vertigini;
  • ci può essere disagio con una brusca virata della testa di lato;
  • leggero formicolio agli arti, sia superiore che inferiore;
  • nausea senza causa;
  • problemi di visione;
  • violazione della funzione del linguaggio;
  • problemi di udito, può verificarsi l'acufene;
  • intorpidimento acuto a breve termine di una metà del corpo.

L'importanza della diagnosi

Ad alcuni pazienti può sembrare che piccoli cambiamenti e piccole placche di colesterolo non minaccino la loro salute, e l'ipertensione si manifesta letteralmente in metà della popolazione, quindi non preoccuparti. In realtà, non lo è. Il pericolo principale di questa malattia non è solo nella graduale sovrapposizione dei vasi, ma anche nella probabilità che la placca di colesterolo si stacchi dalla parete del vaso.

Anche lo stadio iniziale della malattia, a cui può essere esposta un'arteria brachiocefalica, è estremamente pericoloso per la vita di una persona. La separazione dalla parete del vaso della placca di colesterolo porta al fatto che questo frammento inizia a muoversi attraverso tutte le navi, raggiungendo il più piccolo, che può essere bloccato a causa di questa placca. Ma questo non è sempre il peggiore: c'è la possibilità che al posto del distacco della placca ci sia un forte assottigliamento della nave, che porterà a un'emorragia cerebrale e in futuro alla morte.

Probabilmente uno degli esempi più eclatanti di lesioni dell'arteria brachiocefalica può essere considerato un ictus. Come risultato di questa malattia, una persona può perdere completamente la capacità di muoversi e, in assenza di assistenza tempestiva, tali cambiamenti sono fatali.

diagnostica

Come con altre malattie, prima di iniziare il trattamento, il paziente deve essere diagnosticato, il che gli permetterà di imparare di più sui problemi del paziente. Dopo tutto, è necessario determinare una serie di fattori che aiuteranno nel trattamento. Ad esempio, il grado di sviluppo della malattia, quanto è chiuso il lume di una particolare imbarcazione, quanto velocemente il sangue circola nell'area danneggiata. Il paziente avrà prima bisogno di un'ecografia delle arterie brachiocefaliche, così come una serie di altri studi.

Se consideriamo l'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, diventa chiaro che in questo caso è impossibile fare a meno degli ultrasuoni. Lo scopo degli ultrasuoni delle arterie brachiocefaliche non è solo quello di comprendere la condizione in cui si trova il paziente, ma anche di esaminare la posizione anatomica dei vasi che sono stati danneggiati. Questa procedura consente di stabilire le vere cause dei sintomi in un particolare paziente.

Vale la pena notare che delle caratteristiche strutturali del corpo umano, così come l'importanza delle navi che vengono esaminate, è necessario eseguire l'USDG delle arterie brachiocefaliche.

Questo metodo di esame viene spesso utilizzato in caso di sospetta anormalità delle navi che vanno al cervello. USGD è l'acronimo di ultrasuoni Doppler. Questo metodo aiuta a determinare perché una persona ha mal di testa. È con il suo aiuto che il medico può determinare perché il cervello non riceve la quantità necessaria di ossigeno e sostanze nutritive.

Il vantaggio principale delle arterie brachiocefaliche UZDG è la sua efficacia e allo stesso tempo indolore. Questa procedura non è molto costosa, ma è inferiore ad altri tipi di sondaggi.

scansione

Oltre alla procedura, simile alla normale ecografia, esiste un tale metodo di esame come scansione duplex delle arterie brachiocefaliche. Può sembrare a molti che l'essenza della condotta, così come il risultato, siano gli stessi, ma non è proprio così. Nonostante questa procedura sia simile a quella descritta sopra, la scansione delle arterie brachiocefaliche fornisce informazioni molto più importanti. Questo metodo consente al medico di stabilire tali cambiamenti:

  • la presenza di placche aterosclerotiche;
  • danno alle pareti dei vasi sanguigni, così come il luogo in cui si è verificato;
  • varie deformazioni dei vasi sanguigni, questo si applica a curve o anelli;
  • la presenza di coaguli di sangue;
  • un cambiamento nell'omogeneità della parete del vaso, ad esempio, lo spessore in un determinato luogo o la sua mobilità;
  • espansione;
  • sottosviluppo della parte investigata del corpo.

Ma questo non è tutti i vantaggi della procedura. La scansione delle arterie brachiocefaliche consente di esaminare non solo i vasi più grandi del corpo umano, ma anche quelli più piccoli.

Dipartimenti extracranici

Di solito, durante la diagnosi di una malattia come l'aterosclerosi, sono le regioni extracraniche delle arterie brachiocefaliche che vengono esaminate. La procedura stessa è in qualche modo simile all'ecografia convenzionale, solo l'esame ha luogo nel collo. Se necessario, può essere piuttosto lungo. Dopodiché, il medico curante può vedere chiaramente sullo schermo monitor tutte le modifiche che si sono verificate nei vasi indagati.

L'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche extracraniche richiede un trattamento urgente, poiché le conseguenze possono essere gravi anche all'inizio dello sviluppo della malattia. Il trattamento di questo problema non può essere avviato in modo indipendente, è necessaria la consultazione con un medico che prescriverà i farmaci necessari.

prevenzione

L'unica cosa che un paziente può prendere è misure preventive per prevenire lo sviluppo della malattia e, se presenti, non aggravare la condizione. Per fare questo, segui le semplici regole.

Il primo passo è iniziare uno stile di vita sano. La cosa più importante a questo punto è smettere di fumare. È questa dipendenza che diventa una seria causa della malattia. È importante guardare come mangi, dovresti mangiare meno cibi grassi, dare la preferenza a verdure, frutta, frutti di mare. Non sempre il cibo dovrebbe essere come una dieta rigida - alcuni cibi possono essere ridotti in quantità consumata e non completamente abbandonati.

Inizia a praticare sport e, se ciò non è possibile, fai esercizi al mattino per 10-15 minuti. Se compaiono i sintomi della malattia, dovresti consultare un medico ed essere esaminato. Quando si prescrive il trattamento, è necessario completare completamente il corso e non fermarlo, anche se si ha un miglioramento temporaneo della condizione. Non dovresti tollerare mal di testa o altre interruzioni del corpo, come dicono gli esperti: i cambiamenti più gravi a causa dell'aterosclerosi possono causare un intervento chirurgico.

Arterie brachiocefaliche (BCA): ruolo, anatomia, patologia e metodi della sua diagnosi

Le arterie brachiocefaliche (BCA) sono grandi tronchi vascolari che forniscono sangue a uno degli organi più importanti di una persona - il cervello. Poiché il volume principale di sangue scorre al cervello e ai tessuti della testa proprio attraverso questi vasi, la loro sconfitta non solo causa sintomi spiacevoli, ma è molto pericolosa a causa di gravi complicazioni.

L'aterosclerosi, così comune tra gli uomini moderni, è considerata il principale processo patologico che si sviluppa sulle pareti delle arterie brachiocefaliche. Il restringimento dell'arteria da parte della placca porta inevitabilmente a un indebolimento del flusso sanguigno, e in questo caso il cervello ne soffrirà.

Una varietà di metodi diagnostici viene utilizzata per studiare le arterie brachiocefaliche e la presenza di patologie può essere determinata non solo da procedure costose, ma anche da ultrasuoni convenzionali - in un modo economico, economico e sicuro.

Anatomia delle arterie brachiocefaliche

Le navi brachiocefaliche sono presentate:

  • Testa a spalla e relativi rami;
  • Arteria succlavia sinistra;
  • Arteria carotide comune sinistra (OCA).

Tutte queste navi provengono dall'arco aortico. Il tronco brachiocefalico è un vaso corto lungo fino a cinque centimetri, che alla giunzione della clavicola con lo sterno a destra dà due rami grandi - la succlavia destra e l'OCA destra. L'OCA sinistro è diretto dall'aorta verso l'alto, all'articolazione sternoclavicolare sinistra.

Le arterie carotidi comuni hanno una larghezza del lume di circa 6-8 mm, ma non inferiore a 4 mm. Raggiungendo il bordo superiore della cartilagine tiroidea, si diramano nelle arterie carotidi interne ed esterne destra e sinistra. La biforcazione può anche essere localizzata a livello dell'osso ioide o dell'angolo della mandibola. In questo luogo, l'OCA va con una radice, "non invia" ai tessuti di alcun ramo arterioso.

L'arteria carotide esterna (NSA), quasi immediatamente dopo la sua origine, nel comune, fornisce nove vasi arteriosi che forniscono i tessuti molli e le strutture della testa.

L'arteria carotide interna (ICA) viene inviata alla cavità cranica, e lì, nella parte a forma di cuneo supremo, partecipa alla formazione del Circolo di Willis e dona le grandi arterie cerebrali - le arterie cerebrali anteriore e media.

Il primo ramo dell'ICA è il flusso sanguigno orbitale agli occhi e anastomosing con le navi - i rami dell'ICA. Lungo queste vie di comunicazione, il flusso di sangue si verifica con la sconfitta dell'ICA.

L'arteria succlavia sinistra proviene dall'arco aortico e lascia la cavità toracica al livello del terzo medio della clavicola, quindi entrambe le arterie succlavia corrono parallele a questo osso e vengono inviate alla regione ascellare, dove iniziano i vasi che forniscono gli arti superiori. Il diametro delle arterie succlavia raggiunge 9 mm.

Importanti rami arteriosi, a partire dalla succlavia, sono vertebrati, andando nella cavità cranica e collegando, formando l'arteria principale (basilare), estendendo le arterie cerebrali posteriori che sono incluse nel cerchio di Willis.

Così, salendo ed entrando nel cranio, il sangue scorre dall'ICA, HCA e le arterie succlavia sono collegate in una grande anastomosi - il circolo di Willis, che reindirizza il sangue in condizioni di violazione della pervietà di un particolare sistema arterioso.

In contrasto con la variante anatomica del cerchio di Willis, che è importante per la nutrizione del cervello, il BCA ha una struttura abbastanza permanente. Pertanto, raramente vengono diagnosticate anomalie delle branchie delle arterie brachiocefaliche. Tra loro ci sono:

  1. La completa assenza della testa brachiale, quando la CCA e le arterie succlavia iniziano direttamente dall'aorta, come gli analoghi vasi sulla sinistra;
  2. L'inizio dell'arteria vertebrale sinistra dall'aorta, la destra - non dalla succlavia, ma dall'OCA;
  3. L'asimmetria dei lumi delle arterie vertebrali è spesso più a sinistra, il loro diametro minimo è di 2 mm e il diametro massimo è di 5,5 mm.

Video: Anatomia delle arterie brachiocefaliche

Aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche (BCA) - la loro principale patologia

L'aterosclerosi è considerata uno dei processi patologici più frequenti che si verificano nelle arterie che forniscono cervello e arti. La vasocostrizione influenza inevitabilmente il lavoro del cervello, che soffre di una mancanza di rifornimento di sangue arterioso e di ipossia.

L'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche si sviluppa per le stesse ragioni di una lesione simile dell'aorta, delle arterie del cuore, dei reni, degli arti. Età matura e vecchia, sovrappeso, mancanza di attività fisica, dieta malsana, cattive abitudini, disturbi del metabolismo dei grassi predispongono ad essa.

I prerequisiti per l'aspetto della placca sono il danneggiamento dello strato interno delle pareti arteriose, che sono causati dal flusso sanguigno attivo, dall'alta pressione intravascolare, dal flusso sanguigno turbolento nei punti di ramificazione dei vasi sanguigni. Una placca in crescita può rimanere inosservata a lungo, perché il lume delle arterie è piuttosto largo, ma la progressione dell'aterosclerosi prima o poi porta alla rottura del flusso di sangue al cervello.

L'aterosclerosi del BCA può essere:

L'aterosclerosi non nosocativa delle arterie brachiocefaliche è parlata quando la placca cresce prevalentemente lungo l'arteria longitudinale senza causare il suo significativo restringimento. È chiaro che il flusso sanguigno sarà ancora rotto, ma il blocco completo di solito non si verifica. Man mano che una placca piatta aumenta, il sistema circolatorio del cervello viene ricostruito in nuove condizioni: i collaterali vengono attivati, il sangue viene reindirizzato ai componenti del Circolo di Willis e il cervello riceve la quantità di nutrimento di cui ha bisogno.

L'aterosclerosi è anche considerata non nodosa, quando la placca non si sovrappone a metà del lume dell'arteria. Con il progredire della malattia, una lesione non stenotica può diventare stenotica - una placca crescente chiuderà la metà e persino più grande del diametro della nave.

Molto più grave è la situazione di stenosante aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche. Allo stesso tempo, la placca aterosclerotica sporge nel lume del vaso e porta a una grave stenosi, e la sua rottura o danno al tegumento esterno minaccia con la formazione locale di trombi e completa ostruzione dell'arteria.

fasi di sviluppo della stenosi arteriosa completa

Sullo sfondo dell'aterosclerosi stenosante del BCA, anche il flusso sanguigno viene ricostruito e la sua funzionalità dipende dalla struttura del cerchio di Willis. Dato che la classica ramificazione delle arterie della base del cervello è molto meno comune rispetto a vari tipi di variazioni, la maggior parte dei pazienti con aterosclerosi manca di circolazione collaterale, e quindi il rischio di effetti avversi (ad esempio ictus) aumenta in modo significativo.

Le aree preferite di formazione della placca aterosclerotica sono quelle aree dei vasi in cui si dividono o cambiano direzione, portando a flusso sanguigno turbolenza e danno intimo, e la localizzazione più frequente di aterosclerosi del BCA è l'area dell'arteria carotide comune che si divide nei rami esterni ed interni.

A causa della sconfitta delle arterie brachiocefaliche, il flusso sanguigno nel cervello soffre, l'ultima esperienza si verifica ischemia (encefalopatia dyscirculatory) o necrosi (ictus). Il meccanismo di sviluppo di queste complicanze è associato a cause emodinamiche, quando si verifica l'occlusione parziale o completa dell'arteria, così come con gli emboli, quando gli emboli diventano particelle della placca della carotide, i microtrombi dalle lesioni aterosclerotiche.

Il rischio di ictus sullo sfondo di aterosclerosi del BCA aumenta in modo significativo con la trombosi, la presenza di placca sciolta con emorragia nel suo spessore o ulcerazione della superficie, così come grave stenosi delle arterie (70-80% o più).

Oltre all'aterosclerosi, altri processi patologici sono possibili nel sistema dell'arteria brachiocefalica, portando al loro restringimento e al flusso sanguigno alterato. Quindi, i frequenti cambiamenti di vasi comprendono le pieghe, i cicli, che di solito vengono eliminati chirurgicamente. Si verificano anche aneurismi di queste arterie, ma relativamente raramente.

Video: sulla stenosi delle arterie carotidi - il programma "Per vivere sani"

Pochi dei sintomi e del trattamento

I sintomi delle lesioni delle arterie brachiocefaliche sono associati, in primo luogo, alla compromissione della pervietà dei vasi arteriosi. Il cervello soffre di carenze nutrizionali, causando numerosi reclami dei pazienti:

  1. vertigini;
  2. Mal di testa;
  3. Debolezza, affaticamento, ritardo mentale;
  4. Lo sfarfallio "vola" davanti agli occhi, la sensazione di sudario;
  5. Condizioni pre-inconsce

Se il flusso di sangue agli arti superiori è interrotto, i reclami includeranno intorpidimento, perdita di sensibilità, debolezza nelle mani. Spesso, una violazione del flusso sanguigno nelle arterie carotidi è accompagnata da disturbi emotivi, nevrosi, attacchi di panico, depressione, insonnia.

Gli esperti con la diagnosi stabilita di stenosi a causa di aterosclerosi o anomalie congenite prescrivono prima la terapia conservativa - dieta, regime corretto, sufficiente attività fisica, controllo della pressione sanguigna, farmaci vascolari, vitamine, neuroprotettori.

Con l'inefficacia del trattamento farmacologico, la chirurgia è possibile. Nel caso di un cambiamento locale nella parete del vaso, il chirurgo può rimuovere questa parte dell'arteria, una placca aterosclerotica da sola o con un frammento della parete vascolare, produrre plastica, installare uno stent.

Scansione duplex, ultrasuoni delle arterie brachiocefaliche e altri metodi di esame

L'aterosclerosi dei vasi del collo, la ramificazione anormale delle arterie brachiocefaliche può essere asintomatica per un lungo periodo di tempo, quindi non vengono effettuati esami o vengono rilevati cambiamenti come risultato casuale in relazione alla ricerca di un'altra patologia. I pazienti che hanno disturbi associati al flusso sanguigno nel cervello di solito sono prescritti uno studio BCA, che può causare alterazioni ischemiche nel tessuto nervoso.

I principali metodi di diagnosi delle lesioni vascolari sono:

  • Ultrasuoni (scansione fronte-retro a colori);
  • Angiografia MR;
  • MDCT con contrasto;
  • Angiografia radiocontrastata.

Scansione duplex ad ultrasuoni con Doppler (UZDG)

Uno degli studi più accessibili può essere considerato USDG - L'ecografia Doppler, che non richiede grandi costi di materiale, è sicura e, allo stesso tempo, abbastanza informativa. Attraverso gli ultrasuoni, uno specialista può determinare non solo le caratteristiche dell'anatomia, i cambiamenti strutturali nelle pareti delle arterie brachiocefaliche, ma anche determinare i parametri del flusso sanguigno usando la mappatura dei colori duplex.

Un esame ecografico dei vasi del collo è indicato per i pazienti che presentano alcuni dei sintomi di afflusso di sangue al cervello:

  1. Mal di testa, vertigini;
  2. Sensazione di rumore nelle orecchie o nella testa;
  3. Visione o udito compromessa;
  4. Memoria ridotta, attenzione, performance intellettuale;
  5. insonnia;
  6. Sintomi di disturbi del linguaggio;
  7. Intorpidimento degli arti, debolezza in loro;
  8. Pulsazione delle arterie cervicali.

È anche consigliabile che i pazienti a rischio di lesioni vascolari del cervello eseguano USDG per diagnosticare precocemente i cambiamenti e prevenire gravi complicanze (ictus). Il gruppo di rischio include:

  • Con diagnosi di aterosclerosi di un'altra sede (vasi delle gambe, aorta, arterie coronarie, ecc.);
  • Soffrire di diabete e altri disturbi metabolici;
  • Persone sopra i 40 anni;
  • Pazienti con osteocondrosi cervicale;
  • Pazienti che hanno subito un ictus o infarto del miocardio.

Gli ultrasuoni dei vasi della testa e del collo non richiedono alcuna preparazione specifica, tuttavia lo specialista raccomanderà di rifiutare tè forte, caffè e, naturalmente, alcol nel giorno dello studio. Almeno due ore prima della procedura, non si può fumare - può causare uno spasmo dei vasi sanguigni e portare alla conclusione sbagliata sulla condizione delle arterie.

Con l'USDG delle arterie brachiocefaliche, il paziente giace sulla sua schiena, il suo collo è liberato da vestiti e gioielli, la sua testa è girata nella direzione opposta alle navi esaminate. Il sensore viene elaborato con un gel speciale e si sposta lungo la superficie anteriore del collo dal bordo della mascella inferiore alle clavicole. Lo studio dura circa 15-20 minuti. Il vantaggio principale di UZDG è la sua innocuità e, quindi, l'assenza di controindicazioni, cioè i bambini, le donne incinte, gli anziani con una serie di gravi malattie concomitanti possono essere esaminate.

Attraverso una normale modalità ad ultrasuoni, il medico valuta la larghezza del lume dei vasi, la presenza di stenosi in essi, la natura della ramificazione. L'aggiunta del metodo per colorare la mappatura Doppler fornisce informazioni sulle caratteristiche e sulla direzione del flusso sanguigno.

Se si sospetta la patologia delle arterie brachiocefaliche e dei loro rami, è consigliabile iniziare la diagnosi esaminando le parti periferiche delle arterie carotidi comuni e le loro zone di biforcazione, poiché è in questo luogo che le placche aterosclerotiche causano più spesso ischemia cerebrale cronica. Se non si riscontra nulla nei reparti sottostanti durante l'ecografia con Doppler e vi sono sintomi di alterazione del flusso sanguigno cerebrale, può essere eseguita una ecografia transcranica - determinando lo stato dei vasi nella cavità cranica.

Video: anatomia degli ultrasuoni dei vasi del collo

Angiografia MR

L'angiografia a risonanza magnetica delle arterie brachiocefaliche viene eseguita con o senza l'introduzione del contrasto. Questo è uno dei metodi più informativi per determinare i cambiamenti strutturali nelle pareti vascolari, il loro spessore, la larghezza delle arterie e le caratteristiche della loro ramificazione. Dopo aver determinato la posizione, il grado di aterosclerosi, la gravità della stenosi arteriosa, sulla base dei dati di angiografia MR, il chirurgo viene determinato con il tipo e l'estensione del trattamento chirurgico (stenting, endoarterectomia, ecc.).

I vantaggi della MR-angiografia possono essere considerati altamente informativi, la possibilità di più studi durante l'intero periodo di trattamento, sicurezza. Nello studio, lo specialista valuta sia l'anatomia dei vasi sanguigni che la natura del flusso sanguigno in tempo reale. L'apparecchiatura consente di ottenere un'immagine tridimensionale di varie parti del flusso sanguigno, per studiare separatamente la natura della circolazione arteriosa e venosa nel cervello. I principali svantaggi sono l'alto costo e il fatto che l'attrezzatura necessaria non è disponibile in tutte le cliniche.

Le indicazioni per l'angiografia MR sono simili a quelle per l'USDG (vertigini, patologia della visione e dell'udito, sospetto di attacchi ischemici transitori o microstrip, osteocondrosi, ecc.). Attraverso lo studio MR-angiografia determina la presenza di aneurismi, placche, dissezione delle pareti delle arterie, aree di stenosi.

L'angiografia RM può essere eseguita su adulti e bambini. Dura circa mezz'ora, durante il quale il paziente deve giacere immobile sulla schiena. Se il soggetto non può rimanere immobile a causa dell'età o di malattie concomitanti, la procedura viene eseguita in condizioni di sonno del farmaco sotto la supervisione di un anestesista.

In contrasto con la scansione duplex delle arterie brachiocefaliche, l'angiografia RM ha diverse controindicazioni, tra cui:

  • Pacemaker impiantato;
  • Strutture metalliche, protesi, conduzione di campi magnetici;
  • Obesità estrema;
  • Paura di spazi ristretti;
  • Malattia mentale

Tomografia computerizzata multistrato (MSCT)

Un metodo abbastanza comune per la diagnosi dei vasi del collo è la tomografia computerizzata multispirale, un metodo a raggi X per esaminare le arterie con contrasto. Diversamente dall'angiografia standard, MSCT consente di ottenere più sezioni di vasi sanguigni e di costruire sulla base immagini tridimensionali dell'area studiata.

Un catetere endovenoso è inserito per la somministrazione dell'agente di contrasto. Le informazioni ottenute indicano lo stato delle pareti dei vasi, la presenza o l'assenza di difetti, le contrazioni, il decorso anomalo. La natura del flusso sanguigno in MSCT è impossibile da determinare.

Controindicazioni alla procedura sono gravi reazioni allergiche al contrasto, insufficienza renale cronica, asma bronchiale e alcune altre condizioni. Tra le indicazioni - sospetto aterosclerosi del BCA, tortuosità, aneurisma, malformazioni vascolari congenite del collo.

Angiografia radiopaca

L'angiografia radiopaca può anche essere utilizzata come metodo diagnostico, ma cercano di usarlo sempre meno. Ciò è dovuto alla necessità di introdurre un agente di contrasto, che è irto di reazioni allergiche e aggravamento di disturbi vascolari, trombosi ed embolia, e il metodo stesso richiede esposizione alle radiazioni. Se esiste la possibilità di eseguire l'angiografia USDG e MR, lo studio del contrasto a raggi X perde in qualche modo la sua rilevanza, ma viene comunque eseguito quando si pianifica una variante del trattamento chirurgico della patologia BCA.

Cosa sono le arterie brachiocefaliche, come viene eseguita la scansione duplex BCA?

Le arterie brachiocefaliche sono i gambi dei vasi sanguigni che forniscono sangue all'organo umano principale, il cervello.

Un volume maggiore di fluido biologico che entra nelle cellule di tutti gli organi cerebrali passa attraverso le arterie brachiocefaliche.

Il fallimento di questi tronchi arteriosi può avere gravi complicazioni e conseguenze.

La patologia principale della lesione delle membrane delle arterie brachiocefaliche è una patologia sistemica dell'aterosclerosi. Questa patologia è comune tra la popolazione giovane e l'aterosclerosi sta diventando più giovane ogni anno e colpisce sempre più i giovani che non hanno ancora compiuto 40 anni.

Struttura anatomica della zona delle arterie brachiocefaliche

L'anatomia della struttura del sistema di flusso sanguigno ha un modello complesso di rami di arterie che portano agli organi. Lo schema più complesso di fornitura di sangue a tutte le cellule del cervello.

L'area del sistema dell'arteria brachiocefalica ha questa struttura:

  • Arteria brachiocefalica brachiocefalica con i suoi rami;
  • Arteria carotide comune (OCA) - a sinistra;
  • Arteria succlavia - sinistra.

Tutti i vasi brachiocefalici provengono dall'arco aortico, il tronco stesso ha una piccola dimensione che non supera i 5 centimetri di lunghezza.

Nell'area della giunzione della clavicola e del torace, il tronco brachiocefalico ha 2 rami principali di arterie importanti:

  • Arteria succlavia destra;
  • Imbarcazione di destra dell'arteria carotide comune.

Il vaso sinistro dell'arteria carotide comune emana dall'aorta ed è diretto verso l'alto per unirsi alla clavicola con lo sterno.

Anatomia delle arterie brachiocefaliche al contenuto ↑

Caratterizzazione delle arterie che entrano nel tronco brachiocefalico

Le arterie carotidi comuni sono vasi con un diametro da 6 millimetri a 8 millimetri. L'arteria emerge dall'arco aortico e, raggiungendo la punta della cartilagine dell'organo tiroideo, si divide nelle direzioni destra e sinistra.

Il lato destro ha 2 rami dei vasi: questa è l'arteria carotide interna destra e l'arteria esterna destra. La direzione sinistra ha anche 2 rami, uno esterno e uno interno.

La discrepanza può anche andare all'osso sotto la lingua o alla base della parte inferiore della mascella. In questo luogo, la comune nave assonnata passa attraverso un tronco comune e non consente rami nel tessuto degli organi.

L'arteria carotide della direzione esterna, immediatamente il punto di partenza della sua formazione diverge in 9 grandi vasi, che forniscono il flusso di sangue alle cellule del tessuto molle del cervello.

L'arteria carotide della direzione interna passa immediatamente nella base del cervello ed entra nel circolo di Willis, ed emana 2 grandi vasi nel cervello - il vaso cerebrale anteriore e il vaso mid-cerebrale.

La prima arteria dell'ICA fornisce sangue all'organo oculare ed è collegata all'intera griglia vascolare dell'organo. Secondo tutti questi percorsi, vi è un'erogazione di sangue in caso di malfunzionamento dell'ICA o se è danneggiata.

L'arteria succlavia lato sinistro ha origine nell'arco aortico. Esce dallo sterno a livello del punto in cui si trova il 2/3 medio della clavicola.

Quindi l'arteria diverge e 2 tipi di vasi succlavia: la direzione giusta, e il vaso lato sinistro sono paralleli alla clavicola e hanno una direzione sotto le ascelle. Nella regione ascellare, le navi succlavia si diramano nelle arterie, che forniscono sangue alle mani.

Il diametro del lume normale dell'arteria succlavia - fino a 9 millimetri.

I rami che emanano dalla nave succlavia sono le arterie vertebrali che passano nel cranio e, una volta uniti, formano l'arteria basilare che fa parte del cerchio di Willis.

I rami dell'arteria carotide, così come l'arteria succlavia, si sollevano verso l'alto ed entrano nel cranio.

Nel cervello, formano la base di un organo che reindirizza il flusso sanguigno verso la giusta direzione quando sono colpite alcune arterie cerebrali - il circolo di Willis.

Patologia nella struttura

L'arteria brachiocefalica ha una struttura permanente e stabile.

Anomalie e anomalie nella struttura della zona brachiocefalica delle arterie sono rilevate molto raramente, ma ancora, esistono anomalie di questo tipo di arterie:

  • Anomalia nell'invecchiamento, quando non c'è tronco brachiocefalico e arteria carotide, così come l'arteria succlavia proviene dall'aorta, come tutte le altre grandi arterie nella parte sinistra dell'aorta;
  • Il vaso vertebrale sinistro inizia dal grande vaso del corpo, l'aorta e l'arteria vertebrale destra non proviene dall'arteria succlavia del sistema, ma dall'arteria carotide principale;
  • Asimmetria nel diametro dei vasi vertebrali - l'arteria del lato sinistro è più spesso più grande, e il diametro minimo del lume è di 2 millimetri, al lume massimo dei vasi 5,5 millimetri.
al contenuto ↑

Sintomi di aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche

L'aterosclerosi è una malattia pericolosa per una persona, e l'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche è doppiamente pericolosa, perché si sviluppa in modo asintomatico e l'ictus si manifesta per una persona assolutamente inaspettatamente, quando una persona non sa delle sue patologie.

I sintomi che devono prestare attenzione alla sospetta aterosclerosi:

  • Dolore alla testa o vertigini. La testa inizia a ruotare quando una persona fa movimenti improvvisi o quando l'indice della BP diminuisce bruscamente;
  • Lo stato di una psiche instabile - il sistema nervoso diventa irritabile e l'irritabilità appare, o si manifesta sotto forma di depressione;
  • La capacità intellettuale è compromessa - incapacità di concentrarsi sul compito e la memoria è ridotta;
  • Periodicamente ci sono stati pre-inconsci, o uno stato di svenimento;
  • Tinnito, che si verifica periodicamente;
  • La funzionalità del nervo ottico è compromessa e la qualità della visione è disturbata - punti neri e oggetti sfocati lampeggiano negli occhi;
  • L'affaticamento aumenta e una persona perde la capacità di lavorare pienamente ed eseguire il lavoro fisico o intellettuale;
  • Indipendentemente dalla temperatura, un paziente con aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche ha braccia e gambe fredde, e anche periodicamente si verifica nemenia di parti delle braccia o delle gambe. Molto spesso nella patologia della zona brachiocefalica, gli arti superiori sono interessati.

Se una persona ha questi sintomi, deve visitare il medico e sottoporsi a una diagnosi completa del corpo e, soprattutto, diagnosticare la condizione delle arterie brachiocefaliche.

Le fasi di sviluppo di stenosis arterioso completo al contenuto ↑

Cause di aterosclerosi BCS

Le ragioni che provocano la formazione di placche aterosclerotiche all'interno dei vasi brachiocefalici sono le stesse delle cause dell'aterosclerosi dell'intero sistema vascolare del flusso sanguigno:

  • La causa principale dell'aterosclerosi è la dipendenza da nicotina, che riduce l'elasticità delle membrane vascolari;
  • Indice di alta pressione sanguigna - ipertensione;
  • Emocromo alto per colesterolo;
  • mancanza di esercizio;
  • Dieta sbagliata nella dieta;
  • Alti livelli di glucosio nel sangue;
  • Prendendo anticoncezionali che contengono ormoni;
  • Fallimento ormonale nel corpo;
  • Patologia autoimmune;
  • Violazione nel metabolismo;
  • L'aumento del volume corporeo - la patologia dell'obesità.

Tutti questi provocatori non causano solo l'aterosclerosi, ma anche molte malattie sistemiche del flusso sanguigno.

Tipi di aterosclerosi nel BCA

Con lo sviluppo della malattia sistemica, l'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, un lungo periodo di patologia è asintomatico e non si manifesta, poiché il grande diametro delle arterie causa la placca aterosclerotica allo stadio iniziale di non interferire con il normale flusso sanguigno nei vasi.

Mentre l'aterosclerosi progredisce, la placca aumenta e il flusso sanguigno verso i vasi cerebrali viene disturbato.

L'aterosclerosi, che si sviluppa nei vasi brachiocefalici, ha 2 forme:

  • Forma stenotica di aterosclerosi;
  • Patologia della forma non nodosa.

La forma non piatta dell'aterosclerosi dei vasi brachiocefalici si verifica quando la placca di colesterolo si accumula lungo la lunghezza dell'arteria e non interferisce in modo significativo con il flusso sanguigno. Col tempo, aumenta e la velocità del flusso sanguigno è disturbata, ma tale placca non blocca completamente l'arteria e non porta alla sua trombosi.

Quando il flusso sanguigno viene disturbato nella forma non stenotica di aterosclerosi, il flusso sanguigno viene reindirizzato ai posti necessari per mezzo del cerchio di Willis, quindi il cervello non sente alcuna deficienza speciale di nutrienti.

Spesso con la crescita di una placca non stenotica, l'aterosclerosi può trasformarsi in una forma stenozante, che è molto più pericolosa per il corpo umano.

Trombosi dell'arteria brachiocefalica

Nel caso di una patologia stenotica, la placca si sviluppa in profondità nel lume del vaso e può causare stenosi dell'arteria, o un provocatore per trombare le arterie brachiocefaliche. Inoltre, questo tipo di aterosclerosi può portare a completa ostruzione di un vaso sanguigno.

Meccanismo di sviluppo dell'aterosclerosi

Con lo sviluppo di una forma stenosante di aterosclerosi, il lavoro del flusso sanguigno dipende dalla struttura del cerchio di Willis, che in un piccolo numero di persone ha una forma ideale nella struttura e non ha deviazioni.

Pertanto, nello sviluppo dell'aterosclerosi della forma stenosante con insufficiente circolazione sanguigna, le emorragie cerebrali (ictus) e l'encefalopatia di tipo dincircolatorio sono molto più comuni.

La localizzazione più frequente delle placche di colesterolo in tali luoghi:

  • Nelle aree dei vasi sanguigni, dove si verifica la loro divisione in rami più piccoli;
  • Sull'arteria carotide, dove è diviso nel ramo esterno e nel ramo interno.

Il meccanismo di sviluppo di una forma complicata di aterosclerosi è correlato con l'emodinamica, quando si verifica l'occlusione parziale o l'arteria è completamente bloccata. Anche la causa della forma complicata può servire da emboli, che diventano parte della placca aterosclerotica nei vasi carotidi.

Le cause dello sviluppo di complicanze dell'aterosclerosi possono essere microtrombi, lasciando il sito di lesioni aterosclerotiche e entrando nelle arterie sanguigne più piccole.

L'aterosclerosi delle regioni extracraniche più spesso altera l'emodinamica nel BCA e il blocco dei segmenti cerebrali del BCA, la causa più comune di patologia è il tromboembolismo.

Il rischio di sviluppare un ictus cerebrale dovuto all'aterosclerosi del BCA aumenta:

  • Nel caso di una patologia della trombosi;
  • Dipende dalla struttura sciolta della placca di colesterolo;
  • Quando la malattia è la stenosi dei vasi sanguigni.

Oltre all'aterosclerosi sistemica nelle arterie brachiocefaliche, lo sviluppo di tali patologie può verificarsi:

  • Gli eccessi delle pareti dei vasi;
  • La comparsa di anelli nelle arterie;
  • Aneurisma del BCA: questa patologia è piuttosto rara in questi vasi.
al contenuto ↑

Diagnosi di patologie delle arterie brachiocefaliche

I principali metodi di studi diagnostici delle lesioni delle arterie brachiocefaliche sono:

  • MSCT con un agente di contrasto;
  • Angiografia MR;
  • Dipartimenti di ultrasuoni (ultrasuoni) dell'ICA;
  • Angiografia TC;
  • Ultrasuoni USDG (ecografia Doppler);
  • Scansione duplex delle arterie brachiocefaliche;
  • Angiografia a raggi X con contrasto;
  • Esame triplex delle arterie.
Esame dell'arteria al contenuto содерж

Scansione duplex e triplex delle arterie brachiocefaliche

Duplex è usato nell'esaminare le piscine del collo (sezione extracranica) e le arterie all'interno del cervello - questo è il metodo più informativo per diagnosticare i problemi di flusso del sangue nel cervello.

Questa scansione consente di determinare non solo l'afflusso di sangue al cervello, ma anche il flusso sanguigno cerebrale, nonché i cambiamenti fisiologici nello stato dei vasi:

  • Indici di flusso sanguigno delle arterie (attraverso i vasi);
  • Valutazione della condizione delle membrane vascolari;
  • Le curve all'interno delle arterie;
  • La presenza di malformazioni

La scansione ad ultrasuoni delle arterie e delle vene non è un metodo invasivo per ottenere le informazioni necessarie e identificare le patologie vascolari.

La scansione triplex (a colori) del BCS è il metodo più popolare di esame moderno della sezione extracranica delle arterie principali che forniscono al cervello il fluido biologico.

Durante la scansione, puoi ottenere informazioni sullo stato:

  • Arterie extracraniche del collo;
  • Navi esterne e vasi carotidi interni;
  • Identificare placche aterosclerotiche dell'arteria succlavia;
  • Determina il flusso sanguigno nelle arterie;
  • Arterie carotidi comuni;
  • Tronco brachiocefalico

Inoltre, con la scansione triplex, è possibile determinare lo stato delle arterie principali degli arti inferiori e il flusso sanguigno nella parte periferica.

Con la scansione duplex e triplex, è possibile identificare le seguenti patologie:

  • Ecogenicità delle pareti dei vasi;
  • La presenza di coaguli di sangue (coaguli di sangue);
  • Ipoplasia del lume della nave;
  • Distacco e stenosi dei vasi;
  • Elasticità della coroide;
  • La presenza nelle arterie delle placche aterosclerotiche;
  • Aneurisma delle arterie.
Nel decifrare i risultati della scansione, ci sono informazioni sullo stato di ogni nave oggetto di indagine. al contenuto ↑

Studio del protocollo e decodifica della scansione fronte-retro

La decifrazione della scansione fronte-retro viene eseguita su tali indicatori:

  • Spessore della parete vascolare;
  • Velocità del sangue;
  • Massimo sistolica;
  • Minimo diastolico;
  • Caratteristiche del flusso sanguigno nelle arterie;
  • Indice del pulsatore;
  • Indice resistivo

SHEIA.RU

Arterie Brachiocefaliche: Che Cosa è, Anatomia, Ossimetria Cerebrale

Anatomia e malattie delle arterie brachiocefaliche

Le arterie brachiocefaliche sono i principali vasi coinvolti nell'afflusso di sangue al cervello e nei tessuti molli della testa. Queste arterie includono: carotide, vertebrale, succlavia, così come la loro connessione, formando il tronco brachiocefalico. Queste navi formano la Valle di Illiziev responsabile della distribuzione del flusso sanguigno nella testa. La lesione delle arterie brachiocefaliche può avere gravi conseguenze. Per capire le cause di tali patologie, è necessario acquisire familiarità con l'anatomia di questi vasi.

anatomia

Se il flusso sanguigno è disturbato in una delle arterie del Cerchio Wellisiano, anche il resto delle navi dovrà ricostruire l'intensità del loro lavoro. I flussi di sangue non saranno distribuiti uniformemente, il che contribuisce allo sviluppo dell'ictus. L'arteriosclerosi si verifica il più delle volte nelle arterie barocono-cefaliche. Ciò accade a causa di varie lesioni dei vasi sanguigni e dell'accumulo di piastrine in esse, che, collassando gradualmente, danneggiano lo strato muscolare dell'arteria. È a questo punto che si sviluppa l'aterosclerosi.

L'anatomia delle arterie brachiocefaliche nel sito della loro ramificazione è disposta nella forma di una fionda. Il flusso di sangue in questo luogo turbina e ferisce l'arteria. La placca aterosclerotica si forma nel sito di lesione della nave, che ha la capacità di aumentare in larghezza o lunghezza.

Con la crescita della placca lungo la nave, il flusso sanguigno viene lentamente interrotto, l'arteria non si ostruisce. Questa patologia è chiamata sindrome dell'aterosclerosi non stenotica delle arterie brachiocefaliche. Non si verificano gravi disturbi emodinamici, dato che il circolo di Veliziyev riesce ad adattarsi a tali cambiamenti. Ciò è reso possibile dalla lenta ristrutturazione del flusso sanguigno.

Aterosclerosi stenosante e che cosa può determinare uno specialista conducendo studi speciali. In questo caso, le placche si sviluppano nel lume della nave in larghezza, che porta al suo blocco parziale o completo. La conseguenza di questo processo è una brusca violazione nel ciclo emodinamico del veliziem, l'arteria avrà bisogno di aiuto urgente. Se l'arteria è bloccata di oltre il 60%, possiamo parlare dello sviluppo della stenosi.

Sintomi di aterosclerosi

La lamentela più frequente, che è stata ascoltata da specialisti coinvolti nel trattamento dell'aterosclerosi, è vertigini con una brusca svolta della testa. La presenza di un tale sintomo è dovuta alla distribuzione patologica del sangue in uno dei lati della cintura della spalla, spesso nella destra.

Oltre alla vertigine, le seguenti condizioni possono prefigurare lo sviluppo dell'aterosclerosi:

  • tinnito;
  • Frequenti mal di testa, aggravati da movimenti improvvisi;
  • Fruscio innaturale nella testa;
  • Disturbo improvviso di chiarezza, sindrome di vista frontale;
  • Sintomi episodici di nevralgia (debolezza degli arti, intorpidimento);
  • Diminuzione dell'attività cerebrale;
  • Perdita di coscienza

motivi

Parecchi fattori possono avere un effetto negativo sulla struttura dell'endotelio. È in corso il suo cambiamento che si verificano lesioni aterosclerotiche delle navi e la loro sindrome da blocco.

I principali fattori che possono essere considerati la causa dello sviluppo della patologia includono:

  • ipertensione cronica,
  • fumo di tabacco
  • elevato colesterolo nel sangue.

Queste malattie e cattive abitudini violano l'integrità dell'endotelio, sui cui tessuti compaiono placche aterosclerotiche. Queste formazioni sono costituite da varie strutture (cellule distrutte, lipidi, ecc.). Nel tempo, le placche si combinano e si mescolano, chiudendo sempre più il lume della nave, impedendo la circolazione.

I seguenti fattori possono causare l'aterosclerosi:

  • sovrappeso;
  • Stile di vita sedentario;
  • Mangiare grandi quantità di zucchero;
  • Uso di contraccettivi orali.

diagnostica

L'ossimetria cerebrale non invasiva viene talvolta utilizzata per valutare l'ossigenazione cerebrale regionale. Ma oggi il più completo e il solo metodo accurato per esaminare le arterie brachiocefaliche è l'ecografia del doppler ultrasonico. Il dispositivo utilizzato per l'indagine BCA funziona sul principio dell'ecolocalizzazione. Conducendo la superficie di lavoro sull'area in esame, vengono catturati gli impulsi ultrasonici, che convertono le informazioni in un segnale digitale e trasmettono l'immagine al monitor.

Utilizzando questo metodo diagnostico, è possibile rilevare una sindrome da malattia in via di sviluppo e i seguenti cambiamenti nelle arterie brachiocefaliche:

  • Determina la velocità del flusso sanguigno;
  • Valutare la gravità della malattia, in particolare l'aterosclerosi;
  • Vedi lo stato delle pareti dei vasi sanguigni;
  • Identificare eventuali danni alle arterie, anche nelle prime fasi;
  • Confermare la presenza o l'assenza di stenosi.

trattamento

Dopo aver condotto uno studio, sulla base dei dati ottenuti, il medico curante sceglie la strategia di trattamento più appropriata. Se le lesioni delle arterie brachiocefaliche non sono significative, il metodo chirurgico può essere escluso, il trattamento è raccomandato in modo conservativo.

Trattare con i fattori di rischio aterosclerosi è il seguente:

  1. Controllo della pressione sanguigna;
  2. L'attuazione della prevenzione dell'inattività fisica;
  3. Rinunciare a cattive abitudini;
  4. Controllare i livelli di colesterolo;
  5. Eliminazione di situazioni stressanti;
  6. Accettazione di anticoagulanti prescritti e agenti antipiastrinici.

Con un danno significativo al BCA, l'intervento chirurgico è indispensabile. In questo caso, viene eseguita una delle due operazioni: chirurgia endovascolare o intervento aperto. Il paziente stesso può scegliere il metodo di intervento chirurgico, valutando le sue capacità finanziarie e la salute generale.

Durante la chirurgia endovascolare, uno stent viene posizionato nell'area della formazione della placca. Questo metodo è il più delicato. Dopo alcuni giorni, il paziente può già condurre una vita normale. Tale operazione sarebbe eseguita da tutti i pazienti, senza eccezioni, se non fosse per il suo alto costo.

Un'operazione aperta viene eseguita in anestesia generale. Un'incisione della cavità viene effettuata sul sito della nave danneggiata, parte di essa viene rimossa. Dopo l'intervento, l'arteria in corso viene suturata o inserita una protesi. Dopo l'intervento chirurgico, il paziente deve monitorare attentamente la propria salute, aderire alle basi della corretta alimentazione.

Richiede il monitoraggio costante dei livelli di colesterolo nel sangue, così come il rifiuto di tutte le cattive abitudini. Anche il peso corporeo dovrebbe essere nel range di normalità.

Il rischio di ictus è direttamente correlato allo stato delle arterie e dei vasi nel corpo. Più stretto è il lume, maggiore è la probabilità di rottura, blocco ed emorragia. Con un restringimento del 25%, la probabilità di un ictus non supera il 3%.

Se la sindrome di stenosi è presente ed è asintomatica, e il lume è del 40%, la probabilità di emorragia è dell'11%. Nonostante questi bassi tassi, quando compaiono i sintomi di cui sopra, un BCA dovrebbe essere immediatamente esaminato.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Emicrania - che cos'è e come trattare?

Salute bellezza

contenutoUn mal di testa doloroso non è l'unico sintomo che accompagna l'emicrania. Questa è una malattia pericolosa e inesplorata che non può essere diagnosticata e curata da sola.

Cos'è il blocco AV: cause, diagnosi e trattamento

Da questo articolo imparerai: cos'è il blocco AV, come il trattamento e la prognosi dipendono dalla gravità della vita, da quanto tempo viene impiantato il pacemaker, come mantenere il cuore a casa.

Ultrasuoni di vasi cerebrali - indicazioni per l'uso, preparazione e fasi di ricerca, interpretazione dei risultati

Uno dei metodi sicuri ed efficaci per rilevare varie malattie è l'ecografia. Lo studio in questo modo di vasi della testa e del collo è chiamato sonografia doppler.

Il fenomeno della microangiopatia - che cos'è

La domanda su cosa sia la microangiopatia viene spesso posta perché questo fenomeno accompagna molte gravi malattie. Con questa patologia, il danno dei vasi sanguigni di piccolo calibro si verifica in qualsiasi parte del corpo, ad esempio, vasi retinici o capillari renali possono essere colpiti.

Cosa significa aumento dell'ESR nel sangue?

La velocità di eritrosedimentazione (ESR) è un indicatore che è ancora importante per la diagnosi dell'organismo. La definizione di VES viene utilizzata attivamente per la diagnosi di adulti e bambini.

Cosa fare se la tua vena è gonfia e dolorante

La maggior parte delle persone considera la distensione delle vene come una sorta di difetto estetico apparso nel corso degli anni, senza pensare che questi sono i primi segni di una grave malattia.