Un coagulogramma è un insieme di conteggi ematici che indica un processo di coagulazione. Poiché la coagulabilità è protettiva, cioè fornisce emostasi normale, l'analisi ha un secondo nome: emostasiogramma, emostasi coagulativa. Sebbene il sistema di coagulazione non sia l'unico meccanismo che supporta il corpo. L'emostasi primaria è fornita da piastrine e proprietà vascolari.

L'aumento della coagulazione (ipercoagulazione) porta a trombosi nel sanguinamento, ma può causare patologia sotto forma di trombosi e tromboembolia.
Una diminuzione (ipocoagulazione) è osservata con sanguinamento, ma è usata sotto controllo per il trattamento della trombosi.

Tutti gli indicatori che compongono un coagulogramma di sangue sono indicativi. Per una valutazione completa, è necessario uno studio dei fattori della coagulazione. Ce ne sono solo tredici, ma l'inadeguatezza di ciascuno porta a seri problemi.

Indicazioni per lo studio

Nella pratica medica, ci sono situazioni in cui è necessario concentrarsi sulla coagulazione del sangue del paziente. Un esame del sangue per un coagulogramma è assegnato a:

  • se una persona ha segni evidenti di sanguinamento frequente, lividi sulla pelle da lievi ammaccature;
  • in preparazione per il trattamento chirurgico;
  • nelle malattie del fegato, del cuore e dei vasi sanguigni;
  • investigare le cause del danno al meccanismo di difesa immunitaria;
  • per monitorare le condizioni di una donna incinta.

Gli studi di coagulabilità sono necessari per la selezione in terapia di un farmaco che riduce questa proprietà del sangue, con una tendenza alla trombosi vascolare (cardiopatia ischemica, ictus, vene varicose, aritmie cardiache). In queste malattie viene eseguita un'analisi di controllo per verificare l'effetto dei farmaci.

Regole per la coagulazione del sangue

Il costo di un'analisi errata è il sanguinamento grave o, al contrario, la trombosi vascolare con lo sviluppo di un disturbo circolatorio degli organi.

Per garantire l'accuratezza dell'ottenimento di indicatori del prelievo di sangue su un coagulogramma viene effettuato solo se sono soddisfatte le condizioni necessarie:

  • Prendono il sangue a stomaco vuoto - questo significa che il paziente non dovrebbe mangiare da 8 a 12 ore, una cena leggera è consentita la sera prima, è severamente vietato prendere bevande alcoliche (compresa la birra);
  • non puoi bere tè, caffè, succhi per un'ora prima di prendere il sangue;
  • Si propone di bere un bicchiere di acqua naturale a soli 15-20 minuti prima dell'ingresso alla sala trattamenti;
  • attività fisica non raccomandata, duro lavoro;
  • dovrebbe essere avvertito circa l'uso costante di anticoagulanti.

Requisiti generali per l'esecuzione di qualsiasi analisi:

  • non puoi donare sangue sullo sfondo di una situazione stressante, stanchezza;
  • in caso di vertigini dalla vista di sangue e iniezioni, è necessario avvertire l'operatore sanitario (l'analisi è presa nella posizione del paziente distesa sul lettino).

Il momento più adatto per l'analisi è la mattina, dopo un buon sonno, prima di colazione.

Set minimo di indicatori

Il coagulogramma impiegato include molti indicatori. È usato per diagnosticare un numero di malattie ereditarie. Non tutti i laboratori delle istituzioni mediche sono in grado di definire ogni test. Per questo hai bisogno di attrezzature speciali.

Pertanto, in pratica, l'analisi include l'insieme ottimale, che consente di giudicare insieme agli indicatori dell'emostasi primaria (conta piastrinica, tempo di sanguinamento, resistenza capillare, aggregazione piastrinica, retrazione del coagulo) delle proprietà di coagulazione del sangue.

Cosa fornisce informazioni minime di coagulazione? Considerare gli indicatori più popolari, i loro standard e le opzioni per le deviazioni.

Tempo di coagulazione del sangue

Dalla vena ulnare vengono prelevati 2 ml di sangue. Senza aggiungere sostanze stabilizzanti, viene versato in 1 ml in due tubi, che vengono posti in un bagno d'acqua per simulare la temperatura corporea. Il cronometro inizia immediatamente. I tubi sono leggermente inclinati e controllano la formazione di un grumo. Per un risultato affidabile è considerata la media, ottenuta dal tempo di due tubi.

Il tasso varia da cinque a dieci minuti.

L'allungamento del tempo di coagulazione a 15 minuti o più indica una deficienza dell'enzima protrombinasi, una deficienza di protrombina e fibrinogeno, vitamina C. Questa è una conseguenza attesa dell'effetto dell'eparina somministrata, ma un effetto indesiderato (laterale) dei contraccettivi.

Il metodo semplificato consiste nell'utilizzare un tubo, il risultato sarà meno preciso.

Indice della protrombina (tempo di protrombina)

L'essenza del metodo: lo studio viene eseguito secondo lo schema precedente, ma al tubo viene aggiunta una soluzione di cloruro di calcio e una soluzione standard di tromboplastina. Viene testata la capacità di coagulare con una quantità sufficiente di tromboplastina.

Norma: da 12 a 20 secondi.

L'allungamento del tempo indica problemi nella sintesi dell'enzima protrombinasi, la formazione di protrombina e fibrinogeno. Malattie croniche del fegato, carenze vitaminiche, assorbimento intestinale e dysbacteriosis portano a questa patologia.

Il risultato sotto forma di indice è espresso dal rapporto percentuale tra il tempo di protrombina del plasma standard e il risultato ottenuto dal paziente. Nelle persone sane, è del 95-105%. La diminuzione dell'indice ha un significato simile con il prolungamento del tempo di protrombina.

Tempo di tromboplastina parziale attivato (APTT)

La definizione di APTT è una modifica della reazione di ricalcificazione del plasma con l'aggiunta di fosfolipidi (soluzione standard di eritroposfatide o kefalin). Permette di rivelare l'insufficienza di fattori di coagulazione del plasma, è considerato l'indicatore più sensibile di un coagulogram.

Valore normale: 38-55 secondi.

Accorciare il valore è considerato un fattore di rischio per la trombosi. L'allungamento si osserva durante il trattamento con eparina o con una mancanza congenita di fattori di coagulazione.

Fibrinogeno al plasma

La definizione di fibrinogeno si basa sulla proprietà di trasformarsi in fibrina aggiungendo agenti speciali. I filamenti di fibrina vengono trasferiti su un filtro e pesati o convertiti in una soluzione colorata mediante dissolvimento. Entrambi i metodi ci permettono di stimare quantitativamente l'indicatore.

È considerato normale da 5,9 a 11,7 μmol / l (2,0-3,5 g / l).

Una diminuzione del fibrinogeno è osservata nelle malattie congenite, chiamata fibrinogenemia e grave danno epatico.

L'indicatore aumenta con le malattie infettive, i tumori maligni, le malattie infiammatorie croniche, la trombosi e il tromboembolismo, dopo gli infortuni, il parto e le operazioni chirurgiche, con l'ipofunzione della ghiandola tiroidea.

Nei bambini, il tasso è più basso, quindi nei neonati la quantità di fibrinogeno è 1,25-3,0 g / l.

Condurre un test per il fibrinogeno B. In una persona sana, è negativo.

Coagulogramma avanzato

La diagnosi delle malattie richiede una definizione più accurata del legame interessato nell'intero sistema di coagulazione. Per questo è necessario determinare i componenti aggiuntivi del coagulogramma.

Tempo della trombina

L'essenza della tecnica: è determinata dalla capacità del plasma di coagularsi con l'aggiunta di una soluzione attiva standard di trombina.

Norma 15-18 secondi.

Si osserva un aumento del tempo con deficienza ereditaria del fibrinogeno, aumento della coagulazione intravascolare e danni al tessuto epatico. Il metodo è comune per il trattamento con farmaci dal gruppo di fibrinolitici ed eparina.

Retrazione del coagulo di sangue

Il metodo è molto simile al precedente, ma determina non solo la coagulazione del coagulo, ma anche il suo grado di compressione. La risposta è data in una definizione qualitativa (0 è assente, 1 è presente) e in quantità (la norma è dal 40 al 95%).

Retrazione ridotta si verifica con trombocitopenia. La crescita è caratteristica di varie anemie.

Tempo di ricalcificazione del plasma

L'essenza del metodo: in un bagno d'acqua, il plasma e una soluzione di cloruro di calcio vengono miscelati in un rapporto di 1: 2, un cronometro viene registrato con un cronometro. Lo studio viene ripetuto fino a tre volte e calcola il risultato medio.

Il valore normale è 1-2 minuti.

Un tempo più breve indica proprietà iperagulabili del sangue.

L'allungamento è registrato in caso di insufficienza congenita dei fattori di coagulazione del plasma, presenza nel sangue di farmaci come l'eparina, con trombocitopenia.

Trombotest

L'analisi è una valutazione visiva qualitativa della presenza di fibrinogeno nel sangue. Thrombotest 4-5 gradi è normale.

Tolleranza al plasma di eparina

Il test mostra quanto rapidamente si forma un coagulo di fibrina con l'aggiunta di eparina al sangue del test.

Normalmente, questo accade in 7-15 minuti.

Con l'allungamento dell'indicatore si parla di una ridotta tolleranza all'eparina. Spesso osservato nelle malattie del fegato. Se la tolleranza è inferiore a sette minuti, si può ipotizzare una ipercoagulazione.

Attività fibrinolitica

L'analisi consente di valutare la capacità del sangue di dissolvere i coaguli di sangue. L'indicatore dipende dalla presenza di fibrinolisi nel plasma.

Il tasso varia da 183 minuti a 263. Se il risultato è ridotto, questo indica un sanguinamento maggiore.

Valore del coagulogramma durante la gravidanza

La riorganizzazione fisiologica della circolazione sanguigna di una donna incinta richiede un volume aggiuntivo di sangue, una nuova circolazione placentare, la produzione di ulteriori cellule e sostanze responsabili dell'emostasi della madre e del feto.

Per monitorare il normale sviluppo in gravidanza, viene prescritto un test di coagulazione ogni trimestre. Di regola, la coagulabilità aumenta leggermente. È il corpo di una donna incinta che si protegge dalla perdita di sangue. Gli indicatori di decodifica possono impedire:

  • complicazioni trombotiche (trombosi venosa delle estremità);
  • possibile aborto spontaneo;
  • diagnosticare tempestivamente distacco di placenta;
  • prepararsi per il parto.

Anche una grande quantità di indicatori di coagulogramma è insufficiente per la diagnosi di malattie congenite. Sono stati aggiunti studi sui fattori di coagulazione.

La valutazione dell'indicatore richiede il confronto dei singoli gruppi di test, tenendo conto delle analisi del sangue biochimiche, della conoscenza dei cambiamenti caratteristici nelle malattie croniche.

In che modo l'analisi determina la coagulazione del sangue: decodifica e frequenza

Il test di coagulazione del sangue è una parte indispensabile di una serie di studi completi per gravi malattie del fegato, durante la gravidanza o in caso di patologie venose. È consigliabile non abbandonare questo studio in preparazione per la chirurgia. Come viene chiamata l'analisi e quali dovrebbero essere i risultati "sani"? Diciamo

Perché i test di coagulazione del sangue?

I disturbi del sistema di coagulazione del sangue sono una delle ragioni principali per lo sviluppo di numerose patologie cardiovascolari. Se le cifre diminuiscono, questo è pieno di sanguinamento aumentato, ma se aumentano, aumenta il rischio di coaguli di sangue. Per capire quanto va bene la coagulazione, viene assegnata un'analisi appropriata. La sua definizione medica è "coagulogramma".

L'azione del sistema di coagulazione è piuttosto complicata, ad esempio, puoi prendere il solito taglio. La profondità e la posizione della lesione determinano l'intensità con cui scorre il sangue. Non appena sorge il bisogno di protezione, entrano in gioco le cellule del sangue: si riuniscono in questo luogo per formare la barriera necessaria - un grumo.

A causa del coagulo, appare un ostacolo che impedisce al sangue liquido di fluire dalla parte lesa del corpo. In effetti, protegge il corpo da un'eccessiva perdita di sangue e impedisce inoltre che l'infezione penetri nel sito della lesione, "legando" i bordi della ferita.

Allo stesso tempo, il sangue deve rimanere liquido per continuare a circolare normalmente nel corpo. Una volta che il sangue si è coagulato nel sito desiderato, si verifica una diluizione bilanciata.

Un indicatore di equilibrio è il tempo durante il quale avviene il processo di coagulazione e diluizione inversa. Se c'è una deviazione entro questo lasso di tempo, i medici raccomandano di condurre un esame del sangue dettagliato e di determinare accuratamente tutti i parametri.

Chi ha bisogno di fare questa analisi

Interruzione del processo di coagulazione è irto di infarti, ictus e trombosi. Con aliquote ridotte, è impossibile prevedere come avverrà la chirurgia o la consegna: il paziente potrebbe semplicemente sanguinare a morte. La diagnosi precoce delle violazioni aiuta anche a prevenire lo sviluppo di malattie pericolose.

L'analisi può essere prescritta per sospette malattie cardiovascolari o disturbi della coagulazione. In alcuni casi, è obbligatorio. Queste situazioni includono:

  • periodo prenatale;
  • sospetto di patologie ereditarie;
  • periodo pre-e postoperatorio;
  • la necessità di un uso a lungo termine di anticoagulanti;
  • circolazione acuta del cervello compromessa;
  • malattie del sistema immunitario.

Se durante un'analisi di routine è stata rilevata una diminuzione del livello delle piastrine, appare la necessità di un emostasiogramma.

Con queste patologie, la funzione del sistema di coagulazione deve essere controllata per confermare la diagnosi e prevenire possibili complicazioni.

Perché il coagulo di sangue

La coagulabilità è un processo biologico piuttosto complesso. Durante questa azione si forma la fibrina, una proteina speciale necessaria per la formazione di coaguli. È a causa loro che il sangue diventa meno liquido, la sua consistenza comincia ad assomigliare alla ricotta. Il tasso di coagulazione del sangue dipende in gran parte da questa proteina.

La regolazione della coagulazione dipende da due sistemi corporei: il nervoso e il sistema endocrino. A causa della fluidità delle cellule del sangue non si uniscono tra loro e possono facilmente muoversi attraverso i vasi. Diverse funzioni dipendono dallo stato del fluido:

  • trofico;
  • trasporti;
  • termoregolazione;
  • protettiva.

In caso di violazione dell'integrità delle pareti vascolari, vi è un'urgente necessità nel processo di coagulabilità: senza la formazione di un grumo in un'area problematica, una persona può seriamente soffrire.

Il sangue mantiene la sua forma liquida grazie a uno speciale sistema anticoagulante e l'emostasi è responsabile della formazione di coaguli.

Caratteristiche di consegna dell'analisi durante la gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce seri cambiamenti fisiologici. Coinvolto nel processo:

  • il sangue;
  • sistema endocrino;
  • organi escretori;
  • CNS;
  • sistema cardiovascolare;
  • collegamenti emostatici.

Spesso durante questo periodo c'è un aumento significativo dei fattori di coagulazione del sangue, che può essere attribuito alla norma fisiologica. L'analisi della coagulazione del sangue durante la gravidanza è obbligatoria.

Nel periodo di trasporto di un bambino con sangue, si verificano alcuni cambiamenti, tra cui il seguente:

  • diminuzione dell'attività della proteina C;
  • diminuita attività antitrombinica;
  • soppressione della fibrinolisi;
  • aumento delle proprietà di aggregazione piastrinica.

I cambiamenti relativi al processo di emostasi, sono adattivi. Sono necessari per prevenire un sanguinamento eccessivo durante il parto e il periodo postparto. Ciò accade a causa di una graduale, ma costante diminuzione dell'attività fibrinolitica e di una maggiore coagulazione.

A causa dei gravi cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza, il sistema emostatico cambia. Anche la formazione della circolazione uteroplacentare influisce su questo. Alcune donne sviluppano DIC: prima c'è l'ipercoagulazione, che viene gradualmente sostituita dall'ipocoagulazione.

Questo può portare a una significativa perdita di sangue. Per evitare questo, è necessario passare l'analisi non solo nel primo trimestre, ma anche nei prossimi due, in modo che gli specialisti possano tenere traccia di tutte le modifiche. Assicurati di condurre lo studio dovrebbe essere soprattutto le donne che hanno sofferto di ipertonio dell'utero o ha avuto un aborto spontaneo.

Vale la pena considerare che il tasso di coagulazione del sangue nelle donne in gravidanza può differire dal solito, è nell'ordine delle cose. Spiegare tutte le sfumature della decodifica dell'analisi nel caso il medico curante.

Come prepararsi

Prima di procedere all'analisi, è necessaria una certa preparazione, da cui dipenderà l'affidabilità dei dati. La coagulazione del sangue può variare a causa dell'azione di vari fattori, la maggior parte dei quali dipendono direttamente dal paziente.

Ci sono alcune regole che dovrebbero essere seguite durante la preparazione. La lista più semplice è:

  1. Donare il sangue deve essere esclusivamente a stomaco vuoto. Qualsiasi cibo può distorcere i risultati dell'analisi.
  2. È auspicabile che l'ultimo pasto sia stato 12 ore prima della raccolta del sangue.
  3. La sera prima è permesso bere solo acqua naturale, ma in quantità limitate. L'eccessiva assunzione di liquidi può anche distorcere il risultato.
  4. Al mattino, prima della recinzione, il tè e il caffè sono severamente vietati.
  5. 2-3 giorni prima di andare alla donazione di sangue, è preferibile evitare cibi piccanti e grassi: tali prodotti possono influenzare il processo di coagulazione.
  6. L'alcol può essere consumato solo 3-4 giorni prima dell'analisi, è vietato fumare il giorno della consegna.
  7. Se possibile, è auspicabile eliminare un serio sforzo fisico.

Vale la pena considerare che alcuni farmaci influenzano il fluido sanguigno. Se alcuni farmaci sono prescritti al momento della raccolta, vale la pena di avvertire il medico che prescrive l'analisi, altrimenti la decrittografia sarà errata.

Dati normali

La capacità del sangue di collassare è determinata conducendo test di laboratorio. Per questo si può usare sia sangue venoso che capillare da un dito. Ciascuno dei test richiede un tipo specifico di sangue e consente di identificare lo stato delle singole parti del sistema di coagulazione.

Cosa mostra il coagulogramma di sangue. Come donare il sangue su un coagulogramma

Ogni medico malato prescrive molti test diversi. Tuttavia, per quello che sono destinati, non tutti lo sanno. Questo articolo discuterà cos'è un coagulogramma di sangue.

Notazione di concetti

Capiremo il concetto di base che verrà attivamente utilizzato in questo articolo. Quindi, un coagulogramma di sangue è la sua analisi per l'omeostasi. In altre parole, verrà studiato il sistema di coagulazione del sangue stesso.

La coagulabilità del sangue è il processo di ispessimento del sangue da una consistenza liquida allo stato di un cosiddetto coagulo. Questo è un fenomeno naturale, una certa reazione protettiva del corpo alla perdita di sangue. Lo stesso processo di coagulazione è regolato da sistemi così importanti come il sistema endocrino e nervoso.

Preparazione per i test

Come donare il sangue su un coagulogramma, cosa è necessario sapere? Prima di tutto, vale la pena dire che è necessario prepararsi a questa procedura in anticipo. Solo in questo modo i risultati ottenuti saranno corretti e saranno in grado di indicare la presenza di problemi o la loro assenza.

  1. Prima di prendere l'analisi non puoi mangiare per 10-12 ore. Questo è il motivo per cui questa analisi è stata presa al mattino. Al paziente viene detto che non è possibile fare colazione. Cioè, l'analisi è fatta a stomaco vuoto.
  2. La sera, il giorno prima di donare il sangue, al paziente veniva raccomandata una cena leggera senza cibi grassi, cibi affumicati, cibi fritti.
  3. Bevi al mattino prima che l'analisi sia possibile. Tuttavia, solo acqua pura senza gas. Caffè vietato, tè, succhi di frutta.
  4. Se il paziente fuma, deve astenersi dalle sigarette per un'ora prima di fare il test.
  5. I medici raccomandano: prima di fare un esame del sangue per un coagulogramma, è necessario bere un bicchiere di acqua pura (200-250 ml).
  6. Nel giorno dell'analisi, si sconsiglia di esagerare sia fisicamente che emotivamente.
  7. Immediatamente prima della raccolta del sangue, il paziente deve essere calmo, equilibrato. L'impulso dovrebbe riprendersi.
  8. Se una persona assume farmaci che influiscono sulla coagulazione del sangue, è necessario comunicarlo ai medici.
  9. Se il paziente non tollera il processo di raccolta del sangue, gli specialisti dovrebbero essere avvertiti anche di questo.

Come e da dove?

Se al paziente viene prescritto un coagulogramma, da dove viene il sangue? Il recinto sarà fatto da una vena. Il liquido risultante viene posto in provette (fino a una determinata etichetta), in cui è stato aggiunto un conservante il giorno prima.

  1. Il sito di puntura viene pretrattato con alcool (ma non etere!).
  2. La puntura viene effettuata solo dopo completa essiccazione dell'alcool.
  3. È meglio non applicare un laccio emostatico prima di prendere il sangue. Il fatto è che trasportare l'arto di una persona attiva la coagulazione del sangue, nel qual caso i risultati potrebbero essere distorti.
  4. Non sono consentite le prime 5-6 gocce di sangue nella provetta (ottenere tampone bagnato), poiché potrebbero contenere tromboplastina tissutale.

Importante: se a un paziente vengono prescritti diversi test, il sangue viene raccolto all'inizio per un coagulogramma, un fibrinogeno e un indice di protrombina.

testimonianza

Quando può essere prescritto un coagulogramma di sangue?

  1. Se il paziente ha problemi con la coagulazione del sangue.
  2. Questa analisi è necessariamente assegnata a pazienti che vanno in chirurgia.
  3. Se il paziente (paziente) ha un sanguinamento uterino o di altro tipo.
  4. Questa analisi è necessaria per quei pazienti che vengono trattati con anticoagulanti.
  5. Se il paziente ha una storia di infarto o ictus.
  6. Questa analisi è necessaria per le persone che hanno problemi con il fegato o il lavoro vascolare.
  7. Nelle malattie autoimmuni, è anche necessario donare il sangue per un coagulogramma.
  8. L'analisi è spesso assegnata a donne in gravidanza.
  9. Le indicazioni per la sua consegna sono le vene varicose degli arti inferiori.

Tempo di coagulazione

Tra i principali indicatori del coagulogramma si assegna il tempo di coagulazione del sangue. Quindi, i medici determinano quanto sangue scorre, ad esempio dal momento del taglio e fino al suo arresto completo. Spaziatura normale:

  • da 30 secondi a 5 minuti quando si tratta di sangue capillare;
  • circa 10-15 minuti, se è sangue venoso.

Questo indicatore consente di giudicare quanto bene le piastrine facciano fronte al loro compito. Quando la durata del sanguinamento da una ferita può essere aumentata:

  1. Con una mancanza di vitamina C nel corpo.
  2. Se per una certa ragione il numero di piastrine è ridotto.
  3. Se il paziente sta assumendo anticoagulanti per un lungo periodo di tempo - per esempio, il farmaco "Aspirina".
  4. Con emofilia o malattia del fegato.

Indicatori più veloci del sangue possono coagularsi se il paziente sta assumendo contraccettivi ormonali o prima vi è stato un forte sanguinamento.

Questo è un indice di protrombina. Questo indicatore è molto importante, in quanto consente di monitorare le condizioni del fegato. Il suo valore normale è 80-120%. PTI può aumentare nei seguenti casi:

  1. Se una donna è incinta (questo è normale).
  2. Se il paziente sta assumendo contraccettivi orali.
  3. Se c'è il rischio di pericolosi coaguli di sangue.

Se il PET è inferiore al normale, è pieno di sanguinamento per il paziente. E affinché questo indicatore sia entro i limiti standard, il paziente deve assumere la vitamina K.

Tempo della trombina

Quali altri indicatori sono importanti se al paziente viene prescritto un coagulogramma? Questo è il tempo di trombina. Normalmente, sono 15-20 secondi. Durante questo periodo, viene misurato il processo di conversione del fibrinogeno in fibrina. Se questo indicatore può essere ottenuto per un periodo più lungo, questo potrebbe indicare i seguenti problemi:

  • Fibrinogeno in eccesso nel sangue del paziente;
  • c'è una mancanza di proteine ​​nel corpo;
  • insufficienza renale grave sviluppata.

Se un paziente viene trattato con un farmaco come l'eparina, questo indicatore deve essere strettamente controllato. Come è designato in medicina? Coagulogramma di sangue - INR, ad es. atteggiamento normalizzato internazionale.

Questa abbreviazione significa "tempo di tromboplastina parziale attiva". Vale la pena dire che questo è l'indicatore più sensibile sulla coagulazione del sangue. Dimostra quanto rapidamente si forma un coagulo di sangue dopo l'adesione al plasma di cloruro di calcio o altri componenti. La frequenza normale è 30-40 secondi. Se il coagulogramma di sangue (APTT) è più alto del normale, ciò può indicare che il paziente ha un fegato malato o manca di vitamina K nel suo corpo.

Questo è un tempo di ricalcificazione attivato. Questo indicatore ti consente di scoprire come procede una delle fasi della coagulazione del sangue. Dati normali: da 50 a 70 secondi. Se le cifre sono più basse, ciò potrebbe indicare che il paziente ha uno stato di trombofilia. Se l'intervallo di tempo è significativamente più lungo, il motivo potrebbe essere il seguente:

  • una significativa riduzione del numero di piastrine nel sangue;
  • terapia con eparina;
  • uno degli stati critici: trauma, ustione, shock.

Concentrazione di fibrinogeno

Tasso normale: da 5,9 a 11,7 μmol / l. Può andare giù con varie malattie del fegato. Aumenta nelle seguenti situazioni:

  1. Se il paziente ha tumori maligni.
  2. In malattie infettive acute.
  3. Con una mancanza di ormoni tiroidei.

Questo indicatore sta per "complessi solubili di fibrina monomerica". Questo è un marker di coagulazione intravascolare. Dimostra il cambiamento di fibrina sotto l'influenza della trombina e della plasmina. Limite superiore del normale: 4 mg / 100 ml. Può cambiare a seconda delle stesse ragioni del fibrinogeno.

Trombotest

Cosa mostra un coagulogramma di sangue, se viene considerato un tale indicatore come trombotest? Permette di identificare la quantità di fibrinogeno contenuta nel sangue del paziente. Indicatori normali: trombotest 4o o 5o grado.

Tolleranza al plasma eparina

Questo indicatore indica la quantità di trombina nel sangue. In questo caso, sarà possibile vedere per quale periodo di tempo si forma un coagulo di fibrina nel plasma sanguigno (ciò dovrebbe verificarsi dopo l'introduzione di eparina nel sangue). Prestazione normale: 7-15 minuti. La resistenza dell'eparina al sangue diminuisce se il paziente ha problemi al fegato (15 minuti o più). Ipercoagulazione (tipica delle donne in gravidanza), presenza di cancro, malattie del sistema cardiovascolare e postoperatorio - questi problemi possono causare indicatori in cui la tolleranza del sangue è inferiore a 7 minuti.

Attività fibrinolitica

Questo indicatore consente di identificare in che modo il sangue può dissolvere autonomamente i coaguli di sangue. La fibrinolisi, che è nel plasma e può fendere la struttura di un coagulo di sangue, ne è responsabile. Se il paziente ha coaguli di sangue si sciolgono più velocemente del normale, allora ha il rischio di sanguinamento.

Figure del duca

Se il paziente ha bisogno di un esame del sangue per un coagulogramma, può anche essere studiata la durata del sanguinamento secondo Duke. In questo caso, il paziente sarà trafitto con un dito. La profondità di penetrazione della lancetta (strumento speciale) - 4 mm. Quindi circa ogni 20-30 secondi, una carta speciale del paziente rimuoverà le goccioline di sangue. Dopo aver rimosso una goccia, il medico prende nota del tempo durante il quale il successivo apparirà dalla ferita. In questo modo, il paziente viene controllato per la coagulazione del sangue capillare. Idealmente, questa cifra dovrebbe oscillare tra mezzo e due minuti.

fibrinogeno

Vorrei ricordare ancora una volta che il coagulogramma sta indagando - la coagulazione del sangue. È molto importante studiare la proteina sintetizzata dal fegato, chiamata fibrinogeno. In condizioni particolari, viene sintetizzato nel sistema ematopoietico in una sostanza così importante come la fibrina. Il normale contenuto di fibrinogeno nel sangue di una persona sana: 2-4 g / l. Quando gli indicatori possono essere abbassati:

  1. Se una donna ha tossemia durante il trasporto di un bambino.
  2. Se il paziente ha cirrosi epatica.
  3. Con forme molto gravi della malattia come l'epatite.
  4. Quando c'è un malfunzionamento dell'omeostasi.
  5. Con una mancanza di vitamine del corpo B o acido ascorbico.
  6. Queste percentuali possono diminuire se il paziente sta assumendo olio di pesce, anabolizzanti o anticoagulanti.

Gli indicatori di fibrinogeno superano la norma nei seguenti casi:

  1. Con infezioni acute.
  2. Con polmonite.
  3. Nei processi infiammatori
  4. Durante il trasporto del bambino.
  5. Dopo il parto
  6. Dopo le operazioni.
  7. Con un infarto o ictus.
  8. Dopo aver ricevuto ustioni.
  9. Come risultato di contraccettivi ormonali.

Importante: il fibrinogeno B deve essere negativo.

Retrazione del coagulo di sangue

Al momento della consegna di un coagulogramma di sangue, il tasso di questo indicatore dovrebbe essere compreso tra il 45 e il 65%. In questo caso, una diminuzione del volume di un coagulo di sangue, la sua riduzione insieme con il rilascio di siero di sangue è oggetto di studio. Le tariffe aumentano a causa dell'anemia. Diminuire se il conteggio piastrinico del paziente diminuisce o aumenta il numero di eritrociti.

Questo indicatore fornisce informazioni sul tempo di ricalcificazione del plasma. Norma: da 60 a 120 secondi. Questo è uno degli indicatori più importanti dell'omeostasi. Se il tempo è inferiore, possiamo dire che il paziente ha una coagulazione del sangue iperattiva.

Alcune parole sui bambini

È importante dire che nei piccoli pazienti alcuni indicatori differiscono leggermente dalle norme presentate sopra, altre in modo significativo. Quindi, per esempio, la quantità ottimale di fibrinogeno nel sangue di un bambino è di circa 1,25-3,00 g / l. Nello stesso momento in un adulto - 2-4 g / l. Bambini questa analisi può essere assegnata nelle seguenti situazioni:

  1. Prima dell'intervento
  2. Con sanguinamento frequente.
  3. Se ci sono sospetti di emofilia o altre malattie che colpiscono il sistema circolatorio.

Alcune parole sulle donne incinte

Per le donne che portano il bambino, questa analisi viene eseguita tre volte in 9 mesi (1 volta in ciascun trimestre). Questo è molto importante, dal momento che il sistema ormonale di una donna incinta cambia, il che influenza l'omeostasi (i cambiamenti non sono patologici, ma fisiologici, cioè normali). Inoltre, questo studio aiuterà a identificare il rischio di aborto o parto prematuro (che spesso si verifica a causa di coaguli di sangue). Nel primo trimestre, i tassi di coagulazione del sangue possono aumentare, avvicinarsi al parto - diminuire. Tutto questo è normale, perché in questo modo il corpo cerca di proteggersi da possibili sanguinamenti e grandi perdite di sangue. Se i risultati del medico non sono soddisfatti, la donna dovrà passare nuovamente questa analisi. Se alla donna incinta viene prescritto un coagulogramma (esame del sangue), la velocità degli indicatori sarà leggermente diversa rispetto a quella di una persona sana:

  1. Tempo di trombina: 11-18 secondi.
  2. Fibrinogeno: 6 g / l.
  3. Protrombina: 78-142%.
  4. APTTV: 17-20 secondi.

Se una donna è in una posizione, è molto importante per lei studiare un tale indicatore come la protrombina. La sua deviazione dalla norma può indicare che il paziente ha un rischio di rottura patologica della placenta.

Coagulogram: che tipo di analisi, interpretazione degli indicatori di emostasi

Coagulogram - un'analisi completa della coagulazione del sangue. Gli studi sul sangue venoso mediante il metodo della coagulometria aiutano a valutare la condizione e l'efficienza del funzionamento di varie parti dei sistemi ematici come la coagulazione, l'anticoagulazione e il fibrinolitico.

Gli indicatori di coagulazione o emostasiogramma sono studiati per valutare il possibile rischio di iper- e ipocoagulazione, rispettivamente, aumento e diminuzione della capacità di coagulazione del sangue, probabilità di coaguli di sangue o sanguinamento.

Come prepararsi per un test di coagulazione del sangue

Questo studio si svolge rigorosamente a stomaco vuoto, con una pausa dopo l'ultimo pasto per almeno 12 ore. All'ultimo pasto, si raccomanda di escludere i piatti piccanti, grassi e in scatola con un'abbondanza di spezie dalla dieta. Sono escluse dalle bevande solo acqua pura, non minerale, succhi, composte, bevande e alcol.

Immediatamente prima dell'analisi per 30 minuti, si raccomanda di evitare lo stress fisico, emotivo e mentale (camminare, eccitazione) e fumare.
Con il corso attuale o recentemente completato di trattamento con farmaci anticoagulanti, è necessario comunicare il nome, il dosaggio e la durata del trattamento a uno specialista.
Se nel processo di prelievo di sangue vi è una sensazione di nausea, vertigini, deterioramento della salute, è necessario informare immediatamente lo staff medico.

Come condurre l'analisi?

Il sangue venoso viene prelevato dalla vena cubitale senza applicare un laccio emostatico. Al fine di rispettare le regole della coagulazione, vengono riempite due provette, il biomateriale proveniente dal serbatoio di riempimento di seconda priorità contenente il coagulante deve essere studiato.

Dove donano il sangue per l'emocuogramma?

L'analisi del sangue per l'emostasiogramma viene eseguita in cliniche e laboratori pubblici e privati, questa analisi è tra le basi. Tutti i laboratori certificati con il set necessario di reagenti e attrezzature possono eseguire analisi per gli indicatori emostatici.
Il costo dei test dipende dal laboratorio e da una serie di fattori ematici valutati.

Quanti giorni è fatto un coagulogramma?

L'analisi del sangue diretta dura da 24 a 48 ore, il che è causato dalla necessità di valutare vari indicatori quando interagiscono con i reagenti a determinati intervalli. Con un carico di lavoro elevato di medici di laboratorio e la necessità di trasportare il biomateriale, il tempo di studio può aumentare.

In quali casi è prescritto un test per la coagulazione del sangue.

Indipendentemente dalla presenza di eventuali sintomi e segni di anomalie nella coagulazione del sangue, l'emostasi viene prescritta durante la preparazione per la chirurgia e durante il periodo gestazionale. Pertanto, viene valutata la probabilità di rischio di emorragia e formazione di coaguli di sangue in caso di pericolo di vita durante l'intervento chirurgico o il parto (naturalmente o durante il taglio cesareo).
Altre indicazioni per questa analisi sono:

  • gestosi di gravidanza, nonché aborti ripetuti;
  • lesioni con emorragia interna e / o esterna;
  • la presenza di una tendenza alla trombosi, trombosi, vene varicose dei vasi sanguigni, una tendenza al tromboembolismo;
  • infarto, storia di ictus, condizioni preinfarto, ischemia, aritmia;
  • patologia del sistema circolatorio;
  • disfunzione epatica;
  • controllo dello stato durante la terapia anticoagulante;
  • patologie emorragiche, anemia cronica, epistassi frequenti, mestruazioni pesanti, tra cui sangue nella scarica (urine, feci), improvvisa perdita della vista, ecc.;
  • terapia a lungo termine con farmaci anabolizzanti, glucocorticosteroidi, assunzione di contraccettivi orali;
  • visita medica di routine.

Componenti del sistema emostatico

Il sistema emostatico comprende sostanze biologiche e meccanismi biochimici che assicurano il mantenimento del sangue allo stato liquido, oltre a prevenire e fermare il sanguinamento. La funzione principale del sistema emostatico è di mantenere un equilibrio tra fattori di coagulazione e anti-coagulazione. Lo squilibrio si manifesta con ipercoagulazione (aumento della coagulazione del sangue, che porta alla formazione di coaguli di sangue) e ipocoagulazione (bassa coagulazione, che minaccia di sanguinamento prolungato).

La coagulazione del sangue è fornita da due meccanismi: esterno e interno. Quando si verificano lesioni tissutali e violazioni delle pareti dei vasi sanguigni, viene rilasciata tromboplastina tissutale (fattore III) che attiva il processo di coagulazione del sangue esterno. Il meccanismo interno richiede il contatto del collagene dell'endotelio delle pareti vascolari e dei componenti del sangue.

Indicatori e standard di emostasi

Durante la ricerca di indicatori, diversi laboratori possono utilizzare tecniche diverse. Pertanto, la velocità del processo di coagulazione varia da 5-10 a 8-12 minuti a seconda del metodo scelto (secondo Lee-White o secondo Massa e Margo). La valutazione della conformità alla norma deve essere eseguita in conformità con le norme del laboratorio specifico.

Test di coagulazione del sangue

L'analisi della coagulabilità del sangue è una parte obbligatoria dell'esame per l'individuazione di malattie del fegato, patologie venose, durante la gravidanza e viene eseguita prima dell'intervento chirurgico. Per ottenere risultati affidabili, è necessario prepararsi adeguatamente per il prossimo studio.

Un test di coagulazione del sangue completo può mostrare anomalie nel fegato e nelle vene.

Test della coagulazione del sangue - che cos'è?

Il test di coagulazione è chiamato coagulogramma, un emostasiogramma, che consente di rivelare le malattie latenti di molti organi interni. Con l'aiuto di questo studio di laboratorio, vengono monitorate le funzioni emostatiche - un complesso sistema biologico che è responsabile del mantenimento della viscosità ottimale del sangue, della distruzione tempestiva dei coaguli di sangue e dell'arresto del sanguinamento.

In questo caso, il sangue deve avere un livello di viscosità sufficiente a coprire il danno nelle pareti dei vasi in violazione della loro integrità.

La bassa coagulabilità è irta di grave perdita di sangue, morte e con aumento della densità del sangue, la probabilità di tromboembolia, infarto, ictus è alta.

È possibile effettuare un coagulogramma in una clinica pubblica o privata, il costo dipende dal tipo di analisi. La ricerca di base costa 350-1200 rubli, il prezzo di un'analisi dettagliata può raggiungere fino a 3 mila rubli. Esame gratuito fatto durante la gravidanza e nei casi di emergenza.

È possibile ricevere risultati dell'analisi su coagulability di sangue in 1-2 giorni.

Indicazioni per l'analisi

I medici raccomandano di fare un coagulogramma una volta all'anno a tutte le persone per scopi profilattici, per la rilevazione tempestiva di patologie nascoste. Per le malattie che sono caratterizzate da coagulazione del sangue, una diminuzione del numero di piastrine, è necessario controllare il livello di coagulazione su base mensile.

Quando è necessario fare un coagulogramma:

  • prima dell'intervento chirurgico per prevenire gravi perdite di sangue o coaguli di sangue;
  • con la comparsa di segni esterni di violazione dei vasi nelle gambe - vene varicose, trombosi;
  • se vi è il sospetto di un malfunzionamento nell'afflusso di sangue agli organi della piccola pelvi, dell'intestino, del tromboembolismo delle arterie polmonari, dello sviluppo della coagulazione disseminata all'interno dei vasi;
  • con frequenti emorragie dal naso, emorragie sottocutanee;
  • con gravi malattie cardiovascolari - ictus, infarto, ischemia, aritmia;
  • gravidanza, specialmente nella toxemia grave, prima del parto, taglio cesareo, per identificare le cause dell'aborto;
  • malattia epatica cronica;
  • artrite reumatoide, sclerodermia e altre patologie di natura autoimmune.

Se il naso sanguina spesso, è necessario un coagulogramma.

Il controllo regolare del livello di coagulabilità deve essere fatto durante l'assunzione di farmaci che riducono il sangue, i farmaci ormonali, gli steroidi anabolizzanti, mentre si trattano con le sanguisughe.

Le donne che assumono contraccettivi orali devono prendere un coagulogramma ogni 3 mesi.

Come prepararsi per lo studio

La preparazione inadeguata per un esame del sangue può avere conseguenze gravi o letali, quindi devono essere seguite semplici regole per evitare risultati falsi. Un coagulogramma viene sempre assunto al mattino a stomaco vuoto.

Come prepararsi per l'analisi:

  • non nutrire i bambini per 35-45 minuti prima della raccolta del sangue;
  • Un bambino sotto i 5 anni può avere un ultimo pasto 4 ore prima dell'esame;
  • 3 giorni prima dell'esame, cibi speziati, grassi, bevande alcoliche dovrebbero essere esclusi dalla dieta;
  • gli adulti dovrebbero astenersi dal mangiare per 12 ore;
  • la sera prima dell'analisi, si può bere solo acqua pura senza gas in piccola quantità, è severamente vietato bere tè e caffè;
  • mezz'ora prima di prendere il biomateriale, è necessario calmarsi, eliminare l'intenso sforzo fisico;
  • fumare il giorno dell'analisi non può essere.
Se il paziente sta assumendo anticoagulanti, questo deve essere sicuramente segnalato al tecnico di laboratorio.

Prima di fare il test, è permesso bere solo acqua senza gas.

Come superare un test di coagulazione del sangue

Il prelievo di sangue per determinare il livello di coagulazione è prodotto da una vena. La pelle viene trattata con una preparazione antisettica, una piccola puntura viene eseguita con una siringa o un sistema di aspirazione.

Il tecnico di laboratorio dovrebbe monitorare attentamente che le vene oi tessuti circostanti non siano danneggiati - se frammenti di tromboplastina penetrano nel materiale per l'analisi, ciò influenzerà negativamente il risultato dello studio. 2 provette sono riempite di sangue, la seconda parte viene inviata per l'esame.

Sangue per analisi della coagulazione prelevata dalla vena

Come test rapido, alcuni laboratori effettuano un'analisi della durata del sanguinamento per valutare lo stato delle piastrine: un ago viene perforato nell'anulare o nel lobo dell'orecchio con un ago speciale. Idealmente, in 2-3 minuti, sulla crosta dovrebbero apparire delle croste essiccate. Ma i valori compresi tra 1 e 9 minuti sono considerati validi. Gli indicatori di più di 15 minuti indicano la completa incoerenza del sangue, la presenza di gravi condizioni patologiche.

Caratteristiche della donazione del sangue durante la gravidanza

Il coagulogramma è incluso nella lista dei test obbligatori durante la gravidanza, perché una scarsa coagulabilità, come il sangue eccessivamente viscoso, è pericolosa per la vita della madre e del bambino.

Lo studio della coagulabilità nelle donne in gravidanza viene effettuato ogni trimestre, in presenza di malattie ematiche ereditarie, patologie del cuore, vasi sanguigni, fegato, fattore Rh negativo, l'analisi dovrà passare più spesso.

Un coagulogramma è un test di coagulazione del sangue che ti avviserà sulle patologie nascoste ed evidenti.

Un coagulogramma è uno studio complesso e dettagliato volto a determinare i principali fattori ematici che caratterizzano la sua capacità di coagulazione. La coagulazione del sangue è una delle funzioni di base che assicurano il normale funzionamento del corpo e la deviazione dai parametri normali di diversi parametri minaccia o aumenta il sanguinamento o una rapida coagulazione del sangue in grumi stretti. Valutando esaurientemente i dati del coagulogramma, un medico competente effettuerà una diagnosi nel tempo e prescriverà un trattamento, prevenendo lo sviluppo di ictus, infarto, patologie renali-epatiche e complicanze pericolose durante la gravidanza.

Coagulogram - che cos'è questo esame del sangue

Un coagulogramma è uno speciale esame del sangue di laboratorio che monitora il funzionamento dell'emostasi, un complesso biosistema volto a preservare il flusso sanguigno, mantenendo i processi di arresto del sanguinamento, sciogliendo densamente i coaguli densi (coaguli di sangue). Maggiori informazioni sull'emostasi.

Diversamente, l'analisi che investiga il lavoro di un hemostasis è chiamata un hemostasiogram.

Per mantenere le funzioni di base, il sangue deve essere:

  • abbastanza liquido da trasportare ossigeno e sostanze nutritive attraverso i vasi verso i tessuti e gli organi, rimuovere i prodotti di decomposizione e le tossine, mantenere il sistema immunitario e la termoregolazione;
  • avere un certo grado di viscosità per chiudere gli spazi vuoti in grandi e piccoli vasi quando feriti.

Se la coagulazione del sangue si riduce a valori critici, in caso di sanguinamento, questo porta a una massiccia perdita di sangue e alla morte del corpo.

Densità eccessiva e aumento della coagulazione (ipercoagulazione), al contrario, porta alla formazione di coaguli di sangue che possono bloccare i vasi più importanti (polmonari, coronarici, cerebrali) e portare a tromboembolia, infarto e ictus.

L'analisi dell'emostasiogramma è di grande importanza, poiché un sistema di emostasi correttamente funzionante previene sia la perdita di sangue potenzialmente letale che la formazione spontanea di trombi e il blocco del letto vascolare con coaguli di sangue.

Lo studio è considerato difficile, poiché per comprendere il lavoro del sistema di coagulazione del sangue, il medico deve essere in grado di valutare separatamente ciascun parametro e analizzare tutti gli indicatori insieme.

Un coagulogramma contiene un gran numero di parametri, ognuno dei quali riflette una funzione specifica dell'emostasi.

Esistono due tipi di emostasiogrammi:

  • semplice (di base, approssimativo, di screening, standard);
  • esteso (ampliato).

Lo studio di riferimento identifica o esclude il fatto di una violazione nel funzionamento del sistema di coagulazione del sangue. L'analisi aiuta a orientare in quale legame viene determinata la deviazione dalla norma, e quindi - se compare un sospetto sullo sviluppo della malattia, viene nominata un'analisi estesa.

Il coagulogramma standard comprende: protrombina in% Kvik o PTI, INR, fibrinogeno, APTTV, TV.
L'analisi dettagliata prevede uno studio approfondito, durante il quale non solo viene determinato il fatto di cambiamenti qualitativi, ma anche di indicatori quantitativi.

Un'analisi completa del coagulogramma viene effettuata tenendo conto dei numerosi fattori di coagulazione, la deviazione di ognuno dei quali dai valori normali porta a seri problemi. Senza questo, lo studio è considerato indicativo.

Oltre agli indicatori del coagulogramma di base, l'emostasiogramma espanso include TV - Tempo di trombina, Antitrombina III, D-dimero.
Oltre a questi, vengono eseguiti diversi tipi di coallogrammi standard, compresi alcuni indicatori necessari per valutare l'emostasi in condizioni note (prima dell'intervento chirurgico, durante la gravidanza, terapia anticoagulante).

A chi e in quali circostanze può essere nominato

Un emostasiogramma è assegnato a un paziente nei seguenti studi diagnostici, malattie, condizioni:

  • idea generale del funzionamento del sistema emostatico;
  • deviazioni dalla normale coagulazione del sangue;
  • operazioni programmate e di emergenza (per evitare il rischio di massicce perdite di sangue o, al contrario, trombosi attiva);
  • disturbi vascolari agli arti inferiori (trombosi venosa profonda, vene varicose), organi pelvici, intestino, embolia polmonare;
  • patologie emorragiche (emofilia, febbre emorragica, trombocitopatia, trombocitopenia, malattia di von Willebrand, epistassi frequenti, emorragie sottocutanee);
  • ictus, fibrillazione atriale, infarto, malattia coronarica;
  • gravidanza, parto, taglio cesareo;
  • tossicosi grave;
  • sospetto di DIC (coagulazione intravascolare disseminata);
  • diagnosi delle cause dell'aborto;
  • controllo del trattamento con anticoagulanti, fluidificanti del sangue (Warfarin, Dabigatran, Trental, Eparina, Clexan, Fraxiparin, farmaci a base di aspirina);
  • assumere qualsiasi pillola anticoncezionale (analisi 1 volta in 3 mesi), perché le sostanze che fanno parte dei contraccettivi orali possono causare trombosi acuta nelle giovani donne, portando spesso a condizioni gravi;
  • malattia epatica cronica, compresa la cirrosi; valutazione della funzione della sintesi di complessi proteici - fattori di coagulazione del sangue;
  • patologie sistemiche autoimmuni (lupus eritematoso, artrite reumatoide, sclerodermia);
  • assunzione di ormoni, steroidi anabolizzanti;
  • irudoterapia (trattamento con le sanguisughe) per prevenire le emorragie (sanguinamento, emorragia sottocutanea).

Come prepararsi per l'analisi

Il costo di un'analisi errata della coagulazione è un'emorragia potenzialmente letale o una sovrapposizione di vasi sanguigni con coaguli di sangue con alterazioni dell'erogazione di sangue a organi importanti.

Affinché lo studio sia credibile, sono necessarie misure elementari, che comprendono le seguenti regole di preparazione:

  • i bambini fino a 12 mesi di età non si nutrono nell'intervallo da 30 a 40 minuti prima della raccolta del sangue;
  • i bambini di 1-5 anni non devono essere nutriti nel raggio di 2-3 ore prima dello studio;
  • adulti e giovani pazienti di età superiore a 5 anni che smettono di mangiare 12 ore prima dell'analisi;
  • eliminare lo stress fisico e lo stress psicologico 30 minuti prima della donazione di sangue;
  • eliminare il fumo di tabacco 30 minuti prima dello studio;
  • Avvisare il medico sull'assunzione di anticoagulanti.

Dove posso donare il sangue per la coagulazione. Fascia di prezzo media

L'emostasiogramma viene eseguito da medici di laboratorio qualificati nella clinica, centro medico, laboratori, che hanno l'attrezzatura necessaria, i reagenti.

Il costo dell'esame è determinato dal tipo di coagulogramma (di base o espanso), dal numero di parametri da determinare e da 350 a 3000 rubli. I pazienti in attesa della nascita di un bambino si sottopongono a uno studio gratuito se hanno una politica OMS, poiché lo studio è classificato come obbligatorio durante la gravidanza.

Come è l'analisi

Sangue per emostasi prelevato da una vena. Il sito di prelievo del sangue viene disinfettato con un antisettico e perfora la pelle usando una siringa o un sistema di aspirazione. Non è consentito il trauma alla vena e ai tessuti circostanti per evitare risultati inattendibili a causa della possibile infiltrazione di frammenti di tromboplastina da tessuti danneggiati nel biomateriale per l'esame.

Con lo stesso scopo, 2 tubi sono riempiti di sangue, l'ultimo dei quali viene inviato per l'analisi.

Quanto tempo ci vuole: per quanto tempo aspettare i risultati

I risultati del coagulogramma vengono generalmente ottenuti dopo 1-2 giorni. Il termine di prontezza dell'analisi è collegato al volume dei fattori determinati, al carico di lavoro del laboratorio, alle specifiche del servizio di corriere.

Indicatori e standard di analisi negli adulti e nei bambini

Considerando che il processo emostatico viene valutato in diversi sistemi di unità e in diversi metodi, gli indici del coagulogramma nei diversi laboratori possono differire.

Non è pratico e nemmeno pericoloso analizzare un coagulogramma da solo, poiché lo specialista prende in considerazione una serie di fattori sconosciuti al paziente e la loro combinazione al momento di decifrare gli indicatori. A volte piccole deviazioni di alcuni indicatori sono pericolose e allo stesso tempo le deviazioni di altre non possono indicare una malattia grave.

Indicatori di decodifica - per cosa è responsabile e cosa significa

Valutando i parametri ottenuti nell'emostasiogramma, il medico è in grado di determinare la causa delle deviazioni dai valori normali e capire se si sono verificati a causa di una patologia nel sistema di coagulazione o a causa di altre malattie che mostrano indicatori simili nel coagulogramma, cioè per condurre una diagnosi differenziale.

Il tempo di tromboplastina parziale parziale (parziale) attivo è uno dei parametri più importanti dell'emostasi (altre abbreviazioni APTT, ART). Indica il tempo necessario per la formazione di un coagulo di sangue dopo l'introduzione di alcuni reagenti nel plasma sanguigno. I valori di questo indicatore sono direttamente correlati alle variazioni di altri indicatori dell'emostasiogramma.

Possibile patologia in caso di deviazione di APTT

  • basso contenuto di vitamina K, fattori di coagulazione, fibrinogeno;
  • prendendo farmaci anti-coagulazione, streptochinasi;
  • malattia del fegato, glomerulonefrite;
  • trasfusione di sangue in volume (trasfusione di sangue);
  • la presenza di lupus anticoagulante;
  • emofilia, sindrome antifosfolipidica, lupus eritematoso sistemico;
  • malattia di von Willebrand;
  • processo maligno attivo;
  • perdita di sangue acuta.

Livello del fibrinogeno (Fib)

Il fibrinogeno (fattore I) è una proteina speciale prodotta dalle cellule epatiche. Nel sito di rottura dei vasi sanguigni, si trasforma in filamenti di fibrina insolubile, che stabilizzano la massa del trombo, che ostruisce la nave, e rimane fissa fino a quando il danno non è guarito.

Condizioni e malattie probabili quando i livelli di fibrinogeno cambiano

  • fase postoperatoria;
  • la gravidanza;
  • Prendendo pillole anticoncezionali;
  • processi infiammatori a lungo termine;
  • aterosclerosi, fumo;
  • attacco di cuore;
  • lesioni con danno vascolare, ustioni;
  • reumatismi, nefrosi;
  • processi maligni;
  • bambini di età inferiore a 6 mesi;
  • l'uso di trombolitici (mezzi per la distruzione di coaguli di sangue), anticoagulanti e agenti antipiastrinici;
  • cuore, insufficienza epatica;
  • avvelenamento, compresi i veleni;
  • gestosi in donne in gravidanza, DIC;
  • complicazioni postpartum;
  • mononucleosi;
  • sviluppo aggressivo del tumore, leucemia acuta;
  • carenza di fibrinogeno.

Protrombina (fattore F II)

Si riferisce ai fattori di base della coagulabilità ed è una frazione inattiva della proteina, che sotto l'azione della vitamina K viene trasformata in trombina attiva, che partecipa anche alla formazione di un coagulo che arresta il sanguinamento.

Se c'è una deviazione dei fattori I - II dalla norma, essa minaccia lo sviluppo di entrambe le emorragie e la trombosi spontanea senza la presenza di danni e con la formazione di coaguli patologici che possono staccarsi dalla parete della vena o dell'arteria e bloccare il flusso sanguigno.

Per comprendere i cambiamenti nei processi di emostasi, determinati dalla concentrazione di protrombina, utilizzare i test di coagulazione:

  • PTI (indice di protrombina). Questo è un rapporto percentuale tra il tempo individuale necessario per un paziente per coagulare il sangue a un tasso di coagulazione temporaneo del plasma di controllo. Il valore normale di 97 è il 107%. La bassa frequenza indica un'eccessiva fluidità del sangue, malattie del fegato, carenza di vitamina K, assunzione diuretica, anticoagulanti. Lo spostamento patologico in grande stile (spesso - con l'uso di pillole anticoncezionali) indica un pericoloso ispessimento del sangue e la minaccia di formazione di trombi.
  • ON (rapporto protrombina) - l'indicatore inverso del parametro PTI;
  • INR (atteggiamento normalizzato internazionale). Mostra la velocità di formazione di un coagulo di sangue in percentuale. Un caso tipico che richiede una valutazione INR è il paziente che riceve Warfarin, Warfarex, Finilin, Sinkumar.
  • Tempo PTV o protrombina (PT, PV, RECOMBIPL-PT). Determina l'intervallo (in secondi) richiesto dalla protrombina per trasformarsi in trombina attiva.

Inoltre, Leggere Imbarcazioni

Panoramica dei bloccanti dei canali del calcio: descrizione generale, tipi di gruppi di farmaci

In questo articolo imparerai a conoscere i bloccanti dei canali del calcio e un elenco di questi farmaci, per i quali sono prescritte malattie.

Analisi del sangue degli indicatori di leggenda

Indici di eritrociti (MCV, MCH, MCHC): MCV è il volume medio dell'eritrocita in micrometri cubici (μm) o femtolitri (fl). MCH è il contenuto medio di emoglobina in un singolo eritrocita. MCHC - la concentrazione media di emoglobina nell'eritrocita.<

Una descrizione completa dell'aterosclerosi cerebrale: cause, trattamento, prognosi

Da questo articolo imparerai: come e perché si sviluppa lo sviluppo della malattia aterosclerotica dei vasi cerebrali, le manifestazioni e le conseguenze della patologia, quali metodi di trattamento esistono e quanto sono efficaci.

Il tasso e la deviazione del ROE nell'analisi del sangue

Continua a decifrare i risultati del conto emocromocitometrico completo. L'argomento di questo articolo sarà l'indicatore del ROE o del tasso di sedimentazione degli eritrociti.

Ulcere trofiche degli arti inferiori

Un'ulcera trofica è una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti nella pelle o nella membrana mucosa, che si verifica dopo il rigetto del tessuto necrotico ed è caratterizzata da un decorso lento, una piccola tendenza alla guarigione e una tendenza alla recidiva.

Compresse per il trattamento di spasmi vascolari cerebrali

Uno spasmo o altro, una contrazione convulsiva dei vasi sanguigni del cervello, è una grave deviazione dalla norma, che è un restringimento acuto dello spazio delle arterie attraverso l'attività contrattile dei muscoli della muscolatura liscia vascolare.